Imbecilli naturali e di ordine creaturale: Padre Livio Fanzaga

aprile 24, 2009

Mettiamola cosi’: se effettivamente l’umanita’ e’ stata creata con atto volontaristico come i soldatini di creta, o ancora deriva da un disegno intelligente messo in piedi dall’Onnipotente, Padre Livio Fanzaga dev’essere il classico scarto di magazzino che senza sapere come si ritrova una bolla di accompagnamento sul groppone, la sóla che anche artigiani scafatissimi scagazzano nei momenti di minore ispirazione.

livio-fanzaga-radio-maria-italy

Insomma, con un idiota imbecille come Padre Livio Fanzaga il disegno intelligente, e’ proprio il caso di dirlo, va a farsi benedire: se per l’uomo vale lo schemino del burattino di fango cui magicamente viene in dote il soffio dell’anima, Padre Livio Fanzaga invece assomiglia di piu’ a un pupazzetto di merda insufflato di miasmi irrespirabili.

Le posizioni del nostro gia’ le conosciamo, come sappiamo la sua orgogliosa fierezza cattolica, prodigiosamente virata sulla lotta alla melassa del politicamente corretto: i gay, tutti da mettere in galera; il terremoto in Abruzzo, un segno del Signore che ci vuole far partecipare dei valori della sua passione, quindi zitto e scava col sorriso; i bus atei, opera del demonio e chi sta senza dio, se ne accorgera’ quando gli viene il cancro.

In un paese normale, Padre Livio Fanzaga verrebbe esposto in quei circhi di provincia, scalcagnati, assieme a tigri spelacchiate e acrobati incapaci: il pubblico gli tirerebbe qualche nocciolina esortandolo “a fare il numero di Medjugorie”, o “a raccontare le ultime imprese del Maligno”. Pero’, essendo in Italia, non solo Padre Livio Fanzaga gode giustamente del seguito degli analfabeti, dei seguaci del terrone che si faceva le stimmate col mercurio cromo, e degli altri rincoglioniti, beghine inutili e segaioli del caso: no, in Italia per non farci mancare niente lo si finanzia pure con l’otto per mille, non ha forse detto Mario Giordano che la sua rassegna stampa e’ la migliore d’Italia? E dunque vuoi non dargli i soldi?

medj_r4c

Una testa di cazzo cosi’ clamorosa e’ esattamente quello che serve all’Italia: perche’ agli italiani piace farsi insultare e prendere per il culo, e la figura del matto, in quel sapiente crogiolo culturalista basato sulle vecchie paure che nel nostro paese andranno via sempre un po’ piu’ tardi rispetto agli altri, ed indugeranno col loro pleomorfismo felpato fino a che non restera’ un centesimo da versare alla chiesa cattolica, – dicevo, la figura del matto e’ quella che coincide col parresiasta, l’uomo che deve dire la verita’, anche se scomoda e a rischio della propria vita. E se ad alcune pecorelle del gregge non insuffli un po’ di arteriosclerosi e le rimodelli come questo patetico sbruffone e merdaiolo da osteria, dove sta il divertimento?

Quindi stiamo sereni: finche’ ci sono in giro giullari completamente rimbecilliti come Padre Livio Fanzaga, gente ignorante che non sarebbe buona neanche a spalare merda in una stalla e che, non sapendo un cazzo e non capendo un cazzo non sa fare altro che insultare nei suoi impuniti delirii, l’Italia restera’ saldamente ancorata a quella dolcissima e disperata utopia di vecchio paesotto ultracattolico lontano dalla globalizzazione, dalla contaminazione, dalla modernizzazione.

Un Italia che non solo e’ come e’, ma e’ come deve essere.

728 Responses to “Imbecilli naturali e di ordine creaturale: Padre Livio Fanzaga”

  1. ilmondodigalatea Says:

    In effetti basta un solo personaggio simile per far risultare palese che Darwion aveva ragione e il Disegno Intelligente non regge.

    • Michele Says:

      Tanto intelligenti certi personaggi degli show in tv e dei reality!!! Dio ce ne liberi e scampi.

    • Umberto Says:

      Per fortuna, volgari e maleducati come l’anonimo qui sopra sono rari. Per cui mi viene meno da vomitare nel leggerli…Per quanto tempo ancora siano vittime del diavolo, non possiamo saperlo, ma sarebbe meglio per loro pensarci bene prima di essere accolti nel suo regno, come loro lo desiderano…

      • Dio aiutaci Says:

        Non saprei cosa rispondere a persone come questa bestia, capisco che sia gay,e sicuramente un comunista tipo staliniano,
        ma perchè offendere, poveri i suoi genitori, che cosa hanno partorito, era meglio un aborto spontaneo. Dio Lo perdoni.

  2. gians Says:

    Mario Giordano, deve essere il figlio non riconosciuto del Fanzaga.

  3. anskij Says:

    @gians
    effettivamente si assomigliano. e’ proprio vero che la stampa e’ ormai cosa loro.

  4. Enrico Says:

    Condivido parola per parola. Ho ascoltato quel mostro per anni, quando lavoravo ancora in fabbrica, e ogni volta riusciva a farmi venir voglia di vomitare. E su radio maria non è il solo.

  5. jupiter Says:

    Gli imbecilli e ignoranti governati dal Male esisono per davvero.
    Basta imbattersi in pagine come questa.
    La vera merda dell’umanità qui ben esposta e rappresentata.
    Abbiate perlomeno il buon gusto di tenervela nella scatola cranica, visto che altrimenti rimarrebbe totalmente vuota.

  6. anskijeghino Says:

    @jupiter
    senti deficiente, la prossima volta prima di scrivere fatti un paio di cannoni così i deliri ti riescono anche meglio. e mi raccomando, non dimenticarti neanche di dire le preghierine, imbecille.

  7. jupiter Says:

    @ anskijeghino
    Appunto. Come volevasi dimostrare.
    Ah non scordarti di tenere sempre il cappuccio in testa. Meglio vedere un pezzo di stoffa che un pezzo di merda

  8. Falco Says:

    La superbia è una brutta bestia. Finché uno non ci rinuncia non vede la verità, non la capisce, non la comprende, non la accoglie. Ma dal suo cuore escono tramite la bocca solo male parole, accuse, insulti gratuiti, disprezzo, arroganza, e contribuisce a rendere il mondo sempre più pieno di odio invece che di amicizia. D’altra parte se uno è misericordioso, allora è veramente libero e conosce la verità. Ma se è superbo, odia la verità e non capisce neppure che ha perso la propria libertà per essere schiavo della propria vanagloria e del demonio. E se uno è superbo, come può ascoltare uno che viene a fargli conoscere la verità? Essere misericordiosi è la via giusta: se uno arriva e mi vuol convincere di una falsità, io lo perdono e rimango libero; se uno arriva e mi vuol far conoscere la verità, io sono capace di accogliere ciò che dice. Questo è “usare bene il cervello”. Questo è “essere razionali”. Pace e bene.

  9. Enzo Says:

    Penso che chi vomita tante atrocità nei confronti di Padre Livio non conduce una vita serena al punto di prendersela con chiunque, incluso se stesso e Padre Livio. In realtà la libera espressione di pensiero è cosa consolidata, ma ciò non è indice di denigrazione ed attacco diretto ad una persona. Chi denigra una persona di sfogare indirettamente le proprie angosce, lo faccia pure se alla fine guarirebbe dal proprio malessere. Anche se si pensa di non essere una creatura di Dio, quindi fatta da se, sarebbe opportuno per la legge naturale soffermarsi a guardarsi dentro e riconoscere se stesso, le proprie emozioni, i propri bisogni umani di amicizia e amore verso ciò che ci circonda. Non voglio offendere nessuno, ne dar consigli ma di una cosa sono certo: Padre Livio è una grazia concessa all’umanità per volere di Dio. Lasciamo da parte inutili rancori, maldicenze e quant’altro voglia ostacolare una professione di Amore per la vita terrena e spirituale; solo annullando i toni bruti si si rientra nei canoni naturali della vita e nel rispetto della dignità del prossimo.

  10. anskijeghino Says:

    Enzino, anche stavolta non hai capito un cazzo, magari ti sei dimenticato le pillole. Devi avere dei problemi seri, perche’ considerare quel patetico buffone testa di cazzo “una grazia concessa all’umanita’” vuol dire essere malati forte o avere delle aspettative talmente basse che se viene uno e ti da’ un calcio nei maroni gli dici grazie. Enzino dei miei coglioni, non sono io che insulto quel pagliaccio psicopatico, io rispondo alla sua arroganza ed al suo odio per i gay, per le donne, per chi non e’ cattolico. Non solo offende, ma prende anche per il culo, come quando si gasava per lo tsunami che aveva colpito gli infedeli. Quindi, enzino bello della mamma, continua pure a dire le preghierine e vai a fare in culo. Se vuoi far “rispettare la dignita’ del prossimo”, comincia a dirlo a quel pericoloso imbecille.

  11. Enzo Says:

    grazie … per i suoi “superiori insulti” … no comment.

    • Enrico Says:

      meno male che era padre Livio a insultare!!! uno che parla così sporco si presenta da solo! Carissimo, leggi il Vangelo e vedi cosa dicevano su Gesù Cristo! Gesù stesso disse: guai a voi quando tutti parleranno bene di voi; così infatti facevano i vostri padri con i falsi profeti!

  12. Michele Says:

    Bando, agli insulti, alle parolacce, alle porcherie. Padre Livio è seguito da due miliono di ascoltatori. Contano i risultati che certificano la verità. Gli ascoltatori aumenteranno sempre di più. L’amore di Dio per l’uomo è un messaggio vero, semplice, reale, profondo. La gente è stanca dei reality e del vuoto cronico che certa tv spazzatura quotidianamente ci propina.Qui qualcuno insulta ma dice ascoltavo sempre in fabbrica. Se veramente trovava Radio Maria orrenda, perchè non cambiava frequenza? Segno che qualcosa ci trovava.

  13. Michele Says:

    Trovate una parola di odio in quello che dice Padre Livio. Vi assicuro anche se tante volte commenta con un certo vigore non l’ho mai sentito scaglarsi con odio contro le persone. Casomai è chi lo vuole condannare a priori che legge nel suo messaggio cattiveria ed odio.

    • Marcy Rossi Says:

      Invece l’ho sentito dire tante bugie e lo fa con astio, altrochè! Un esempio? Ascoltate le sue rassegne stampa! Un paio di giorni fa ha detto che Hollande (komunista francese, secondo lui), ha fatto la guerra di Libia ed ora va in Malì)! E’ ossessionato dai “komunisti”, vede diavoli dappertutto. Ebbene, Io credo che il male esista, ma non può essere male a senso unico. Se piove sono i komunisti diabolici, se gli viene male ad un callo è colpa di Bersani, noto komunista. MAI una parola sulle porcate berlusconiane, anzi, dice sempre che “il governo precedente” faceva le cose giuste; legge sempre e quasi solamente “libero”, si lamenta per le troppe tasse, batte cassa perennemente e non accetta mai il dialogo, non certo quello violento e con turpiloquio, ma neppure quello garbato: è come silvio: chi non la pensa come lui è “komunista kornuto!”. E secondo me, ultimamente è pure mezzo rincoglionito: dice le cose tre volte, perde il filo del discorso, addirittura dicendo il rosario, sbaglia il Mistero da meditare. Anche io sono credente, ma penso che un uomo così faccia solo male: per piacere: aprite gli occhi!!!!

      • angelo Says:

        Mi sembri credente solo nelle tue risoluzioni,e condannatore degli “altri” in questo caso padre Livio,Non devi arrabbiarti se si parla male del comunismo,è stato il male peggiore che l’umanità abbia dovuto sopportare,non lo dico io ma i comunisti sinceri e pentiti di aver dato credito a quell’ideologia malefica e rinnegatrice di Dio.Michiedo come tu faccia a proclamarti credente e al tempo stesso comunista?E prima di dare del rincoglionito ad altri prova a risolvere la domanda che ti ho posto.saluti

      • Lorella Marchionne Says:

        Mi dici cos’è il comunismo per favore? Poi, dimmi cosa c’è di malefico nel comunismo,sono davvero “ansiosa” di sapere…

      • Alice Meraviglie Says:

        Si Angelo io credo che Livio Fanzaga sia un leghistadi bassa tacca.

      • Andrea Says:

        Lorella Marchionne, il comunismo va contro tutti i principi della religione, per farti qualche esempio è a favore delle nozze gay, dell’aborto, delle droghe e dell’eutanasia e di tante altre cose che vanno fortemente contro i principi cristiani. Se uno è comunista e si crede credente è un po’ confuso!!!

  14. Lory Says:

    Io lo ascolto e mi piace molto.

  15. Gavina Says:

    Quote da http://it.wikipedia.org/wiki/Livio_Fanzaga

    “…oggi Radio Maria è il più grande network radiofonico nel mondo, con 56 filiali che trasmettono in lingua locale in altrettanti paesi diversi.”

    “Nel Commento alla stampa del giorno[2], la più seguita trasmissione di Radio Maria con circa 1,7 milioni di ascoltatori giornalieri…”

    Per curiosità, quanti sono i tuoi utenti unici? 😀

  16. Brauttigan Says:

    “Padre Livio è seguito da due miliono di ascoltatori. Contano i risultati che certificano la verità. ”

    Quindi se 2 milioni di coglioni ti dicono: “Sai il sole in realtà non riscalda ma raffredda”, il sole effettivamente inizia a raffreddare la Terra? Andiamo bene…

    • Michele Says:

      Bando alle chiacchiere anch’io ho non bevo tutto quello che mi dicono ed ho una capacità di discernimento, ma nella vita contano i risultati e soprattutto quelli prolungati nel tempo danno credibità. E’ il tempo che dice tutto se qualcosa va bene o male. Radio Maria, prosegue senza soste anzi cresce sempre di più è questo il marchio doc, la prova del nove che senz’altro è qualcosa di positivo. E’ come nel calcio non conta chi continua a vincere a parole, ma chi la palla la butta nella porta avversaria il giorno della partita. La gente può dire tutte le cavolate che vuole continuare ad insultare, ma il bene che Padre Livio compie resta. Chi ascolta Radio Maria non è sciocco. Allora cosa dovremmo dire di tutti quelli che si perdono a vedere la tv spazzatura costituita dal Grande Fratello e da tutti quegli stup

    • Michele Says:

      Stavo per finire il mio messaggio dicendo che tutti i reality sono stupidi ed anche una certa tv che fa del gossip il suo baluardo. Ritengo il gossip una forma di demenza, poichè le persone che non sanno guardare nella loro vita, guardano in quella altrui.

    • Michele Says:

      TROVAMI UNA RADIO AL MONDO CHE RIESCE A PAGARE TUTTE LE SPESE PER SE E PER LE RADIO MARIA MONDIALI (OLTRE CINQUANTA) SENZA PUBBLICITA’ ALCUNA E RIESCE A FAR FRONTE CON LE SOLE FORZE DEGLI ASCOLTATORI A SPESE SEMPRE MAGGIORI. TROVALA E TI PAGHERO’ DA BERE. SE NON E’ UN MIRACOLO PER TE QUESTO TOGLITI LE FETTE DI SALAME DAGLI OCCHI.

      • Claudio Says:

        Solo l’aiuto dei fedeli…? Lomdice e lo ripete spesso anche il Sig. Fanzaga…però ahi ahi, lo sa che è peccato mentire? I milioni di euro che riceve dallo Stato? Se lo dimentica sempre accidenti…Fanzaga bricconcello…

      • Alice Meraviglie Says:

        Sono d’accordo con te Claudio, peccato che la gente butta via il cervello.

  17. Avio_1983 Says:

    Caro anskijeghino….
    dammi retta… lascia stare per ora le parole di padre livio… prenditi una bibbia e leggiti il catechismo della chiesa cattolica se vuoi capirci qualcosa con la religione. Io non sono un fervente credente, ma ti posso assicurare che per lo meno tentare di mettersi in cammino per seguire Gesù è la scelta migliore che puoi fare in questa vita. Molto probabilmente proprio tu in teoria saresti più pronto degli altri per credere.

  18. anskijeghino Says:

    @Michele

    Elevarsi spiritualmente ascoltando Padre Livio Fanzaga e’ come mettersi a dieta con una confezione famiglia di Condorelli.

    @Gavina

    Lo ignoro ne’ mi interessa. Tu intanto vai a fare i bocchini.

    @Lory

    Brava

    @Avio

    Prima di tutto caro Avio, Anskij e Ghino sono due persone diverse. Secondo, se avessi letto attentamente il blog, specialmente gli ultimi post, sapresti che io e Ghino le Bibbie le apriamo quotidianamente e siamo degli strenui difensori dei valori cattolici.

    • Michele Says:

      Le cavolate non mi interessano. Radio Maria semina molto bene ed anche tanti all’interno della Chiesa sono gelosi. Ci credo quando i progetti riescono nelle persone in cattiva fede suscitano gelosia ed invidia. Così è è stato e sarà.

  19. Worlock Says:

    PISCIATURO! XD in culo a lui e tutti i cristiani di merda

  20. Avio_1983 Says:

    Allora anskijeghino…. io ho letto il blog abbastanza rapidamente e mi è bastato per vedere, pur non rendendomi conto che siete due persone diverse, come trattate padre livio… fatevi un bell’esame di coscienza tutti e due perchè se foste degli strenui difensori dei valori cattolici dovreste cercare di sottolineare il più possibile le cose buone di padre livio a scapito di quelle cattive.

  21. massimo Says:

    Gesù Cristo è stato ucciso da gente come voi, pieni di odio satanico nei confronti di Dio e della Madonna.
    Se posso darvi un consiglio, non vi resta altro da fare che convertirvi, confessarvi e accogliere il Dio dell’ Amore.

  22. anskijeghino Says:

    @Avio

    Lo vedi Avio, tu stesso non sei un vero cattolico. Come ti permetti di affermare che Padre Livio fa anche delle “cose cattive”??? Non ci siamo, Padre Livio e’ la luce, sempre e comunque. Dovrebbe solo specificare, secondo me, chi sono questi “scienziati seri e preparati” che con le loro “ricerche avanzate” hanno dimostrato il disegno intelligente. Allora poi la Sua autorevolezza crescerebbe ancora di piu’.

    @Massimo

    Caro Massimo, non posso che riconfermarti che io e Ghino siamo due cattolici ma di quelli veri, non di quelli a mezzo servizio come se ne vedono tanti oggi. Altro che sedicenti cattolici da messa alla Domenica, io e Ghino vigiliamo sulla puntuale applicazione dei valori cattolici e siamo assolutamente intransigenti su questo. Che cazzo.

  23. Avio_1983 Says:

    Allora… scienza e fede sono due cose separate… la scienza tratta l’immanente, la fede il trascendente. Non ci sono contraddizioni tra queste due sfere. La scienza fa prodigi, e soprattutto ha il grande merito di essere universale, ma rimane pur sempre una conoscenza limitata e non assoluta poichè opera per modelli. Se vuoi degli scienziati che credono al disegno intelligente vai sul sito del CESHE e confrontati con l’opera di Crombette… o guardati l’ABA (association for Biblical Astronomers) oppure guardati cosa hanno scritto gli scienziati Bennett e Sungenis nel loro libro “Galileo was wrong”… ma senza andare fuori dall’Italia ti potrei citare Zichichi.

  24. fulvio Says:

    GRAZIE PADRE LIVIO SEI UN VERO UOMO DI DIO VI VOGLIO BENE

    • Michele Says:

      Condivido ampiamente, Padre Livio strumento nelle mani del Signore. Merita affetto, dice la verità per questo infastidisce molti che non sanno più come fare a contrastarlo. Volentieri gli metterebbero un cerotto sulla bocca. Ho letto che alcuni credono che Radio Maria sia in difficoltà economiche e che chiuda. Aspetta e spera, quando un progetto divino è nelle mani della Madonna non fallisce sicuramente.

  25. anskijeghino Says:

    @avio

    avietto, facevi una figura migliore a star zittino, come sempre del resto. ma chi cazzo credi di prendere per il culo con quei 4 buffoni? qualche predicatore dalle palle secche a forza di seghe, due apologeti cattolici, una societa’ di filosofi sfigati, zichichi quello delle interviste a vanity fair… mancano solo la roccella e langone. parlami delle loro pubblicazioni su “science”, o su “smithsonian”, oppure dei loro libri pubblicati da duke up e non da qualche tipografia di rimbambiti apologeti cattolici sulla carta velina della bibbia. avietto, ma le sai cento parole? ma ce l’hai la terza media??? e’ roba che si studia all’universita’ quella? aggiornati, vai a vedere i programmi di studio, guarda che non la insegnano neanche a tcu o smu. o forse la tua, dove hai imparato a fare il tornitore. o il vetraio. ma che buffone stordito, e io che sto a parlare con te.

    @michele

    …i progetti divini non falliscono mai, specialmente quando sono finanziati con l’otto per mille.

    • Michele Says:

      Ognuno può esprimere le sue opinioni, ma in questo caso ho il dovere di intervenire perchè si gioca proprio sulla disinformazione è se qualcuno ignora la realtà non può sparare cavolate. Radio Maria non beneficia dell’ì’otto per mille che invece è in favore della Chiesa, delle Sue Opere e del sostentamento al clero. A parte il fatto che anche l’otto per mille è una a libera donazione delle persone e nessuno ti punta la pistola se non firmi per la Chiesa Cattolica. Radio Maria è un’Associazione indipendente che segue la dottrina della Chiesa è al suo servizio ma economicamente fa da se e non è per nulla collegata alla Chiesa. A Radio Maria si può destinare il cinque per mille che comunque mi è stato detto che sono soldi che gli enti che nebeneficiano ricevono con estremo ritaredo in poche parole alle calende greche. Se Radio Maria contasse su questi soldi soltanto sarebbe già morta. Invece sono gli ascoltatori che con numerosi sacrifici in base a quanto possono le tasche di ciascuno mandano avanti senza sponsor una radio che fino a poco tempo fa costava parecchi milioni alk giorno senza contare chew le Radio Maria all’estero prima di muovere i primi passi verso l’indipendenza economica anche loro attingono da Radio Maria Italia.Queste sono le notizie vere. Smettiamola di parlare in maniera impropria di questo otto per mille e basiamo le eventuali critiche almeno su fatti veri.

      • anskijeghino Says:

        @michele

        stella d’oro della mamma, ma allora sei malato sul serio o sei veramente un coglione o piu’ probabilmente entrambe le cose. ma non lo sai, buffone, che la chiesa in realta’ riceve molti piu’ soldi da quelli che NON le destinano l’otto per mille? non lo sapevi che l’otto per mille di quelli che non mettono la crocetta viene ripartito proporzionalmente ed e’ una quota maggiore di quelli che scelgono? e indovina a chi va la fetta piu’ grossa? libera scelta i miei coglioni, idiota. vai, vai a prendere gli schiaffoni in missione per conto di gesu’, c’e’ caso che diventi piu’ intelligente. ma chi cazzo sei, i blues brothers?

      • Michele Says:

        Il donare l’otto per mille o meno è un diritto di scelta delle persone e se molti non lo esercitano non è colpa di nessuno. La Chiesa riceve una enorna enorme fetta dei soldi che nessuno ha scelto di destinare, perchè evidentemente si ritiene la sua opera di solidarietà molto meritoria.
        Lasciamo perdere se c’è qualche caso isolato di malaffare su cui subito i media anticristiani gettano luce per screditare la Chiesa, ma allora non teniamo conto di tutto il bene che i missionari operano nel terzo
        mondo? Certo verso la Chiesa è un atto dovuto riconoscere che è in prima fila nel progresso dei popoli specialmente africani se no rischiamo di credere ad una Chiesa solo come Crociate, Inquisizione e quanto altro di terribile ancora. Questa visione sciocca è quella che ancora molti
        nsegnanti sesantottini ed anticlericali ci propinano a scuola, come
        molti politici che hanno la pretesa assurda di eliminare le radici cristiane dell’Europa, dimenticando che scuole, ospedali, istituzioni di carità, bonifiche delle paludi sono avvenute grazie all’impegno degli ecclesiastici.
        Ripassino la storia e siano più obiettivi nelle loro conclusioni.

      • Michele Says:

        Se ritieni che l’otto per mille in favore della Chiesa viene dato in maniera ingiusta allora perchè secondo te nessuno contraro alla Chiesa fa
        qualcosa di concreto per impedire che ci sia per i Cattolici una
        distribuzione così copiosa? Evidentemente non hanno margini per farlo o non hanno motivi concreti, altrimenti credo che non lascerebbero nulla di intentato.

  26. anskijeghino Says:

    @michele

    mi sa che ti sei dimenticato le pillole, o ci sono gli infermieri che ti vengono a prendere. noi ci togliamo le fette di prosciutto dagli occhi, ma tu togliti quel crocefisso dal culo.

    • Michele Says:

      Dico solo una cosa: io esprimo pareri senza insultare ed usare termini offensivi che mi sembra che non facciano molto onore a chi li usa. Fatta questa necessaria premessa dico che non mi meraviglio di essere offeso difendendo Gesù e sforzandoni di essere cristiano, perchè proprio anche Gesù stesso ha detto che il discepolo non è di più del maestro e come hanno insultato me insulteranno anche voi. Aveva proprio profetizzato bene e nel Vangelo non c’è una virgola fuori posto. Se Lui il Figlio di Dio è stato preso a pesci in faccia, chi sono io più di lui per non avere la stessa sorte?
      Quanto alla mia salute ti garantisco che sto benissimo, sono un padre di famiglia con una figlia di tre anni, un piccolo in arrivo ed una mogle dolcissima. Le pillole non so neppure dove stiano di casa. Sono contento della mia vita ed auguro anche a te un ‘esperienza di Gesù vivo come milioni di persone al mondo lo conoscono. Ti garantisco che non lo lascerai mai più. Prova a pregarlo, vedrai se non ti esaudirà.

  27. Avio_1983 Says:

    Lo sapete anskijeghino qual’è il guaio più grosso???? E’ che voi vi professate cattolici. La gente che non sa nulla di religione sarebbe indotta a pensare che gente come voi rappresenti la religione cattolica. Piuttosto che sentir parlare gente come voi preferirei ascoltare per tutta la mia vita uno scienziato bigotto cattolico che mi dimostri che 2+2=5.

  28. fragola Says:

    Gesù dice,Beati voi quando vi insulteranno e viperseguiteranno e diranno male di voi a causa mia :quello è stato detto al nostro caro Padre Livio)Dio fa Grandi cose ma voi rimanete come ciechi non vi accorgete che non c’e una strategia piu bella di essere seguiti giorno per giorno come ti piace sera o mattina da voci che ti danno conforto ,radio maria e come una mamma se vuoi l’ascolti sa ti stanchi non l’ascolti, ma domani sai che se l’ascolti di sicuro ti parlerà di qualcosa che ti interessa e che ti apre il cuore. Amici come dice sempre Padre Livio ringraziamo Dio e preghiamo affinchè non ci salti mai in mente di giudicare male il nostro prossimo specialmente con quel linguaggio orrendo. La persona che ha insultato Padre Livio ha insultato anche tutti gli ascoltatori di Radio Maria .Se non ai letto niente del Vangelo ti prego di leggerlo perchè li troverai la vera risposta di quello che dici perche lo dici a chi lo dici: smettila quindi di insultare il prossimo.

    • Matteo Antiklericale Says:

      E tu leggiti Oddifreddi, magari ti si apre la mente !

      • GIOVANNA Says:

        POVERETTO ANCHE LUI! MA QUANDO APRI LA BOCCA FORSE AVVELENI ANCHE QUANTO DI BUONO POTRESTI GUSTARE MA RAGAZZO RAVVEDITI FINCHE’ SEI IN TEMPO, LA VITA NON TI APPARTIENE E’ SOLO UN REGALO . PER ORA MAL INDIRIZZATO MA IL TEMPO LAVORA E LA VITA A VOLTE E’ LUNGA PERCHE’ CI E’ CONCESSO DI CAMBIARE FINALMENTE E APRIRE GLI OCCHI. cOMUNQUE TI VOGLIO BENE

  29. fragola Says:

    se non avessi la mente aperta a ricevere il messaggio di Cristo non avrei detto quello che ho scritto ringrazio Dio di avermi dato la Fede e il coraggio di manifestarla non è facile combattere chi parla male come te,fratello.

  30. Avio_1983 Says:

    Volevo soltanto farmi spiegare una cosa da voi credenti (Assumo che seguiate onestamente la vostra religione). L’inferno è un posto infinitamente terribile… cioè qualsiasi cosa per quanto brutta la si possa pensare, l’inferno sarà ancora peggio. Ora la chiesa mi insegna che per andarci debbono essere soddisfatte 3 condizioni: 1. materia grave 2. piena consapevolezza 3. deliberato consenso…. Ma non sarebbe stato molto meglio non essere mai stati avvertiti sui dieci comandamenti? In questo modo non conoscendoli non li avremmo neanche potuti rifiutare. Magari la chiesa si sarebbe potuta limitare ad emanare semplici consigli di vita ispirati ai dieci comandamenti informando i fedeli che la pena nel caso peggiore potesse essere il purgatorio….

    • fragola Says:

      questa domanda che tu ai fatto è un pensiero che tanti cristiani si saranno certo fatto,sarebbe stato tutto più facile, invece Dio ci ha fatto conoscere come dobbimo fare una scelta, noi se scegliamo Dio dobbiamo sapere ciò che è bene e ciò che è male, la nostra scelta ci predispone alla Grazia Santificante questa Grazia Santificante aumenta con la pratica dei Sacramenti la Confessione la Comunione, poi stai certo che dopo questa scelta Dio farà tutto Lui non pensare che Dio non sappia quanto siamo deboli noi uomini,quando cadiamo nel peccato , dobbiamo aver dolore del peccato commesso dolore di aver offeso il nostro Dio, questo dolore che noi proviamo ti da la certezza che non approvi il male quindi e come se tu noon n acconsenti mai al male che ti capita di fare chiedi sempre perdono subito a Dio,o facendo in questo modo vedrai che piano piano vorrai di tua spontanea volontà evitare tutto quello che può esserti di disturbo eche ti fa peccare.Sappi comunque che Dio nella Sua Misericordia ha dato tante suggerimenti ai nostri fratelli più grandi (I Santi)per esempio se non conosci le preghiere di Santa Brigida sappi che Gesù promette di salvare dall’inferno
      se dirai quelle preghiere per un anno intero salverà non solo la tua anima ma anche quella dei tuoi parenti . Poi senpre nel messagio di santa Brigida ci sono altre preghiere che si dicono per dodici anni in questa preghiera Gesù promette la salvezza fino alla quarta generazione,e per la persona che le dice grandi grazie.E bene conoscere questo grande Amore che ci lega a Dio noi non dobbiamo pensare era tutto più facile se non avessimo avuto le leggi di Dio.Pensiamo invece come Dio in questo modo ci ha valorizzato facendoci scegliere sempre di amarlo e di essere da Lui ricambiati,te lo assicuro.

      • Avio_1983 Says:

        Allora innanzitutto solo ora apprendo da te l’esistenza di questo tipo di preghiere… questo mi porta in generale ad avere un enorme malcontento per tutte le persone che, secoli addietro, hanno dovuto rapportarsi con la fede ignorando questioni che papi o chi per loro hanno aggiunto SOLO dopo. Questa mancanza di equità generazionale non penso non possa parecchio infastidire un onesto credente con retta coscienza visto che in ballo c’è la vita eterna… tu poi parli di libertà dataci da Dio nella scelta… e io aggiungo…di nuovo, questa scelta non poteva riguardare solo paradiso/purgatorio??? contestandomi questo punto dai l’impressione di non comprendere tu stesso quanto possa essere terribile l’inferno… è un qualcosa che nessuno si meriterebbe!!!

  31. fragola Says:

    caro fratello Avio capisco benissimo

    • fragola Says:

      questa e la realtà dobbiamo farcene una ragione rientra tutto nei piani di Dio creatore. Lui ci ha indicato la via nulla toglie che Dio è AMORE.Bisogna capire bene che Dio si è fatto uomo per salvarci questo cosa vuol dire?Perchè GESU ha dovuto patire con quella morte a soli 33 anni?per salvarci dall’inferno e dalla nostra inquietudine,senza GESU la vita è un inferno perciò seguiamo GESU e saremo salvati.Proprio ieri mi hanno regalato un libretto molto interessante che potresti leggere e una cosa molto particolare si tratta della testimonianza di una persona che è ( morta ) Gesù l’ha giudicata . Lei puo raccontare tutto quello che ha visto e sentito mentre era morta ma Gesù le ha concesso di vivere e racconta la sua esperienza questa signora si chiama GLORIA POLO ho trovato un suo sito digitando il suo nome ma occore leggere il libretto per vedere la MISERICORDIA che GESU ha per noi non disperiamoci e preghiamo per i fratelli che non credono, il libretto si intitola:DALL’ILLUSIONE ALLA VERITA'” SONO STATA ALLE PORTE DEL CIELO E DELL’INFERNO” leggilo perchè e toccante la persona interessata confessa tutti i peccati che aveva commesso era consapevole di aver fatto tanto male ma non voleva andare all’inferno.

  32. ELISABETTA Says:

    QUANTO ODIO CHE LEGGO..CERTO CHE CON GLI INSULTI E I PAROLONI CAMPATI QUA E LA’ SI PUO’ ATTIRARE UN PO’ DI PERSONE…., PERSONE, MI SPIACE, NON DOCUMENTATE..PIU’ CHE ALTRO PERSONE CHE NON SANNO COSA SIGNIFICHI AMARE E SPESSO SI RITROVANO IN BLOG COME QUESTI (O NELLA VITA), SENZA CARATTERE, SENZA XSONALITA’, A SEGUIRE LE SCIOCCHEZZE, DI UNO/A CHE SI ATTEGGIA A RABBIT, ARRICCHITE DA INSULTI E QUALCHE PAROLONE PRESO A CASO DAL VOCABOLARIO O X SENTITO DIRE…MI SPIACE VEDERE CHE CI SIA COSì TANTA GENTE, RAGAZZINI E NON, CHE NON RAGIONANO CON LA PROPRIA TESTA…O CON IL CUORE.

  33. gdawetr Says:

    Ma quanto siete satanisti….

  34. fulvion tilottin Says:

    Io ho stima di padre livio Ma lui una volta disse :io gli atei li farei tutti a fette Lui passava in una via dove ci sono molti atei e e pensava se fossi il Padreeterno (per fortuna non lo E’e meno male )li sterminerei tutti ah ah ah ah ah Ma Padre livio dov’e’ la carita’ cristiana? preghiamo x loro anche se dicono baggianate….grazie e Merry Christmas…

  35. fulvion tilottin Says:

    padre livio anche in Lei c’e’ il peccato originale anche Lei e’ stato morsicato dal falsario dal tentatore dal serpente come tutti noi del resto….di Immacolata ce ne sta Una Soltanto.L’Immacolata S.vergine Maria madre di Dio….capito……………….??????ciao e buon natale nonm mangiamo troppo panettone …..

  36. Celestina Says:

    Ho letto solo le prime cinque righe di questo pseudo articolo. MI FATE SCHIFO. Abbiate un minimo di rispetto per la fede altrui. La fede non è un imposizione ma un dono, una libera scelta. Nessuno ti obbliga a credere, è qualcosa che nasce dall’anima.

  37. lalla Says:

    Gesù, il figlio di Dio, nostro Salvatore e Signore, benedica Padre Livio e radio Maria, che è la voce dolcissima della nostra Madre celeste. Auguro a tutti, specialmente a chi insulta la fede, di incontrare Gesù, magari attraverso radio Maria!
    Pace a tutti i cuori, nasca Gesù in questo mondo pieno di odio.

  38. fragola Says:

    sapete quale è il problema? avete creato un blog per parlare male di Padre Livio. Tutto per giudicare quello che fa quello che dice, ma non sapete che con lo stesso metro che giudicate sarete giudicati da Gesù Cristo?Questo dice Gesù nel vangelo quindi e meglio per noi non giudicare nessuno.Se a qualcuno da fastidio quello che dice Padre Livio lo riferisca a lui stesso . Non si può pensare che parlando male di Lui le persone cambino opinione su Padre Livio perchè NON SIAMO TUTTI UGUALI datemi retta solo Dio può fare questo. Chiedo perciò se le persone che hanno fatto il titolo di questo Blog. lo cambiano se non altro per dimostrare a Dio che non vogliono più giudicare Padre Livio.BUON NATALE.

  39. Betty Says:

    Mi pare che l’unico che offende e anche pesantemente, sia solo tu,se tu fossi come Padre Livio, probabilmente saresti più amato e rispettato. In te c’è tanto dolore e rabbia e questo mi dispiace, però sei sulla buona strada, perchè per criticare così tanto un uomo, vuole dire che lo ascolti, quindi cerca di aprire bene le orecchie quando parla e capirai che le stupidate sono le cose che pensi tu.Fai respirare la tua povera anima, che hai messo sotto vuoto e regalati un Santo Natale perchè Cristo che tu lo voglia o no è nato, nasce e nascerà anche per te. Per quanto riguarda la modernizzazione e la globalizzazione, beh per come fanno andare le cose nel mondo, preferisco starne fuori e continuare a credere solo in Dio. Buon Natale e Buon Anno a tutti soprattutto alla tua anima.

    • anskijeghino Says:

      brava betty, come al solito hai capito tutto. noi cattolici siamo fieri di te. buon natale e buon anno soprattutto alla tua grande anima e al tuo grande cervello che fortunatamente non è sotto vuoto. troverai grandi doni sotto l’albero: sono sicuro che sarà la volta buona che gesù ti porta in dono almeno la seconda media. per la terza dovrai aspettare, ma non disperare perche’ a gesù piacciono i casi disperati. tu intanto prega però, e soprattutto ascolta padre livio.

  40. Betty Says:

    sarà fatto sicuramente (ascoltare PADRE LIVIO).Per quanto riguarda la scuola, non penso mi verrà chiesto il titolo di studio quando sarà ora, ma le opere portate a termine nella vita.Auguri per quello che presenterai come conto finale(non tocca a me giudicare, ma non vorrei essere nei tuoi panni).

    • anskijeghino Says:

      cosa vuoi betty, a ognuno il posto che gli compete. io friggerò nelle fiamme dell’inferno ma almeno potrò farmi due chiacchiere con qualche grande scrittore omosessuale o filosofo gnostico. tu invece andrai in paradiso assieme a quegli stronzi che cantano con gli angeli e dissertano di virtù teologali: ma visto che non hai neanche la terza media, spero per te che ci sia qualche parrucchiera o sartina nei paraggi, così potrai parlare di messe in piega e punto croce. adesso vai a mettere su le polpette, ché se non fai la brava donnina di casa padre livio s’incazza.

  41. fragola Says:

    anskijeghino tu non sei cattolico,il tuo parlare è sbasfemo, le persone che leggono questo blog l’avranno di sicuro capito vuoi dar scandalo facendo credere che i cattolici sono come te.Uno cattolico non parla dell’inferno come di sndasre a fare una passeggiata o fare una chiaccherata sa che in quel posto si soffre per aver rinunciato a Dio, e non c’è più via di ritorno.Allora hai creato questo blog per trascinare dietro a te persone all’inferno? Chi legge cerchi di capite Gesù ci dice pure non date le vostre perle ai porci.Noi stiamo perdendo tempo a parlare con te. Fai come vuoi contento tu nessuno ti pùò aiutare fai affidamento su te stesso e alla tua innata intelligenza.

  42. jupiter Says:

    Asky e ghigno, voi siete cattolici, (e piu che cattolici mi sembri un dissociato), come io sono una batteria per auto.
    Ma fa il piacere…! Che cosa è che ti rode dentro così tanto ? Anche se si vive lo stesso bene, senza conoscerti, un pò mi spiace: chissà che vita grama fai, con tutto l’odio che covi dentro..! Ma forse non è nemmeno colpa tua. Poveretto, chissà che infanzia hai avuto. Hai mai conosciuto in vita tua qualcuno che ti ha voluto bene ? Forse, non solo non conosci il significato di voler bene, ma non conosci nemmeno la parola. L’unica cosa che sai fare è schiumare rabbia come un cane tignoso, ed insultare. Ma ricordati che i tuoi insulti – come il tuo odio – rimbalzano e sempre ricadono su te. Chiudi questo blog, dammi retta, l’immagine che stai dando di te stesso non è poi così gratificante, credimi. Tra l’altro il tuo gioco è fin troppo scoperto… te l’ho già detto… il cappuccio (e sai bene a QUALE cappuccio mi riferisco…), sarebbe meglio te lo continuassi a tenere in testa anche di giorno, non solo di notte… meglio vedere solo un pezzo di stoffa che … una faccia come la tua. Sogni d’oro

  43. anskijeghino Says:

    @jupiter
    non è proprio azzeccato il parallelo che hai tracciato tra la tua persona e la batteria per auto. infatti le batterie per auto a qualcosa servono, tu invece non servi letteralmente a un cazzo. vai a riprendere tua mamma dalla strada, va’: di notte l’ho vista spesso tra le mignotte e il”cappuccio” me lo metto solo quando la devo inculare.

  44. gengi Says:

    Calma, se date spago a questo poveraccio fate il suo gioco, lasciatelo cuocere nel suo brodo,come disse Gesù chi ha orecchie per intendere intenda.

  45. Lu Says:

    Complimenti per il tuo articolo, superlativo direi.. eloquente in ogni singola offesa e disprezzo.. non mi impiccio di cattolici e non, penso solo che dalla tv spazzatura siamo passati al “web 2.0 spazzatura”.. è vero che internet è l’ultima vera libertà, ma te sei caduto proprio nell’indecenza, c’è un limite a tutto.

    E’ vero siamo in Italia, la Repubblica delle banane, ma tocca anche a te ringraziarla, poichè ti permette di scrivere testi del genere e pubblicarli online.. in altri paesi saresti sbattuto in galera per molto meno te lo assicuro, ma qui le leggi sono fatte di carta già nel reale, figuriamoci nel virtuale, mi imbarazza credere che sei un italiano.. ah ma è vero tu sei moderno..

    • anskijeghino Says:

      grazie amore, troppo buono. e ti prego: non farci mancare in futuro i tuoi sensazionali contributi, la tua geniale sensibilita’ impreziosisce questo blog in maniera straordinaria, anche se data la raffinatezza, il respiro e la corposita’ dei tuoi ragionamenti che abbracciano filosofia, storia e diritto sarai senz’altro uno che contribuisce a riviste e grandi giornali. e poi, se tu ti meravigli che io sia italiano, io invece del fatto che tu sia italiano non mi meraviglio per niente.

  46. mery Says:

    anskieghino non si capisce dove vuoi arrivare, io non sono un intellettuale e parlo semplicemente ,cosa vuoi ottenere col tuo blog? stai passando il tempo perche ti annoi? poi quando devi offendere tiri fuori : la storia ….hai fatto la terza media?…..ma non pensi che le persone devono essere rispettate, sai cosa ti dico?forse tu sei lo strumento che Dio usa per far rilevare i mali che ci sono intorno a noi.Cerca di essere più intelligente,rimedia e chiedi scusa alla persona che hai offeso.Quarda che nel regno di Dio puoi entrare anche tu solo devi cambiare direzione, stai camminando sulla strada grande, cerca quella stretta lavora per cose buone, lascia perdere le cattiverie vedrai che potrai essere contento anche tu.

  47. conrad Says:

    beh insomma ho letto il blog, ho letto i commenti, ho ascoltato livio sulla radio.

    conclusione? e’ un coglione patentato. giuro che se lo incontro lo mando a casa del suo amichetto con l’aureola con un calcio rotante nei denti.

    chi lo segue e’ piu demente di un sasso.

  48. Jambo Says:

    continua la carellata di insulti ai cattolici e a padre Livio.
    Ma cosa volete mettere i cristiani nei forni crematori come hanno fatto agli ebrei?

    chi siete? cosa volete?

    Se non accettate la Misericordia di Dio che si manifesta in tutti i campi

    dovrete subire la GIUSTIZIA
    di Dio che vi porterà lontano dove non si potrà più fare niente per rimediare quindi INFERNO.

    Preoccupatevi di questo anzichè di Padre Livio e ripassate il Vangelo
    ,dove Gesù dice che se gli uomini non loderebbero Dio i sassi lo loderebbero.

  49. conrad Says:

    Purtroppo caschi molto male Jambo. Ti sfido a trovare un laico che conosca la Bibbia e i Vangeli meglio di me. E’ proprio dopo averli letti e studiati che sono arrivato alla conclusione che sono una MAREA DI STRONZATE, e mi continuo a stupire come possa la gente ancora credere a questa MAREA DI STRONZATE. La risposta che mi do e’ che il mondo e’ pieno di dementi, e gente come Livio sfrutta la poverta’ intellettuale di quella gente PLAGIANDOLA. Quindi a morte Livio e tutti i suoi amici.

    • conrad Says:

      Ah, e cmq, a me non da il minimo fastidio se uno e’ credente e se lo tiene per se. Quello che scatena le mie ire violente e’ vedere la gente che non arriva a fine mese ma paga le tasse ANCHE per tenere accesa una radio dove un povero ignorante dice che lo TSUNAMI e i TERREMOTI sono il volere di dio, che i gay sono MALATI, o altre PUTTANATE del genere. E’ questo quello che mi irrita.

      • conrad Says:

        E poi ha una faccia talmente odiosa che ispirerebbe legnate sulle gengive anche se professasse figa gratis per tutti. Evita commenti sulla figa gratis perche’ tanto ne becco molta piu di te (uno dei vantaggi di essere atei e’ che puoi essere poligamo, sprecare tutti gli spermatozoi che vuoi e trapanare qualunque buco, davanti e dietro… piaceri che il vostro benevolente dio non vuole che proviate)

  50. Jambo Says:

    SI DOVREBBE RISPONDERTI PER LE RIME MA NON CI SAREBBE PIU FINE.
    PECCATO HAI STUDIATO PER NIENTE VIVI PROPRIO COME IL LEONE NELLA SUA GIUNGLA.
    ALMENO IL LEONE E LIBERO NON COME TE CHE SEI SCHIAVO
    DI TE STESSO E POI
    SE UNA MATTINA TI ALZI E INVECE DI ASCOLTARE PADRE LIVIO TI SVEGLI ALL’INFERNO

    .SEMBRA UN BLOG PER REDIMERTI MA FINIAMOLA SEI UNA PERSONA CATTIVA NON MERITI NIENTE.

    QUARDA CHE OLTRE AI DISASTRI ECOLOGICI ATTRIBUITI AI CASTIGHI DI DIO , C’E PURE L’AIDS
    CHE FA STRAGI
    RIFERITO A QUELLO CHE HAI DETTO DI FARE,COL SESSO

    I CONSIGLI BUONI DEL VANGELO ALLUNGANO LA VITA
    E LA PROLUNGANO PER L’ETERNITA’

    TI CONSIGLIO DI DIRE ALLA SERA PRIMA DI DORMIRE UN BEL ATTO DI DOLORE
    COSI PUO DARSI CHE INVECE DI SVEGLIARTI ALL’INFERNO TI SVEGLI IN PURGATORIO
    DOVE PENSO DOVRAI RESTARCI UN BEL PO’. AUGURI

    , .,

    • conrad Says:

      Pensa che per un momento ho pensato che tu stessi parlando sul serio!

      Non sono una persona cattiva, anzi, sono un imprenditore che tutti i mesi REGALA tempo e soldi a chi ne ha bisogno perche a differenza tua NON SONO UN IPOCRITA. Non credo che tu abbia preso il treno e sia venuto in Abruzzo quando c’e’ stato bisogno. Forse non sei venuto perche sulla bibbia non c’e’ scritto.

      Poi, non mi svegliero’ all’inferno, sai perche? NON ESISTE! Al di la di questo, dato che hai tirato in ballo l’AIDS, perche il tuo Papa dice di non usare il preservativo, che sarebbe un ottimo deterrente per la malattia? Hai appena dimostrato la tua ignoranza. E’ piu importante salvare qualche miliardo di spermatozoi o un bambino nato e cresciuto? IPOCRITI! E’ controllo mentale e nemmeno ve ne rendete conto.

      Testa di cazzo.

      • mary Says:

        non raccontare i tuoi meriti a noi dopo averci detto i tuoi peccati

        ,raccontali a Dio
        perchè Dio esiste e tu sei solo con te stesso e combatti per convincerti di quello che dici,

        comunque se e vero quello che hai fatto Dio stesso ti prenderà per i capelli anche all’ultimo momento di vita e ti salverà
        non sono certo le parole delle persone che ti convertono ma Dio stesso.
        Ti assicuro che a Dio fa molto piacere se tu hai dato soldi e tempo per i bisognosi
        ,le opere di misericordia che tu hai fatto se è vero saranno ricompesate con altrettanta misericordia da parte di Dio stesso,
        ma correggiti nel tuo parlare osceno.

        Chiedi a Dio il dono della Fede ,ascolta la voce che ti porta a fare il bene come tu hai detto che hai fatto

        .comunque meno male credevo peggio non bisogna mai disperarsi.

        Ti consiglio di leggere le vite dei santi
        di domandarti

        perchè ci sono nel mondo tante chiese cristiane nel mondo

        perchè ci sono stati i martiri e ce ne son ancora.

        .perchè ci sono i papi i sacerdoti
        perchè nel mondo appare la Madonna?

        perchè l’umanità combatte il male con il bene
        perchè dobbiamo lavorare soffrire malattie?

        come vedi non è difficile,questi quesiti
        ti muovono l’anima e ti dicono,credi in
        Dio e al Vangelo,

        le parole di Gesù sono la VERITA’
        la VITA la VIA sono parole consolanti che danno un senso alla nostra vita.

        risposte concrete e speranza per la nostra vita terrena,

        infatti io stesso non dispero che tu fratello ti ravveda, perchè credo che Dio e Grande nella sua misericordia,

        se vuoi incomincia a usare un linguaggio corretto perchè come fai tu mette in evidenza un forte disagio psicologico

        come di una persona che si fa forte con le parolacce, è sbagliato

        perchè aiuti i fratelli come ai detto in abruzzo e poi offendi le persone?

        questa è una grossa contraddizione
        che induce a pensare che quello

        che racconti non sia vero.
        conclusione
        Vai da Gesù il vero Maestro, troverai solo pace e amore consolazione
        ,
        quando tutti ti sbatteranno la porta in faccia avrai da consolarti nel cuore di GESU’.

        leggi la storia di GLORIA POLO :DALL’ILLUSIONE ALLA VERITA’
        “SONO STATA ALLE PORTE DEL CIELO E DELL’ENFERNO”

        E-mail avemariapienadigrazie@yahoo.it
        massimo 331 9956399
        opuscolo non commerciabile.

  51. conrad Says:

    Ho due lauree, se uso un linguaggio scurrile lo faccio coscientemente e con cognizione di causa. So parlare italiano, anche bene, se decido di non farlo e’ proprio per far trapelare il fastidio che sentire questi vostri discorsi ipocriti mi suscita. Ma dove sta scritto che le parole di Gesu e dio sono la verita’? Voi l’avete accettata senza accendere il cervello, altrimenti ditemi come potreste accettare quel che c’e’ scritto in un libro dove la gente vive 600 anni o ti autorizzano ad ammazzare a pietrate la gente se la pensa in modo diverso da te.

    Comunque, dato che pare che non abbiate capito (e la cosa non mi stupisce affatto), non mi da fastidio il vostro essere cattolici o credere in dio o farvi i frullati con le carote. Non me ne fotte un accidente. Evitate di dirmi “cerca dio” tanto io sono ateo e ateo resto, DIO NON ESISTE, e’ tutta una questione di chimica e fisica, il fatto che non riusciamo a capire “da dove veniamo” e’ semplicemente perche essendo creature di questo universo non lo possiamo comprendere appieno, per definizione, ma cio’ non ci autorizza a pensare che ci siano gli angioletti e le creature divine. E’ troppo semplice, e se lo pensate vi pongo automaticamente a un livello intellettuale molto inferiore al mio. In sostanza se credi in dio io ti considero uno stupido, ma senza offesa. Questo solo per dire che e’ inutile che mi dai consigli su cosa devo cercare o se mi devo redimere: non ti do ascolto perche ti considero molto limitato. Detto’ cio, il motivo per cui mi scaldo, e’ che esistono persone (livio) che possono plagiare la gente facendo uso di un mezzo come la radio per dire “spero che ti venga un cancro” oppure “gli atei li ammazzerei tutti” o “in abruzzo se la sono cercata”. E’ un criminale, va zittito.

    Non ho bisogno di dimostrare a te “quanto sono buono” xche sono andato ad aiutare in abruzzo, anche perche non sono affatto buono, se avessi saputo che c’era uno come livio sotto le macerie, puoi star SICURO che ce lo lasciavo.

  52. mary Says:

    va bene ho capito resta quello che vuoi vivi e lascia vivere però lascia in pace gli altri cioè Padre Livio,
    se tu sei libero di dire quello che dici anche gli altri sono liberi ti pare?

    comunque non devi infastidirti se qualcuno vuole
    aiutarti a trovare Dio e perche lo Spirito stesso Di Dio attraverso le persone ti vuole convertire,tutto qui.

    e bello sapere di avere un Padre cioe Dio ma non ti arrabbiare .cambio argomento.

    ti faccio sapere che uno scienziato che era ATEO
    si è ricreduto dopo aver fatto delle scoperte scientifiche addirittura poter dimostrare la sopravvivenza della nostra energia dopo la morte

    che per i credenti sarebbe l’anima.Lo scienziato
    si chiama Kostantin Korotkov,ha usato una foto camera ”
    CAMERA KILIAN” dice è UNA FINESTRA APERTA NELL’IGNOTO. SI E POTUTO OTTENERE LA “PROVA SCIENTIFICA” DI UNA CERTA SOPRAVVIVENZA DOPO LA MORTE,FISICA,i russi stanno continuando a studiarla questa scoperta se ne parlava già negli anni 70
    EDOARDO BRATINA,
    un’altro scienziato fisico e matematico che ha studiato all’universita di Padova e Trieste Venezia e radioelettronica a Parigi ha detto che la scoperta
    e di incalcolabile portata
    il grande valore sta nell’aspetto fisiologico e rivoluzionario perche per la prima volta si è potuto vedere
    la “prova scientifica”di una certa sopravvivenza dopo la morte,.se si cerca su internt puoi saperne di piu se ti interessa . saluti.

  53. all Says:

    sono finito su questo sito per caso. non pensavo che in rete si trovassero ancora pezzi di merda e figli di troia come voi….mi fate tanta pena e se dipendesse da me vi eliminerei con un colpo alla nuca. siete solo dei froci di merda impotenti perche senza coglioni. andate a fare in culo voi e le vostre famiglie marce di vomito. W Padre Livio e W Radio Maria!!!!!

  54. anskijeghino Says:

    capisco che sia dura se tua mamma fa le pompe ai cavalli e tuo babbo si fa inculare dai marocchini. ma forse sono messi cosi’ perche’ avere un figlio minorato mentale e’ dura per tutti. io non ti sparerei alla nuca ma solo perche’ non vali il costo del proiettile, andresti meglio come cibo per maiali: beniteso, se non gli fai schifo dato come sei messo. ciao pezzente di merda.

  55. all Says:

    crepa frocio di merda…io mi chiavo una strafiga che nemmeno ti sogni e ho piu soldi di quanti la tua famiglia di sifilitici storpi ne abbia mai visti nelle ultime 100 generazioni. il solo fatto che tu scriva qui sopra dimostra che sei solo uno zero di merda

    • anskijeghino Says:

      come no. sarai alto un metro e un citofono e per chiavare aspetti le briciole di marrazzo, che pero’ ti fanno pagare doppio perche’ sei peloso, autistico e bruttissimo. dura essere dei super-perdenti cattolici eh?

    • conrad Says:

      Idiota ci hai appena scritto anche tu. Quanto sei illogico e irrazionale. Ti schiaccio come uno scarafaggio con i miei scarponi antinfortunistici. Ti chiavi le strafighe, sei pieno di soldi, poi scrivi w radio maria. Sei proprio un troll che ha barattato il proprio cervello per un sacco di letame.

  56. jambo Says:

    Sentite un pò vergognatevi chi scrive queste cose non merita replica state dimostrando di non avere cervello e state facendo un gioco pericoloso non solo per le vostre anime ma anche per il vostro intelletto danneggiando l’immagine di una persona in particolare che avete scelto come capro espiatorio ( P LIVIO)

    vi sentite soddiafatti adesso che avete detto tutte quelle sporcizie?finiamola vi dico solo questo riferito ad un certo AVIO che si domandava perche esiste L’INFERNO, esiste perche è il posto dove devono andare quelli che parlano in quel modo,
    troppo facile dire tanto Dio non esiste posso fare e dire quello che voglio,ride bene chi ride ultimo dice un proverbio,i nostri capelli sono tutti contati DIO NE CONOSCE IL NUMERO,per questo vi dico da credente FINITELA con questa spazzatura.dovrete rispondere a Dio e agli uomini se continuate con questo linquaggio ho sentito qualche giorno fa che non si devono fare minacce sui siti potreste vedere arrivare la polizia a casa vostra .Per questo vi dico siate civili avrete solo da quadagnarci.

    • conrad Says:

      Si esatto nonno livio e’ la nostra CAPRA espiatoria, e siamo molto soddisfatti di aver leso la sua immagine. Aspettiamo con ansia il giorno in cui potremo ledere anche il suo misero organismo.

      Ma soprattutto… che cazzo centra il numero dei miei capelli?

      • jambo Says:

        rispondo alla tua domanda :Non temete oloro che uccidono il corpo ma non possono uccidere l’anima;temete piùttosto colui che pùò far perire l’anima e il corpo nella Geenna .
        non si vendono forse due passeri per un soldo? Eppure neanche uno di loro cade a terra senza il volere del Padre Vostro.

        Ma quanto a voi,perfino i capelli del vostro capo sono tutti contati
        non temete dunque voi siete da più di molti passeri.
        chiunque perciò mi riconscerà davanti agli uomini io pure lo
        riconoscerò davanti al
        Padre mio che è nei cieli.Ma chiunque mirinnegherà davanti agli uomini io pure lo rinnegherò davanti al padre mio che è nei cieli. dal vangelo di matteo cap.10 vers.28/33

  57. conrad Says:

    Ma padre livio le minacce se le cerca. Scommetto che gira con la scorta quel demente. E fa bene. Se lo incontro, uno sputo in pieno volto non glielo leva nessuno, e se siamo in un posto isolato, magari anche qualche cartella in faccia.

    All, sei un bimbo cattivo, non ti puoi chivare le strafighe, perche senno gesu bambino si offende se sprechi i tuoi spermatozoi… non farlo piu, non farti neanche le seghine, puoi vendere su ebay il microscopio che usavi a tal scopo… sfigato.

    cmq jambo, lascia perdere, la tua e’ una battaglia persa in partenza, come tutte le vostre ridicole battaglie da cattolici per benisti ipocriti. mi fate un ridere che neanche potete immaginare… dio che pacchia che al mondo esistano dei deficienti come voi, non avete idea di quanto permettano a noi con un cervello di vivere meglio.

  58. jambo Says:

    sei tu il demente di questo blog…. tu e quelli che per farsi grandi devono raccontare i loro appettiti sessuali …. tanto per farsi vedere che sono occupati a far qualcosa nella vita…. , scifoso…… lo sai dove devono stare quelli che parlano così…..,coi maiali a squazzare in mezzo al fango……Cosa vuoi capire tu di come deve essere un cristiano.cattolico…. schifoso,…. non so quanti anni hai ma se avrai la fortuna di arrivare a ottanta anni ne riparleremo quando la testa ti traballerà e tremerai tutto con le consequenze della vecchiaia vediamo se parelerai ancora cosi…. schifoso….spero che incontrerai presto qualcuno che ti suona, magari con qualche ceffone,non sarebbe male aiuta tanto a migliorarsi sai! altrimenti povero CITRULLO che sei…. il mio gatto e più intelligente di te…. infatti sa scegliere le cose buone dalle cattive quando fa qualcosa. Tu credi di aver trovato la tua panacea e di essere a posto col resto del mondo….Fai quello che vuoi…. e non ti impicciare dei cattolici.. ti ripeto … capito?…chi ti da l’autorità di criticare cosi il mondo della Chiesa? ho capito…. tuo padre satana egli ti da questa autorità… schifoso… sai cosa devi fare? come dice Gesù a chi da scandalo…… .mettiti una pietra al collo e gettati in mare perchè hai gia fatto troppo rumore.. schifoso…..il tuo cervello? si e atrofizzato proprio nella parte sinistra dove si sente il senso di colpa quello che tu non sai cosa è capito?…..cambia mestiere finchè sei in tempo….ricordati l’atto di dolore la sera prima di dormire, potresti avere un avvenire migliore se lo dici cioè Purgatorio anzichè Inferno. .

    • anskijeghino Says:

      ecco, appena gli tocchi l’identita’ sessuale vanno fuori di testa. gia’ questo/a non si capisce se e’ uomo o donna – (jambo? nancy?) dev’essere un seguace di marrazzo e delle calze pompea. se non ci fossero invasati cattolici rincoglioniti e cosi’ disastrati, bisognerebbe inventarli.

      • jambo Says:

        x anskijeghino
        penso che ci puoi arrivare se ti sforzi un pò senza vomitare mi sa che hai almeno una settantina d’anni stai forse nell’anticamra dell’alzaimer?vedi un pò le cose che dici?

    • conrad Says:

      jambo ti giuro sei il meglio! a parte che vai tranquillo, l’han capito tutti che non parli sul serio, sei un comico nato. pero’ quasi quasi sembra che ci credi in quel che dici. L’atto di dolore prima della nanna poi e’ geniale. La pietra al collo la lascio per Livio dato che e’ lui lo schifoso che da scandalo con quello che dice, poveretto, oltre a una faccia da schiaffi e a un’accento da cazzotti nello sterno, ha anche un microcefalo della dimensione di un escherichia coli… voi siete sicuramente suoi seguaci dato che dite lo stesso livello di puttanate. E’ divertente insultarvi, io sono qui, lavoro, porto avanti la mia impresa, alla fine della giornata guardo le mie azioni, scopro che ho guadagnato qualche migliaio di euro che potro’ spendere in beni materiali per me e per qualcuno meno fortunato di me ma MERITEVOLE in modo da sentirmi in pace con me stesso (no, voi non rientrate in questa categoria, il requisito minimo e’ avere un cervellino un minimo funzionante), penso alla chiavata che mi faro’ qualche ora piu avanti, poi rispondo a voi e mi faccio pure due risate. Siete solo dei batteri del mondo, omuncoli insulsi fastidiosi ben pensanti, che sono cosi pusillanimi da accettare quello che la nonnina gli ha detto da piccoli (“dite le preghierine senno gesu bambino ti punisce”) e vivete una tristissima vita imparanoiati dall’inferno.

      Ti racconto una barzelletta. Un tipo muore (ad esempio Livio) e va all’inferno. Arriva Satana e gli dice “UEE!! Grandissimo! Ben arrivato! Vieni che ti faccio fare un giro… Vedi qui abbiamo le sale da gioco…. Qui c’e’ il bar, tranquillo e’ tutto gratis… Senti se ti vuoi divertire con qualche diavolessa indiavolata, li c’e’ tutto lo spazio che vuoi non fare complimenti eh…” Livio non ci crede e dice, “cavolo non pensavo che l’inferno fosse cosi figo…” poi intravede una porticina, con dentro fiamme e fuoco, e gente che sbraita di dolore. Al che dice “ah! lo sapevo! ecco il vero inferno… Satana mi volevi fregare” e Satana “ah, quelli? Tranquillo, quelli sono i Cristiani, a loro piace cosi!”.

      E’ tutto nella vostra testa, che purtroppo per voi, non funziona.

  59. mary Says:

    continui a scherzare sull’inferno sbagli il tuo astuto amico(il diavolo) sa proprio prenderdi dal lato giusto e dalla tua debolezza cioè il sesso.tu confondi il libertinaggio sessuale col l’amore vero quello che per il nostro vero bene.
    non confonderti pensando che i cristiani siano personaggi da compiangere anzi lottano per avere un vero amore nella vita che non ti abbandona per andare dietro alle cose effimere del mondo. non sai niente di vita ascetica …altro che comico… io parlo sul serio non ti ho detto di dire l’atto di dolore per scherzo devi farlo perche stai in un grande pericolo per questo sto continuando a risponderti solo perche sei stato generoso con i fratelli dell’abruzzo per questo quello che ti dico può aiutarti io ho motivo di dirtelo perche ho avuto la grazia di credere tu no ma GESU’e buono cerca i suoi figli che gli sono costati sangue e umiliazioni,Lui ci ha redento.
    sai quanto ha sofferto Gesù… per una sola anima LUi avrebbe dato la vita quindi quell’anima potresti essere tu.Cambia dammi retta la vita col tempo ti farà cambiare idea ti suggerisco di informarti meglio sull’inferno non hai letto nulla a riguardo mi pare,e poi ci sono le persone che nella vita non
    sono state fortunate Hanno sofferto fame e miserie queste persone cosa credi che vogliono , avranno l’amore di Dio solo questo loro sperano e lo avranno .vedi il vang. BEATITUDINI.

    una suora JOSEFS MENEDEZ ha raccontato le rivelazioni avute da Gesù in persona le sue discese all’inferno. il libro che riguarda questo argomento si intitola COLUI CHE PARLA DAL FUOCO .

  60. conrad Says:

    Mary vai tranquilla se a te non piace trombare sono solo problemi tuoi. A me il sesso piace eccome, come Gesu’ darebbe la vita per una sola anima, io per una sola trombata mi passo l’eternita’ all’inferno, vai tranquilla.

    Dato che continui a citare l’abruzzo, ti dico che l’inferno vero e’ quello, anche se e’ solo un esempio. L’ho visto coi miei occhi, la gente che perde i familiari, la casa e il lavoro, quello e’ l’inferno, non quello che dice una suora tossicodipendente che si cala etti di anfetamine e crede di parlare con dio. Cosa cazzo vuoi che ti dicano sull’inferno, secondo te qualcuno e’ andato all’inferno poi e’ tornato per scriverlo in un libro? Se tu DAVVERO ci credi, per me la conversazione termina qui, non stare manco a rispondere, non vedo cosa ho da spartire con una decerebrata del genere. Se credi a loro, allora allo stesso modo devi credere a me quando ti dico che l’inferno non esiste. Ne io ne loro abbiamo elementi per dimostrarlo, quindi siamo allo stesso livello. Davvero incredibile, siete il tumore della societa’ con la vostra grettezza e superficialita’.

    E’ inutile che mi citi il vangelo, lo conosco per filo e per segno, di sicuro meglio di te. Proprio per questo io ho capito che sono cazzate, mentre tu sbrodoli saccenza, che purtroppo invece e’ poverta’ intellettuale. Aprite gli occhi e non sprecate la vostra vita.

    Lascia che ti dica una cosa, tutto sommato c’e’ un motivo per cui, forse, sotto sotto, vi invidio: voi quando avete dei problemi, entrate in chiesa, dite le vostre preghierine a mani conserte, e uscite belli rinvigoriti e felici. A noi con un cervello questo lusso non e’ concesso. Quando i vostri neuroni smetteranno di ballare la macarena, leggete Bertrand Russel, “perche non sono cristiano”, per capire cosa intendo.

    Ah, stavo per dimenticare: Livio devi morire!

    • mary Says:

      orbene ti ringrazio…. ti ringrazio delle tue umiliazioni continue verso i credenti non sai che
      valore hai dato alle mie parole.grazie… ancora e grazie non per dire! ma veramente… un cristiamo se non è umiliato non è cristiano… .Noi ci conformiamo al nostro Salvatore GESU CRISTO e scontato pre noi avere questo trattanento per questo siamo
      . come dici tu sollevati quando andiamo in chiesa.
      voglio solo dirti quello che provo ad essere cristiano, provo una gioia così grande sin da ora che sto in questa terra ,che se anche come dici tu non esistesse nulla dopo la morte… la mia vita vissuta con la speranza di un Dio è vissuta al massimo della gioia, quindi tutto questo è rivelazione la GIOIA AUMENTA CON LA CERTEZZA CHE DIO C’E’

      Voglio raccontarti un episodio veramente accaduto a me.Qualche anno fa feci una piccola operazione al piede,era proprio irrisoria tanto non mi preoccupavo…..Siccome avevo fifa dell’anestesia locale chiesi se mi facevano l’anestesia totale quella più leggera pur di non vedere l’operazione…. Così fecero, al momento che fecero l’anestesia dissi questa preghiera… GESU ti affido il mio Spirito…. sentii salire il liquido dell’anestesia fino al cuore ….Orbene Vidi GESU’ vestito di bianco con i capelli color marrone chiaro era sul lato sinistro rispetto a me e mi vegliava ….,io quando lo vidi gli dissi ANDIAMO non ricordavo nulla della mia famiglia Lui mi domando? e tuo figlio? risposi allora no . Avevo lasciato a casa un bimbo di nove mesi che era la mia gioia,e lo avevo consacrato a GESU e chiaro. l’anestesia mi aveva portato ad un passo dalla morte perche non riuscivo piu a svegliarmi e avevo avuto, ne sono sicura per qualche istante un arresto cardiaco,per cui mi è successo quello che ti ho raccontato.

      .
      Ecco per me Gesù esiste ed à vivo io l’ho incontrato. nella mia vita ho sempre ricevuto attraverso le preghiere quello che chiedevo secondo la volonta di Dio si intende.. perciò ti dico d’ora in avanti ti ricorderò nelle mie preghiere, anzi proprio oggi il 2 del mese è dedicato alla preghiera per i non credenti quindi sei avvantaggiato.Mi riferisco ad una richiesta fatta dalla madonna a Medjugorje la nostra cara mamma .ciao fratello non augurare il male mai a nessuno se vuoi ricevere a sua volta il bene nella vita.
      non far soffrire troppo i cristiani mi raccomando.

    • anonimo Says:

      Ma quarda un pò che prepotenza e arroganza dire a delle persone che si sforzano ogni giorno di fare la volontà di Dio che sono il tumore della società.
      Sai come si dice al mio paese?Il mio porco si è messo i quanti.Con questo ho detto tutto.

  61. Pietropaolo Says:

    Sono perfettamente d’accordo con Fragola: Gesù dice,Beati voi quando vi insulteranno e viperseguiteranno e diranno male di voi a causa mia.

    Gli insulti stolti e banali che compaiono in questo blog contro Padre Livio e Radio Maria non fanno altro che aumentare la ricompensa celeste riservata a questo prete e questa radio portatori di luce e di verità nelle coscienze allo sbando in questa società sempre più atea, materialista, priva di qualsiasi valore morale e spirituale. Ma questi insulti scivolano via come gocce d’acqua su una incerata, senza intaccare minimamente la voce forte e possente di Radio Maria e del suo umile servo padre Livio. Concordo poi pienanente con padre Livio quando definisce Emma Bonino “un perfetto esempio di anticristiana”: ogni volta che la Chiesa esprime un giudizio cristiano contrario alle vedute “laiche” della esponente radicale e dei sui amici, ella non parla mai dicendo “la Chiesa ha detto”, “Il VAngelo di Gesù dice”, ma usa con disprezzo il termine “Il Vaticano dice…immischiandosi nelle vicende politiche dello stato italiano”. Per lei non esistono nè la Chiesa, nè il Vangelo, nè Gesù; ma tutto quello che viene citato dalle sacre scritture contro i cosidetti principi “laici” (divorzio, aborto, eutanasia, matrimonio legalizzato fra gay) lei lo etichetta immancabilmente come interferenza vaticana verso lo stato.I radicali si dicono per principio “non violenti”, forse non useranno bastoni e bombe Molotv, ma la loro violenza verbale, il loro disprezzo e il lo spirito di sopraffazione verso le ideee diverse degli altri, secondo me li rende subdolamente ancora più violenti degli estremisti sia di destra che di sinistra.

  62. Pietropaolo Says:

    In questo blog ci sono tante parolacce, insulti,dichiarazioni piene di odio.
    Penso che il modo migliore per tutti (anche per te Anskijeghino’s) , per riacquistare una dimensione di rispetto tra persone, ed una pace interiore che ci faccia vivere in una prospettiva di amore e non di odio, sia proprio quello di rivolgerci ancora una volta alla Regina della Pace : AVE MARIA, PIENA DI GRAZIA,IL SIGNORE E’ CON TE. TU SEI BENEDETTA FRA LE DONNE, E BENEDETTO è IL FRUTTO DEL TUO SENO, GESU’. SANTA MARIA,MADRE DI DIO, PREGA PER NOI PECCATORI,ADESSO E NELL’ORA DELLA NOSTRA MORTE. AMEN. “REGINA DELLA PACE, PREGA PER TUTTI, ANCHE E SPECIE PER I NON CREDENTI”
    Pietropaolo

    • anonimo Says:

      non rispondete in questo sito dove non c’e ritegno per la morale e civiltà.non date le vostre perle ai porci , lascia che i porci vivano in brago dice un certo DANTE .

  63. Marco Says:

    Certe cose che ho letto sono disumane…..ha ragione Padre LIVIO: che dice che regna sempre di più il male….preghiamo che è meglio.

  64. riccardo ploti Says:

    Scusa, ma per “paese normale” intendi l’unione sovieitica dei bei tempi andati o le varie cina, cuba, nord corea, o iran di oggi?

    Cmplimenti

  65. gOAZ Says:

    Questo blog è fenomenale,non potevo trovare descrizione migliore di quel fottuto cerebroleso di fanzaga che vomita idiozie a non finire.Qualche volta la sera mentre torno a casa dal lavoro lo ascolto facendomi qualche sana risata ma rendenondmi conto allo stesso tempo di come questi imbecilli cattolici-cristiani ancora credano a certe favolette da ormaai 2000 anni!!!

    • anonimo Says:

      modera i termini col dire imbecilli alle persone Normali poi quarda se invece non sei a posto tu che segui……. radio maria ed il Fanzaga……… invece di ascoltare altre radio che magari la pensano come te ,non sei forse tu il celebro leso?????? che perdi il tuo tempo a sparlare di una persona che non dovresti ascoltare?????? ma se non ascolti come fai poi a sparlare????come sei intelliggente!!!!!!!!!complimenti poi sai le favolette sono quelle di biancaneve e i sette nani capito????? CRISTO è maestro di vita che ci invita a vivere una vita di pace e di vero amore capito???? non lo riconosci????? leggi il vangelo e vedi cosa ti risponde Gesù … nemmeno lui riconoscerà… te mi piace il VANGELO perchè è sempre attuale la Parola di Gesù Cristo anche dopo 2010 anni ci da risposte INCOMPARABILI che religione Soave!!! che religione Sublime!!!! che religione Giusta!!!! Dia sia lodato per tutte le cose che ci ha rivelato per mezzo di suo figlio Gesù il nostro Salvatore.

      • conrad Says:

        Scusa che lingua parli? non si capisce un cazzo di quel che scrivi. L’unica cosa che sono riuscito a capire e’ “leggi il vangelo gne gne gne”… ok facciamo un gioco, io ti do da leggere un pezzo di carta igienica su cui scrivo che IO sono il signore dio tuo e che mi devi adorare per il resto dei tuoi giorni… OK? Se credi alla bibbia e al vangelo devi credere anche a questo.

        Pezzo di idiota.

      • anonimo Says:

        @ conrad
        non mi sono abagliato a quanto pare sei proprio un celebroleso se non capisci l’italiano.poi ai confermato la musica delle tue orecchie e parlare in porcile ecco quello che capisci.Sei tu un idiota e un fetente.

      • conrad Says:

        Io l’italiano lo capisco benissimo, sei tu che non lo parli.

        quarda
        intelliggente
        abagliato
        celebroleso
        ai
        te mi piace

        Pezzo di idiota. Taci.

        Quel porco del tuo dio ti ha fatto brutto, stupido e con le dita storte, non sei capace neanche di scrivere, figurati di ragionare. Anzi, di raggionare, senno’ non mi capisci. Mi fai pena, perche’ sembra che ci credi davvero a quel che dici… SVEGLIATI, tu e tutti gli altri, rendetevi conto della realta’ delle cose. State vivendo nell’illusione, cioe’ non state vivendo. Sarebbero solo affari vostri se non cercaste di inculcare anche a noi le enormi cazzate in cui credete, attraverso quei criminali tipo padre livio, che deve davvero pregare il suo dio affinche faccia in modo che le nostre strade non si intersechino mai.

      • anonimo Says:

        @ conrad

        sei fuori strada, in tutti i sensi, se proprio lo vuoi sapere ringrazio Dio per avermi fatto… sano…. e anche… bello.. modestamente… per gli errori sono fatti per la fretta ma so benissimo leggere e scrivere se no non avrei vinto borse di studio… .
        Ma lasciamo perdere…. ti devi preoccupare invece DEL TUO LINGUAGGIO che preoccupa più di una doppia, scritta di fretta
        .Senti ti consiglio vai a prendere il sole così forse ti farà bene all’anima e al corpo, ti fa passare la depressione
        sai????
        comunque non ti preoccupare che nemmeno io ci tengo ad incrociare la mia strada con la tua.Meno male che Dio ha pensato anche a questo :Inferno per i cattivi, Paradiso per i buoni .Cosa vuoi di più??????????

  66. porcoilclero Says:

    Questo blog è fenomenale,non potevo trovare descrizione migliore di quel fottuto cerebroleso di fanzaga che vomita idiozie a non finire.Qualche volta la sera mentre torno a casa dal lavoro lo ascolto facendomi qualche sana risata ma rendendomi conto allo stesso tempo di come questi imbecilli cattolici-cristiani ancora credano a certe favolette da ormaai 2000 anni!!!E nonostante sia ormai stato provato che non esiste alcuna prova storica dell’esistenza del loro Gesu’ cristo,continuano ancora ad avere fede e cioe a pregare il nulla….siete solo dei poveri coglioni che avete bisogno di qualcosa a cui attaccarvi per poter continuare a vivere!!LA cosa piu scandalosa è che la chiesa ancora esiste nel 2010 nonostante milioni di persone siano state uccie,bruciate vive,torturate solo perche la pensavano DIVERSAMENTE!siete solo dei parassiti,dei pagliacci, dei creduloni,bigoti e IGNORANTI!

    • fragola Says:

      I cieli e la terra passeranno dice Gesù ma non passereranno le mie parole ,per questo esiste ancora la -Chiesa
      Quindi e vero quello che Gesù ha detto i secoli passano e la sua parola di Dio e ancora proclamata
      .Non sei molto istruito mi pare perchè perfino per uno sporovveduto oggi pùò domandarsi cos’è la Sacra Sindone? che proprio in questi giorni è esposta a Torino? si dice sia il lenzuolo che avvolse Gesù Cristo ci sono tutti i segni della sua passione e morte: ma quante cose ci sono che confermano che Gesù è veramente esistito ma tu non sei aggiornato.Vedi di stabilire dentro di te se sei solo carne o sei qualcosa di più .Poi non giudicare le persone che queste domande se le sono già poste e seguono Cristo perchè sanno di non essere solo carne ma anche ANIMA..Non ho capito di quali persone stai parlando che sono state uccise ,ti riferisci ai martiri? Booh non capisco perchè se ti riferisci ai martiri è stato proprio quello che ha consolidato la Chiesa.Non offendere le persone che credono perchè se cosi fai sei tu che uccidi il tuo simile perchè si comporta diversamente da te le persone si possono uccidere anche con le parole Sai? Leggiti il vangelo che ti schiarisce le idee. leggendo ti accorgerai che Gesù dice cose giuste per la nostra vita presente e futura.A volte non siamo predisposti e non sappiamo assimilare gli insegnamenti perche ci piace stare nel nostro mondo, invece dobbiamo trovare uno scopo nella nostra vita e se Gesù ci pùò aiutare perchè rifiutare? Apriamoci in fondo Gesù sai cosa dice? in una rivelazione privata….
      AMAMI COME SEI….. non aspettare di essere perfetto… per amarmi perderesti… tempo prezioso , per Questo vuole tutti anche con i loro difetti perché ci vuole donare la vita nuova già su questa terra e poi continuerà anche dopo la morte.

      • Goa Says:

        Il più celebre studio condotto sulla Sindone di Torino, per la grande risonanza che ebbe all’epoca sui mezzi d’informazione, è la datazione del lenzuolo eseguita nel 1988 con la tecnica radiometrica del Carbonio 14[1] svolta in tre laboratori[2]. La prova del carbonio ha stabilito che il telo risale, con un intervallo di confidenza di almeno il 95% e una approssimazione di 10 anni in più o in meno[1], a una data compresa tra il 1260 e il 1390, periodo compatibile con le prime testimonianze storiche certe dell’esistenza della Sindone (circa 1353).

        Ergo la tua sindone la puoi usare per pulirti il tuo culo di merda e di quella dei tuoi preti pedofili!!!!!Sei solo un fottuto cerebroelso che ripete quello che dice la tua chiesa ed i suoi preti ignoranti e bigotti!!Siete dei creduloni che credono al NULLA, ai vangeli ed allla bibbia che sono solo CARTA IGIENICA!!
        W LA SCIENZA!

      • anonimo Says:

        non dare le tue perle ai porci lascia che i porci vivano in brago.

      • anonimo Says:

        @ fragola
        NON DARE LE TUE PERLE AI PORCI CI SONO ALTRI SITI DA VISITARE LASCIA CHE I PORCI VIVANO IN BRAGO DICE UN CERTO DANTE.

      • anonimo Says:

        in risposta a quello sotto.

        Vedi
        :you tube ultima scoperta sulla Sindone
        .http:www.youtube.com/watch?….

    • clark Says:

      non sai come si sta bene a credere in Dio e per i credenti siete voi da compiangere per questo devono pregare per voi , perciò noi non siamo parassiti ma siamo persone giuste che compensano il vuoto che voi fate intorno al Signore che ha dato la vita anche per Voi.
      Per noi è così e non abbiamo bisogno di difenderci con insulti e parolacce, come fai te e compagnia bella.
      Credi di essere superiore ??? Ma va ! impara l’educazione prima; Se vuoi parlare altrimente taci che è meglio.Infin dei conti quale prospettiva di vita hai tu e quali ideali trasmetti se solo leggendo quello che scrivi fa ribrezzo????.

  67. gOAZ Says:

    DIO PORCO

    • fragola Says:

      Se le cose ti vanno storte bestemmi? non sei forte sei un debole le persone che bestemmiano forse vivono delle difficoltà altrimenti potrebbero dire solamente MANNAGGIA ALLA MISERIA MI VA TUTTO STORTO.invece la bestemmia e cosa grave chiami in causa Dio che ti ha creato.
      Quindi non sei contento di qualcosa .
      Io ti dico non farlo più invece di dire male cambia in bene e dici DIO AIUTAMI solo questo e vedrei che ti darà l’aiuto.va bene Dio ti aiuti fratello.ciao

    • raff Says:

      Ignorante cosa credi di dimostrare?
      vai a curartiche sei malato.

    • fulvion Says:

      tu sei un porco Dio e’ santo santo santo pulisciti la bocca come ti permetti di bestemmiarLo

      • Goa Says:

        DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO

  68. marco Says:

    Padre Livio con Medjugorje c’ha consegnato nelle braccia di Satana. Ora siamo tutti come lui: pessimisti sul futuro dell’uomo, alla ricerca di un segno apocalittico (che sia un crollo finanziario, un vulcano che erutta, una tubatura di petrolio che scoppia, ecc.) che dia finalmente inizio ai 10 segreti e con la voglia matta che il mondo diventi una palla di fuoco cosi’ da poter dire: Avevamo ragione noi con Medjugorje… (Che schifo!!!)

  69. andrea Says:

    Abbasso Padre La Stronza

  70. fragola Says:

    non essere pessimista perchè Dio ti ha dato un’intellingenza per usarla e puoi farti la tua idea.. Se Padre Livio a volte esagera perchè si sente particolarmente ispirato verso le profezie,non impressionarti vivi la pace del cuore infondo la Madonna a Medjugorje non ha mai voluto spaventarci lo dicono i veggenti solo loro sanno i segreti padre Livio fa solo delle supposizioni . Personalmente credo che la Madonna ci dice di pregare tanto perchè ci vuole pronti alle prove che possono essere molto critiche specialmente per la fede
    inquanto la Chiesa dovrà passare attraverso tribulazioni e prove future come ha detto pure il papa ieri a Fatima e stamattina ho sentito anche padre Livio,alla radio il male per la chiesa e gia incominciato con lo scandalo pedofilia , noi fedeli cristiani dobbiamo riconoscere questi eventi e pregare con i richiamati dalla regina della pace per tenere salda la nostra fede in Gesù Cristo, pur nelle avversità della Chiesa e del mondo.

  71. Goa Says:

    ma andate a farvelo mettere nel culo voi e quel pedofilo represso di un fanzaga dei miei coglioni.Fatima,MEdjugorie,cristo la puttana della madonna e gli angeli in colonna,nel 2010 vi sono ancora degli emeriti imbecilli creduloni semi-analfabeti che credono ancora ad idiozie simili senza nemmeno prendersi la briga di studiare un po di storia antica per rendersi conto che le religioni monotesite attuali discendono tutte dai culti sumero-babilonesi.LEggetevi le tavolette sumere sulla genesi o sul diluvio universale e vi renderete conto di come Gesu detto il porco ed altre favolette simili sono state scritte MIGLIAIA di anni prima dei quella carta igienica chiamata bibbia o vangeli che dir si voglia.Ergo di cosa cazzo stiamo parlando?????Non vi è nemmeno mezza prova storica dell’esistenza di questi psicopatici cristicoli che avrebbero scoreggiato mentre camminavano sull’acqua prendendolo nel culo dai cosidetti discepoli di MENZOGNE naturalmente.Il mondo ha bisogno della SCIENZA non di carta da culo scritta 2000 anni fa da qualche fottuto ebreo incula PECORE che voleva uccidere il proprio figlio nel nome di un PORCO DIO PEDOFILO E VIOLENTO qual’è Yahew,ma è solo invenzione di qualche squilibrato che copiano dalle tavolette sumere ha modifiato i culti NON monoteisti e pagani trasformandoli in altre idiozie incomprensibili al solo fine di controllare le MASSE IGNORANTI COME VOI CRISTIANI DI MERDA.

    • conrad Says:

      Musica per le mie orecchie

    • Cristiano Says:

      Complimenti, la scienza ti ha insegnato ad esprimerti bene e correttamente! Da Premio Nobel!!

    • anonimo Says:

      la civiltà non esiste nel tuo cervello di studioso ma che cervello hai’ quello di un coniglio mi pare non conviceresti nemmeno il tuo cane con il tuo linguaggio perchè sei un incivile ed anche stronzo. si puo dire? dopo le bestemmie che hai detto altro che stronzo sei un ominide senza cuore ne cervello.

    • anonimo Says:

      il moderatore del blog non cura di eliminare commenti da porcile?

    • clark Says:

      il mondo ha bisogno di scienza???
      ma se la scienza non può far nulla allora ci vuole il miracolo giusto????e cosi che funziona .
      Chi li fa i Miracoli??
      la Scienza ci dice che non può farli si arrende e dice solo un miracolo pùò cambiare la situazione
      ma tu sai cosa sono i miracoli????e chi li fa?
      e perchè li fa?
      comincio a capire il motivo di certe cose successe nel passato e delle quali vai incolpando la Chiesa , se al mondo ci fossero tante persone come te che cercano querra , quarda che i cristiani si difendono benissimo se querra vuoi
      Dio è più forte di quello che che credi non preoccuparti.

      • conrad Says:

        QUARDA, noi vogliamo la QUERRA! Pero’ con la Q non con la G senno non la vogliamo.

        dio sarebbe forte se esistesse… ma purtroppo caschi male! dai fammi fulminare dal tuo dio, su su sto aspettando. I miracoli li fanno i MEDICI e gli SCIENZIATI quando fanno come come i trapianti, quando vanno in mezzo all’AIDS a curare i bambini, quando riescono a salvare malati terminali di tumore…

        Ora mi verrai a dire come dice quel coglione di livio fanzaga che l’AIDS e’ una punizione divina per l’empieta’ dell’uomo… allora ti dico BELLO STRONZO il tuo dio!!!

        Ma vaffanculo va! Testa di cazzo crepa.

      • clark Says:

        I miracoli esistono sei tu che non sei informato , infatti proprio gli scienziati lo riferiscono e lo approvano il miracolo perchè se no chi ce lo dice a noi che un malato poteva guarire solo un miracolo? Poichè la scienza non sapeva fare di più? Devi informarti proprio con gli scienziati che ti sapranno delucidare un pò le idee.Sembra banale ma è una piccola cosa che ci fa riflettere e constatare che esiste Dio(questo per chi non ha la Fede)

      • conrad Says:

        Confermi la tua ignoranza, si attribuisce la parola miracolo a fenomeni che non si riescono a spiegare CON LE CONOSCENZE SCIENTIFICHE ATTUALI. Non hanno nulla a che vedere con l’esistenza di un soprannaturale. Se prendi un’uomo del medioevo e gli fai vedere il decollo di un aereo ti dira’ che e’ un miracolo perche non e’ in grado di spiegarlo. Fine della discussione. Torna a cuccia.

    • fulvion Says:

      Vergognati per quello che dici Vergognati quando morirai ti renderai conto delle bestemmie che stai dicendo Lucifero ti ha cucinato per benino tu hai odio contro Dio . l’inferno e’ a un passo da Te.se puoi e se vuoi convertiti finche’ c’hai tempo ma non credo che lo farai sperem in ben

  72. salmi Says:

    La sorte del giusto e dell’empio
    [1]Di Davide.

    Non adirarti contro gli empi
    non invidiare i malfattori.
    [2]Come fieno presto appassiranno,
    cadranno come erba del prato.

    [3]Confida nel Signore e fà il bene;
    abita la terra e vivi con fede.
    [4]Cerca la gioia del Signore,
    esaudirà i desideri del tuo cuore.

    [5]Manifesta al Signore la tua via,
    confida in lui: compirà la sua opera;
    [6]farà brillare come luce la tua giustizia,
    come il meriggio il tuo diritto.

    [7]Stà in silenzio davanti al Signore e spera in lui;
    non irritarti per chi ha successo,
    per l’uomo che trama insidie.
    [8]Desisti dall’ira e deponi lo sdegno,
    non irritarti: faresti del male,
    [9]poiché i malvagi saranno sterminati,
    ma chi spera nel Signore possederà la terra.

    [10]Ancora un poco e l’empio scompare,
    cerchi il suo posto e più non lo trovi.
    [11]I miti invece possederanno la terra
    e godranno di una grande pace.

    [12]L’empio trama contro il giusto,
    contro di lui digrigna i denti.
    [13]Ma il Signore ride dell’empio,
    perché vede arrivare il suo giorno.

    [14]Gli empi sfoderano la spada
    e tendono l’arco
    per abbattere il misero e l’indigente,
    per uccidere chi cammina sulla retta via.
    [15]La loro spada raggiungerà il loro cuore
    e i loro archi si spezzeranno.

    [16]Il poco del giusto è cosa migliore
    dell’abbondanza degli empi;
    [17]perché le braccia degli empi saranno spezzate,
    ma il Signore è il sostegno dei giusti.

    [18]Conosce il Signore la vita dei buoni,
    la loro eredità durerà per sempre.
    [19]Non saranno confusi nel tempo della sventura
    e nei giorni della fame saranno saziati.

    [20]Poiché gli empi periranno,
    i nemici del Signore appassiranno
    come lo splendore dei prati,
    tutti come fumo svaniranno.
    [21]L’empio prende in prestito e non restituisce,
    ma il giusto ha compassione e dà in dono.

    [22]Chi è benedetto da Dio possederà la terra,
    ma chi è maledetto sarà sterminato.
    [23]Il Signore fa sicuri i passi dell’uomo
    e segue con amore il suo cammino.
    [24]Se cade, non rimane a terra,
    perché il Signore lo tiene per mano.

    [25]Sono stato fanciullo e ora sono vecchio,
    non ho mai visto il giusto abbandonato
    né i suoi figli mendicare il pane.
    [26]Egli ha sempre compassione e dà in prestito,
    per questo la sua stirpe è benedetta.

    [27]Stà lontano dal male e fà il bene,
    e avrai sempre una casa.
    [28]Perché il Signore ama la giustizia
    e non abbandona i suoi fedeli;
    gli empi saranno distrutti per sempre
    e la loro stirpe sarà sterminata.
    [29]I giusti possederanno la terra
    e la abiteranno per sempre.

    [30]La bocca del giusto proclama la sapienza,
    e la sua lingua esprime la giustizia;
    [31]la legge del suo Dio è nel suo cuore,
    i suoi passi non vacilleranno.
    [32]L’empio spia il giusto
    e cerca di farlo morire.
    [33]Il Signore non lo abbandona alla sua mano,
    nel giudizio non lo lascia condannare.

    [34]Spera nel Signore e segui la sua via:
    ti esalterà e tu possederai la terra
    e vedrai lo sterminio degli empi.
    [35]Ho visto l’empio trionfante
    ergersi come cedro rigoglioso;
    [36]sono passato e più non c’era,
    l’ho cercato e più non si è trovato.

    [37]Osserva il giusto e vedi l’uomo retto,
    l’uomo di pace avrà una discendenza.
    [38]Ma tutti i peccatori saranno distrutti,
    la discendenza degli empi sarà sterminata.
    [39]La salvezza dei giusti viene dal Signore,
    nel tempo dell’angoscia è loro difesa;
    [40]il Signore viene in loro aiuto e li scampa,
    li libera dagli empi e dà loro salvezza,
    perché in lui si sono rifugiati. salmo 37

    • Goa Says:

      le tue cagate scritte probabilmente in seguito all’assunzione di chissà quale allucinogeno presente in moltissime piante selvatiche che crescono nel deserto da parte di qualch fottuto pastorello nomade dei miei coglioni dovrebbero forse impresionare qualcuno?A me sembrano solo il delirio di qualche povero rottoinculo ebreo dell’epoca.Dio non è la bibbia,nè il corano nè Buddha ne Gesu’ dei miei coglioni,nè ha nulla a che fare con voi cristiani poveri idioti ed ignoranti che oltrè a quei deliri di testi sacri (sacri de chè poi non si sa) che voi individuate bella carta igienica detta bibbi/vangeli (scritti almeno 200 anni dopo la morte del vostro porco dio che mai è esistito) altro non avete letto.Ed avete l’arroganza di venire ad insegnare al mondo che avete bruttalmente tenuto nella piu totale miseria per oltre 2000 anni , che dio ci punirà per i nostri peccati originali ed altre cagate simili!Avete l’arroganza di voler insegnare al mondo cos’è morale ed etico, voi con al Vostra chiesa piena zeppa di pedofili , voi con la BANCA VAticana immischiata nel riciclaggio di denaro sporco e che ha contribuito a finanziare guerre come iran-iraq (IRANCONTRA)…ANDATE A FARVELO METTERE NEL CULO CONTADINI ANALFABETI ,SIETE SOLO CAPRE IGNORANTI COME LA MERDA!!!!MILIONI DI PERSONE SONO STATE STERMINALE E BRUCIATE VIVE COME IL GRANDISSIMO GIORDANO BRUNO SOLO PERCHè LA PENSAVANO DIVERSAMENTE.
      VOI CATTOLICI E CRISTIANI DI MERDA DOVETE SCOMPARIRE DALLA FACCIA DELLA TERRA ASSIEME AL RESTO DELLE RELIGIONI.

    • anonimo Says:

      non date le vostre perle hai porci dice Gesù .
      lascia che i porci vivano in brago lo dice Dante.

  73. anonimo Says:

    per colpa della storia e della scienza sei ridotto in quello stato ? perfavore non penserai che tutti i cristiani siano come quelli che hai in me tu? non è così Oggi le persone vivono una vita diversa da quella delle epoche passate il mondo ha realtà nuove aperte alla Scienza e alla technica la chiesa del passato viveva senza il supporto della scienza che oggi ci rivela con precisione tutto ciò che succede intorno a noi nel passato sono successe cose che noi non possiamo giudicare una cosa sola dobbiamo preoccuparci di sapere se siamo uomini veri che non praticano il male.cambia linguaggio se non vuoi essere come quelli del passato che uccidevano coi fatti e tu uccidi con le parole.

    • Goa Says:

      si vivono la vita com’è è raffigurata da quel fottuto pedofilo di merda cerebroleso di nome FANZAGA, che nel nome delle vostra religione va affermando che lo tsunami l’ha voluto la MADONNA per punire gli infedeli!!!!Ma ci rendiamo conto o cosa?????Tali personaggi inoltre hanno PERSINO il diritto di parola in quanto hanno il potere di tenere le MASSE NELLA PIU TOTALE IGNORANZA.Ergo di cosa cazzo stiamo parlando????Cristiani…solo un branco di fottuti rincoglioniti che prendono per la parola di dio carta igienica comunemente detta “bibbia”.

    • Goa Says:

      Inoltre possiamo benissino giudicare quello che la tua chiesa ha compiuto per millenni, popolazioni intere sterminate nel nome di una favoletta qual’è gesu’ ed il cristianesimo,ma mentre giustamente atti simili compiuti nel secolo scorso durante la seconda guerra mondiale dai nazisti oggi vengono ricordati e soprattuto condannati, VOI cristiani ed il mondo “cristiano” non si ricorda mai che tali criminini elevati alla 10°a sono stati compiuti per almeno 2000 anni,senza batter pero’ alcun ciglio, incentivando e ricordando “le radici cristiane”.Mi ci pulisco il culo con le radici cristiane.

      • anonimo Says:

        Le cose che dici sono storie che rimurgini nella tua testolina e niente più non hai alimentato il lato positivo spirituale del cristianesimo la storia dei martirizzati a causa della fede in Cristo Gesù testimonianze recenti di miracoli fatti da Gesù Misericordioso ” leggi sito QUARIGIONE DI UGO FESTA “TANTO PER DIRTI UN INTERVENTO FATTO DA GESU DELL’ICONA DELLA MISERICORDIA . . Cristo è vivente altrimenti tutto sarebbe crollato ,oggi se ci sono credenti in Cristo è perchè Lui stesso vive in mezzo a noi lo ha detto nel vangelo sarò con voi fino alla fine del mondo in che modo? materialmente nell’eucarestia e spiritualmente nel nostro cuore ogni volta che lo preghiamo e facciamo atti carità verso il prossimo e ci da segni di quarigione fisica e spirituale ti assicuro ,altrimenti non sarei qui a parlarti di Lui se non avessi avuto il Suo aiuto nelle avversità della vita lascia perdere se hai sentito cose che non ti sono piaciute dette da Fanzaga nessuno è perfetto tutti diciamo cose che non vorremmo sentire dire , neanche a me piace quello che dici tu sui cristiani e con questo? devo forse fucilarti? ,no! ti perdono anzi devo pregare anche per te e solo questa la strada giusta da fare che ci indica Gesù. Perdoniamoci a vicenda gli uni gli altri come dice Gesù così si fortifica la Fede e possiamo realizzare la Pace fra di noi affinchè venga il regno di Dio.

  74. Goa Says:

    fede,vangelo,gesu’,babbonatale,la befana,i 7 nani….regno di dio..sono tutte parole prive di senso,non c’è bisogno dei vangeli nè di cristo perche vi sia la PACE ma c’è bisogno della volontà degli uomini che invece nel nome delle religioni,inclusa la tua barzeletta chiamata cristianesimo ha ucciso e tuttora uccide,solo perchè lo considerate migliore e superiore ad altri.Ergo ripeto la domanda:di cosa cazzo stiamo parlando???I vangeli e la bibbia non sono una prova dell’esistenza di dio, nè tantomeno sono stati scritti da dio!!Dio NON E’ LA BIBBIA/CORANO/VANGELO/BIANCANEVE/LA MADONNA VERGINE ed altre idiozie simili.le religoni sono state create dall’uomo per controllare altri uomini, inoltre il tuo lato POSITIVO del cristianesimo non lo vedo,io vedo 2000 anni di superbia,omicidi,pedofilia,..ma vogliamo ricordarci L’INQUISIZIONE CAZZO?????????”nel 1209 a Beziers (Francia):L’indomani, festa di santa Maria Maddalena, noi cominciammo l’assedio di Beziers, città che pareva per lungo tempo fermare la più numerosa delle armate. Ma non c’è forza né prudenza contro Dio! I nostri non rispettarono né rango, né sesso, né età: ventimila uomini circa furono passati al filo della spada e questa immensa carneficina fu seguita dal saccheggio e dall’incendio della città intera: giusto risultato della vendetta divina contro i colpevoli!”
    il tuo spiritualismo cristiano te lo puoi infilare nella fogna dalla quale ti è uscito, perchè l’umanità non HA BISOGNO NE DELLA CHIESA Nè DELLE RELIGIONI,QUALUNQUE ESSE SIANO.

  75. anonimo Says:

    fratello senza rispetto umano non puoi andare lontano ti garantisco il tuo vivere a ritroso
    e ripassare nella tua mente quesi fatti che descrivi
    la dicono lunga non sara che a te piace fare quello che ti pare?
    e non ti devi preoccupare di rispettare le persone e stai facendo peggio di quelli che descrivi tu nella tua storia infinita???
    e ti ripeti all’infinito questa storia per autoconvincerti. Mentre il mondo ha bisogno di quardare avanti ???Allora mi pare che sia ora di voltare pagina se no se tutti faremmo come te non ci sarebbe
    più scopo di vivere anche nelle piccole cose della vita dovremmo continuamente vivere incolpandoci gli uni gli altri senza arrivare a nulla.

    .Se non hai bisogno di religione buon per te ma sappi che questo non ti esluderà dal essere giudicato come tutti i mortali quando dovrai rendere conto a _Dio di ogni parola detta a un tuo fratello sia nel bene che nel male questo ce lo ha detto Gesù nel vangelo se non altro vedi che dall’insegnamento ne traiamo dignita ed onore per noi poveri piccoli umani,elevati alla dignità di Dio.

    • Goa Says:

      anonimo le tue religioni ed il tuo Gesu’ te lo puoi infilare nel culo perchè siccome l’ho letto sul topolino allora è vero!!!Ma quanto sei demente ed idiota?Povero ignorante analfabeta,siccome sul vangelo è scritto cosi allora è la verità…ma quale verita povero coglione troglodita,svegliati dal tuo torpore di ignoranza e comincia a pensare con la tua testina di cazzo!!!Il crisianesimo cosi come l’islam e l’ebraismo sono solo INVENZIONI DELL’UOMO!!!svegliati coglione svegliati!!!!!!!!!Gesu’ non è mai esistito ne la puttana della madonna!!!!!!!!

      • anonimo Says:

        SEI NATO STRONZO LE PAROLE CHE HAI DETTO A GESU E MARIA SS.TI DEVONO PESARE NEL CERVELLO COME UNA SASSO CHE TI DEVE SCHIACCIARE FINO A FARTI PENTIRE DI AVERLE DETTE.
        .
        Io non ho bisogno delle tue effimere parole mi ritengo più fortunato di te perchè CREDO IN DIO non sono solo i vangeli a donarci la fede in Cristo ma lo Spirito Santo .Tu non conosci niente di religione purtroppo, perchè se no non potresti dire le cose che dici .Mi fate schifo… . e pena .comunque sappi che se non hai Dio per imparare ad amare e rispettare il prossimo hai satana per odiare ed infangare Dio ed il prossimo , anche se le parole di Gesù ci dicono che
        queste bestemmie le perdonerà , ma ha detto che invece non perdonerà la bestemmia fatta contro lo Spirito Santo, che vuoldire non riconoscere Dio che ha ispirato con la parola le Sacre Scritture ed il vangelo .. ISPIRATO .. che vuol dire è parola di Dio vivente. Dio lo comunica all’uomo attraverso lo Spirito lui esiste e la parola è viva
        perciò non sono io che devo svegliarmi
        io so quello che dico è ho constatato e valutato le cose è ho scelto , anche tu hai fatto la tua scelta.Io mi ritengo più intelligente di te
        se poi alla fine della vita io ci guadagno e tu ci perdi non credi ???? L’uomo nei secoli dei secoli ha sempre sentito il bisogno
        di Dio in passato si creava gli idoli di pietra pur di esprimere la sua appartenenza ad un essere superiore .Oggi ci sono gli uomini ATEI non si è mai visto nel tempo passato che l’uomo sia stato come vuole essere oggi , cioè senza Dio. Oggi siamo autosufficienti possiamo permetterci il lusso di cercare Dio non vogliamo dipendere da Dio ci bastano le nostre leggi.che non ci rendono giustizia,almeno non come vorremmo che fosse. Dio non serve, Ma in tempo di querra invece lo cerchiamo Dio , allora lo invochiamo , Dio aiutaci stiamo per morire!!! AIUTACI!!!! la querra o qualsiasi altra cosa avversa della vita. Dio deve risolvere e farci la giustizia . se tu mi mandi a fan c… io ti dico Dio c’è e farà giustizia .

      • conrad Says:

        La cosa piu assurda e’ come un gregge di pecoroni ignoranti e dementi come l’anonimo che scrive qui sopra possano aver messo in piedi una potenza multinazionale che assomiglia piu’ ad un’associazione per delinquere quale e’ la chiesa cattolica…

        Microcefalo, ragiona, cosi come tu ritieni lecito credere nell’esistenza di un dio, per noi e’ altrettanto lecito pensare che non esista un beneamato cazzo. Tu dici che alla fine della vita ci guadagni e noi ci perdiamo per aver vissuto nel modo in cui abbiamo vissuto: mi fai PENA, davvero, perche tu non sei libero, tu vivi nelle costrizioni e negli assurdi comandamenti del tuo credo, che e’ pura FANTASIA di coloro che hanno da sempre l’intenzione di SOGGIOGARTI. Noi viviamo da creature libere e pensanti, quindi credimi che alla fine dei giorni sarai tu a renderti conto di aver sprecato tanto, tanto tempo per assolutamente NULLA. Vai a raccontare le tue favolette inutili altrove ad altri rincoglioniti come te.

      • clark Says:

        Credere….. che non credere sia svantagioso é appunto essere troglodita come dici tu.
        Quelli che credono mio caro mi dispiace dirtelo hanno una marcia in più di te e meno male che sono un mondo di gente, Aggiungiamo pure che chi crede è felice nella prospettiva di una continuità del proprio IO . Vuoi mettere !!!! L’uomo e più che carne è Spirito chi vuoi che te lo dica ? Devi saperlo da solo .Se invece impari a parlare e già qualcosa.Dici parolacce
        a chi non esiste per te ,o forse per ferire quelli che credono , VERGOGNATI
        impara a stare nella società che almeno quello lo vivi o non credi neanche a questo? Ti credi forte!!! sei perdente!

      • conrad Says:

        Non ci puo’ essere dialogo tra noi e voi, ne ora ne mai. Noi proviamo ribrezzo per coloro che ciecamente condizionano la loro vita sulla base di favolette. Che possono avere tutti i buoni principi che volete, ma restano favolette. Voi provate ribrezzo per noi che non crediamo in un qualcosa che comunque VOI STESSI NON SIETE IN GRADO DI PROVARE. Quindi ognuno resti nel proprio ribrezzo. Voi portate avanti la vostra vita di schiavitu’, di rinunce, di plagio, che noi portiamo avanti la nostra di liberta’ e intelligenza.

        Addio, poveri illusi.

        ps Quelli che credono non hanno una marcia in piu, hanno un freno a mano tirato nel cervello, altro che.

      • anonimo Says:

        ma quanto tempo perso dietro a certe persone che si divertono alle spalle sbraitando ai quattro venti la loro incredulità e si sentono bravi!!! Non capiscono e non vogliono capire che per loro dovranno far forza su se stessi e non sanno che basta solo un pò di umiltà per cambiare il loro cuore. Si ritengono esseri superiori !!! Come dicono loro alla fine della vita non c’è Dio saranno solo un mucchio di polvere,questo è quello che pensano loro che sono superiori oggi, noi che ci riteniamo più umili e riconosciamo Dio Creatore al contrario , crediamo alla resurrezione possiamo sperare con fede che il Signore con la sua potenza ci farà risorgere con un nuovo corpo incorruttibile, questa contraddizione che per un atto di umiltà viene la fede in Dio , per gli umili c’è speranza di vita eterna in Dio , il prezzo per meritare la vita eterna , è la qualità della vita che hai condotto sulla terra.
        Perciò non compiangere i credenti perchè
        credere è appagante , credere ci da la forza di vivere ,credere non è essere schiavi ma alimenta la nostra anima con atti concreti d’amore per Dio e per il prossimo.Incominciate a pregare e vedrete
        aprire nel vostro cuore l’universo ,Dio ascolta e risponde Lui è un interlocutore attento e non tralascia di dare le risposte.

      • clark Says:

        @ conrad
        il dialogo può servire alle persone per risvegliare il credere in Dio ,certo come fai te che hai deciso di fare a meno di Dio è molto difficile ,Ma la fede testimoniata aiuta i fratelli ed un seme gettato può dare il suo frutto, come ci ha detto nel vangelo Gesù,vedi vang.8,4-15

  76. Antonio Says:

    Dovreste solo vergognarvi dell’articolo che avete scritto, senza nemmeno indicare chi siete, nome e cognome, da veri vigliacchi ! Tranquilli, che ci crediate o meno, all’inferno c’è posto anche per voi.

    • anskijeghino Says:

      @antonio
      ma antonino, sei proprio un imbecille. e, cosa ancora più grave, non sei un vero cattolico. ti dovrebbe bastare sapere che l’articolo è stato scritto da “noi cattolici”. di fronte alla verità kata olos, l’individualità scompare. o non l’hai capita la lezioncina di quell’idiota pedofilo di benedetto 4×4? se vuoi te la rispiego.

  77. anonimo Says:

    @ conrad
    senti ormai l’abbiamo capito che siete fatti di coccio e non sono più affari miei CI VUOLE L’INTERVENTO DI DIO STESSO PER VOI , ma quello che devi capire è che ti credi di essere LIBERO invece sei schiavo… del peccato . SATANA TI CONDUCE LONTANO DA DIO ti fa pensare che sei libero e ti fa diventare come lui ARROGANTE PREPOTENTE E SOPRATUTTO
    SUPERBO DI POTER VIVERE SENZA RICONOSCENZA PER CHI TI HA CREATO QUESTO è IL PECCATO ANTICO CHE CI FECE PERDERE TUTTO QUELLO CHE DIO AVEVA PREPARATO PER NOI. Siamo stati creati,ad immagine di Dio solo per amore e l’invidia malvagia di chi si oppose a Dio SATANA che trascina i figli di Dio facendo credere che Dio non esiste .Non ci vogliono gli scienziati per sapere che Dio c’è . Anzi a volte sentiamo dire dalle loro labbra che credono a Dio perchè il mondo funziona con un programma preciso non si è fatto per caso ne la natura ne l’uomo tutto è perfezione ritmi vitali per il creato questo sappiamo è riconosciuto dagli scienziati credenti.. ma voi continuate a credervi liberi, parlando e bestemmiando Dio una libertà fasulla.non pensare sia facile per un credente dialogore con persone che parlano come voi , lo si fa per il Signore ma ora mi sono veramente stancato sia Dio a pensare a voi dopo tutto Lui vi ha creato.Vi ricordo che

    Il peccato contro lo Spirito Santo è uno dei più gravi e funesti ,perchè con questo peccato l’uomo si oppone ai doni spirituali della verità e della grazia e perciò anche potendolo , difficilmente si converte.
    e finitela di parlare sporco forse potete cambiare non siete ancora morti del tutto solo a metà.

    • conrad Says:

      No caro, io non mi sento libero, io SONO libero, sei tu chesei schiavo di un’idea (e di un cane bianco che spara cazzate da un balcone a roma).

      Lo dimostra il fatto che tu sei solo capace di dire “lo dicono i vangeli, lo dice gesu, lo dicono le scritture, lo dice dante” (che cazzo centra dante poi…) io invece quello che penso non l’ho letto da nessuna parte, sono le MIE idee, non quelle di qualche imbecille di 2000 anni fa. E te lo dice uno che ha letto da cima a fondo la bibbia e i vangeli, e che dopo averli letti e STUDIATI ha capito che sono solo una MAREA di stronzate. Certo, ci sono anche alcuni precetti positivi (seppur banali) ma non ho bisogno di una RELIGIONE per metterli in pratica. Faccio del bene alle persone piu sfortunate di me anche se non credo in un beneamato cazzo, e stai tranquillo che non mi inculero’ mai nessun bambino, invece i vostri SACERDOTI dalle cui labbra voi IGNORANTI GRETTI E INETTI pendete ogni domenica fanno schifezze indicibili, senza contare le atrocita’ del passato che sono state gia’ citate. Complimenti, avete scelto di stare dalla parte giusta…

      Minchia che schifo che mi fate.

      • anonimo Says:

        io mi fido dei sacerdoti perchè non valuto le cose come te, io sto con la verità che ti assicuro non l’hanno inventata i preti loro devono solo testimoniarla io non doco che la chiesa è oro fino , la parola di Gesù si è oro fino ,quando Gesù fa le ammonizioni le fa per tutti anche per la chiesa ,io non cambio bandiera se si alza il vento ,l’importante sapere che Gesù dice le cose che piacciono a me e mi piacciono tutte , siccome nella mia chiesa vive Gesù io lo seguo,e mi ritengo abbastanza intelligente per capire che il mio parroco non è il prete pedofico decaduto
        gli uomini sono e rimangono uomini se la forza di Dio non li assiste cadono come
        fichi secchi tutti,La parola detta da Gesù ha bisogno di preti santi e ci sono
        Io ti assicuro che non puoi capire la parola di Dio se non incominci a dare valore alle tue azioni ,cioè se fai male
        devi saperlo che lo fai , il fatto che tu non dai importanza e perchè non sai che potresti pentirti e trovare la gioia di essere perdonato dal tuo Gesù che ti ha rivelato come fare ,se poi sei bravo e fai cose buone ecco il vantaggio delle tue opere buone che Gesù ti ricompenserà
        anche per un solo bicchiere di acqua data per amore.Vedi che la legge di Dio è semplice non pensare che ci sono cose difficili Io che ho fede non sto a criticare la mia Chiesa come pensi che tutti dovrebbero far rivoluzioni per questi uomini preti pedofili, loro non
        ci sono riusciti ad essere buoni cristiani, ma saranno giudicati da Dio .
        Non saprei come catalagore la chiesa di allora che in nome di Dio
        faceva crociate per combattere le eresie
        e la stregoneria ecc. ecc.Oggi la Chiesa detiene le verità rivelate da Gesù Cristo ed è mia religione un pensiero retto che condivido, e certo mi piacerebbe pure che la chiesa fosse perfetta ,mi piacerebbe
        fosse la la chiesa come ai primi tempi
        quando predicavano di citta in citta quando viaggiavano per proclamare il Vangelo e la Salvezza rivelata con tutte le loro testimonianze vissute, morte e resurrezione di Gesù . Oggi non è più come allora e la Parola deve essere proclamata anche qualsiasi battezzato che crede ed ha fede in Gesù. Per le cose che dici sui preti non fare di tutta l’erba un fascio
        perchè non è come dici tu .Fa male al cuore sapere ,che alcuni siano caduti in un così orribile e vile gesto ,ma non centra Gesù che ci ha spiegato molto bene che è impossibile che non avvengano scandali anche nella chiesa ,quindi siamo stati avvisati. Io mi sento una persona libera che pratica la religione perchè è un bisogno naturale poi ti accorgi che praticandola Dio ti fa aumentare la fede la speranza e la carità che sono le virtù necessarie per vivere sereni e sapere che abbiamo un Padre perchè ci è stato rivelato da GESU figlio unigenito del Padre morto per noi.
        Io penso che indipendentemente da qualsiasi religione apparteniamo l’uomo ha bisogno del rispetto perchè se non c’è il rispetto non c’è civiltà e senza civiltà tornano le querre.

  78. piero Says:

    Che noia questi anni. Ma quando arrivano i segreti di Medjugorje e le sette coppe dell’ira di DIO?

  79. anonimo Says:

    Intanto che aspettiamo che vengono i segreti di Medjugorje non annoiamoci ,dobbiamo pregare per diventare più forti ,e se preghiamo siamo utili a noi stessi ed agli altri,io per esempio non posso fare a meno di pregare per quelli che non credono in Dio , che visitano questo sito ,pur nella loro mancanza di dir male del povero p.Livio che a volte confesso è un pò stancante ma niente di più lui fa solo il suo lavoro ,siamo noi che a volte non siamo predisposti se gli argomenti sono ripetitivi.Ma si può anche ascoltare un pò di musica , non si fa certo peccato
    se non si ha voglia di ascoltare Radio Maria,spero solo che i fratelli non credenti non passino la loro vita a parlar male degli altri,Che Dio possa ascoltare la mia preghiera per loro.

  80. Goa Says:

    ma per quale motivo chi non crede nelle cagate del cristianesimo deve essere additato come qualcuno che non crede in dio???????Solo le vostre cagate devono essere la verità??PEr me la VErita’ è ben altra e non è rappresentata nè dal gesu’ nè dal cristianesimo, tantomeno da alcun altra religione.PErm e DIO è qualcosa che va al di là delle vostre misere religioni,è qualcosa che trascende la vostra carta igienica che volete far passare come testi sacri (ma sacri de chè?!?!)….fate veramente ridere se pensate che DIO possa essere cosi demente da perdersi con queste favolette ridicole e contradditorie…se dio volesse far sentire la sua parola(ammesso e concesso che ESISTA) non avrebbe di certo bisogno di questi soterfuggi e di questi patetici segreti di medjugorie o di voi FONDAMENTALISTI DI RADIO MARIA….perchè questo siete,un branco di ignoranti legati a favolette prive di alcun senso INVENTATE da chissà quale mente malatta 2000 anni fa orsono.Inoltre, la vostra cara chiesa di merda non ha alcuna verità, ma solo milioni di vittime uccise nel nome della vostra fottuta religione.!! ERgo infilateveli nel culo i vangeli,la puttana della madonna,Medjugorie e gli angeli in colonna!!!!Avete rotto i coglioni con queste IDIOZIE!!!TESTE DI CAZZO.

  81. Goa Says:

    Sumeri – Religione e Mito
    I sumeri avevano una religione politeista che aveva le proprie origini sul concetto di mito.

    Allorché il regno celeste venne sulla terra, esso fiorì in Eridu.

    Così recita la più antica lista reale sumerica, scritta in caratteri cuneiformi alla fine del III millennio a.C. In questa lista sono contenuti nomi mitici di re di Eridu, Alulim e Alagar che vissero rispettivamente 28.800 e 36.000 anni, cioè prima del Diluvio Universale, conosciuto anche nella tradizione sumerica. La prima città sacra fu Eridu che conobbe una grande importanza in un epoca arcaica.
    Si osserva dunque che l’Antico Testamento della Bibbia e la tradizione sumerica si muovono nella stessa direzione.
    Il signore della terra dei Sumeri era Enki, dio della sapienza e degli oracoli che governa i me, cioè le 100 forze divine che assicurano ad Eridu la supremazia sulle altre città sumeriche.
    Enki è il signore di tutto ciò che sta sotto e, come Jahve, decide di popolare la terra di uomini. La madre di Enki è Nammu, madre primigenia, la dea che ha generato il cielo e la terra. Essa accoglie il suggerimento del figlio che per aiutare gli altri dei nel compiere il loro lavoro propone di creare l’uomo. Nammu, con l’aiuto di 8 dee, plasma l’argilla usando l’abzu, l’acqua dolce sotterranea dispensatrice di vita. Una delle dee, Ninmah, mossa dall’invidia crea esseri deformi con difetti fisici ed anomalie sessuali contro la bellezza del genere umano. Enki, in risposta a questo, crea l’umu’ul, cioè il vegliardo che simboleggia il compimento della felicità umana, in contrasto con la sofferenza di Ninmah. Inoltre offre all’uomo la possibilità di guardare al futuro: nascono così gli studiosi degli astri, del fegato di pecora (auruspici) che ritroviamo tra gli Etruschi, nonché gli oracoli. Enki si mostra il dio più vicino agli uomini.
    Enki ha il debole per le donne. Ebbe numerosi incesti (del resto come Zeus) con diverse divinità e con le loro figlie: Ninkhursanga, Nirsikil, Nintu, Damgalnunna, Ninkurra (dea della fecondità), Uttu; quest’ultima interrompe la catena degli incesti. Il luogo di questo paradiso incestuoso ha il nome di Tilmun, terra di fecondità e ricchezza, già conosciuto dalla tradizione di el Obeid e trasmessa a quella semita. Questa terra oggi sembra individuata nell’isola di Bahrein, nel Golfo Persico. Dunque la mitologia di Eridu ha le sue origini in epoca protosumera.
    Nel corso del tempo Eridu lasciò il posto ad Uruk come importanza politica. Questo si deve alla dea dell’amore Inanna, che approfittando dell’ubriacatura di Enki gli tolse le cento forze divine e le portò nella sua città preferita Uruk. Ogni dio, dunque, era venerato in una specifica città ed ogni divinità veniva impiegata per fini politici.
    Il pantheon sumerico era molto variegato: An, dio del cielo; Enlil, dio del vento; Uras o Ki, dea della terra, che partorirà Inanna e Nintu, dee dell’amore e fecondità; Enki, dio dell’acqua, simbolo di vita e della terra. Ci sono poi Mamitu, dio della morte; Marbu, dio della tempesta, Guanna, il toro celeste che lotterà contro Gilghamesh; Tiamat, genitrice di tutti loro, che in accadico rappresenta il nome del mare, e Abzu (Apsu in semitico-accadico), il procreatore.
    Questi ultimi due sono noti nel mito di Enuma Elish, riutilizzato dai Babilonesi. Si descrive la lotta tra Enlil, geloso del salvataggio dell’uomo, ed Enki. Per vendicarsi, ordina a Tiamat di generare dei mostri e comandare su tutti gli dei.
    I babilonesi chiameranno in causa il loro dio Marduk che ucciderà Tiamat e fonderà Babilonia.
    Enlil è anche il dio del destino, poiché è capace di porre fine ad ogni vita umana. Sarà lui a provocare il diluvio universale e se non fosse stato per Enki che avvertì il re Ziusudra (il Noè biblico) sarebbe scomparso tutto il genere umano. Si macchia di numerose colpe, come l’aver sedotto la dea Ninhil, figlia di Nammu. Per questo Enlil viene esiliato agli inferi, dove sarà accompagnato da creature infernali.
    Fondamentale per i sumeri fu il mito di Gilgamesh, diretto discendente di Dumuzi, che può essere paragonato al dio-eroe greco Ercole. Si richiama ad un re sumero vissuto ad Uruk intorno al 2700 a.C., che sperimenta l’esperienza della mortalità umana e compie un viaggio verso la conoscenza perfetta. Egli ci viene tramandato come per un terzo uomo e due terzi dio. Egli sconfigge anche Enmebaragesi, re di Kish, e sarà in lotta con la sua discendenza.
    Tra le sue imprese, Gilgamesh avrebbe ucciso un toro divino, inviato sulla terra dalla dea Inanna, che opprimeva il proprio popolo.

    La Bibbia ed i Sumeri
    Attraverso documenti ed incisioni cuneiformi sono state ricostruite varie ipotesi circa diversi miti che si vengono ripresi anche nella Bibbia.
    Abbiamo già accennato circa il diluvio universale che secondo la tradizione sumerica sarebbe avvenuto all’epoca del re Ziusudra (Utnapishtim per i Babilonesi), presso Nippur. Questo re, ritenuto giusto da Enki, viene avvisato dei piani diabolici di Enlil e si salva, salvando anche tutto il genere umano. Attualmente sono state fatte scoperte in tal senso presso Ur. Ciò potrebbe confermare l’ipotesi che il diluvio universale coinciderebbe con una grande alluvione dell’Eufrate (la Mesopotamia era ricca di alluvioni). Questa avrebbe lasciato il segno nella tradizione sumera, tramandandola poi a quella semita, attraverso gli accadi.
    La Torre di Babele è stata cercata per anni dagli studiosi. La storia ci dice che l’ultimo a ristrutturarla fu Alessandro Magno, per dare splendore a Babilonia. Alcuni l’hanno identificata a Samarra, altri ad Aqar Kuf, presso Bagdad, altri ancora a Birs Nimrud, vicino Babilonia. Sicuramente si trattava di una Ziqqurat costruita dopo la grande alluvione. Tra l’altro la grande alluvione segna da sparti-acque nella storia mitologica sumera, in quanto i re antecedenti al diluvio sopravvivevano almeno 10.000 anni, quelli successivi 100 anni. Questo significa che l’uomo, dopo aver conosciuto la catastrofe alluvionale, si è reso conto dei limiti del tempo e della vita.
    Successivamente al diluvio troviamo la lotta tra il pastore Dumuzi ed Enkimdu, il contadino. Questo mito richiama quello di Caino e Abele, anche se nella Bibbia è antecedente al diluvio universale. I due rappresentano due classi sociali diverse in lotta tra loro. Nel mito la lotta è per la bellissima dea Inanna. Alla fine sarà Dumuzi a primeggiare, senza uccidere il rivale, anzi si accorderanno in pace. Dumuzi diventa dio dei pastori, ma Inanna discende agli inferi per essersi unita ad un uomo. Così Inanna per riscattarsi fa uccidere Dumuzi, ma, per amore, si pente e lo fa risorgere ogni sei mesi per averlo con se. Si innesca così un ciclo di morte e resurrezione nell’arco di ogni anno che i sumeri festeggiano.
    In questo episodio si riscontrano tanti miti: la morte e la resurrezione, la fragilità della vita, l’amore, il pentimento, la fertilità. E’ necessario ricordare che la Mesopotamia era diventata una regione fertile, dunque c’era di tutto, ma questo tutto era esposto ad ogni pericolo e poteva morire: nessuno può sentirsi al sicuro. Gli dei dunque non sono immortali, ma la loro importanza è legata al luogo dove si trovano, affinché possano accompagnare gli uomini nella loro avventura terrena e quindi essere immortali nella loro tradizione. Il mito di Dumuzi richiama il raccolto che viene effettuato ogni metà anno e viene festeggiato dai sumeri come fonte di vita e di fertilità. Questo mito verrà ripresero dai Babilonesi con Innin e Tammuz.
    Elementi fondamentali nella religione sumerica erano: una dea nuda (Inanna) ed un toro, simbolo degli eventi naturali che l’uomo non può gestire e controllare.
    Si possono osservare anche dei richiami alla creazione dell’uomo ed alla cacciata dal paradiso terrestre.
    fonte: http://spazioinwind.libero.it/popoli_antichi/

  82. Goa Says:

    Il diluvio in Mesopotamia

    Quando alla fine del XIX secolo importanti scavi in mesopotamia portarono alla luce la vastissima biblioteca di Assurbanipal a Ninive, la comunità archeologica e la comunità religiosa vennero scosse dalla scoperta di alcune tavole che riportavano parole completamente diverse dall’ assiro che era in corso di studio. Esistevano intere tavolette che fungevano da dizionario con un’ altra lingua che veniva attribuita alla grande civiltà di Akkad. Esistevano intere tavolette ricopiate nella lingua originale accadica, che contenevano riferimenti a una lingua precedente, la ‘lingua degli dei di Sumer’. Una tavola dello stesso Assurbanipal dichiarava:
    “Il dio degli scribi mi ha concesso in dono

    la conoscenza della sua arte.
    Sono stato iniziato ai segreti della scrittura.
    So anche leggere le complicate tavole nella lingua di Sumer.
    Comprendo le enigmatiche parole scritte nella pietra
    sin dai giorni prima del diluvio.”

  83. anonimo Says:

    non capisco come queste cose che hai riportato possano averti influenzato a rifiutare un credo come il cristianesimo dove Dio si è fatto uomo e si è rivelato in persona a noi insegnandoci l’amore fraterno l’amore verso il padre e donando la sua vita in riscatto della nostra e cene a sufficienza a mio parere per Dire Qui c’è Dio Vero in mezzo a noi .
    Ammesso che gli scritti dei sumeri che io non conosco ma da quello che ho letto avevano le divinità
    non mi stupirebbe nella mia ignoranza pensare
    che l’uomo in qualche modo anche se nel passato remoto si ricordasse della propria storia magari tramandata e fatta diventare perfino idolatra,ma non
    avere dubbi che la Bibbia è stata ispirata dallo Spirito Santo Gesù è stato profetizzato e atteso come scritto nel vecchio testamento Lui stesso ha detto di essere il Messia tanto atteso.Lo aspettavano i popoli di allora lo sapevano dalla Bibbia sin da tremila anni prima,Oggi Gesù è vivo in mezzo a noi questo che conta cercare Gesù vuoldire trovare la via la verita la vita come Lui stesso ha detto.Ha insegnato come meritare la vita eterna ed il Suo regno d’Amore,che possiamo già vivere in questa terra per poi continuare per sempre vicino a Lui in cielo perchè ci ha rivelato che Lui per noi è Il Padre,quando ci insegnò il Padre Nostro.Ti assicuro non possiamo desiderare di meglio Questa religione è la Vera Religione impara gli insegnamenti di Gesù avrai tutto da quadagnare nulla da perdere ma per favore non bestemmiare più, se sei un uomo che non crede non devi per questo , essere un uomo senza educazione e rispetto per gli altri che credono in Dio se lo farai Dio ti perdonerà e ti convertirà.,Io te lo auguro.

  84. Goaz Says:

    Anonimo ma allora sei veramente idiota e troglodita…non v’è piu alcun dubbio:la bibbia e tutto quello che ne consegue è solo una COPIATURA EFFETTUATA DAGLI EBREI DAI TESTI SUMERO-BABILONESI, CON UN SOLO PICCOLO PARTICOLARE MIO CARO IGNORANTE: I SUMERI SONO ESISTITI ALMENO 3000 ANNI PRIMA DELLA TUA PRESUNTA BIBBIA DEL CAZZO ISPIRATA DA TUTTO’ALTRO CHE DALLO SPIRITO SANTO POVERO COGLIONE.E VISTO CHE NON HAI MAI LETTO ALTRO OLTRE A QUELLA PORCHERIA DI CARTA IGIENICA COMUNEMEMTE DETTA BIBBIA , LEGGITI IL DILUVIO ZUMERO O LA GENESI SUMERA SCRITTE ALMENO 3000 ANNI PRIMA E POI BRUTTALMENTE STORPIATA SVARIATO TEMPO DOPO, ERGO LA TUA RELIGIONE SI BASA SEMPLICEMENTE SUL NULLA, SU UNA FRODE PERPETUATA PER MILLENNI ED INCULCATA NELLE MENTI DI VOI IGNORANTI E CREDULONI.

    • anonimo Says:

      prima di tutto non ti permetto di parlare in questo modo perchè io non son qui a farmi trattare male da te. SEcondo me sei tu che manchi di immaginazione e di spiritualità,ora che hai scritto le cose che sapevi dove sei arrivato???
      ad un punto morto sei arrivato , gli uomini oggi credono ad un Dio che si è rivelato da se stesso.
      Sulla storia dei sumeri io non ho mai sentito
      parlare di correlazione con la bibbia ,se erano a conoscenza di qualcosa non pùò essere stato come dici tu
      e poi dove vuoi arrivare ?? dire che la bibbia non e vera e Gesù non sono esistito ma sei tu
      che cammini al buio io cammino nella luce perché credo non dico questo per vantarmi ringrazio Dio per avermi dato la fede ,ma tu vuoi sorvolare l’esistenza
      di una persona che è Dio fatto uomo che ha dato all’uomo una identità perché senza Gesù non avremmo identità di figli di Dio sai?’ Oggi lo sappiamo e ne siamo contenti e soddisfatti
      proprio stasera nel tg. hanno parlato di una ultima scoperta hanno ritrovato nelle catacombe
      di santa Tecla il ritratto più antico degli Apostoli e cosa strana a colori perchè nelle catacombe non ci sono stati dipinti colorati
      ora abbiamo altre prove
      i testimoni la infallibile parola di vita del vangelo
      Nella bibbia si legge che il messia doveva venire proprio attorno a tremila anni prima di Cristo io ci credo e le cose che vuoi credere tu
      sono cose che solo un teologo può spiegare .
      Devi comunque sapere che l’uomo dopo la morte di Gesù ha ricevuto lo Spirito Santo come è scritto nel vangelo gli uomini credenti oggi possono avere in se stessi questa luce di conoscenza
      che è più forte di qualsiasi storia tu possa raccontare e ad ogni cosa esiste un suo perchè
      quel popolo avrà avuto un suo profeta che avrà
      scritto come facevano tutti a quei tempi,ma il loro racconto non centra con la bibbia non è la stessa cosa e comunque i teologi son informati
      di come si sono tramandati i testi sacri. Io Credo alla Chiesa cattolica e al vangelo.
      ha scritto perchè non avevano un Dio come noi
      quei sumeri erano idolatri forse anche nei loro racconti
      voleva emergere la creazione di Dio , ma resta il fatto che Dio ha mandato nel mondo il promesso Salvatore per cancellare ogni idolatria e rivelarci che Dio è nostro Creatore e nostro PADRE e siamo suoi figli adottivi ci ha insegnato la meta da seguire e ci ha tolto
      dall’idolatria.Tu parli e offendi le persone perchè non conosci Gesù se lo conoscessi diventeresti un agnellimo Gesù è una ricchezza
      come si dice chi trova un amico trova un tesoro
      se è un uomo qualunque e se trova Gesù trovi
      la tua pace e non sarai mai dico mai solo. Gesù
      mi ha salvato dalla morte.nella mia famiglia ben due volte è successo anche per una persona cara che è stato in pericolo per un incidente stradale , io ho SOGNATO Gesù durante il tempo che stava succedendo questo fatto , e chiedevo a Gesù di quardarmi, perchè lui AVEVA TROPPA GENTE INTORNO ed io continuavo a chiamarlo , finalmente mi ha dato il Suo squardo ed io ero felice e contenta.E stato un sogno fatto in un piccolo riposo pomeridiano mentre il famigliare stava facendo un sorpasso azzardato con la nebbia e la sua macchina si è completamente schiacciata davanti e dietro erano dentro in due uno non si fece nulla nemmeno un graffio
      e l’altro si fece una piccola ferita al ginocchio. Un altra volta invece io sono sta in pericolo di morte durante un intervento chirurgico banale ma che mi stava facendo morire
      a causa di una anestesia ,io prima di fare l’anestesia mi ricordo che dissi a Gesù,”Signore ti affido il mio Spirito”durante l’operazione ho visto Gesù davanti a me io non appena lo vidi corsi da lui e gli dissi ANDIAMO ma lui mi ricordo del mio bambino,mi disse e tuo figlio?
      io mi ricordai e dissi allora no .Poi mi sono ritrovata nel letto e non potevo svegliarmi
      sentivo le persone ma non potevo comunicare con loro era una specie di coma e durato solo poche ore perchè poi mi svegliai ma non ricordavo nulla di Gesù mi sono ricordata tutto quando sono tornata a casa .Quarda che a me non ha insegnato niente nessuno non e come dici tu che siamo dei cretini creduloni, io fino a diciotto anni anche se andavo in chiesa non avevo ancora capito niente di Gesù solo dopo un ritiro spirituale mi regalarono un piccolo vangelo e io l’ho divorato ho finalmente incontrato e conosciuto colui che sentivo nel cuore ma non sapevo chi era è stato Gesù stesso il mio maestro e nessun altro .ORA non so perchè ho voluto raccontarti questo ma forse lo ha voluto Gesù perchè le cose di Gesù non succedono per noi stessi ma per tutti e la fede deve essere comunicata.Spero che non ti ho stufato visto che tu non lo hai ancora incontrato Gesù ,ma io credo che tutto è possibile a Dio la speranza è l’ultima a morire.

      • conrad Says:

        Ma che cosa cazzo stai dicendo…
        Hai visto gesu’ perche ti hanno sparato 50cc di anestetico in vena, potevi vedere gesu come bob marley o lo sbirulino…

        Poi ragiona, cavernicola che non sei altro: tu credi a gesu e a dio perche l’hai letto su dei libbricini scritti da uomini che credevano che il sole girasse attorno alla terra. Allora devi credere a un libbricino per bambini che ho qui nella mia libreria di mio figlio che dice che babbo natale e la befana esistono e che sono buoni, e che se fai la brava ti portano i giochini. Pero’ a loro non ci credi vero? E se domani ti capita sotto mano un corano, ti metti a venerare maometto e allah? Sei totalmente incoerente, tu come tutti i sedicenti “credenti”. Siete solo ignoranti, non siete ricchi di fede, siete poveri di intelligenza.

        Resta nella tua caverna a cuccia che e’ meglio.

  85. Goaz Says:

    IL MITO SUMERICO DEL DILUVIO

    “ZIUSUDRA'”

    L’opera di Ea e di Ninhursag doveva davvero perire ” ed essere trasformata in cenere”, come voleva Enlil, o il Seme dell’umanità andava preservato? Seguendo il suo impulso, senza tuttavia dimenticare il giuramento al quale era legato, Ea vide in Ziusudra’ il mezzo con il quale si poteva salvare l’umanità. Non appena Ziusudra’ tornò a pregare e a implorare aiuto nel tempio, Ea (Enki) cominciò a bisbiglire da dietro un paravento e, facendo finta di parlare a se stesso, diede a Ziusudra’ istruzioni urgenti:

    Distruggi la tua casa e costruisci una nave!

    Rinuncia a tutto ciò che possiedi, pensa solo alla vita!

    Lascia tutti i tuoi averi e metti in salvo l’anima.

    A bordo della nave mette il seme di ogni essere vivente.

    Questa è la nave che devi costruire;

    Grande abbastanza da contenere ciò che ti ho detto….

    …Cercherò di impedire la distruzione della mia umanità;

    per Nintu, cercherò di fermare

    il genocidio della mie creature!

    Voglio che la gente torni alle terre da loro abitate.

    Siano tutte le loro città ricostruite:

    che la loro ombra sia riposante,

    che i mattoni di tutte le città

    siano collocati nei luoghi sacri,

    che tutte le …dimorino nei luoghi sacri.

    “La pura acqua che spegne il fuoco

    io porrò opportunamente colà.

    Ho perfezionato le regole divine e i sublimi me:

    nei luoghi che sono stati distrutti,

    farò in modo che vi sia la pace.”

    Dopo che An, Enlil, Enki e Ninhursag

    Ebbero creato il popolo dalla testa nera

    Gli animali si moltiplicarono per ogni dove,

    animali di ogni taglia: i quadrupedi furono posti

    come ornamento adatto alle pianure.

    …”Che io possa tenere in conto il loro diligente lavoro,

    il muratore del paese possa gettare solide fondamenta.”

    Quando lo scettro della regalità fu condotto giù dal Cielo,

    dopo che l’augusta corona e il trono regale

    furono condotti giù dal Cielo,

    egli con determinismo perfezionò le regole divine

    e i sublimi me

    pose i mattoni di quelle città in luoghi sacri.

    Diede loro dei nomi, stabilì le capitali.

    La prima di quelle città, Eridu,

    assegnò al signore Nudmmud;

    la seconda, Bad-tibira,

    l’assegniò alla “tuttasanta” (Innana);

    la tersa, Larak, la diede Pabilsag;

    la quarta Sippar,la diede al sublime Utu;

    la quinta, Suruppak, la diede a Sud.

    I nomi diede a queste città, stabilì le capitali.

    Non arginò l’alluvione, ma scavò il suolo e incanalò l’acqua,

    dispose la pulitura dei piccoli canali

    e dei fossati per l’irrigazione.

    …Pianse allora Nintu sulle sue creature,

    pianse la pura Innana a causa delle genti,

    Enki si consigliò con il suo stesso animo.

    An, Enlil, Enki e Ninhursag,

    gli dei dell’Universo, giurarono sul nome di An e Enlil.

    IN quel tempo Zi-u-sud-rà era re e sacerdote di vaticini;

    una capanna edificò

    con devozione, con parole ben appropriate, con timore

    Giorno dopo giorno, con regolarità, stava là;

    qualcosa che non era un sogno sopraggiunse:

    parole di un giuramento stipulato tra Cielo e Terra.

    La loro opposizione portarono gli dei fino al Ki-ur-

    Zi-u-sud-rà udì,stando sul lato,

    stando sulla sinistra, del muro laterale

    “Muro laterale, ti devo parlare!

    Presta attenzione alle mie parole,

    presta l’orecchio al mio avvertimento:

    per nostra iniziativa un Diluvio sui luoghi di culto si abbatterà,

    la progenie dell’umanità sarà annientata.

    E’ una sentenza definitiva,

    la decisione dell’assemblea (divina).

    Per la parola detta da An,Enlil,Enki e Ninhursag,

    nella regalità il periodo di governo avrà fine.

    Adesso”

    …I venti maligni e i venti di tempesta

    tutti insieme si adunarono:

    il Diluvio sui culti imperversò.

    Sette giorni e sette notti

    Il Diluvio sul paese dilagò.

    L’arca nel Diluvio il vento maligno sballottò.

    Il sole uscì, gettando luce su cielo e terra.

    Zi-u-sud-rà un’apertura fece nella grande arca

    E il sole e i suoi raggi all’interno della grande arca gettò.

    Zi-u-sud-rà, comportandosi da re,

    si prostrò davanti al dio –Sole, baciando la terra.

    Il re buoi sacrificò

    E rese numerose le pecore (da sacrificio).

    …Lo scongiuro del soffio vitale del cielo

    e del soffio vitale della terra invocate.

    An ed Enlil, il soffio vitale del cielo

    E il soffio vitale della terra vi sia d’aiuto.

    La distruzione si allontana dalla terra, se ne va.

    Zi-u-sud-rà, comportandosi da re,

    si prostrò davanti ad An ed Enlil, baciando la terra.

    An ed Enlil (a) Zi- u-sud-rà con la moglie

    Vita (eterna), come un dio gli diedero.

    A vita eterna, come un dio, lo elevarono.

    Allora, Zi-u-sud-rà il re,

    colui che aveva salvaguardato le progenie dell’umanità

    nel momento della distruzione,

    in un altro paese, nel paese di Dilmun,

    dove sorge il dio-Sole, fecero vivere.

  86. anonimo Says:

    Tante grazie io ci sto bene nella mia cuccia e mi faccio coccolare da Gesù e non ho bisogno di niente
    e tu sai fino a quando resterai su questa terra?? ?ti sei fatto il tuo programma????’
    Cavernicolo sarai tu che non hai raccolto l’invito di Gesù e mi dispiace ma fai un pò come ti pare
    tieniti i tuoi sumeri e stai felice insieme a loro se ci riesci .
    Ti deve bastare la tua grande intelligenza e niente altro.
    Se poi qualche scienziato ti dara buone notizie meglio per te , io non ho bisogno sto nella cuccia a farmi coccolare da Gesù.

    • Noè Says:

      caro/a anonimo,

      io pur non essendo ateo e, anzi, direi proprio cristiano, devo dare ragione alla citazione dei sumeri fatta da GOAZ. In effetti il racconto veterotestamentario del diluvio attinge a tradizioni ed epoche precedenti a quelle della stesura della Genesi. Ma questa non è una novità. Tutti i teologi, esegeti e religiosi lo sanno quindi non vedo lo scandalo. Purtroppo è la catechesi di Padre Livio a dare una lettura fondamentalista e talvolta del tutto “privata” della Sacra Scrittura che tende ad assolutizzare tutto ciò che è riportato nella Bibbia senza conoscere il contesto storico, religioso, culturale ecc.. che ci sono dietro. Questa è la grande colpa di P. Livio e in moltissimi lo sanno nel mondo cattolico, anche se nessuno lo vuole dire apertamente perchè la potenza di radiomaria ha assunto proporzioni notevoli e chiunque si schieri contro potrebbe prendere delle sonore cantonate visto anche la risonanza che hanno le onde di questa radio. Tuttavia, radiomaria deve continuare ad esistere nonostante il suo Direttore.

      • anonimo Says:

        rADIO MARIA AVEVA UNA GRANDE BIBBLISTA CHE AL MATERTEDI SPIEGAVA LA BIBBIA IO L’HO SEGUTITA QUASI REGOLARMENTE ,PURTROPPO ORA E DECEDUTA , MA SONO RIMASTE CREDO LE REGISTRAZIONI
        SI CHIAMAVA ANNA MARIA CENCI ERANO MOLTO ILLUMINANTI PERCHE ERA PERPARATISSIMA
        LE SUE SPIEGAZIONI MI FACEVANO SENTIRE ALL’UNIVERSITA DELLA FEDE.
        A QUALCUNO CHE NON LE HA SENTITE PER MPTIVI DI LAVORO CONSIGLIO DI RICHIEDERE LE CASSETTE REGISTRATE DI QUESTE LEZIONI LA ANNA MARIA SAPEVA MOLTE COSE SULLE ORIGINI DELLA BIBBIA ECC, ECC,

      • anonimo Says:

        Se ti piace sentir parlare di Dio puoi ascoltare radio Mater ,dolcissima radio della madonna che come madre sembra accontentare tutti i suoi figli , c’è chi la vuole cotta c’è chi la vuole cruda eccoci accontetati , se ti fa barba radio maria sintonizzati su radio mater tanto per cambiare.

    • Goa Says:

      anonimo ma lo vuoi capire o no che la tua religione si basa su nient’altro che una copiatura fatta dai semiti dai testi piu antichi di migliaia di anni prima???????LA BIBBIA è STATA SCRITTA SI E NO NEL 1400 A.C. , I SUMERI SONO ESISTITI ALMENO 3000 ANNI PRIMA DELLA BIBBIA!!Non lo dico io , lo dicono le PROVE FISICHE STORICHE DELLE TAVOLETTE SUMERE, DEI RITROVAMENTI ARCHEOLOGICI E NON SOLO.Per cui spiegami cosa cazzo significa “tu tinieti i sumeri io mi tengo gesu'”????Ma cosa vuol dire io vorrei capire…sono discorsi da terza elementare!!!!Io mi tengo babbo natale tu tieniti la BEFANA!!CHE CAZZO VUOL DIRE?Voi cristiani dinnanzi alla VERITA’ STORICA ,e dinnazni alla dimostrazioen che il cristianesimo,la bibbia,gesu ed altre cagate simili sono solo INVENZIONI,FAVOLETTE,CHIAMALE COME CAZZO TI PARE MA NON SONO NE ISPIRATE DA DIO,NE’ SACRE, E TANTOMENO VERITIERE!!SONO SOLO SPAZZATURA PER GLI EBETI CHE NON HANNO IL BUON SENSO DI FARSI UNA PICCOLA DOMANDE NELLA LORO PICCOLA TESTINA DI CAZZO:MA LA BIBBIA ED I VANGELI SIAMO SICURI CHE LE HA SCRITTE DIO/PER VOLONTA’ DI DIO E CHE LA MARIA ERA VERGINE ANCHE DOPO AVER PARTORITO???MA SMETTETELA DI PRENDERVI PER IL CULO DA SOLO CARO ANONIMO, SIETE SOLO QUEL CHE RIMANDE DELLA FECCIA DETTA RELIGIONE CATTOLICA CHE PER MILLENNI HA INFESTATO L’EUROPA CON LE SUE CROCIATE E LE SUE SUPERSTIZIONI BASATE SULL’IGNORANZA DELLE PERSONE PER CONTROLLARVI LE MENTE ED IL PORTAFOGLIO!SVEGLIATEVI !!!!!!!GESU’ NON è MAI ESISTITO,NE LA MADONNA NE LE CAGATE CHE VI HANNO INCUCATO PER UNA VITA!!!!!!!!!!!!!!!

  87. anonimo Says:

    ACAM – Associazione Culturale Archeologia e Misteri – Progetto Genesi

    Ai primordi le origini della Bibbia
    di Enrico Galimberti

    “Ti riferisco le quattro buone azioni che fece per me il mio cuore, per mettere a tacere il Male. Realizzai quattro buone azioni sotto la porta dell’Orizzonte.

    “Creai i quattro venti affinché ogni uomo potesse respirarli come il suo fratello. Questa è la prima buona azione.

    “Creai le acque delle piene affinché il povero potesse goderne come il potente. Questa è la seconda delle buone azioni.

    “Creai ogni uomo simile al suo fratello. Non fui io a comandare che facessero il male, furono i loro cuori a non rispettare ciò che avevo detto. (…)”

    Queste parole sono contenute nei Testi Sepolcrali. A illustrare i fini della creazione è il dio supremo della genesi egiziana.

    Ora, si affaccia prepotente l’analogia con il tema della disubbidienza nell’Eden, che rimanda al problema non solo storico, ma anche di fede, riguardo alle origini della Bibbia ebraica.

    Premetto che il sottoscritto è di fede Cristiana e quindi ritiene doveroso interrogarsi anche sui Testi Sacri in cui è contenuta la sua Dottrina. E’ ad ogni modo non contrastante o aberrante la teoria sotto esposta, che non farebbe altro che riflettere intorno alla vera “epoca” della Rivelazione, mettendo in discussione l’originalità di alcuni passi della Bibbia, ma dando loro un significato più universale, come è giusto che sia.

    Tutto ciò non ha lo scopo di confutare i temi di fede, sia ben lungi dai nostri cuori! Al contrario, si propone di dare maggior veridicità e fondamento storico alla religione ebraico-cristiana, dimostrando che i concetti divinamente illuminati contenuti nella Bibbia e negli Evangeli sono molto più antichi rispetto alle tradizioni orali che avrebbero tramandato nei secoli il “ricordo” dell’Alleanza, portando, verso l’VIII sec. a.C. alla redazione dell’Antico Testamento.

    Un’origine egizia della Bibbia, dunque?

    Molto di più: la venuta primordiale sulla Terra di un’Umanità non rozza e incolta come siamo soliti considerare, ma colta e mentalmente evoluta, filosoficamente e scientificamente preparata e instillata di “Sapienza divina”. Il popolo di Dio non è soltanto quello ebraico. Come sta scritto, Dio ama tutti gli uomini e a tutti estende la sua Alleanza nei secoli.

    Il popolo di Adamo, il primo uomo, la cui venuta è situata dalla scienza nella zona geografica della Rift Valley africana, portava in sé i semi della Rivelazione e della Verità, che, nei secoli, al cambio di ogni generazione, divenne sempre più ermetica e venne sacrificata sull’altare del potere politico, assoggettata e strumentalizzata al fine del comando. Genti sedotte dal Male confusero la Verità, dando origine a fedi e religioni che giustificassero le tirannie e i misfatti del dominio, oscurassero la Verità e mettessero in continua discussione la veridicità della Fede che, mutuata da altri popoli, sopravvisse tuttavia endemicamente e coltivò il terreno per la venuta del Messiah.

    Ci riferiamo ovviamente alle religioni antiche, avendo molto rispetto per le religioni attuali, le quali rimandano comunque alla vera e incontestabile rivelazione divina latente in ognuno di noi: l’ineffabile desiderio di rapportarsi a qualcosa di più grande, eccelso, infinito.

    Il passo citato dei testi sepolcrali, è ben poca cosa se andiamo a fondo nell’analisi dei miti egizi della creazione.

    Vediamo ora il mito di Ptah.

    Menfi dista solo venticinque miglia da Eliopoli: dare vita a un mito della creazione suo proprio, significa per la città tentare di assicurarsi il primato sulla rivale. La Pietra di Shabaka, che ci presenta le gesta di Ptah “il cui potere è maggiore di quello degli dei”, testimonia il buon esito del progetto.

    Tuttavia, c’è qualcosa di più profondo che si affaccia scostando un lembo del velo di Maya.

    Dal caos, Nun, le acque primordiali, nasce l’idea di Atum-Ra, il creatore, e prende corpo nel cuore divino identificato in Ptah.

    E’ già qui interessante notare l’idea di uno Spirito Creatore che esiste da sempre e che affida il suggello della creazione ad un altro essere. In questo caso è Atum-Ra, per i greci è Prometeo (=prima del tempo), per la Bibbia è Adamo, personaggi che completano la creazione dando il “nome” e quindi esistenza nel mondo alle cose create.

    L’idea di Atum-Ra esce dal cuore di Ptah e viene espressa dalla sua bocca. Ecco realizzate le condizioni per la creazione del…primo creatore.

    “Ptah, il grande, è il cuore e la lingua dell’Enneade degli dei, lui creò gli dei, nacque nel cuore e nacque sulla lingua qualcosa nella forma di Atum.” “Grande e possente è Ptah che ha trasmesso il potere a tutti gli dei così pure ai loro spiriti, attraverso questa attività del cuore e questa attività della lingua.”

    Se le altre cosmologie partono dalla combinazione di elementi fisici, qui succede qualcosa di diverso: un pensiero si fa strada nel cuore del dio che, dandogli voce e quindi “nome”, gli dà modo di esistere.

    L’aggancio con il Vangelo è parso agli storici a questo punto evidente. Sono le stesse parole dell’evangelista Giovanni a suggerirlo: “In principio era il Verbo, e il Verbo era presso Dio, e il Verbo era Dio.”

    Ora, il termine greco “Logos” (=logos) ha il significato proprio di unione di pensiero e parola. La coincidenza ci sembra a dir poco sorprendente.

    Come se ciò non bastasse, sentite come termina il mito della creazione menfitano:

    “Così Ptah fu soddisfatto dopo aver creato ogni cosa.” Vi sarete accorti di come la locuzione “fu soddisfatto” abbia doppia valenza: da una parte il dio si accorge che ciò che ha creato è cosa buona, gli piace e ne è soddisfatto; dall’altra l’essere soddisfatto significa aver compiuto ciò che era nelle intenzioni e quindi, fatto ciò, giunge meritato il riposo.

    Il riferimento al libro della Genesi è allora scontato.

    Ma, quindi, cosa ci vogliono dire queste analogie frammentarie che troviamo alla base dei miti, delle credenze e delle religioni dell’antichità non solo occidentale?

    Forse che, come accennato in introduzione, la vera rivelazione sta dentro di noi e ci sta fin dall’alba dei tempi, quando Dio ci svelò i segreti della creazione e ci insegnò a dare il “nome” e quindi a creare noi stessi, in un certo qual modo, le cose che senza l’uomo, per il quale Dio o gli dei per i politeisti hanno compiuto l’atto creativo, non avrebbero senso. Il mondo fu assegnato all’umanità che, nel bene o nel male, seguendo il suo cuore, ne amministra il destino.

    Tutto questo ragionamento ha un fine particolare nella mente dell’autore:
    ripercorrere la strada di ogni religione,
    attraverso l’analisi dei Testi e delle tradizioni
    , per arrivare ad un punto comune,
    in cui l’uomo fece la sua comparsa nel mondo e nella storia, con stretta in pugno la torcia della Verità, luce che langue in ognuno di noi e che le forze del Male si impegnano a soffiare via dal nostro cuore.

  88. Peccatore Says:

    Vorrei porre una domanda a tutti quelli che seguono fedelmente la catechesi di Padre Livio, premettendo che sono anch’io cristiano e cattolico. Dato che la Madonna di Medjugorie è da quasi 30 anni che parla attraveerso i veggenti, in tutto questa enormità di tempo perchè non ha mai parlato di quello che stavano compiendo alcuni dei membri della Chiesa (mi riferisco ovviamente ai casi di abusi)? Con tutte le rivelazione che secondo P. Livio ci ha regalato, perchè non ha mai dato alcun cenno di questo immenso problema che sta emergendo per tutta la sua dimensione?!! Io sono scioccato da quante parole, espressioni e opinioni che quotidianamente la comunità di radio Maria (in particolare P. Livio) mette sulla bocca della Madonna. Ne esce la figura di una chiaccherona… ma per favore, un po’ di rispetto!!
    Attendo un commento

  89. anonimo Says:

    Persomalmente non credo che la madonna deve dirci le cose che accadono dentro la chiesa , noi uomini siamo liberi di fare tutto il bene ed il male che vogliamo ed i pedofili preti hanno fatto il male nella loro libertà. Perciò non sarebbe cambiato nulla se la Madonna ci avvertiva.Ci sono stati i segreti di fatima che ancora dicono non è stato tutto rivelato ,chi pùò dire che non trattassero incombenze della chiesa??? visto che non hanno mai voluto dire tutto??’come si è detto ??? Invece a Medjugorje la venuta costante della madonna in questi tempi , a mio parere significa che Dio non ci abbandona e che costatentemente in questo tempo ci ha usato tanta Misericordia ci ha mandato la Sua madre e madre nostra per farci diventare tenaci nella fede , chi pensa che la Chiesa possa crollare a questo punto , deve ricredersi .Gli scandali non possono essere evitati ce lo ha detto Gesù nel vangelo Luca 17,1-2
    però Gesù ci ha anche detto che la chiesa non
    sarà soprafatta e che la Sua parola mai passerà
    cambieranno le generazioni ma la parola di Gesù non cambierà sarà eterna.Padre Livio non ha colpa se non ha mai potuto spiegare cose che non sapeva riguardo ai pedofili, e che nemmeno noi potevamo immaginare ma vediamo invece
    la Madonna come Madre di Sapienza che con i suoi consigli sostiene i cristiani e li fa forti per non soccombere e far trionfare Gesù nell’essenza che merita e nella verità della Sua Parola.

    • Peccatore Says:

      Caro anonimo, nel mio intervento non volevo assolutamente insinuare che la Chiesa potrebbe in qualche modo essere sopraffatta da qualcuno o qualcosa; neppure volevo mettere in discussione apparizioni come quelle di Lourdes o di Fatima. Dico solo che a Medjugorie c’è un fenomeno per cui da 30 anni la Madonna appare e in tutto questa enormità di tempo aveva la possibilità di informarci di tante cosa in modo molto preciso. Invece questo non è avvenuto. Ma se veramente la Madonna è mandata da Dio per noi e la Chiesa, possibile che abominazioni come la pedofilia non potevano essere indicate dalla Signora? Piuttosto di incoraggiamenti generici e scontati, non poteva darci indicazioni più esatte? Cosa significa che gli scandali non possono essere evitati? Che dobbiamo cessare la lotta contro il maligno? Contro la moralità? Contro la Verità? Che ragionamento è? Non si potevano evitare gli abusi sui minori??? Ma se la chiesa sapeva tutto e non ha fatto nulla se non insabbiare tutto? Ciò che dici è ridicolo e anticristiano. Qui non è la chiesa che corre il pericolo di crollare, qui si tratta che molti suoi esponenti si sono trasformati in carnefici a danno di vittime indifese. Insisto, la Madonna ha avuto molto tempo per rivelare ciò che non sapevamo e ciò non è avvenuto.
      Il mio ragionameto vale esclusivamente per Medjugorie, non intendo coinvolgere altri luoghi di apparizione di cui ho il massimo rispetto. Vorrei anche aggiungere che molte autorità ecclesiastiche e tra queste anche locali, hanno seri dubbi sulla serietà e veridicità delle apparizioni. solo P. Livio ha la certezza matematico; per me è meglio essere più prudenti e meno fanatici. P. Livio invece fa a gara a chi urla di più e questo non è molto cristiano. Io continuo a dire che la Madonna (se è veramente Lei)parla troppo, sembra una chiaccherona. Invoco un po’ più di rispetto e di silenzio.

      • sales Says:

        Possiamo essere noi a scegliere le parole che la madonna deve dire??? questo vuoldire porre dei limiti oltre i quali tu dici io non credo o se no la madonna fa la figura di chiaccherona come dici tu.
        a mio parere noi non possiamo metterci al posto di Dio per quello che lui ci vuole rivelare. e giusto il male deve essere combattuto , ma nei messaggi di medjugorie quanto amore e quanto incoraggiamento la madonna ci dà ci esorta alla preghiera ,i preti che hanno fatto il male hanno fatto come se non ci fosse la madonna,che viene da trent’anni
        non hanno essi letto questi messaggi??’
        perchè non si sono sforzati di cambiare??’
        come può la madonna fermare la pedofilia se non ascoltano e mettono in pratica i messaggi????
        loro non hanno ascoltato i messaggi di MariaSS.’
        Se non ci fosse stato bisogno della Madonna non sarebbe venuta per così tanto tempo torno a ripetere i messaggi sono per tutti anche per i preti che hanno sbagliato .
        Gesù che e morto per noi per i nostri peccati ancora oggi deve quardare gli uomini che scelgono di peccare e non pùò fermarli se non imparano a conoscerlo. Siamo
        liberi peccatori, solo la nostra volontà
        di accettare il cammino che ci ha indicato Gesù e Maria ci possono portare
        lontano dal peccato non puntiamo il dito dicendo forse non sono vere le apparizioni, allora Gesù non era vero?
        oggi che ogni specie di malvagità si aggira intorno a noi ABORTI ,OMICIDI,
        PADRI CHE UCCIDONO I FIGLI FAMIGLIE INTERE
        FIGLI CHE UCCIDONO GENITORI.Cosa possiampo fare noi per fermare queste cose? Niente possiamo fare solo pregare
        pregare… pregare…. quello che ci dice sempre la Madonna da trent’anni.Se in questi trentanni qualcuno ha messo in pratica i suoi messaggi penso che la madonna abbia creato un’esercito di persone che ascoltano la parola di Dio e la mettono in pratica questo e quello che conta mettere in pratica non accettare più il peccato ma rinascere a vita nuova nella gioia e nella pace ed e come se avesse detto ai pedofili,fermatevi cosa fate? ascoltatemi io vengo per aiutarvi a cambiare direzione perchè siete ad un passo dal baratro, quante volte ha detto queste parole la Madonna nei suoi messaggi?Ma loro (i pedofili,i ladri, gli assassini, i corrotti,) li hanno mai letti questi messaggi?

      • anonimo Says:

        le perplessità che esponi forse sarebbe più opportuno rivolgerle al direttore di radio maria. Lui da più di vent’anni parla alla
        radio ed hai primi tempi non so se hai seguito spiegava in una maniera più fervorosa di adesso , adesso alla mattina risponde ad una domanda degli ascoltatori ma ai tempi passati stava quasi un’ora a rispondere a mille domande che gli si facevano di tutti i generi.Forse cercando un contatto per via email ,ma e diventato tutto più difficile comunicare con lui non ha tempo,forse potresti comunicare di persona se non sei molto lontano o ti trovi da quelle parti.
        Certo il tuo quesito ci lascia un pò di
        inquietudine ma se ne parli con lui di sicuro saprà dirti qualcosa perchè lui è in contatto con veggenti hai quali espone sempre i suoi quesiti.

  90. anonimo Says:

    messaggio per PECCATORE.

    sono venuto a conoscenza da qualche giorno che la madonna nelle apparizioni di AMSTERDAM nel 1945 alla veggente JOHANNA PEERDEMAN ha parlato delle cose che non vanno bene nella Chiesa il sito e :
    LA SIGNORA DI TUTTI I POPOLI.
    Che gia stata riconosciuta dalla Chiesa.Quindi a Medjugorje si sta vivendo in modo diverso la madonna sembra orientata solo su di noi.Ho trovato il sito e te lo trascrivo se vuoi approfondire.LA SIGNORA DI TUTTI I POPOLI.

  91. Goa Says:

    la signora dei bocchini col culo!!altro che la madonna vergine ma suvvia con queste cagate!!!Avete rotto i coglioni porco il clero pedofilo!!.smettiamola con queste idiozie mediovali, siamo nell’era della scienza, gli ebeti come voi è ora che scompaiano dalla faccia della TERRA .

    • anonimo Says:

      fratello per predicare il vangelo i missionari rischiano la vita ogni giorno e tanti l’hanno già persa la vita , Tu che sei raggiungibile tramite internet e potresti convertirti,invece rifiuti ,ma cosa c’è di così bello nella tua vita da non meritare di far entrare nel tuo cuore il Signore?

  92. Goa Says:

    ma quali veggenti e veggenti non c’è la prova di un bel niente, livio fanzaga andrebbe processato truffa ai danni del popolo per via delle PUTTANATE COLOSSALI CHE VA DICENDO.
    SIETE SOLO DEI DEMENTI FONDAMENTALISTI RELIGIOSI,ERGO FECCIA.La regina della pace e dei bocchini col culo -.-

  93. anonimo Says:

    LETTERA D’AMORE DEL PADRE.

    Le parole che stai per leggere sono vere, cambieranno la tua vita se le accetterai perché vengono direttamente dal cuore del Padre. Egli ti ama. Egli è il Padre che hai desiderato per tutta la vita.
    Questa è la Sua lettera d’amore per te.. Figlio mio,

    Io ti ho investigato e ti conosco. (parafrasi Salmo 139.1)
    Io so quando ti siedi e quando ti alzi (paraf. Salmo 139.2)
    Io esamino accuratamente il tuo cammino e il tuo riposo (paraf. Salmo 139.3)
    Io conosco a fondo tutte le tue vie (paraf. Salmo 139.3)
    Perfino i capelli del tuo capo sono tutti contati. (paraf. Matteo 10,29-31)
    Tu sei stato creato a mia immagine (paraf. Genesi 1.27)
    In me vivi, ti muovi e sei (paraf. Atti 17.28)
    Prima che io ti formassi nel grembo di tua madre, ti ho conosciuto (Geremia 1,4-5)
    Ti ho scelto per un’eredità (paraf. Efesini 1.11-12)
    Tu non eri un errore (paraf. Salmo 139.15)
    E nel mio libro erano già scritti tutti i giorni che erano stati fissati per te (paraf. Salmo 139.16)
    Io ho determinato le epoche prestabilite e i confini della tua abitazione (paraf. Atti 17.26)
    Io ti ho fatto in modo stupendo (Salmo 139.14)
    Io ti ho intessuto nel grembo di tua madre (Salmo 139.13)
    Sono io che ti ho tratto dal grembo di tua madre (Salmo 71.6)
    La mia immagine è stata deformata da quelli che non mi conoscono (paraf. Giovanni 8.41-44)
    Io non sono né distante né arrabbiato, ma sono l’espressione pefetta dell’amore (paraf. 1 Giovanni 4.16)
    L’amore che io ho profuso su di voi (paraf. 1 Giovanni 3.1)
    Facendovi chiamare figli di Dio (paraf. 1 Giovanni 3.1)
    Io ti dono ciò che il tuo padre terreno non potrà mai donarti (paraf. Matteo 7.11)
    Perché io sono un padre perfetto (paraf. Matteo 5.48)
    Ogni buona donazione e ogni dono perfetto viene da me (paraf. Giacomo 1.17)
    Perché io sono colui che provvede ad ogni tuo bisogno (paraf. Matteo 6. 31-33)
    Per darti un futuro di speranza (paraf. Geremia 29.11)
    Perché io ti amo di un amore eterno (paraf. Geremia 31.3)
    I miei pensieri per te, se li volessi contare, sarebbero più numerosi della sabbia (paraf. Salmo 139.17-18)
    Io esulterò di gioia per te (paraf. Sofonia 3.17)
    Io non smetterò mai di benedirti (paraf. Geremia 32.40)
    Sarai fra tutti i popoli il mio tesoro particolare (paraf. Esodo 19.5)
    E ti pianterò stabilmente in questo paese con tutto il mio cuore e con tutta la mia anima (paraf. Geremia 32.41)
    E ti annunzierò cose grandi e impenetrabili (paraf. Geremia 33.3)
    E mi troverai se mi cercherai con tutto il tuo cuore e tutta la tua anima (paraf. Deuteronomio 4.29)
    Prendi il tuo diletto in me e io ti darò i desideri del tuo cuore (paraf. Salmo 37.4)
    Poiché io sono colui che opera in te il volere e l’operare per il mio beneplacito (paraf. Filippesi 2.13)
    Poiché io posso fare smisuratamente al di là di quanto chiedi o pensi (paraf. Efesini 3.20)
    Perché io sono la tua più grande fonte di incoraggiamento (paraf. 2 Tessalonicesi 2. 16-17)
    Io sono il Padre delle misericordie e il Dio di ogni consolazione (paraf. 2 Corinzi 1. 3-4)
    Quando tu hai il cuore rotto io ti sono vicino (paraf. Salmo 34.18)
    Come un pastore pascola un agnello, io ti ho posto nel mio cuore (paraf. Isaia 40.11)
    Io asciugherò ogni lacrima dai tuoi occhi (paraf. Apocalisse 21.3-4)
    E non ci sarà più la morte, né cordoglio né grido di fatica (paraf. Apocalisse 21.3-4-)
    Io sono tuo padre e ti amo nello stesso modo in cui amo mio figlio Gesù (paraf. Giovanni 17.23)
    Perché il mio amore per te si rivela in Gesù (paraf. Giovanni 17.26)
    Egli è l’impronta della mia essenza (paraf. Ebrei 1.3)
    Ed è venuto a dimostrare che io sono per te e non contro di te (paraf. Romani 8.31)
    E dirti che io non conto i tuoi peccati (paraf. 2 Corinzi 5.18-19)
    Gesù è morto e ha posto in te la parola della riconciliazione (paraf. 2 Corinzi 5. 18-19)
    La sua morte è l’espressione suprema del mio amore per te (paraf. 1 Giovanni 4.10)
    Io ho rinunciato a tutto ciò che amo per avere il tuo amore (paraf. Romani 8. 31-32)
    Se tu accetti mio figlio Gesù, ricevi me (paraf 1 Giovanni 2.23)
    E niente potrà separarti dal mio amore (paraf. Romani 8.38-39)
    Vi sarà in cielo più gioia per un solo peccatore che si ravvede (paraf Luca 15.79
    Sono sempre stato il Padre e lo sarò sempre (paraf. Efesini 3. 14-15)
    La mia domanda è: Vuoi essere mio figlio? (paraf. Giovanni 1.12-13)
    Io ti aspetto (paraf. Luca 15.11-32)

    Con amore, Tuo Padre

    Dio l’Onnipotente

  94. diegocian Says:

    Anskijeghino aripiate!!!…ma che scrivi? quanta merda hai dentro di te??? (detto in maniera brusca)….xchè hai una visione così misera della fede? perckè tanto astio?…dov’è l umiltà nelle tue parole? io ti sfido salame…prega confessati e vai a medjugorie…medita ogni tanto sulla vita e sul mondo…tu fallo….poi se non noti cambiamenti potrai scrivere tutta la merda che ti pare…ma non ti precludere una vita spirituale, non seguire la massa! se hai le palle lo farai…sennò continua a chiacchierare ma sarai come quelli che criticano una pietanza senza averla provata…dicesi INCOMPETENTI! ACCETTA LA SFIDA E DIMOSTRA DI NON ESSERE UN CONIGLIO!

  95. anonimo Says:

    Ai fratelli che non credono in Dio.

    Credere in Dio non è difficile,per nessuno infatti è dentro di noi tutta la scienza del sapere, perchè se siamo intelligenti e possiamo domandarci il perchè di ogni cosa che ci circonda ,possiamo da soli senza nessun insegnamento capire che tutto ci viene dato come un dono dove noi siamo solo dei protagonisti (figli) e il regista è Dio (Padre).
    Al mattino ti svegli e sei vivo ,poi vedi il sole che viene puntuale a riscaldarci.Ogni cosa e pronta per una nuova giornata e noi non abbiamo fatto nulla
    l’ordine di ogni cosa l’ha fatto Dio creatore per noi
    ci da un cuore per amare e non è mica poco ,si per farci simili a Lui. Il dono dell’intelligenza ci ha permesso di continuare la nostra sopravvivenza sulla terra( Dottori che curano moltissime malattie ,invenzioni per il progresso tecnologico)
    anche se a volte è usata per fare danni. Quando l’uomo vuole essere cattivo e malvagio, per propria scelta
    e allora cosa ci chiede Dio ????
    Niente… non ti preoccupare a tutto pensa Lui ,solo ti chiede
    AMAMI…. COME IO TI AMO..E ci ha dato una legge per aver l’indicazione giusta ,(I Dieci Comandamenti) Le religioni aiutano le persone a ritrovarsi forti uniti nella fede,non bisogna pensare solo di puntare il dito verso chi commette qualche errore perchè esposto (sacerdoti il Papa),siamo figli di Dio
    dobbiamo amarci e perdonarci . Sopratutto poter donare un po di pace amore speranza a chi non l’ha. Il messaggio che si legge in questi siti ci da sconforto per questi fratelli così freddi, indifferenti, scandalosi nel parlare , quardatevi intorno Dio oggi usa ogni mezzo pur di ritrovare i suoi figli, il male sembra avere la meglio ma non è così il bene non fa rumore,
    ma c’è, anche se dai un solo bicchiere d’acqua ad un povero Dio ti ricompenserà perchè Dio vuole essere Lui a dar da bere al povero ma usa te. Perciò crediamo in Dio
    siamo più umili , rendiamoci conto di essere creature per amare e non per fare il male,Se sentiamo l’amore in noi è Dio che ci da questo dono per farci simili a Lui (Siamo stati creati ad immagine di Dio) ed è per questo che non dobbiamo rovinare la nostra immagine con frasi brutali e perverse , Conserviamo la dignità di figli di Dio, e
    troveremo lo scopo per vivere con dignità questo dono della vita che Dio ci ha fatto.pace a tutti.

  96. Goa Says:

    anonimo brutta testa di cazzo ma perchè chi non crede nelle religioni (tra cui la tua barzeletta cristiana) deve essere per forza di cose descrito come un ATEO ??????????IO CREDO IN DIO ,ma non perche’ lo dicono quegli scritti deliranti quali sono il vangelo,la bibbia,il corano o altri presunti testi sacri scritti da dementi come voi!!Non c’è bisogno delle vostre favolette alle quali sono un persona NON SANA DI MENTE POTREBBE CREDERCI!!!!!NON ESISTE LA MADONNA,GESU’,MAOMETTO,RAH,ENKI, O ALTRE DIVINITA’ INVENTATE E CREATE DALL’UOMO!!!!!!ESISTE UN DIO, CHE E’ UN INTELLIGENZA COSMICA E CHE SFUGGE ALLA COMPRENSIONE UMANA IN QUANTO CONCETTO TROPPO ELEVATO PER ESSERE COMPRESO DA NOI MISERI ESSERI!
    MEDJUGORIE E QUEL SEGAIOLO DI LIVIO FANZAGA CHE SI FA INCULARE DAGLI ANGELI CHE FANNO IL TRENINO DEBBONO ESSERE SPUTTANATI,ASSIEME AL CRISTIANESIMO ED AL RESTO DELLE RELIGIONI.
    SIETE SOLO DEI CEREBROLESI CHE RIPETONO A MEMORIA CAGATE SCRITTE DA CHISSA’ QUALE MENTE MALATA QUALCHE MILLENNIO FA APPENA,MENTRE L’UNIVERSO HA ORMAI 13,72 miliardi di anni!!fate veramente pena.

    • anonimo Says:

      Amico , se credi in Dio devi sapere anche chi è e quello che lui vuole da te ,ci siamo?’
      se no il Tuo Dio è un Dio che non parla , invece Dio parla e comunica all’uomo con la parola della bibbia e con le parole di Gesù.
      evita di dire parolacce perchè Dio non vuole
      se siamo civili possiamo dialogare se no pazienza
      voltiamo pagina.

  97. Goa Says:

    ma per quale motivo chi non crede nelle cagate del cristianesimo deve essere additato come qualcuno che non crede in dio???????Solo le vostre cagate devono essere la verità??PEr me la VErita’ è ben altra e non è rappresentata nè dal gesu’ nè dal cristianesimo, tantomeno da alcun altra religione.PErm e DIO è qualcosa che va al di là delle vostre misere religioni,è qualcosa che trascende la vostra carta igienica che volete far passare come testi sacri (ma sacri de chè?!?!)….fate veramente ridere se pensate che DIO possa essere cosi demente da perdersi con queste favolette ridicole e contradditorie…se dio volesse far sentire la sua parola(ammesso e concesso che ESISTA) non avrebbe di certo bisogno di questi soterfuggi e di questi patetici segreti di medjugorie o di voi FONDAMENTALISTI DI RADIO MARIA….perchè questo siete,un branco di ignoranti legati a favolette prive di alcun senso INVENTATE da chissà quale mente malatta 2000 anni fa orsono.Inoltre, la vostra cara chiesa di merda non ha alcuna verità, ma solo milioni di vittime uccise nel nome della vostra fottuta religione.!! ERgo infilateveli nel culo i vangeli,la puttana della madonna,Medjugorie e gli angeli in colonna!!!!Avete rotto i coglioni con queste IDIOZIE!!!TESTE DI CAZZO.

    • anonimo Says:

      Amico , se credi in Dio devi sapere anche chi è e quello che lui vuole da te ,ci siamo?’
      se no il Tuo Dio è un Dio che non parla , invece Dio parla e comunica all’uomo con la parola della bibbia e con le parole di Gesù.
      evita di dire parolacce perchè Dio non vuole
      se siamo civili possiamo dialogare se no pazienza
      voltiamo pagina.

      Replica

      • Goaz Says:

        Anonimo fottuto coglione di merda, non mi serve la bibbia o i vangeli o altri DELIRI SIMILI, mi basta osservare l’universo per capire che c’è ( a mio parere) un intelligenza ben precisa che muove il tutto,ma questodio non è gesu e qualche fottuto pastorello ebreo incula pecore!!!!!Come fate a credere ancora che il mondo sia stato creato in 7 giorni e che abbia solo 5000 anni???
        PATETICI E RIDICOLI!!Un insetto è piu intelligente di VOI CRISTIANI.

      • anonimo Says:

        Ti informo che hanno fatto delle strasmissioni in tv dove scienziati hanno spiegato e dimostrato che il mondo non è così vecchio come hanno fatto credere ,addirittura si dice sia recentissimo cioè risalente a circa alcune migliaia di anni avanti Cristo le trasmissioni le ho seguite sulla TBNE canale 831 di scai.Ti avverto è un canale di religione cristiana di evangesti,quindi niente clero ma solo
        Bibbia e Vangelo.
        Tu continui ad offendere chi non la pensa come te ,ma fammi dire una sola cosa tra me e te chi e più contento?
        se tu sei più contento di me perchè dici parolacce? Io credo di essere più contento di te , infatti non dico parolacce .Non credere che quello che credi tu sia vero,persone che vogliono spiegare tutto scrivono contro le religione anche per far soldi e convincendo i poveri sprovveduti che non conscono l’amore di Dio.La religione non crea dividioni ma unisce e rende l’uomo
        più umano fortificando lo spirito. Chi ti fa credere che Gesù non è esistito ti sta truffando ti sta rubando un’identità.Se non riconosci Gesù non potrai salvarti,
        Gesù chiede conto di essere riconosciuto e scritto nel vangelo ,
        per darti un posto nel suo Regno.Quando moriremo avremo Gesù davanti a noi ,e lui
        che ti apre le porte dell’eternità in paradiso se l’hai conosciuto e meritato
        inferno se l’hai respinto e sei andato secondo il tuo modo di pensare come se Gesù non fosse mai esistito.

      • anonimo Says:

        le parolacce che dici a me ritienile dette a te stesso,Se tu sapresti xosa dice Gesù al riguardo tremeresti di paura,ma non te lo dico cosa dice se lo vuoi sapere leggiti il vangelo e istruisciti
        per credere in Gesù non c’è bisogno di prove storiche ,c’è il sangue dei martiri che parla da se se Gesù è il messia che attendavamo lo sappiamo da TUTTI I MARTIRIZZATI PER IL SUO VANGELO , QUESTI MARTIRI NON HANNO RINNEGATO LA FEDE E CI SONO ANCHE OGGI SE LO VUOI SAPERE VAI A VEDERE SU INTERNET.COMUNQUE SEI UN GRAN
        MALEDUCATO continuare a dirmi parolacce ed insulti E PENSO NON MERITI più RISPOSTE.

  98. Goa Says:

    ma per quale motivo chi non crede nelle cagate del cristianesimo deve essere additato come qualcuno che non crede in dio???????Solo le vostre cagate devono essere la verità??PEr me la VErita’ è ben altra e non è rappresentata nè dal gesu’ nè dal cristianesimo, tantomeno da alcun altra religione.PErm e DIO è qualcosa che va al di là delle vostre misere religioni,è qualcosa che trascende la vostra carta igienica che volete far passare come testi sacri (ma sacri de chè?!?!)….fate veramente ridere se pensate che DIO possa essere cosi demente da perdersi con queste favolette ridicole e contradditorie…se dio volesse far sentire la sua parola(ammesso e concesso che ESISTA) non avrebbe di certo bisogno di questi soterfuggi e di questi patetici segreti di medjugorie o di voi FONDAMENTALISTI DI RADIO MARIA….perchè questo siete,un branco di ignoranti legati a favolette prive di alcun senso INVENTATE da chissà quale mente malatta 2000 anni fa orsono.Inoltre, la vostra cara chiesa di merda non ha alcuna verità, ma solo milioni di vittime uccise nel nome della vostra fottuta religione.!! ERgo infilateveli nel culo i vangeli,la puttana della madonna,Medjugorie e gli angeli in colonna!!!!Avete rotto i coglioni con queste IDIOZIE!!!TESTE DI CAZZO!!!!

    • anonimo Says:

      Le confidenze e le parolacce dille a tuo fratello o a tua sorella.

      Io non faccio male a nessuno
      sono una persona pacifica

      quindi lascia vivere in pace
      chi non fa male a nessuno

      compresa la Chiesa il clero il papa
      e i cristiani.

      • anonimo Says:

        Leggerti il vangelo e istruisciti ,
        per ogni stupidaggine

        che dici c’è una risposta detta da chi conosce bene il cuore umano cioè Gesù

        e non ci sono mai stati al mondo persone che hanno svelato il cuore umano come

        Gesù
        e non c’è nessuna scienza che possa spiegarti quello che dici perchè si

        tratta di Spirito e tutto questo solo un Dio lo pùò sapere.

        L’uomo è anche Spirito
        ,
        siamo stati creati per Dio non
        per la scienza ,non credere che gli

        uomini non possano capire da che parte stare
        gli uomini i cristiani e i credenti,
        stanno dalla parte

        dello Spirito Santo che mandato da Gesù dopo la sua morte e resurrezione ,

        sanno che Dio si e rivelato in Gesù suo unico figlio Siamo esseri fatti di Spirito

        e riconosciamo il creatore che è in noi.

        il nostro corpo è materia e Spirito non siamo sassi da studiare

        noi possiamo comunicare con Dio col cuore e con la preghiera.
        siamo fatti ad immagine di Dio ,

        Dio è Spirito non materia ,quindi non si può studiare scientificamente perchè lo

        Spirito non si vede ne si tocca ma si sente ,quindi l’uomo può conoscere Dio

        solo perchè lo sente e per sentirlo bisogna sapere cosa ha detto lo spirito

        quando si e manifestato e si è rivelato
        la Bibbia e il Santo vangelo sono Parola

        di Dio ,beati quelli ascoltano la Parola di Dio e la vivono nel suo cuore.

  99. Goa Says:

    anonimo brutta testa di cazzo ma perchè chi non crede nelle religioni (tra cui la tua barzeletta cristiana) deve essere per forza di cose descrito come un ATEO ??????????IO CREDO IN DIO ,ma non perche’ lo dicono quegli scritti deliranti quali sono il vangelo,la bibbia,il corano o altri presunti testi sacri scritti da dementi come voi!!Non c’è bisogno delle vostre favolette alle quali sono un persona NON SANA DI MENTE POTREBBE CREDERCI!!!!!NON ESISTE LA MADONNA,GESU’,MAOMETTO,RAH,ENKI, O ALTRE DIVINITA’ INVENTATE E CREATE DALL’UOMO!!!!!!ESISTE UN DIO, CHE E’ UN INTELLIGENZA COSMICA E CHE SFUGGE ALLA COMPRENSIONE UMANA IN QUANTO CONCETTO TROPPO ELEVATO PER ESSERE COMPRESO DA NOI MISERI ESSERI!
    MEDJUGORIE E QUEL SEGAIOLO DI LIVIO FANZAGA CHE SI FA INCULARE DAGLI ANGELI CHE FANNO IL TRENINO DEBBONO ESSERE SPUTTANATI,ASSIEME AL CRISTIANESIMO ED AL RESTO DELLE RELIGIONI.
    SIETE SOLO DEI CEREBROLESI CHE RIPETONO A MEMORIA CAGATE SCRITTE DA CHISSA’ QUALE MENTE MALATA QUALCHE MILLENNIO FA APPENA,MENTRE L’UNIVERSO HA ORMAI 13,72 miliardi di anni!!fate veramente pena.

    • anonimo Says:

      Ti informo che hanno fatto delle strasmissioni in tv dove scienziati hanno spiegato e dimostrato che il mondo non è così vecchio come hanno fatto credere ,addirittura si dice sia recentissimo cioè risalente a circa alcune migliaia di anni avanti Cristo le trasmissioni le ho seguite sulla TBNE canale 831 di scai.Ti avverto è un canale di religione cristiana di evangesti,quindi niente clero ma solo
      Bibbia e Vangelo.
      Tu continui ad offendere chi non la pensa come te ,ma fammi dire una sola cosa tra me e te chi e più contento?
      se tu sei più contento di me perchè dici parolacce? Io credo di essere più contento di te , infatti non dico parolacce .Non credere che quello che credi tu sia vero,persone che vogliono spiegare tutto scrivono contro le religione anche per far soldi e convincendo i poveri sprovveduti che non conscono l’amore di Dio.La religione non crea dividioni ma unisce e rende l’uomo
      più umano fortificando lo spirito. Chi ti fa credere che Gesù non è esistito ti sta truffando ti sta rubando un’identità.Se non riconosci Gesù non potrai salvarti,
      Gesù chiede conto di essere riconosciuto e scritto nel vangelo ,
      per darti un posto nel suo Regno.Quando moriremo avremo Gesù davanti a noi ,e lui
      che ti apre le porte dell’eternità in paradiso se l’hai conosciuto e meritato
      inferno se l’hai respinto e sei andato secondo il tuo modo di pensare come se Gesù non fosse mai esistito.

      SUL CANALE 837 TBNE A PUNTATE HANNO FATTO DELLE TRASMISSIONI CHE SCIENZIATI HANNO SPIEGATO COME SI SONO FORMATE ED IN QUANTO TEMPO GLI ELEMENTI
      CHE STUDIANO SULLA TERRA PER LA DATAZIONE DELL’UNIVERSO ,E HANNO FATTO VEDERE PERCHE IL MONDO NON E COSI VECCHIO COME HANNO DETTO FINO A POCO TEMPO FA. QUINDI CIO CHE E SCRITTO SULLA BIBBIA CONFERMEREBBE LA DATAZIONE DEGLI EVENTI SUCCESSI NELLA BIBBIA.QUESTI PROGRAMMI LI FANNO DI SERA MOLTO TARDI E SE MI PARE IL VENERDI.QUESTA
      TV E CRISTIANA NON HA CLERO CIOE SACERDOTI
      TANTO PER NON CREDERE CHE SIA DI PARTE LA MIA INFORMAZIONE ,CHE VUOLE IN OGNI CASO PORTARE ALLA CONOSCENZA DELLA PAROLA DI DIO.

      • Goa Says:

        MA NON DIRE CAGATE ANONIMO MA QUEI CANALI CRISTIANI RIDICOLI FANNO PENA,COME PUO UN CANALE CRISTIANO DIRE QUALCOSA DI DIVERSO DALLA VOSTRA FAVOLETTA CHIAMATA BIBBIA?MA COSA VAI DICENDO,IL MONDO HA MILIARDI DI ANNI ,SEI SOLO UN DEFICIENTE IGNORANTE COME LA MERDA,I TUOI CANALI PER SEGAIOLI PEDOFILI E’ PURA FANTASIA,COSI COME LO E’ LA TUA RELIGIONE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
        SVEGLIATI DAL TUO TORPORE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!SVEGLIATI

      • Goa Says:

        Età della Terra

        Modelli chimici basati sull’attuale abbondanza di isotopi radioattivi con lunghissimi tempi di decadimento e l’analisi composizionale di materiale non differenziato proveniente da meteoriti e dalla Luna datano la formazione della Terra a 4,65 miliardi di anni fa. La difficoltà principale nella determinazione dell’età della Terra è legata al fatto che nessuna roccia attualmente affiorante sul pianeta presenta questa età; ciò è dovuto alla natura fluida o plastica della totalità della crosta terrestre durante il primo miliardo di anni circa. Inoltre processi di differenziazione magmatica separavano in questa prima fase i vari elementi concentrandone solo alcuni all’interno della crosta terrestre. Questo frazionamento rende difficile stabilire con esattezza il contenuto iniziale di alcuni geocronometri e pertanto non è possibile calcolare con esattezza le abbondanze iniziali.

        Le rocce più antiche rinvenibili sul pianeta sono rocce continentali, si ritrovano nei cratoni e hanno un’età pari a 4,1 miliardi di anni. La maggior parte della crosta oceanica è più giovane, perché continuamente riciclata dai meccanismi legati alla tettonica delle placche: le rocce più antiche in questo tipo di crosta sono giurassiche e hanno un’età di 100 milioni di anni.

        L’età della Terra fu determinata da Clair Patterson nel 1953, utilizzando metodi radiometrici legati al decadimento dell’uranio.

    • anonimo Says:

      le parolacce dille a tuo fratello
      o a tua sorella
      Se io non faccio male a nessuno cosa vuoi da me?

      lascia vivere stronzo
      chi non fa male a nessuno.

  100. Goa Says:

    ma quali veggenti e veggenti non c’è la prova di un bel niente, livio fanzaga andrebbe processato truffa ai danni del popolo per via delle PUTTANATE COLOSSALI CHE VA DICENDO.
    SIETE SOLO DEI DEMENTI FONDAMENTALISTI RELIGIOSI,ERGO FECCIA.La regina della pace e dei bocchini col culo -.-

    • anonimo Says:

      il tuo dio non ti insegna a parlare bene….. infatti se non sai quello che vuole da te cosa altro puoi fare?….. Puoi mancare di rispetto a tutti tanto cosa cambia?….. Invece il Mio dio parla e mi istruisce con
      la sua parola di vita .CONVINCITI.

      • Goa Says:

        IL TUO DIO che mai è esistito è solo un invenzione,una favoletta per poveri coglioncelli ignoranti come te.
        La storia ha provato la NON ESISTENZA DI GESU,povero imbecille che non sei altro.

  101. Goaz Says:

    ma per quale motivo dovrebbe volere qualcosa da me???????ma cosa cazzo stai dicendo anonimo???ma drogati di meno porco il clero !!!!!!!!!!!!

    • anonimo Says:

      non puo chiederti che una cosa sola il signore
      che tu ti penta di quello che dici.

    • anonimo Says:

      forse il drogato sei tu che insulti il clero che non centra niente
      ma vai all’inferno il posto che ti piace perche
      la ci sono quelli che parlano come te e vi trovate daccordo insieme per l’eternità

      a ripetere sempre la stessa cantilena senza mai fine, questo è l’inferno detto da chi l’ha visto e raccontato,
      informati la scienza e anche questa. ascoltare le esperienze vissute da veggenti che hanno visto l’inferno.

  102. Goa Says:

    DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO

    • anonimo Says:

      in riparazione delle bestemmie DETTE IN QUESTO SITO.

      DIO SIA BENEDETTO
      BENEDETTO IL SUO SANTO NOME
      BENEDETTO GESU CRISTO VERO DIO E VERO UOMO BENEDETTO IL NOME DI GESU
      BENEDETTO IL SUO PREZIOSISSIMO SANGUE
      BENEDETTO IL SUO SACRATISSIMO CUORE
      BENEDETTA LA GRAN MADRE DI DIO MARIA SANTISSIMA
      BENEDETTA LA SUA SANTA IMMACOLATA CONCEZIONE
      BENEDETTA LA SUA GLORIOSA ASSUNZIONE
      BENEDETTO SAN GIUSEPPE SUO CASTISSIMO SPOSO
      BENEDETTO IDDIO NEI SUOI ANGELI E NEI SUOI SANTI.AMEN

    • anonimo Says:

      Sei tu il… PORCO … perchè Dio e pulito e splendente come il SOLE

      quando sarai all’inferno e ripeterai per l’eternità le cose che dici
      Dio lo permette per punirti e non avrai mai pace,
      per aver oltraggiato la Chiesa e Dio e i suoi ministri, e il popolo di Dio fino al delirio e non ci sarà nessun Gesù
      a salvarti perchè per te non esiste.

      La tua intelligenza non valuta niente nemmeno di fare scandalo verso i piu giovani che non conoscono
      il mondo
      blasfemo figlio di satana sei ridicolo vai a farti benedire o meglio all’inferno.

      • Marcy Rossi Says:

        Goa, se non ci credi, perchè bestemmi? Bestemmiare significa dire qualcosa di offensivo nei riguardi di una qualche entità sacra, ma tu non credi a quella entità… è come se uno dicesse porco gatto con gli stivali oppure porca biancaneve… E poi, perchè sei così arrabbiato? se non ci credi, libero di farlo, come altri sono invece liberi di farlo, come i bimbi sono liberi di credere in babbo natale o alla befana o non crederci più.. non è che questo tuo astio così forte suggerisce che in realtà ne hai una paura folle?

  103. Goa Says:

    FANZAGA DEI MIEI COGLIONI SEI SOLO UN SEGAIOLO MALATO MENTALE CHE ANDREBBE PROCESSATO PER PLAGIO AI DANNI DEL POPOLO ITALIANO ASSIEME AI TUOI SOSTENITORI. DEVI MORIRE, TU E TUTTI I TUOI AMICHETTI PRETI PEDOFILI ASSIEME A QUELL’ALTRO IMBECILLE DI PAPA RATZINGER CHE E’ SOLO UN DEMENTE FILIO DI PUTTANA.GESU DETTO IL CRISTO NON E’ MAI ESISTITO,NE LA PUTTANA DELLA MADONNA,NE MEDJUGORIE.NON ESISTE L’INFERNO E NON ESISTE IL PARADISO.LA BIBBA E’ SOLO UNA COPIATURA DAI TESTI SUMERI E ASSIRO-BABILONESI SCRITTI ALMENO 3000 ANNI PRIMA,E QUINDI LA VOSTRA RELIGIONE E’ SOLO UNA FAVOLETTA CHE NON HA ALCUN FONDAMENTO, NE RAZIONALE,NE SPIRITUALE NE DI ALCUN TIPO,IN POCHE PAROLE VI CI POTETE PULIRE IL CULO.INFINE,BRUTTI CRISTIANI DEMENTI,VORREI RICORDARVI CHE NEL NOME DEL VOSTRO PORCO DIO DI MERDA,MILIONI DI PERSONE SONO STATE BRUCIATE VIVE TRAMITE LA SANTA INQUISIZIONE,INTERE POPOLAZIONI IN AMERICA LATINA SONO STATE DEPORTATE,ARSE VIVE,SCHIAVIZZATE DAI VOSTRI PRETI PEDOFILI.
    IN SOSTANZA DOVETE INFILARVI IL VANGELO,IL CROCIFISSO,GESU CRISTO ,LA REGINA DEI BOCCHINI(LA MADONNA),MEDJUGORIE,LIVIO FANZAGA E IL PAPA DIRETTAMENTE SU PER IL CULO E RIMANERE COSI IMMOBILI PER IL RESTO DELLA VOSTRA INUTILE VITA.
    DIO PORCO LURIDO CANE.

  104. Goa Says:

    FANZAGA DEI MIEI COGLIONI SEI SOLO UN SEGAIOLO MALATO MENTALE CHE ANDREBBE PROCESSATO PER PLAGIO AI DANNI DEL POPOLO ITALIANO ASSIEME AI TUOI SOSTENITORI. DEVI MORIRE, TU E TUTTI I TUOI AMICHETTI PRETI PEDOFILI ASSIEME A QUELL’ALTRO IMBECILLE DI PAPA RATZINGER CHE E’ SOLO UN DEMENTE FILIO DI PUTTANA.GESU DETTO IL CRISTO NON E’ MAI ESISTITO,NE LA PUTTANA DELLA MADONNA,NE MEDJUGORIE.NON ESISTE L’INFERNO E NON ESISTE IL PARADISO.LA BIBBA E’ SOLO UNA COPIATURA DAI TESTI SUMERI E ASSIRO-BABILONESI SCRITTI ALMENO 3000 ANNI PRIMA,E QUINDI LA VOSTRA RELIGIONE E’ SOLO UNA FAVOLETTA CHE NON HA ALCUN FONDAMENTO, NE RAZIONALE,NE SPIRITUALE NE DI ALCUN TIPO,IN POCHE PAROLE VI CI POTETE PULIRE IL CULO.INFINE,BRUTTI CRISTIANI DEMENTI,VORREI RICORDARVI CHE NEL NOME DEL VOSTRO PORCO DIO DI MERDA,MILIONI DI PERSONE SONO STATE BRUCIATE VIVE TRAMITE LA SANTA INQUISIZIONE,INTERE POPOLAZIONI IN AMERICA LATINA SONO STATE DEPORTATE,ARSE VIVE,SCHIAVIZZATE DAI VOSTRI PRETI PEDOFILI.
    IN SOSTANZA DOVETE INFILARVI IL VANGELO,IL CROCIFISSO,GESU CRISTO ,LA REGINA DEI BOCCHINI(LA MADONNA),MEDJUGORIE,LIVIO FANZAGA E IL PAPA DIRETTAMENTE SU PER IL CULO E RIMANERE COSI IMMOBILI PER IL RESTO DELLA VOSTRA INUTILE VITA.
    DIO PORCO LURIDO CANE.

    • anonimo Says:

      in riparazione delle bestemmie DETTE IN QUESTO SITO.

      DIO SIA BENEDETTO
      BENEDETTO IL SUO SANTO NOME
      BENEDETTO GESU CRISTO VERO DIO E VERO UOMO BENEDETTO IL NOME DI GESU
      BENEDETTO IL SUO PREZIOSISSIMO SANGUE
      BENEDETTO IL SUO SACRATISSIMO CUORE
      BENEDETTA LA GRAN MADRE DI DIO MARIA SANTISSIMA
      BENEDETTA LA SUA SANTA IMMACOLATA CONCEZIONE
      BENEDETTA LA SUA GLORIOSA ASSUNZIONE
      BENEDETTO IL NOME DI MARIA VERGINE MADRE
      BENEDETTO SAN GIUSEPPE SUO CASTISSIMO SPOSO
      BENEDETTO IDDIO NEI SUOI ANGELI E NEI SUOI SANTI.AMEN

    • anonimo Says:

      Senza Dio non c’e pace

      senza amore non c’e pace

      senza speranza non c’e pace.

      Viva Gesù

      viva il papa

      viva la chiesa

      viva maria santissima

      viva noi se mettiamo in pratica l’insegnamento di Gesù.

      viviamo gia sulla terra il paradiso che ci attende.

      Dio abbia misericordia e pietà

      di quelli che non lo conoscono
      e rifiutano il suo amore.

  105. MIC Says:

    PER TUTTE QUESTE BESTEMMIE DICO SOLO GESU’ MIO MISERICORDIA.

    • Goa Says:

      gesu non esiste e non è mai esistito quindi cosa c’entra la misericordia???E’ come se scrivessi PORCO BABBO NATALE O PORCO GRANDE PUFFO OPPURE PORCO GANDALF…MA LO VOLETE CAPIRE CHE SIETE MANIPOLATI MENTALMENTE DA QUEL FROCIO PEDOFILO SEGAIOLO PSICOPATICO DI UN FANZAGA E DALLA CHIESA?????????????????

      • anonimo Says:

        stolto manipolati da chi?
        da Fanzaga? ma va!!
        ma se io non LO ASCOLTO da tempo!!

        Dio non ha bisogmo di nessuno per farti credere in lui il tuo e semplicemente un delirio stupido
        che ripeti per convincerti delle cose che pensi
        io Dio lo trovo dentro di me nessuno mi impone niente . CAPITO???? la mia e una scelta LIBERA
        COME LA TUA SEMPLICEMENTE… LIBERA….

    • eleonora zeni Says:

      GESU’ PERDONALO NON SA CIO’ CHE DICE!

  106. anonimo Says:

    in riparazione delle bestemmie DETTE IN QUESTO SITO.

    DIO SIA BENEDETTO
    BENEDETTO IL SUO SANTO NOME
    BENEDETTO GESU CRISTO VERO DIO E VERO UOMO
    BENEDETTO IL SUO PREZIOSISSIMO SANGUE
    BENEDETTO IL SUO SACRATISSIMO CUORE
    BENEDETTA LA GRAN MADRE DI DIO MARIA SANTISSIMA
    BENEDETTA LA SUA SANTA IMMACOLATA CONCEZIONE
    BENEDETTA LA SUA GLORIOSA ASSUNZIONE
    BENEDETTO SAN GIUSEPPE SUO CASTISSIMO SPOSO
    BENEDETTO IDDIO NEI SUOI ANGELI E NEI SUOI SANTI.AMEN

  107. Goa Says:

    ma andate a farvelo sbattere nel culo cerebolesi del cazzo!!!!!teste di cazzo,siete esseri inutili come quel demente del fanzaga!!!!!!!!PUTTANA LA MADONNA LURIDA CHE NON E’ MAI ESISTITA.
    PATETICI PSICOPATICI CRISTIANI CHE PREGANO UNA STORIA INVENTATA.

  108. Goa Says:

    DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO PORCO DIO

    • anonimo Says:

      SEI UN MALATO MENTALE
      DEVI RIPETRE QUESTA COSA PER L’ETERNITA SAI
      NON FARE FINTA DI NON SAPERLO.
      CHI VA ALL’INFERNO CONTINUA DIRE LE MALVAGITA CHE DICE IN VITA E LE DIRA PER L’ETRNITA NON LO SAI?
      QUESTA PROSPETTIVA TI STAI PREPARDO CONTENTO TU .
      SOLO ORA CAPISCO PERCHE ESISTE L’INFERNO , GRAZIE A TE SI CAPISCONO TANTE COSE

      .VEDI DI CURARTI PERCHE SEI ALLA SOGLIA DEL DELIRIO

      ,E COMUNQUE VA AFFANCULO CAPITO PERCHE SEI UN IMBECILLE E UN CRETINO
      oltraggiare il nome di DIO e patetico delirio di una mente malata.Vai all’inferno.

  109. Goa Says:

    anonimo il tuo vangelo te lo puoi infialare nel culo,fottuto imbecille.
    GESU’ NON ESISTE SVEGLIATIIIIIIIIIIIII DIO CANE SVEGLIATIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII IDIOTA!!!!!!!!!!

  110. Goa Says:

    FANZAGA DEI MIEI COGLIONI SEI SOLO UN SEGAIOLO MALATO MENTALE CHE ANDREBBE PROCESSATO PER PLAGIO AI DANNI DEL POPOLO ITALIANO ASSIEME AI TUOI SOSTENITORI. DEVI MORIRE, TU E TUTTI I TUOI AMICHETTI PRETI PEDOFILI ASSIEME A QUELL’ALTRO IMBECILLE DI PAPA RATZINGER CHE E’ SOLO UN DEMENTE FILIO DI PUTTANA.GESU DETTO IL CRISTO NON E’ MAI ESISTITO,NE LA PUTTANA DELLA MADONNA,NE MEDJUGORIE.NON ESISTE L’INFERNO E NON ESISTE IL PARADISO.LA BIBBA E’ SOLO UNA COPIATURA DAI TESTI SUMERI E ASSIRO-BABILONESI SCRITTI ALMENO 3000 ANNI PRIMA,E QUINDI LA VOSTRA RELIGIONE E’ SOLO UNA FAVOLETTA CHE NON HA ALCUN FONDAMENTO, NE RAZIONALE,NE SPIRITUALE NE DI ALCUN TIPO,IN POCHE PAROLE VI CI POTETE PULIRE IL CULO.INFINE,BRUTTI CRISTIANI DEMENTI,VORREI RICORDARVI CHE NEL NOME DEL VOSTRO PORCO DIO DI MERDA,MILIONI DI PERSONE SONO STATE BRUCIATE VIVE TRAMITE LA SANTA INQUISIZIONE,INTERE POPOLAZIONI IN AMERICA LATINA SONO STATE DEPORTATE,ARSE VIVE,SCHIAVIZZATE DAI VOSTRI PRETI PEDOFILI.
    IN SOSTANZA DOVETE INFILARVI IL VANGELO,IL CROCIFISSO,GESU CRISTO ,LA REGINA DEI BOCCHINI(LA MADONNA),MEDJUGORIE,LIVIO FANZAGA E IL PAPA DIRETTAMENTE SU PER IL CULO E RIMANERE COSI IMMOBILI PER IL RESTO DELLA VOSTRA INUTILE VITA.

  111. Goa Says:

    La Terra è nata dallo scontro e dalla fusione di piccoli corpi solidi orbitanti intorno al Sole circa 4,5 miliardi di anni fa. (Questa per molto tempo è stata una ipotesi teorica. Oggi possiamo vedere un fenomeno simile in altri sistemi solari, come nell’immagine del telescopio orbitante Hubble qui a fianco, che mostra una zona di formazione planetaria a 450 anni-luce da noi, nella costellazione del Toro.) Nell’urto l’energia cinetica dei frammenti si è trasformata in energia termica, facendoli fondere. Proprio perché la Terra si è formata allo stato fuso, la forza di gravità di ogni parte su ogni altra ha potuto plasmarla nella forma di una sfera. Ma c’è dell’altro. Nella massa allo stato fuso della Terra primordiale, gli elementi chimici più densi sono sprofondati all’interno e quelli meno densi sono stati spinti alla superficie. È per questo che la densità della crosta terrestre è di circa 3000 kg/m3, mentre la densità della Terra nel suo complesso è di 5500 kg/m3.

    Dopo la formazione della Terra, gli strati più esterni, a contatto con lo spazio esterno freddo, si sono solidificati rapidamente formando la crosta terrestre. Da allora l’energia termica dell’interno ha continuato a fluire verso l’esterno, obbedendo a una delle leggi fondamentali della Natura, il secondo principio della termodinamica: il calore si tramette necessariamente dai corpi più caldi a quelli più freddi.
    Come abbiamo visto nell’ultimo post, proprio uno degli scopritori del secondo principio, Lord Kelvin, calcolò nell’Ottocento l’età della Terra in base all’ipotesi che il calore raggiante che osserviamo oggi sia semplicemente quanto resta dell’immensa energia termica della Terra primordiale. Ottenne un valore fra i 100 e i 20 milioni di anni, in clamoroso contrasto con le ipotesi dei geologi del tempo, che parlavano di parecchi miliardi di anni. E gettando nello sconforto Darwin, che era convinto che l’evoluzione biologica richiedesse tempi molto lunghi.

    Darwin aveva ragione, ma Kelvin non aveva del tutto torto. Se l’origine del calore geotermico fosse l’energia termica della Terra primordiale, allora la Terra dovrebbe essere relativamente giovane. La deduzione è corretta, ma l’ipotesi non lo è. Kelvin aveva escluso fenomeni nuovi, che riteneva improbabili. Questo è sempre un passo azzardato, da parte di uno scienziato.
    Trenta anni dopo la pubblicazione dell’articoletto stroncatorio di Lord Kelvin, nel 1896, Henri Becquerel scoprì in effetti un fenomeno del tutto imprevisto. Ci sono sostanze che liberano spontaneamente grandi quantità di energia: sono le sostanze radioattive. Nessuno aveva mai visto niente di simile, perciò dobbiamo scusare in parte lo scetticismo di Kelvin. Il comportamento dei minerali radioattivi era sconcertante. Uno dei pionieri dello studio di queste sostanze, Pierre Curie, dichiarò che non gli sarebbe piaciuto affatto trovarsi nella stessa stanza con un kilogrammo di radio, il cui effetto sarebbe stato probabilmente di bruciare la pelle dal corpo e ardergli i bulbi oculari…
    Fra le conseguenze di queste scoperte c’era evidentemente anche la confutazione della confutazione di Kelvin. Quest’ultimo aveva negato alla geologia e a Darwin i miliardi di anni di cui aveva bisogno la Natura per produrre gli effetti osservati, affermando che non esisteva un meccanismo per giustificare che la Terra emettesse tanto calore per così tanto tempo. Ora il meccanismo esisteva. Esistevano minerali pesanti che emettevano l’energia necessaria. E, in quanto pesanti, dovevano essere sprofondati all’interno della Terra durante la sua fase fluida. A quanto pare, il cuore della Terra è radioattivo, come in un album dei Pink Floyd.

    A quaranta anni dall’inizio della controversia, nel 1904, il giovane fisico neozelandese Ernest Rutherford aveva ormai scoperto le leggi dei fenomeni radioattivi e formulato un meccanismo per spiegare le immense quantità di energia liberate. La Royal Institution britannica lo invitò a tenere una conferenza sui suoi risultati. Immaginate l’imbarazzo di Rutherford quando, presentandosi davanti alla platea, vide in prima fila proprio l’anziano Kelvin!
    Ci sono diversi aspetti istruttivi in questa storia. Uno di questi è la conferma, se ce ne fosse bisogno, del carattere scientifico della teoria di Darwin, cioè del suo potere predittivo e della sua falsificabilità. Se le specie non sono sempre esistite quali noi le vediamo oggi e se la loro evoluzione è avvenuta grazie al meccanismo spontaneo illustrato da Darwin, allora la vita esiste sulla Terra da un tempo molto grande. Darwin era consapevole di questo. Se la sua teoria era giusta, l’ipotesi di Lyell del tempo geologico profondo era necessariamente vera. E se tale ipotesi era confutata, anche la teoria dell’evoluzione lo era. Darwin stesso invitava i lettori della Origine a chiudere senz’altro il libro, se non erano disposti ad accettare l’ipotesi di un tempo “incomprensibilmente vasto” nel passato degli organismi biologici e del nostro pianeta.
    Una teoria scientifica non è una “teoria” nel senso volgare del termine. Non è un insieme incoerente di ipotesi indifferente ai fatti. Deve predire dei fenomeni sorprendenti e deve accettare il rischio di fallire, se tali fenomeni non sono osservati. Darwin accettò il rischio della scienza e ne uscì vittorioso.

    Un altro aspetto interessante è il legame profondo fra la teoria di Darwin dell’evoluzione e la teoria di Rutherford del decadimento radioattivo. In entrambi casi ci troviamo di fronte a una teoria basata sul cambiamento spontaneo. Nella teoria dell’evoluzione il meccanismo di fondo è l’insorgere di nuove cartteristiche all’interno di una popolazione naturale. Un batterio “nasce” con la capacità di resistere a un antibiotico, e i suoi discendenti si moltiplicano dando luogo a una nuova specie batterica resistente. Nella teoria di Rutherford, un atomo di radio si trasforma spontaneamente in un atomo di radon, liberando una particella alfa dotata di un’energia di 5,8 milioni di elettronvolt. In un caso come nell’altro, l’idea di cambiamento introduce il concetto di storia nella scienza. Introduce il divenire. Ora sappiamo che la vita ha avuto una storia. Ma anche che l’Universo stesso ne ha avuta una. Anche l’Universo si è evoluto.

    Si tratta, anche in questo caso, di un’evoluzione darwiniana? Vale la pena di tornarci sopra…

    Per saperne di più:

    Wikipedia sull’età della Terra
    Commenta l’articolo
    2 commenti
    Tag: biologia, Darwin, età della Terra, evoluzione, geologia, storia della scienza
    29 marzo 2009 | Argomenti: geofisica, metodo scientifico, storia della fisica
    Perché non possiamo non dirci darwiniani (1)

    Ho già ricordato in un altro post che il 2009 è l’anno internazionale dell’astronomia, in occasione del quattrocentesimo anniversario delle prime osservazioni di Galileo mediante il cannocchiale. È una ricorrenza importante, il cui significato può essere facilmente compreso da chiunque osservi la Luna piena, in una notte serena, e mediti su quanti millenni sono trascorsi prima che un uomo riconoscesse con chiarezza in quelle zone più scure e più chiare gli aspetti di una superficie planetaria simile a quella della Terra.

    Charles DarwinIl 2009, come sappiamo tutti, è anche l’anno dell’evoluzione biologica. Il 12 febbraio scorso abbiamo festeggiato il duecentesimo anniversario della nascita di Charles Darwin. E il 22 novembre prossimo saranno passati 150 anni dalla prima pubblicazione del suo capolavoro, L’origine delle specie per mezzo della selezione naturale. Come fisico ho grande ammirazione e gratitudine per il libro di Darwin, così ricco, chiaro, meravigliosamente minuzioso senza essere mai pedante. E riconosco che il concetto di selezione naturale, nella sua semplicità e potenza, ha un potere esplicativo non inferiore a quello delle leggi di Newton o del principio di equivalenza di Einstein.

    Ma perché celebrare Darwin su un blog che parla di fisica? Le leggi dell’evoluzione fanno parte dell’ambito della biologia, dopo tutto. Ha senso che un fisico si dichiari darwiniano? Io credo di sì. Il mondo è uno e la Natura non è divisa in fisica, chimica, biologia. Se vogliamo comprendere la natura delle cose, non serve a niente confinarci in un solo settore e restare indifferenti alle idee che nascono in altri settori. Ecco perché ho deciso di parlare di Darwin e di evoluzione e di farlo dal punto di vista che mi è più congeniale, quello della fisica. Chiedendomi, cioè, in che modo le sue idee risultino utili al progetto di ricerca della fisica stessa.

    Il primo aspetto che mi viene in mente è l’episodio della contesa scientifica sull’età della Terra. Nel suo libro, Darwin aderisce esplicitamente alle teorie dei geologi come Lyell che avevano avanzato per la prima volta l’ipotesi che la Terra fosse estremamente antica, anche decine o migliaia di miliardi di anni. Nell’opera di Darwin, l’evoluzione degli esseri viventi avviene grazie a un meccanismo estremamente graduale, basato su due elementi: la presenza ad ogni generazione di una grande varietà di individui in ciascuna popolazione naturale; e la limitatezza delle risorse disponibili, che doveva portare soltanto alcuni di quegli individui a lasciare dei discendenti nella generazione successiva. In questo consiste la selezione naturale: non tutti gli individui arrivano a lasciare un uguale numero di discendenti; e quelli che godono di un qualche vantaggio competitivo sugli altri si riprodurranno in maggiore misura e porteranno a una popolazione futura più simile a loro stessi.

    Il meccanismo della selazione naturale richiede tempo. I caratteri ereditari che osserviamo oggi negli animali e nelle piante intorno a noi devono essersi sviluppati e selezionati lentamente, per piccole variazioni. O almeno così pensava Darwin. Il quale aveva quindi bisogno di un palcoscenico geologico estremamente ampio, miliardi di anni a disposizione, perché la selezione naturale portasse alla biosfera a noi e a lui contemporanea.

    All’epoca della pubblicazione dell’Origine delle specie, William Thomson era già uno dei più autorevoli fisici inglesi e uno dei più importanti al mondo. Il contributo per ilLord Kelvin quale lo ricordiamo oggi, una formulazione originale del secondo principio della termodinamica, è soltanto uno dei suoi meriti scientifici: per i quali sarebbe stato investito nel 1892 del titolo di Lord Kelvin. Nel 1866 Thomson pubblicò un articoletto intitolato The “Doctrine of Uniformity” in Geology Briefly Refuted. Il grande biologo evoluzionista Stephen Jay Gould lo ha definito “uno dei documenti più arroganti della storia della scienza.” In un solo capoverso, seguito da una mezza pagina di calcoli in appendice, Thomson affermava che la Terra non poteva essere così vecchia come proponevano Lyell e Darwin; in articoli successivi propose dei valori che andavano da 100 a 20 milioni di anni.

    Il ragionamento di Thomson è semplice. La Terra è caratterizzata da un certo flusso di calore che dalle sue profondità si irradia alla superficie e di qui nello spazio. Se questo calore è quel che resta dell’energia immagazzinata nelle rocce fuse che formavano la Terra primordiale, alle origini del Sistema Solare, allora un semplice calcolo dimostra che la Terra deve avere cominciato a solidificarsi soltanto poche decine di milioni di anni fa. Oggi, altrimenti, sarebbe molto più fredda. E i calcoli di Thomson, uno dei padri della termodinamica, erano naturalmente giusti…

    Darwin continuò per quanto fu possibile a sostenere che doveva esserci un errore nel ragionamento di Thomson. Ai suoi occhi, venti milioni di anni non potevano in alcun modo bastare. Se questo valore era giusto, allora la sua teoria era sbagliata. In una lettera a A. R. Wallace, l’altro creatore della teoria della selezione naturale, Darwin arriva a scrivere che il pensiero di Thomson lo affliggeva come quello di uno “spettro odioso”.

    Ma c’è un errore nel ragionamento di Thomson? Sì. Ed è un errore che molto a che fare con la storia della fisica. Thomson scrive che “Nessuna ipotesi […] che possegga anche soltanto un’ombra di plausibilità, può giustificare la supposizione” che la Terra abbia un’età simile a quella proposta dai geologi e sostenuta da Darwin. Questo è il suo errore. Se non avesse tanto creduto alla superiorità della fisica come unica vera scienza razionale, Thomson avrebbe potuto scrivere una frase molto diversa. Avrebbe potuto scrivere “Nessun meccanismo ad oggi noto può giustificare la supposizione…” E se il calore “residuo” della Terra avesse un’origine all’interno della Terra stessa, in un meccanismo ancora sconosciuto capace di liberare grandi quantità di energia?

    Un meccanismo simile era ed è in effetti all’opera: si tratta della radioattività. Come vedremo, il calore liberato dalla Terra non è affatto il calore residuo della sua formazione, ma il risultato del decadimento radioattivo degli elementi pesanti abbondanti nel nucleo terrestre. Che colpo, per Thomson, se avesse anche soltanto concesso la possibilità di un meccanismo simile e ne avesse stimato le energie in gioco! Se la fisica avesse prestato ascolto alla biologia, avrebbe potuto prevedere il fenomeno della radioattività, invece di limitarsi a scoprirlo!

    QUESTA E’ SCIENZA ANONIMO,NON I VOSTRI DELIRI CHIAMATI BIBBIA O VANGELI.
    DOVETE SCOMPARIRE DALLA FACCIA DELLA TERRA,SOLO COSI SI POTRA’ AVERE UN FUTURO MIGLIORE,SENZA LA VOSTRA FECCIA DETTA FEDE (CIOE CREDERE A QUALUNQUE COSA SENZA ALCUNA PROVA CONCRETA).
    SIETE SOLO MERDE.

    • anonimo Says:

      Sei uno stronzo
      nato
      per impoverire il mondo e mandare in rovina i LA FEDE ma non illuderti
      Gesù vince sempre perchè è RISORTO
      perciò ora sono io che ti mando a fAN CULO UOMO STOLTO ED IGNORANTE………

      E RISORTO E RISORTO E RISORTO E RISORTO E RISORTO

      • Goa Says:

        FEDE=CREDE A QUALUNQUE IDIOZIA DETTA DAI CAPI DELLA TUA CHIESA,SENZA NEMMENO CHIEDERSI SE QUEL CHE VANNO DICENDO ABBIA UN BRICCIOLO DI VERITA’.
        QUESTA E’ LA FEDE!!AH ORA MI MANDI A FANCULO HAHAHAHAHAHA MA L’IGNORANTE CARO IL MIO ANONIMO DEL CAZZO SEI TU CHE CREDI A CAGATE INVENTATE!!!!!!!!!!INOLTRE LA TUA RELIGIONE NON TI DICE DI AMARE IL PROSSIMO CON TUTTO TE STESSO ETC ETC..ORA MI MANDI A FANCUO?SEI PATETICO,SEI UN ESSERE CHE OLTRE AL VANGELO NON HA MAI LETTO ALCUN ALTRO TESTO IN VITA SUA,E SAREI IO L’IGNORANTE?
        E SOPRATUTTO : A PARTE RIPETERE TUTTE LE FRASI FATTE SCRITTE NEI VANGELI SEI IN GRADO DI DIRE QUALCHE FRASE CON LA TUA POVERA TESTA VUOTA??IO CREDO DI NO.

        FATEVI UN PO DI CULTURA FOTTUTI CRISTIANI CREDULONI ED IGNORANTI:

        IL NATALE FESTA DI TUTTI

        Gli antichi romani il 25 Dicembre celebravano il gioioso dies Natalis, cioè giorno NATALE di Bacco, del Sole Invincibile, di Mithras e di altri dei solari.

        I cristiani dei primi 4 secoli, invece, celebravano la nascita di Gesù (successivamente trasformato in loro Dio), il 6 di Gennaio.

        Solo svariati secoli dopo ( fra il 337 ed il 450 dopo Cristo), per soppiantare le feste di questi dei solari, i cristiani spostarono al 25 Dicembre anche il natale del loro Dio per appropriarsi del significato del ben più antico NATALE dei POLITEISTI che era il Natale del solstizio e del ritorno della luce del 25 Dicembre, il natale di Dionisio-Bacco, del Sole invincibile, di Helios, di Mithras.

        Chi non si riconosce nella tradizione cristiana, dunque non si senta fuori posto durante le festività natalizie, ma festeggi pure, con parenti ed amici e con la intera comunità italiana ed occidentale le feste del ritorno della luce, riconoscendole come proprie, come laiche o come pagane con tutti i diritti di priorità rispetto all’appropriazione cristana. Rivendichiamo come festa laica il ritorno di giornate di luce più lunghe, ottimo motivo per festeggiare.

        E di fronte ai cristiani che alzano la bandiera del tradizionalismo, rivendichiamo le autentiche tradizioni autoctone romane precedenti alla loro e da loro snaturate.

        Ed anche l’albero di Natale non ha niente di originariamente cristiano! La tradizione di festeggiare alberi era tipicamente pagana ed aspramente condannata già dalla Bibbia. L’abete poi (con precedenti romani), è di tradizione nordica, al solito tardivamente fatta propria dai cristiani eppoi più recentemente “laicizzatasi” quasi completamente nel sentire comune.

        I laici reagiscano alla retorica religiosa ma NON estraniandosi dalla propria comunita’, bensì rivendicando orgogliosamente le proprie radici nella tolleranza e nella libertà di pensiero dei tempi “pagani”.

        Se consideriamo (come fanno perfino i neopagani) che il paganesimo non è stato una religione, bensì un atteggiamento tollerante verso tutti i modi di pensare e tutte le tradizioni, non avremo difficoltà a mantenere intatto il nostro laicismo pur recuperando pienamente il folclore gioioso delle nostre radici più profonde.

        *

        25 Dicembre NATALE : il giorno della rinascita della luce : è una data sicuramente importante, visto che sembra abbia dato il NATALE a molti Dei !

        1. Dionisio o Bacco o Libero, dio del vino della gioia e delle orgie di Grecia e Roma. Moltissime sono le similitudini fra i misteri di Dionisio (conosciuto da 13 secoli prima di Cristo) ed il “mito cristiano”: Dioniso (uomo che divenne dio), era venerato come “dio liberatore” (dalla morte) perchéuna volta defunto discese agli inferi ma dopo alcuni giorni tornò sulla terra. Proprio questa sua capacità di resurrezione offriva ai suoi adepti la speranza di una vita ultraterrena tramite il suo divino intervento. Anche per essere ammessi al culto dionisiaco era necessario essere battezzati, introdotti al tempio e sottoposti ad un rigido digiuno. Altra somiglianza fra il culto di Dionisio e quello ben più tardo di Gesù è nel rituale che prevedeva l’ omofagia (consumazione della carne e del sangue di un animale, identificato con Dioniso stesso), come segno di unione mistica con il suo corpo ed il suo sangue. Dioniso inoltre era strettamente connesso con i cicli vitali della natura alla quale venivano legati il concetto di resurrezione (primavera) e morte (autunno) proprio come manifestazione della morte e la resurrezione del dio. Anche i simboli di Dioniso: la vite, il melograno l’ariete corrispondono perfettamente (vite e melograno) o approssimativamente (ariete – agnello) ai simboli attribuiti dai cristiani a Gesu’. Robert Graves in Greek Myths ha scritto: “… Dioniso, anche detto «colui che è nato due volte» una volta affermato il suo culto in tutto il mondo, ascese al cielo e ora siede alla destra di Zeus come uno dei Dodici Grandi ”

        Oltre a Dionisio fra i nati verso il solstizio d’inverno ci sono anche;

        2. Ercole ( Eracles nato il 21/12 per i greci, ma il 1/2 per i Romani)

        3. Sol Invictus dio indigete cioè fra le divinità delle origini romane piu’ antiche, ricevuto da ancor più lontani cicli di civiltà cioe’ dalla tradizione indoeuropea, identificato poi con Mithra ed anche col dio solare siriano Elio Gabalo

        4. Elio Gabalo (o El Gabal) di cui un gran sacerdote omonimo divenne (pessimo) imperatore per breve tempo.

        5. Mithras, nato in una grotta (da una roccia), sotto gli occhi di pastori che lo adorarono, culto dei militari di Roma e quindi diffuso in tutti gli angoli dell’impero dalle legioni, (e diverso dal numero 6 Mithra di Persia)

        6. Mithra di Persia, nato da una vergine morto e risorto (sembra dopo tre giorni) , e diverso ancora dal num. 7

        7. Mitra indiano, dio della luce e del giorno.

        Poi, sempre nati insieme all’allungarsi delle ore di luce ci sono ancora :

        8. Adone (o Adonis) di Siria, e forse anche il suo corrispondente di Frigia,

        9. Attys (nato da una vergine, morto a titolo di sacrificio, e che inoltre risorge il 25/3 in corrispondenza anche di data, oltre che di significato di rinascita della vegetazione, col periodo della pasqua) eppoi

        10. Atargatis di Siria, grande dea madre, dea della natura e sua rinascita, chiamata dai romani anche Derketo e dea Syria (la sua festa risulta al 25 Dicembre, quasi con certezza come data di nascita).

        11. Kybele (o Cibele) dea della Frigia amata da Adone (il 25 Dicembre era festeggiata insieme ad Adone: ma che tale data fosse considerata la nascita in questo caso non è certo, è solo presunto).

        12. Astarte (o Asteroth) della Fenicia, dea suprema, nonché dea della fecondità e dell’amore. Venerata anche dal re Salomone a Gerusalemme (la sua festa risulta al 25 Dicembre, quasi con certezza come data di nascita). Anche essa scese agli inferi e risorse.

        13. Shamash il dio solare babilonese e Shamash del Vicino Oriente, e

        14. Dumuzi (detto Tammuz a Babilonia) il dio sumero Dumuzi (detto Tammuz a Babilonia) la cui morte periodica rituale (corrispondente a quella di Adonis) era pianta anche alle donne ebree (Ezechiele VIII,14).

        15. Baal – Marduk, dio supremo del pantheon Babilonese.

        16. Osiride dio supremo egizio della morte e rinascita della vegetazione, e per estensione della rinascita dell’uomo. La resurrezione è il tema centrale del mito trinitario egizio di Osiride, Isis ed Horus dal quale pare proprio che sia stata presa l’ispirazione per una successiva famosa resurrezione in ambito ebraico. Anche Osiride muore con l’inverno e rinasce di primavera.

        17. Horus, dio falcone solare, figlio di Osiride ed Iside con cui costituiva una popolarissima triade che (insieme alle tante altre triadi di dei popolarissime in tutto il mediterraneo) è stata d’ispirazione alla triade cristiana non ufficiale di Dio padre, Madonna e Bambino Gesu’, nonché al raggruppamento ufficiale della trinita’, che esclude l’elemento femminile. La sua nascita era celebrata il 26 Dicembre

        18. Ra, il dio Sole egizio corrispondente ad Helios, la cui nascita era celebrata il 29 Dicembre nella città -tempio di Heliopolis a lui dedicata nella zona dell’attuale Cairo.

        19. Krishna, (attualmente il dio più importante dell’India) che inizialmente appare nel testo sacro Mahabarata come reincarnato dal dio padre Visnù come un uomo eroico o semidio, ed infine si rivela come dio. Era venuto al mondo per riconquistarlo dai demoni. ( Avete notato qualche parallelismo?). Infine Krisna muore ucciso (da una freccia, non sulla croce), ma, tranquilli, rinascerà anche lui. Fra l’altro anche lui come babbo natale porta doni nel cuore della notte!

        20 Scing-Shin in Cina

        In ambito Nord Europeo gli dei nati verso il solstizio sono due:

        21. Baldur e

        22. Freyr il figlio di Odino in Scandinavia,

        23. Joshua Ben Josef (detto Gesu’, Gesu’ bambino, Nazareno [o Nazireo], Galileo, Cristo = unto, Messia e il Salvatore) che arriva buon ultimo nella serie di dei di ambito mediterraneo orientale ed indoiranico .

        Ma alcuni aggiungono alla lista anche Zaratustra in Media e l’indiano Buddha;

        In ambito Centro Americano pre Colombiano troviamo:

        24. Bacab dio dei Maya dello Yucatan ( attuali Guatemala e Messico Sud Est), eppoi

        25. Huitzilopochtli e 26. Quetzocatl entrambi del Messico centrale azteco.

        ——

        Non solo Gesù ma molti altri eroi semidei e dei discesero agli inferi e da lì’ fecero ritorno: (in totale sono sei fra quelli elencati come nati verso il solstizio d’inverno Dioniso, Adone, Attis, Tammuz, Baal-Marduk, Osiride.

        (Poi separatamente ne contiamo almeno altri 10 fra quelli nati in altri periodi o di cui non si conosce la data:

        Teseo, Orfeo, Enea, Zagreo, Sabazio, Apollonio di Tiana, Chuchulain, Gwydion, Amathaon, Ogier danese, ma la lista è certo incompleta di molti altri personaggi antecedenti o contemporanei a Gesù Cristo).

        Alcuni di questi 26 dei sono morti attorno all’equinozio di primavera (che è il periodo della Pasqua) e risorti dopo qualche giorno, a volte proprio dopo 3 giorni, come per Gesù (ma il dio Baldur, forse più pigro, è risorto dopo quaranta giorni).

        —–

        Ad alcuni di questi dei, (sembra una mezza dozzina, la maggior parte di quelli orientali dal 6. al 15.) è stata attribuita dai seguaci la nascita da una vergine (così come è attribuita una nascita da una vergine anche il non dio Buddha.

        Anche Buddha, come Gesù, è stato deificato da una parte dei seguaci in aperto contrasto col suo insegnamento che non giustificava niente di simile.

      • anonimo Says:

        il mio pensiero non conta perchè se sarei io a dirti le mie teorie avresti di che dire io posso sbagliare, come anche tu e la tua
        stupida cultura ripeto stupida cultura.

        Invece La Parola di Gesù e quella che conta
        POi non pensare che i cristiani non hanno le palle per mandarti a fan culo non siamo mica tutti santi , cerchiamo di farcela e tu gia mi sputani?? per un va a fan culo???

        ne ai dette di cotte e di crude ed il minimo poterti mandare a fan culo

        .Se lo vuoi sapere Gesù nella sua infinita bonta e misericordia
        sapeva che c’erano persone come te nel mondo e disse di lasciarli perdere ,

        a chi non voleva ascoltare disse di scuotere la polvere dai vostri piedi

        per dire vi lasciamo perdere in qualche modo mi fa capire che con persone come te e meglio lasciarle al loro destino.

      • anonimo Says:

        di Giorgio Nadali

        scienze religiose.

        Il Natale è la festività cristiana che celebra la nascita di Gesù.
        Cade il 25 dicembre (il 7 gennaio nelle Chiese orientali, per lo slittamento del calendario giuliano).Il termine italiano Natale deriva dal latino Natalis che significa “natalizio, relativo alla nascita”.Nel calendario romano il termine Natalis veniva impiegato per molte festività, come il Natalis Romae (21 aprile) che commemorava la nascita dell’Urbe, e il Dies Natalis Solis Invicti la festa dedicata al nascita del Sole, anch’essa il 25 dicembre, introdotta da Aureliano nel 273 d.C., soppiantata progressivamente durante il III secolo dalla ricorrenza cristiana. Da allora in poi il natale ha cominciato a commemorare il Natale Christi. Il Natale è anche chiamato Natale di Gesù o Natività del Signore e preceduto dall’aggettivo santissimo (talvolta abbreviato in S.S.). Secondo il calendario liturgico cristiano è una solennità di livello pari all’ Epifania, Ascensione e Pentecoste ed inferiore alla Pasqua (la festività più importante in assoluto) e certamente la più popolarmente sentita, soprattutto a partire dagli ultimi due secoli. Il Natale viene celebrato il 25 dicembre da molte delle chiese cristiane, comprese la chiesa cattolica, quella protestante e alcune chiese ortodosse (ad esempio quella greca e quella bulgara). Le chiese ortodosse russa, serba e di Gerusalemme invece celebrano il 7 gennaio. Il motivo di questa differenza è che queste chiese non accettano la riforma gregoriana del calendario, promulgata da papa Gregorio XIII nel 1582, e continuano a seguire il vecchio calendario giuliano, il cui 25 dicembre corrisponde al nostro 7 gennaio (questa corrispondenza è valida dal 1900 al 2099). La chiesa armena pone maggiore enfasi sull’Epifania, la visitazione dei Magi, celebrando contemporaneamente il Natale il 6 gennaio. La chiesa armena di Gerusalemme però utilizza il calendario giuliano, e la festività cade il 19 gennaio. I paesi che celebrano il Natale il 25 dicembre riconoscono il giorno precedente come la Vigilia. In Olanda, in Germania, in Scandinavia ed in Polonia il giorno di Natale ed i giorni successivi sono chiamati Primo e Secondo giorno di Natale. In Gran Bretagna, Canada e Australia, il 26 dicembre viene chiamato Boxing day, mentre in Italia, Irlanda e Romania viene chiamato giorno di Santo Stefano.

        La nascita di Gesù

        La festa del Natale è la celebrazione della nascita di Gesù. Secondo i Vangeli, egli nacque da Maria a Betlemme, dove lei e suo marito Giuseppe si recarono per partecipare al censimento della popolazione organizzato dai romani.

        Per i suoi discepoli la nascita o natività di Cristo è stata preceduta da diverse profezie secondo cui il messia sarebbe nato dalla casa di Davide per redimere il mondo dal peccato.

        Liturgia cristiana

        Il calendario liturgico cattolico del rito romano la considera la seconda solennità dopo la Pasqua e conclusiva del periodo d’Avvento. Nella Chiesa latina il giorno di Natale è caratterizzato da quattro messe: la vespertina della vigilia, ad noctem (cioè la messa di mezzanotte), in aurora, in die (nel giorno). Come tutte le solennità, ha una durata maggiore rispetto agli altri giorni del calendario liturgico, infatti, le solennità si fanno iniziare ai vespri del giorno prima facendo così saltare i vespri propri del giorno precedente. Il tempo litugico del natale si conta a partire dal 24 dicembre, per terminare con la domenica del Battesimo di Gesù, mentre il periodo precedente al Natale comprende le quattro settimane d’Avvento.

        La data di nascita di Gesù

        Non esiste una tradizione autorevole che attesti la data di nascita di Gesù. Se secondo la maggioranza degli storici, l’anno di nascita può essere collocato tra il 7 e il 4 a.C., sul mese e il giorno non vi è alcun dato certo. Nei secoli la questione ha dato vita a ipotesi varie e contrastanti circa la sua collocazione temporale L’avvento del Natale cristiano. Gesù nacque sotto l’Imperatore Cesare Augusto. Questi non poteva essere ancora vivo nell’anno 1 (l’anno 0 non esiste). La data fu scoperta errata dal monaco Dionigi il Piccolo, che nel 527 calcolò la data esatta della nascita di Cristo. Dionigi introdusse quindi l’usanza di contare gli anni ab Incarnatione Domini nostri Iesu Christi, cioè “dall’Incarnazione del nostro Signore Gesù Cristo”. Questa usanza si diffuse in tutto il mondo cristiano entro l’VIII secolo, sostenuta da chierici come Beda il Venerabile. Propriamente, secondo la dottrina cristiana, il momento dell’Incarnazione di Gesù è quello del suo concepimento e non della sua nascita; ma poiché Gesù, secondo la tradizione, nacque il 25 dicembre, concepimento e nascita avvennero nello stesso anno.

        I primi secoli

        Il Natale non è presente tra i primi elenchi di festività cristiane di Sant’Ireneo e Tertulliano; Origene, probabilmente alludendo ai Natalitia imperiali dichiara che nelle scritture solo i peccatori, e non i santi, celebrano la loro nascita[3]. Arnobio ridicolizza la celebrazione dei “compleanni” degli dei.Nel calendario liturgico della chiesa occidentale la data fu fissata con certezza dal IV secolo. In verità, la Chiesa cristiana non celebrava la nascita di Cristo il 25 dicembre, ma il 6-7 gennaio nel giorno dell’epifania (dal greco epiphàneja: manifestazione, comparsa, apparizione, nascita). Il tentativo di fissare una data in cui celebrare la sua nascita avvenne circa due secoli dopo la sua morte. Data la mancanza di una tradizione autorevole circa la nascita di Gesù (in senso epifanico e umano), il 25 dicembre venne scelto perché così cristiani poterono opporre e sovrapporre alla festa pagana la festa della nascita del vero Sole, Cristo. Il processo attraverso il quale il 25 dicembre divenne la ricorrenza della nascita di Gesù per tutta la cristianità, incominciò nel III e durò fino al secolo successivo e differì temporalmente secondo le diocesi.

        Ipotesi sull’origine della data del Natale

        Sul fatto che il Natale venga festeggiato il 25 dicembre vi sono diverse ipotesi che possono essere raggruppate in due categorie: la prima che la data sia stata scelta in base a considerazioni simboliche interne al cristianesimo, la seconda che sia derivata dall’influsso di festività celebrate in altre religioni praticate contemporaneamente al cristianesimo di allora. Le due categorie di ipotesi possono coesistere.

        Questo primo gruppo di ipotesi spiega la data del 25 dicembre come “interna” al cristianesimo, senza apporti da altre religioni, derivante da ipotesi cristiane sulla data di nascita di Gesù.

        · Un’ipotesi afferma che la data del Natale si fonda sulla data della morte di Gesù o Venerdì Santo. Dato che la data esatta della morte di Gesù nei Vangeli non è specificata, i primi Cristiani hanno pensato di circoscriverla tra il 25 marzo e il 6 aprile. Poi per calcolare la data di nascita di Gesù, hanno seguito l’antica idea che i profeti del Vecchio Testamento morirono ad una “era integrale”, corrispondente all’anniversario della loro nascita. Secondo questa ipotesi Gesù morì nell’anniversario della sua Incarnazione o concezione, così la sua data di nascita avrebbe dovuto cadere nove mesi dopo la data del Venerdì Santo, il 25 Dicembre o 6 Gennaio.

        · Un’altra ipotesi, invece, vede la data del Natale come conseguenza di quella dell’annunciazione, il 25 marzo. Si riteneva infatti che l’equinozio di primavera, giorno perfetto in quanto equilibrato fra notte e giorno, fosse il più adatto per il concepimento del redentore. Da qui la data del Natale, nove mesi dopo.

        · Il sorgere del sole e la luce sono simboli usati nel cristianesimo e nella Bibbia. Ad esempio nel vangelo di Luca, Zaccaria, il padre di Giovanni Battista, descrive la futura nascita di Cristo, come “verrà a visitarci dall’alto un sole che sorge”. Il Natale, nel periodo dell’anno in cui il giorno comincia ad allungarsi, potrebbe essere legato a questo simbolismo.

        Il secondo gruppo di ipotesi spiega la data del 25 dicembre come “esterna” al cristianesimo, come un tentativo di assorbimento di culti precedenti al cristianesimo con la sovrapposizione di festività cristiane a feste di altre religioni antiche. C’è chi afferma che la nascita del Cristo derivi dalla tradizione e dalla festa ebraica della luce, la Hanukkah, che cade il venticinquesimo giorno di Kislev e all’inizio del Tevet. Il mese di Kislev è comunemente accettato come coincidente con dicembre. Sotto l’antico Calendario Giuliano, per scelta popolare, la nascita di Cristo venne fissata al 5 a.C., il venticinquesimo giorno di Kislev. In questo senso il cristianesimo avrebbe ripetuto quanto già fatto per le principali festività cristiane come pasqua o pentecoste, che sono derivate dalle corrispondenti festività ebraiche. Nella antica Roma il 25 dicembre era la festa dei Lupercali, la festa della luce. E’ stat presa questa data per significare la Luce che viene nel mondo, cioè Gesù Cristo.

    • anonimo Says:

      devi scomparire tu

      perchè scomparirai come tutti

      e le parole di gesù resteranno come e scritto nel vangelo,

      i cieli e la terra passeranno ma le mie parole non passeranno,
      dice IL SIGNORE GESU leggiti il vangelo Stolto.

  112. anonimo Says:

    Leggerti il vangelo e istruisciti ,
    per ogni stupidaggine

    che dici c’è una risposta detta da chi conosce bene il cuore umano cioè Gesù

    e non ci sono mai stati al mondo persone che hanno svelato il cuore umano come

    Gesù
    e non c’è nessuna scienza che possa spiegarti quello che dici perchè si

    tratta di Spirito e tutto questo solo un Dio lo pùò sapere.

    L’uomo è anche Spirito
    ,
    siamo stati creati per Dio non
    per la scienza ,non credere che gli

    uomini non possano capire da che parte stare
    gli uomini i cristiani e i credenti,
    stanno dalla parte

    dello Spirito Santo che mandato da Gesù dopo la sua morte e resurrezione ,

    sanno che Dio si e rivelato in Gesù suo unico figlio Siamo esseri fatti di Spirito

    e riconosciamo il creatore che è in noi.

    il nostro corpo è materia e Spirito non siamo sassi da studiare

    noi possiamo comunicare con Dio col cuore e con la preghiera.
    siamo fatti ad immagine di Dio ,

    Dio è Spirito non materia ,quindi non si può studiare scientificamente perchè lo

    Spirito non si vede ne si tocca ma si sente ,quindi l’uomo può conoscere Dio

    solo perchè lo sente e per sentirlo bisogna sapere cosa ha detto lo spirito

    quando si e manifestato e si è rivelato
    la Bibbia e il Santo vangelo sono Parola

    di Dio ,beati quelli ascoltano la Parola di Dio e la vivono nel suo cuore.

  113. Goa Says:

    IL NATALE FESTA DI TUTTI

    Gli antichi romani il 25 Dicembre celebravano il gioioso dies Natalis, cioè giorno NATALE di Bacco, del Sole Invincibile, di Mithras e di altri dei solari.

    I cristiani dei primi 4 secoli, invece, celebravano la nascita di Gesù (successivamente trasformato in loro Dio), il 6 di Gennaio.

    Solo svariati secoli dopo ( fra il 337 ed il 450 dopo Cristo), per soppiantare le feste di questi dei solari, i cristiani spostarono al 25 Dicembre anche il natale del loro Dio per appropriarsi del significato del ben più antico NATALE dei POLITEISTI che era il Natale del solstizio e del ritorno della luce del 25 Dicembre, il natale di Dionisio-Bacco, del Sole invincibile, di Helios, di Mithras.

    Chi non si riconosce nella tradizione cristiana, dunque non si senta fuori posto durante le festività natalizie, ma festeggi pure, con parenti ed amici e con la intera comunità italiana ed occidentale le feste del ritorno della luce, riconoscendole come proprie, come laiche o come pagane con tutti i diritti di priorità rispetto all’appropriazione cristana. Rivendichiamo come festa laica il ritorno di giornate di luce più lunghe, ottimo motivo per festeggiare.

    E di fronte ai cristiani che alzano la bandiera del tradizionalismo, rivendichiamo le autentiche tradizioni autoctone romane precedenti alla loro e da loro snaturate.

    Ed anche l’albero di Natale non ha niente di originariamente cristiano! La tradizione di festeggiare alberi era tipicamente pagana ed aspramente condannata già dalla Bibbia. L’abete poi (con precedenti romani), è di tradizione nordica, al solito tardivamente fatta propria dai cristiani eppoi più recentemente “laicizzatasi” quasi completamente nel sentire comune.

    I laici reagiscano alla retorica religiosa ma NON estraniandosi dalla propria comunita’, bensì rivendicando orgogliosamente le proprie radici nella tolleranza e nella libertà di pensiero dei tempi “pagani”.

    Se consideriamo (come fanno perfino i neopagani) che il paganesimo non è stato una religione, bensì un atteggiamento tollerante verso tutti i modi di pensare e tutte le tradizioni, non avremo difficoltà a mantenere intatto il nostro laicismo pur recuperando pienamente il folclore gioioso delle nostre radici più profonde.

    *

    25 Dicembre NATALE : il giorno della rinascita della luce : è una data sicuramente importante, visto che sembra abbia dato il NATALE a molti Dei !

    1. Dionisio o Bacco o Libero, dio del vino della gioia e delle orgie di Grecia e Roma. Moltissime sono le similitudini fra i misteri di Dionisio (conosciuto da 13 secoli prima di Cristo) ed il “mito cristiano”: Dioniso (uomo che divenne dio), era venerato come “dio liberatore” (dalla morte) perchéuna volta defunto discese agli inferi ma dopo alcuni giorni tornò sulla terra. Proprio questa sua capacità di resurrezione offriva ai suoi adepti la speranza di una vita ultraterrena tramite il suo divino intervento. Anche per essere ammessi al culto dionisiaco era necessario essere battezzati, introdotti al tempio e sottoposti ad un rigido digiuno. Altra somiglianza fra il culto di Dionisio e quello ben più tardo di Gesù è nel rituale che prevedeva l’ omofagia (consumazione della carne e del sangue di un animale, identificato con Dioniso stesso), come segno di unione mistica con il suo corpo ed il suo sangue. Dioniso inoltre era strettamente connesso con i cicli vitali della natura alla quale venivano legati il concetto di resurrezione (primavera) e morte (autunno) proprio come manifestazione della morte e la resurrezione del dio. Anche i simboli di Dioniso: la vite, il melograno l’ariete corrispondono perfettamente (vite e melograno) o approssimativamente (ariete – agnello) ai simboli attribuiti dai cristiani a Gesu’. Robert Graves in Greek Myths ha scritto: “… Dioniso, anche detto «colui che è nato due volte» una volta affermato il suo culto in tutto il mondo, ascese al cielo e ora siede alla destra di Zeus come uno dei Dodici Grandi ”

    Oltre a Dionisio fra i nati verso il solstizio d’inverno ci sono anche;

    2. Ercole ( Eracles nato il 21/12 per i greci, ma il 1/2 per i Romani)

    3. Sol Invictus dio indigete cioè fra le divinità delle origini romane piu’ antiche, ricevuto da ancor più lontani cicli di civiltà cioe’ dalla tradizione indoeuropea, identificato poi con Mithra ed anche col dio solare siriano Elio Gabalo

    4. Elio Gabalo (o El Gabal) di cui un gran sacerdote omonimo divenne (pessimo) imperatore per breve tempo.

    5. Mithras, nato in una grotta (da una roccia), sotto gli occhi di pastori che lo adorarono, culto dei militari di Roma e quindi diffuso in tutti gli angoli dell’impero dalle legioni, (e diverso dal numero 6 Mithra di Persia)

    6. Mithra di Persia, nato da una vergine morto e risorto (sembra dopo tre giorni) , e diverso ancora dal num. 7

    7. Mitra indiano, dio della luce e del giorno.

    Poi, sempre nati insieme all’allungarsi delle ore di luce ci sono ancora :

    8. Adone (o Adonis) di Siria, e forse anche il suo corrispondente di Frigia,

    9. Attys (nato da una vergine, morto a titolo di sacrificio, e che inoltre risorge il 25/3 in corrispondenza anche di data, oltre che di significato di rinascita della vegetazione, col periodo della pasqua) eppoi

    10. Atargatis di Siria, grande dea madre, dea della natura e sua rinascita, chiamata dai romani anche Derketo e dea Syria (la sua festa risulta al 25 Dicembre, quasi con certezza come data di nascita).

    11. Kybele (o Cibele) dea della Frigia amata da Adone (il 25 Dicembre era festeggiata insieme ad Adone: ma che tale data fosse considerata la nascita in questo caso non è certo, è solo presunto).

    12. Astarte (o Asteroth) della Fenicia, dea suprema, nonché dea della fecondità e dell’amore. Venerata anche dal re Salomone a Gerusalemme (la sua festa risulta al 25 Dicembre, quasi con certezza come data di nascita). Anche essa scese agli inferi e risorse.

    13. Shamash il dio solare babilonese e Shamash del Vicino Oriente, e

    14. Dumuzi (detto Tammuz a Babilonia) il dio sumero Dumuzi (detto Tammuz a Babilonia) la cui morte periodica rituale (corrispondente a quella di Adonis) era pianta anche alle donne ebree (Ezechiele VIII,14).

    15. Baal – Marduk, dio supremo del pantheon Babilonese.

    16. Osiride dio supremo egizio della morte e rinascita della vegetazione, e per estensione della rinascita dell’uomo. La resurrezione è il tema centrale del mito trinitario egizio di Osiride, Isis ed Horus dal quale pare proprio che sia stata presa l’ispirazione per una successiva famosa resurrezione in ambito ebraico. Anche Osiride muore con l’inverno e rinasce di primavera.

    17. Horus, dio falcone solare, figlio di Osiride ed Iside con cui costituiva una popolarissima triade che (insieme alle tante altre triadi di dei popolarissime in tutto il mediterraneo) è stata d’ispirazione alla triade cristiana non ufficiale di Dio padre, Madonna e Bambino Gesu’, nonché al raggruppamento ufficiale della trinita’, che esclude l’elemento femminile. La sua nascita era celebrata il 26 Dicembre

    18. Ra, il dio Sole egizio corrispondente ad Helios, la cui nascita era celebrata il 29 Dicembre nella città -tempio di Heliopolis a lui dedicata nella zona dell’attuale Cairo.

    19. Krishna, (attualmente il dio più importante dell’India) che inizialmente appare nel testo sacro Mahabarata come reincarnato dal dio padre Visnù come un uomo eroico o semidio, ed infine si rivela come dio. Era venuto al mondo per riconquistarlo dai demoni. ( Avete notato qualche parallelismo?). Infine Krisna muore ucciso (da una freccia, non sulla croce), ma, tranquilli, rinascerà anche lui. Fra l’altro anche lui come babbo natale porta doni nel cuore della notte!

    20 Scing-Shin in Cina

    In ambito Nord Europeo gli dei nati verso il solstizio sono due:

    21. Baldur e

    22. Freyr il figlio di Odino in Scandinavia,

    23. Joshua Ben Josef (detto Gesu’, Gesu’ bambino, Nazareno [o Nazireo], Galileo, Cristo = unto, Messia e il Salvatore) che arriva buon ultimo nella serie di dei di ambito mediterraneo orientale ed indoiranico .

    Ma alcuni aggiungono alla lista anche Zaratustra in Media e l’indiano Buddha;

    In ambito Centro Americano pre Colombiano troviamo:

    24. Bacab dio dei Maya dello Yucatan ( attuali Guatemala e Messico Sud Est), eppoi

    25. Huitzilopochtli e 26. Quetzocatl entrambi del Messico centrale azteco.

    ——

    Non solo Gesù ma molti altri eroi semidei e dei discesero agli inferi e da lì’ fecero ritorno: (in totale sono sei fra quelli elencati come nati verso il solstizio d’inverno Dioniso, Adone, Attis, Tammuz, Baal-Marduk, Osiride.

    (Poi separatamente ne contiamo almeno altri 10 fra quelli nati in altri periodi o di cui non si conosce la data:

    Teseo, Orfeo, Enea, Zagreo, Sabazio, Apollonio di Tiana, Chuchulain, Gwydion, Amathaon, Ogier danese, ma la lista è certo incompleta di molti altri personaggi antecedenti o contemporanei a Gesù Cristo).

    Alcuni di questi 26 dei sono morti attorno all’equinozio di primavera (che è il periodo della Pasqua) e risorti dopo qualche giorno, a volte proprio dopo 3 giorni, come per Gesù (ma il dio Baldur, forse più pigro, è risorto dopo quaranta giorni).

    —–

    Ad alcuni di questi dei, (sembra una mezza dozzina, la maggior parte di quelli orientali dal 6. al 15.) è stata attribuita dai seguaci la nascita da una vergine (così come è attribuita una nascita da una vergine anche il non dio Buddha.

    Anche Buddha, come Gesù, è stato deificato da una parte dei seguaci in aperto contrasto col suo insegnamento che non giustificava niente di simile.

  114. anonimo Says:

    Visita sito Sacro Capo di Gesu Scienza e Fede.

    Promesse di Gesù:
    1) “Chiunque vi aiuterà a propagare questa devozione sarà mille volte benedetto, ma guai a coloro che la rifiuteranno od agiranno contro il Mio desiderio al riguardo, perché li disperderò nella Mia collera e non vorrò più sapere ove siano”. ( 2 Giugno 1880 )

    2) “Egli mi ha fatto intendere che coronerà e rivestirà di gloria particolare tutti coloro che avranno lavorato per far progredire questa devozione. Egli rivestirà di gloria davanti agli angeli e gli uomini, nella Corte Celeste, coloro che Lo avranno glorificato sulla terra e li coronerà nella eterna beatitudine. Ho visto la gloria preparata per tre o quattro di questi e sono rimasta stupefatta della grandezza della loro ricompensa”. ( 10 Settembre 1880 )

    3) “Rendiamo dunque un grande omaggio alla Santissima Trinità adorando il Sacro Capo di Nostro Signore come ‘Tempio della Divina Sapienza’”. ( Festa dell’Annunciazione, 1881 )

    4) “Nostro Signore rinnovò tutte le promesse che fece di benedire tutti coloro che praticheranno e propagheranno questa devozione in qualche maniera”. ( 16 Luglio 1881 )

    5) “Benedizioni senza numero vengono promesse a coloro che proveranno a rispondere ai desideri di Nostro Signore propagando la devozione”. ( 2 Giugno 1880 )

    6) “Comprendo anche che per la devozione al Tempio della Divina Sapienza lo Spirito Santo si rivelerà alla nostra intelligenza o che i Suoi attributi risplenderanno nella persona di Dio Figlio: più praticheremo la devozione al Sacro Capo, più comprenderemo l’azione dello Spirito Santo nell’animo umano e meglio conosceremo ed ameremo il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo..” ( 2 Giugno 1880 )

    7) “Nostro Signore ha detto che tutte le Sue promesse relative a coloro che ameranno ed onoreranno degnamente il Suo Sacro Cuore, varranno anche per coloro che onoreranno il Suo Sacro Capo e lo faranno onorare da altri”. ( 2 Giugno 1880 )

    8) “E di nuovo Nostro Signore ha impresso in me che spanderà al centuplo, su quelli che praticheranno la devozione al Tempio della Divina Sapienza, tutte le grazie promesse a coloro che onoreranno il Suo Sacro Cuore”. ( Giugno 1882 )

    9) “A quelli che Mi onoreranno darò dalla Mia potenza. Io sarò loro Dio e loro Miei figli. Metterò il Mio Segno sulle loro fronti ed il Mio Sigillo sulle loro labbra” (Sigillo=Sapienza). ( 2 Giugno 1880 )

    10) “Egli mi ha fatto intendere che questa Sapienza e Luce è il sigillo che marca il numero dei Suoi eletti ed essi vedranno il Suo Volto ed il Suo Nome sarà sulle loro fronti”. ( 23 Maggio 1880 )

    Nostro Signore le fece intendere che San Giovanni parlò del Suo Sacro Capo come Tempio della Divina Sapienza “negli ultimi due capitoli dell’Apocalisse ed è con questo segno che è stato rivelato il numero dei Suoi eletti”.( 23 Maggio 1880 )

    11) “Nostro Signore non mi ha fatto chiaramente conoscere il tempo in cui questa devozione diverrà pubblica, ma capire che, chiunque venererà il Suo Sacro Capo in questo senso, attirerà su di sé i migliori doni del Cielo. In quanto a coloro che tenteranno con parole od opere di impedire questa devozione, saranno come vetro gettato a terra od un uovo lanciato contro un muro; cioè saranno vinti ed annientati, seccheranno ed appassiranno come l’erba sui tetti”.

    12) “Ogni volta Egli mi mostra le grandi benedizioni e le abbondanti grazie che riserba per tutti coloro che lavoreranno per il compimento della Sua Divina Volontà su questo punto”. ( 9 Maggio 1880 )

    • conrad Says:

      E quindi? Cosa dovrebbero rappresentare questa marea di cazzate? La tua mente e’ debole se ti lasci influenzare da queste assurdita. Tradotto significa che sei un idiota.

      • anonimo Says:

        Senti im po’ intelligentone il tuo parlare lo sai dove ti porta?? o non lo sai?’
        a me basta sapere che posso dormire sonni tranquilli e non mi sento per niente idiota, mi sento talmente illuminato al punto di piangere se tu mi vuoi rubare il bene che ho nel cuore E PIANGO ANCHE PER TE CHE NON VUOI CREDERE ,io sono nato per Gesù e tu perchi sei nato?

        Il Signore da conoscenza a chi lo cerca evidentemente
        e non volevo dirlo per non dare l’impressione di essere un privilegiato ma e cosi e io preferisco la morte che non credere in Gesù
        io posso essere un martire volentieri ,sento che il Signore vive ,ti assicuro che piango per sapere che ci sono fratelli come te che non vogliono conoscere e credere e si aggrappano alla scienza
        il Signore la scienza te la da a te personalmente se tu lo ami
        se tu lo preghi non so dirti l’amore che ti darà
        ascoltatemi fratelli vi assicuro che Gesù vi ama cosi tanto che usa il mio povero scritto per dirvi convertitevi
        voi non dovete dimenticare che esiste il diavolo che lotta per portarsi via anime
        e per questo che Gesù e sceso in mezzo a noi per aprirci gli occhi, dare un senso alla nostra travagliata vita, non continuare a incantarti con la scienza
        Dio non e studiabile non sai che l’uomo e fatto con un programma talmento complesso
        da far dire agli scienziati che e piu facile studiare l’universo perchè noi siamo molto piu complessi,tanto da far dire agli studiosi e stato fatto come un programma ,ci sono gli elementi ma funzionano con un programma come per esempio lo è un computer che funziona perchè
        una mente lo ha programmato,altrimenti
        non esisterebbero i programmi ,Dio quindi
        non solo ci ha creati per funzionare a dovere
        ma ci ha parlato istruendoci per dirci il fine della nostra esistenza,
        quindi per qual fine Dio ci ha creati????
        DIO CI HA CREATI PER CONOSCERLO PER AMARLO E PER SERVILO IN QUESTA VITA E PER GODERLO NELL’ALTRA IN PARADISO.

        poi volevo ancora dirti che assurdità sono le cose che fai tu e i tuoi compagni che la pensano come te , perchè l’uomo nella sua pienezza di essere ad immagine di Dio ha lo spirito che deve
        accedere alle conoscenze divine che la scienza non pùò spiegare ,e che invece è accessibile ad ogni uomo la conoscenza di
        Dio , egli e amore , e l’amore non è difficile da capire mentre la scienza
        scomparirà con gli elementi che la compongono l’amore immortale rimane non scomparirà mai perchè per amore siamo stati creati e per amore siamo stati salvati e Gesù viene di tanto in tanto a visitare delle persone privilegiate per rinfrescarci la memoria (RIVELAZIONI)
        Perciò quardiamoci intorno e constatiamo che
        non c’è pace se non trovi quest’amore che
        è più vivo che mai. Gesù ha dato la sua vita
        affinchè noi lo conoscessimo e ci ha rivelato il Padre ha fatto miracoli per farci aumentare la fede e noi dobbiamo sforzarci con il nostro intelletto a capire questo disegno divino che ci ha fatto conoscere il nostro Salvatore il Figlio di Dio.CONVERTITEVI FRATELLI
        CONVERTITEVI GESU E MORTO ANCHE PER VOI .

        NEL SITO SUGGERITO SOPRA C’E ANCHE QUESTO DA ANDARE A VEDERE PERCHE CI SONO FILMATI DI INTERVISTE A DEGLI SCIENZIATI

        SACRO CAPO DI GESU ORIGINI DELLA TERRA

        per finire ti ringrazio che mi saluti sempre con belle parole così mi mantengo
        umile e non mi sento importante nemmeno davanti a Dio.

      • anonimo Says:

        non è marea di cazzate si chiamano rivelazioni , dopo la venuta di Gesù sulla terra egli si manifesta a chi vuole
        e parla della sua volontà confermando
        che è il Signore e che desidera
        avere l’amore dai suoi figli .Gesù e degno di ricevere tutto il nostro amore ,non perchè non potrebbe farne a meno lui è l’onnipotente ma perchè se noi lo amiamo ci realizzeremo come creature figli di Dio che ricevono tutto Lui. Questo è il mistero dell’esistenza umana
        dobbiamo conformarci a Dio e saremo felici ora e per sempre.

  115. anonimo Says:

    SACRO CAPO DI GESU VIDEO SCIENTIFICI

    provate con questo per i video filmati degli scienziati.

  116. Goa Says:

    anonimo ma allora sei idiota o cosa????Leggi sopra!!!!
    DECINE A DECINE DI DIVINITA’ DELL’ANTICHITA’ ESISTITE MIGLIAIA DI ANNI PRIMA DEL CRISTIANESIMO SONO NATE IL 25 DICEMBRE ,MORTE E RISORTE…QUINDI LA TUA RELIGIONE SI BASA SUI RITI PAGANI!!MA NON LO CAPISCIO CAZZO????????????????ERGO IL TUO GESU CRISTO ALTRO NON E’ CHE UNA REINTERPRETAZIONE DEI CULTI POLITESITI IN CHIAVE MONOTESITA!!LO DICE LA STORIA,SVEGLIATI!!!!!!!!!!MA A SCUOLA COSA CAZZO VI ISNEGNANO?????????
    CAPRE IGNORANTI DEL CAZZO.

    • anonimo Says:

      nON SIAMO CRISTIANI PER NIENTE
      LE STORIE CHE LEGGI TU TI FANNO PENSARE CHE GESU NON E IL FIGLIO DI DIO ? ANCHE QUESTO DICONO LE TUE STORIE CHE CREDI????

      COSA E RIMASTO DI QUELLE STORIE??’FORSE LE INFORMAZIONI CHE CREDI TU???

      A QUELLE CI CREDI MA NON CREDI INVECE A GESU.NON SONO UGUALI LE STORIE E SE CI SONO ANALOGIE IO NON CAPISCO COME INVECE E CHIARO PER I CRISTIANI CHE SOLO GESU SI E DICHIARATO FIGLIO DI DIO.

      CHE E IL MESSIA ATTESO NEL VECCHIO TESTAMENTO ,ORA IL MIO PENSIERO E QUESTO
      CHI ATTENDEVA IL LIBERATORE HA SIMULATO E FATTO STORIE FALSE SUL MESSIA
      CHE DOVEVA VENIRE
      E LA STORIA SEMBRA ANALOGA A QUELLA CHE I PROFETI ANNUNCIAVANO ANCHE COI SCRITTI SUMERI CHE HAI DETTO . ERANO LE PROFEZIE CHE POI FURONO RACCOLTE E SI FECE UN SOLO LIBRO SACRO CIOE LA BIBBIA

      ,SECONDO ME ,…. LE PROFEZIE AVEVANO SUSCITATO FALSI MESSIA CON LA STESSA ANALOGIA , ABRAMO DELLA BIBBIA ERA SUMERO VISSUTO APPUNTO NELL’EPOCA DI CUI PARLANO I TUOI SCRITTI FU
      UN GRANDE PROFETA DI DIO
      , ASCOLTA QUESTE COSE LE PENSO IO MA POSSO ANCHE INCORRERE IN ERRORE

      QUINDI INVECE DI LEGGERE LE COSE CHE TRASCRIVI FAI TU UN CORSO DI RELIGIONE CRSTIANA , IO NON NE HO BISOGNO PER IL FATTO CHE HO GIA FATTO LA MIA SCELTA.
      IO CREDO IN GESU IL VERO MESSIA CHE LA BIBBIA ATTENDEVA NON MI INTERESSA SAPERE CHE ALTRI SAPENDO LE PROFEZIE SI FACEVANO PASSARE PER IL MESSIA ,(QUESTO LO PENSO IO)
      IO PENSO QUESTO E BASTA .QUINDI FAI UN CORSO DI RELIGIONE ,SI POSSONO FARE ANCHE TRAMITE INTERNET, IO DA PARTE MIA L’HO FATTO PER CINQUE ANNI DI FILA E LA MIA MAESTRA SI CHIAMAVA ANNA MARIA CENCI CHE HA SCRITTO SULLA BIBBIA MI RICORDO VAGAMENTE CHE AVEVA PARLATO ANCHE DEI SUMERI . ORA E MORTA MA ERA ANCHE SCRITTRICE PER CUI SE VUOI PUOI TROVARE I SUOI LIBRI IN LIBRERIA ELE SUE SPIEGAZIONI A VOCE PRESSO RADIO MARIA.
      ERA VERAMENTE UNA PERSONA SQUISITA CHE AVEVA STUDIATO BENE TUTTA LA BIBBIA.

      ORA PERO TI AVVERTO CHE SE CONTINUI CON PAROLACCE IO SMETTO DI RISPONDERE , NON MI PARE CIVILE QUESTO DIALOGO DI CUI SOLO IO DEVO SUBIRE OLTRAGGI PERCHE LA PENSO DIVERSAMENTE DA TE E COMUNQUE PERCHE TU HAI DECISO CHE I CRISTIANI
      DEVONO SCOMPARIRE .sAI QUANTISONOI CRISTIANI CATTOLICI NEL MONDO
      L’HO SENTITO DI RECENTE IN TV CIRCA DUEMILIARDI E MEZZO NEL MONDO. MI PARE UNA CIFRA MOLTO ALTA PER FARLISPARIRE QUASI UN TERZO DEGLI UOMINI PERCIO VEDI TU !!!

  117. Goa Says:

    ANONIMO LEGGI:
    1. Dionisio o Bacco o Libero, dio del vino della gioia e delle orgie di Grecia e Roma. Moltissime sono le similitudini fra i misteri di Dionisio (conosciuto da 13 secoli prima di Cristo) ed il “mito cristiano”: Dioniso (uomo che divenne dio), era venerato come “dio liberatore” (dalla morte) perchéuna volta defunto discese agli inferi ma dopo alcuni giorni tornò sulla terra. Proprio questa sua capacità di resurrezione offriva ai suoi adepti la speranza di una vita ultraterrena tramite il suo divino intervento. Anche per essere ammessi al culto dionisiaco era necessario essere battezzati, introdotti al tempio e sottoposti ad un rigido digiuno. Altra somiglianza fra il culto di Dionisio e quello ben più tardo di Gesù è nel rituale che prevedeva l’ omofagia (consumazione della carne e del sangue di un animale, identificato con Dioniso stesso), come segno di unione mistica con il suo corpo ed il suo sangue. Dioniso inoltre era strettamente connesso con i cicli vitali della natura alla quale venivano legati il concetto di resurrezione (primavera) e morte (autunno) proprio come manifestazione della morte e la resurrezione del dio. Anche i simboli di Dioniso: la vite, il melograno l’ariete corrispondono perfettamente (vite e melograno) o approssimativamente (ariete – agnello) ai simboli attribuiti dai cristiani a Gesu’. Robert Graves in Greek Myths ha scritto: “… Dioniso, anche detto «colui che è nato due volte» una volta affermato il suo culto in tutto il mondo, ascese al cielo e ora siede alla destra di Zeus come uno dei Dodici Grandi ”

    Oltre a Dionisio fra i nati verso il solstizio d’inverno ci sono anche;

    2. Ercole ( Eracles nato il 21/12 per i greci, ma il 1/2 per i Romani)

    3. Sol Invictus dio indigete cioè fra le divinità delle origini romane piu’ antiche, ricevuto da ancor più lontani cicli di civiltà cioe’ dalla tradizione indoeuropea, identificato poi con Mithra ed anche col dio solare siriano Elio Gabalo

    4. Elio Gabalo (o El Gabal) di cui un gran sacerdote omonimo divenne (pessimo) imperatore per breve tempo.

    5. Mithras, nato in una grotta (da una roccia), sotto gli occhi di pastori che lo adorarono, culto dei militari di Roma e quindi diffuso in tutti gli angoli dell’impero dalle legioni, (e diverso dal numero 6 Mithra di Persia)

    6. Mithra di Persia, nato da una vergine morto e risorto (sembra dopo tre giorni) , e diverso ancora dal num. 7

    7. Mitra indiano, dio della luce e del giorno.

    Poi, sempre nati insieme all’allungarsi delle ore di luce ci sono ancora :

    8. Adone (o Adonis) di Siria, e forse anche il suo corrispondente di Frigia,

    9. Attys (nato da una vergine, morto a titolo di sacrificio, e che inoltre risorge il 25/3 in corrispondenza anche di data, oltre che di significato di rinascita della vegetazione, col periodo della pasqua) eppoi

    10. Atargatis di Siria, grande dea madre, dea della natura e sua rinascita, chiamata dai romani anche Derketo e dea Syria (la sua festa risulta al 25 Dicembre, quasi con certezza come data di nascita).

    11. Kybele (o Cibele) dea della Frigia amata da Adone (il 25 Dicembre era festeggiata insieme ad Adone: ma che tale data fosse considerata la nascita in questo caso non è certo, è solo presunto).

    12. Astarte (o Asteroth) della Fenicia, dea suprema, nonché dea della fecondità e dell’amore. Venerata anche dal re Salomone a Gerusalemme (la sua festa risulta al 25 Dicembre, quasi con certezza come data di nascita). Anche essa scese agli inferi e risorse.

    13. Shamash il dio solare babilonese e Shamash del Vicino Oriente, e

    14. Dumuzi (detto Tammuz a Babilonia) il dio sumero Dumuzi (detto Tammuz a Babilonia) la cui morte periodica rituale (corrispondente a quella di Adonis) era pianta anche alle donne ebree (Ezechiele VIII,14).

    15. Baal – Marduk, dio supremo del pantheon Babilonese.

    16. Osiride dio supremo egizio della morte e rinascita della vegetazione, e per estensione della rinascita dell’uomo. La resurrezione è il tema centrale del mito trinitario egizio di Osiride, Isis ed Horus dal quale pare proprio che sia stata presa l’ispirazione per una successiva famosa resurrezione in ambito ebraico. Anche Osiride muore con l’inverno e rinasce di primavera.

    17. Horus, dio falcone solare, figlio di Osiride ed Iside con cui costituiva una popolarissima triade che (insieme alle tante altre triadi di dei popolarissime in tutto il mediterraneo) è stata d’ispirazione alla triade cristiana non ufficiale di Dio padre, Madonna e Bambino Gesu’, nonché al raggruppamento ufficiale della trinita’, che esclude l’elemento femminile. La sua nascita era celebrata il 26 Dicembre

    18. Ra, il dio Sole egizio corrispondente ad Helios, la cui nascita era celebrata il 29 Dicembre nella città -tempio di Heliopolis a lui dedicata nella zona dell’attuale Cairo.

    19. Krishna, (attualmente il dio più importante dell’India) che inizialmente appare nel testo sacro Mahabarata come reincarnato dal dio padre Visnù come un uomo eroico o semidio, ed infine si rivela come dio. Era venuto al mondo per riconquistarlo dai demoni. ( Avete notato qualche parallelismo?). Infine Krisna muore ucciso (da una freccia, non sulla croce), ma, tranquilli, rinascerà anche lui. Fra l’altro anche lui come babbo natale porta doni nel cuore della notte!

    20 Scing-Shin in Cina

    In ambito Nord Europeo gli dei nati verso il solstizio sono due:

    21. Baldur e

    22. Freyr il figlio di Odino in Scandinavia,

    23. Joshua Ben Josef (detto Gesu’, Gesu’ bambino, Nazareno [o Nazireo], Galileo, Cristo = unto, Messia e il Salvatore) che arriva buon ultimo nella serie di dei di ambito mediterraneo orientale ed indoiranico .

    Ma alcuni aggiungono alla lista anche Zaratustra in Media e l’indiano Buddha;

    In ambito Centro Americano pre Colombiano troviamo:

    24. Bacab dio dei Maya dello Yucatan ( attuali Guatemala e Messico Sud Est), eppoi

    25. Huitzilopochtli e 26. Quetzocatl entrambi del Messico centrale azteco.

    ——

    Non solo Gesù ma molti altri eroi semidei e dei discesero agli inferi e da lì’ fecero ritorno: (in totale sono sei fra quelli elencati come nati verso il solstizio d’inverno Dioniso, Adone, Attis, Tammuz, Baal-Marduk, Osiride.

    (Poi separatamente ne contiamo almeno altri 10 fra quelli nati in altri periodi o di cui non si conosce la data:

    Teseo, Orfeo, Enea, Zagreo, Sabazio, Apollonio di Tiana, Chuchulain, Gwydion, Amathaon, Ogier danese, ma la lista è certo incompleta di molti altri personaggi antecedenti o contemporanei a Gesù Cristo).

    Alcuni di questi 26 dei sono morti attorno all’equinozio di primavera (che è il periodo della Pasqua) e risorti dopo qualche giorno, a volte proprio dopo 3 giorni, come per Gesù (ma il dio Baldur, forse più pigro, è risorto dopo quaranta giorni).

    —–

    Ad alcuni di questi dei, (sembra una mezza dozzina, la maggior parte di quelli orientali dal 6. al 15.) è stata attribuita dai seguaci la nascita da una vergine (così come è attribuita una nascita da una vergine anche il non dio Buddha.

    Anche Buddha, come Gesù, è stato deificato da una parte dei seguaci in aperto contrasto col suo insegnamento che non giustificava niente di simile.

    • anonimo Says:

      La conoscenza che viene dalle Rivelazioni è una conoscenza che l ’uomo riceve come una soggettività nuova :

      una conoscenza cioè che è anche autoconoscenza , conoscenza di sè nella relazione con il mondo, con se stesso, con il divino. Questa autoconoscenza non c’è nella natura umana, non è un deposito naturale, così come non è un prodotto umano,non è il risultato degli sforzi conoscitivi dell’uomo, ma viene im-partita dalle divinità : l’uomo ne ha parte .

      ——————————————————————————–

      Greci
      Nella cultura greca classica troviamo la religione olimpica (dell’Olimpo), ben attestata in Omero ed Esiodo, in cui ci sono tre forme di comunicazione della sapienza divina (sapere assoluto) all’uomo,
      1. la forma Dionisiaca: la sapienza sta dentro Dioniso e non può uscire da lui, per averla bisogna entrare in lui e farne l’esperienza,ciò è possibile solo agli entusiasti (en-theos-mos), gli iniziati al rito orgiastico.Dioniso induce gli uomini alla follia ed è lui stesso folle.
      2. la forma Apollinea:la sua sapienza è comunicabile in parole nella divinazione. Apollo suscita la follia nel divinatore, ma lui è lontano e la parola che da lui proviene pronunciata dal divinatore necessita di un interprete che la muti in logos ,discorso umano.
      Le Pizie del dio Apollo erano un esempio conosciuto di estasi cultuale divinatoria.
      La Pizia Dava responsi a suoi interlocutori durante stati di estasi. Apollo era il dio della rivelazione oracolare ed aveva il suo santuario a Delfi sopra la voragine dove Apollo aveva sconfitto e precipitato il pitone malefico. Al fondo della voragine scorreva il fiume Cassotis dalle cui acque provenivano vapori che provocavano l’estasi della Pizia, giovane vergine scelta tra le donne di buona famiglia.Essa sedeva su un tripode posto sulla voragine. Nell’estasi essa pronunciava parole più o meno chiare che alcuni sacerdoti traducevano in responsi, oracoli.Da una Pizia, consultata una volta all’inizio di ogni anno si passò a più Pizie che lavoravano a turno.
      3. La terza forma è quella del rito annuale di fine estate ad Eleusi,la festa della conoscenza chiara, univoca. E’ ciò che possedeva lo storico Ferecide di Siro,la sapienza noetica. Esempio di estasi cultuale iniziatica che troviamo nei misteri Eleusini: si trattava di passare da uno stato di esistenza ad uno nuovo. Ad Eleusi si trovava il santuario di Demetra e Kore.Qui si recavano i maschi per essere iniziati al mondo degli dèi attraverso una esperienza estatica. Pindaro,fr.137-“felice chi entra sotto la terra dopo aver visto queste cose:conosce la fine della vita,conosce anche il principio dato da Zeus.” E qui è ancora Dioniso che manifesta tutta la sua potenza in una esperienza di festa in cui come dicono Platone ed Aristotele (simposio,210-211&sulla filos.fr.11) il bello non appare come un discorso, una conoscenza, un volto, ma apparirà per se stesso e la capacità intuitiva subisce una folgorazione noetica. E’ l’enigma della sapienza divina che mentre si fa chiara(Apollo), si nasconde(Dioniso).
      Alla base della cultura e del sapere greco c’è una rivelazione dionisiaco-apollinea.
      Solone attesta che a Cnosso viveva Epimenide, vero sapiente che possedeva la sapienza nella forma dionisiaca e nella forma Apollinea. Di lui si diceva che vivesse con gli dèi perchè dopo un periodo di vita ascetica entrò in una forma letargica di possessione da parte del dio Dioniso-Apollo e in tale stato fu visitato dagli dèi in forma di sogni.
      In uno di questi sogni egli aveva incontrato una dea sconosciuta: aletheia=verità’.
      Egli poteva comunicare le rivelazioni private attraverso i miti e l’invenzione poetica.
      Questa visione ,ora privilegio di un sol uomo, dice Solone, una volta era comune a tutti.
      La stessa cosa testimonia Massimo di Tiro: 10,1.Tutta la filosofia greca ha le sue radici in questa sapienza,un sapere rivelato.

      La Rivelazione greca è Sapienza, prerogativa esclusiva degli dèi, i quali però possono farne partecipi gli uomini, quando vogliono andare loro incontro nelle difficoltà esistenziali. Per il dono di questa partecipazione gli uomini sono chiamati sapienti, ma anche poeti per il dono di trasmettere la sapienza.

      ——————————————————————————–

      Etruschi e Romani
      Per quanto riguarda la religione etrusca, che noi conosciamo attraverso la letteratura latina, Cicerone riporta un racconto di rivelazione a Tarquinia da parte di un genio, Tagete, nipote di Giove.
      Altra figura che portava il messaggio divino agli uomini è la ninfa o sibilla Vegoia.
      I latini parlano di libri etruschi che contenevano le diverse rivelazioni prodotte attraverso l’arte mantica (=della divinazione).
      Della religione propria dei popoli romani abbiamo poche testimonianze. Interessante è la testimonianza di Plutarco (Vita di Numa) che fa risalire la cultura romana ad una rivelazione da parte della ninfa Egeria ad un tale Numa, sacerdote nativo di Curi. Questi scrisse tutto su libri che furono sepolti con l’autore, poi disseppelliti e bruciati per non fare sacrilegio divulgandoli.

      ——————————————————————————–

      Indù
      Ciò che gli induisti chiamano Rivelazione è un compendio di inni (MANTRA), riti (BRAMANA) , trattati silvestri (ARANYAKA) , speculazioni filosofiche (UPANISHAD).
      e un insieme di verità o valori riguardanti la suprema realtà, l’uomo,l’universo e le loro reciproche relazioni nella vita e nell’esistenza, i VEDA (1500-1000 a.C.).
      I Veda non sono solo ispirati, ma rivelati, e non c’è rivelazione al di fuori delle scritture. La rivelazione è data agli uomini …«perchè possano conoscere la via che conduce dal nonessere all’essere,dalle tenebre alla luce, dalla morte all’immortalità…» (Bradaranyaka Upanishad,III Brahmana,28) .Questi libri sono SRUTI=rivelati. Nell’induismo, Rivelazione è Scrittura,
      data a dei vati o veggenti (gli Rsi ) in una intuizione speciale, miracolosa. L’intuizione è un dono del divino che manifesta se stesso nella coscienza dello RSI come esperienza mistica. E’ dono divino e atto umano di apertura. Attraverso la ripetizione meditativa e cultuale del suo MANTRA (ad es. OM), la divinità (ISVARA o Brahman) appare nella veglia o nel sogno al RSI. La coscienza divina si apre e viene riflessa nella coscienza umana come alla sua propria coscienza, ma limitatatmente al modo umano di recepire. Non c’è più differenza tra coscienza divina e individuale (Brahman e Atman), ma differenza di pienezza di presenza. Il veggente è posto da questa esperienza (ADVAITA=non duale) in una nuova posizione perchè può esprimere linguisticamente la coscienza divina , i libri Veda appunto. La Rivelazione è indiscutibile, non si può fare una teologia della Rivelazione,tre scuole ortodosse hanno però fatto un minimo di riflessione.Tra queste i Vedanta, la scuola ultraortodossa, le Upanishad, etc.

      [ cf. : Luciano Baccari- La rivelazione nelle religioni ]
      ——————————————————————————–

      Islamici

      Nell’islam Abramo intuisce Dio osservando la natura. Nel Corano ci sono le prove vere e false della esistenza di Dio intuibile osservando la natura.

      Il Corano è la precisa parola di Allah discesa dal Cielo agli uomini per mezzo dell’angelo Gabriele per l’esito felice della loro vita. E’ Rivelazione di Dio nella sua Parola.

      Il Corano non può essere nè commentato nè interpretato, nè tradotto.

      ——————————————————————————–

      Cristiani
      Nel cristianesimo Gesù si manifesta come la Rivelazione divina in Persona.
      Gesù è la Parola divina, la Sapienza divina incarnata.

      Giov 14,9 Chi ha visto me ha visto il Padre.
      Mat 11,27 Tutto mi è stato dato dal Padre mio; nessuno conosce il Figlio se non il Padre, e nessuno conosce il Padre se non il Figlio e colui al quale il Figlio lo voglia rivelare.
      Giov 6,45 Sta scritto nei profeti: E tutti saranno ammaestrati da Dio. Chiunque ha udito il Padre e ha imparato da lui, viene a me.
      Giov 6,35 «Io sono il pane della vita; chi viene a me non avrà più fame e chi crede in me non avrà più sete.

  118. anonimo Says:

    Queste cose che hai scritto
    non hanno significato in quanto sembrano favolette ,quelle di Dante per esempio , cose che non testimoniano AMORE O SACRIFICIO come la storia di Gesù Cristo.

    Con questi scritti non e successo proprio un bel niente e le analogie a mio parere ci possono essere ma non per raccontare che Gesù non è vero ma per dire che gli uomini pensavano a storie possibili e scrivevano le loro storie pensate come in una profezia

    ,ma niente di più a mio parere . Se è per per questo che non credi a Gesù? Qui sta l’errore, per conto mio penso che oggi ci sono duemiliardi e mezzo di persone che sono cattolici e cristiani ripeto OGGI non tredicimila anni fa

    perchè Gesù Lui stesso è rivelazione come sappiamo dai molti MOLTI SANTI lo hanno visto ai quali ha manifestato le sue volontà.

    questo e un atto di continua Misericordia che Dio ci fa STIAMO VIVENDO OGGI SOTTO I NOSTRI OCCHI
    non le favole dei presunti dei dei poemi che non hanno dato nulla e non e rimasta traccia del loro esistere

    ammesso siano esistiti . Per me sono i poemi e le favole o forse anche profezie che scrivevano come fanno oggi che scrive storielle e se vogliamo poemi.

    Percio ti invito ad aprire gli occhi sei un uomo di oggi la realtà come va???? , e cosa possiamo toccare con mano quasi un privilegio queste manifestazioni di Gesù e di Maria SS nei nostri giorni.

    Quasi a confermarci di continuare a credere nel vangelo e nella parola di Dio. Dio nel suo mistero di salvare l’uomo ci ha rivelato il suo AMORE di PADRE ,

    questa è la differenza secondo me ,che Dio
    facendo questo per noi ha cambiato l’ordine delle cose. Oggi sappiamo di avere un Dio Padre non un Dio despota che comanda e basta,

    Gesù si incarnato per AMORE. Noi in Gesù possiamo ottenere tutto dal Padre perchè Gesù ha pagato per noi ci ha riscattato la nostra umanità, eravamo perduti ma ora non più.
    .Ci chiede di ricambiare questo amore in una libera scelta

    ci dona capacità inaspettate e felicità per gustare il Suo AMORE se ci sforziamo di seguirlo non ci delude mai , noi cristiani aspettiamo la venuta del Suo Regno quando ritornerà come ha promesso di fare e tornerà dal cielo

    ci ha avvertito non sarà come faranno credere alcuni che diranno lo abbiamo visto qua o lo abbiamo visto la,verrà inaspettatamente dal cielo come quando è asceso
    e verrà quando gli uomini non se lo aspettano
    verrà per il giudizio finale e per instaurare il suo regno dove ogni essere umano vivente o morto risorgerà per aver creduto in Lui,

    figlio di Dio incarnato,SALVATORE DELL’UMANITA’per ereditare il regno promesso creato per noi suoi figli.

    Questo io credo e ti auguro di credere anche te a tutti quelli che non l’hanno ancora accolto nel loro cuore.

  119. anonimo Says:

    se pùò servire leggere questo sito.

    CAMCRIS.ALTERNISTA.ORG/PROVESTORICHE.HTML

  120. Goa Says:

    prove storiche quelle?????hahahhah ma fammi il piacere anonimo,sei veramente patetico.

  121. anonimo Says:

    Spesso si sente dire: “Il vero Gesù non era così come è descritto nella Bibbia. La Chiesa l’ha cambiato…”

    Questo è un mito popolare che viene smontato dai dati storici concreti. Il primo concilio è avvenuto a Nicea soltanto nel 325 d.C. Ma esistono molti manoscritti biblici che sono ben più antichi. È difficilmente concepibile immaginare come la Chiesa abbia alterato la Bibbia, se si considera che nei manoscritti redatti prima del quarto secolo non si trova alcun indizio di una loro rielaborazione.

    I ritrovamenti dei manoscritti biblici sono molte volte più numerosi che per ogni altra opera antica. Per esempio, sul “De Bello Gallico” del 1° secolo esiste soltanto la relazione di Cesare. Senza il suo scritto gli storici non avrebbero alcuna descrizione di queste guerre. Ma il documento originale non esiste più. Attualmente si conoscono solo dieci copie di quest’opera, scritte tra il 900 e il 950. Eppure questi documenti sono considerati rappresentazioni fedeli di fatti storici.

    Della Bibbia esistono relativamente pochi manoscritti dell’Antico Testamento, alcuni dei quali risalenti al 2° secolo prima di Cristo; il più antico è la “benedizione d’Aronne” redatta nel 7° secolo a.C. Con i ritrovamenti dei rotoli del Mar Morto si è aperta una miniera di informazioni che hanno corroborato l’affidabilità dell’Antico Testamento.

    Per il Nuovo Testamento, invece, esistono più di 5.000 scritti in lingua originale, oltre a quasi 20.000 traduzioni, redatti dal 114 d.C. al 5° secolo d.C. Ci sono poi oltre 80.000 citazioni bibliche dei primi padri della Chiesa.

    È incomprensibile come si possa dubitare della loro affidabilità storica. Non esiste alcun indizio che possa dimostrare che la Chiesa primitiva abbia alterato le informazioni su Gesù.

    • conrad Says:

      E quindi anonimo, fammi capire, tu credi al fatto che sia esistita gente che ha vissuto per piu’ di 600 anni filati, che un diluvio abbia ricoperto di acqua l’intera terra, che mose’ abbia caricato quasi 2 milioni (due milioni) di specie animali su una barca?

      Ragiona bene prima di rispondere perche ne va della tua credibilita’.

  122. anonimo Says:

    Patriarchi antidiluviani

    di Anna Maria Cenci

    [Da “Il Timone” – Anno III, numero 12 – Marzo/Aprile 2001]

    In Genesi 5 sono scritti i nomi dei dieci Patriarchi antidiluviani, da Adamo a Noè, l’età in cui ebbero il primogenito, di cui è detto il nome, e gli anni della loro vita. È scritto che Adamo, dopo la morte di Abele, “aveva 130 anni quando generò… un figlio e lo chiamò Set… Adamo visse ancora 800 anni e generò figli e figlie. L’intera vita di Adamo fu di 930 anni, poi morì”.

    Così è detto di Set: a 105 anni generò Enos e morì a 112 anni dopo aver generato figli e figlie. Enos generò Kenan, che generò Malaaleel. Questi generò lared, che generò Enoch. “Enoch aveva 65 anni quando generò Matusalemme. Enoch camminò con Dio; dopo aver generato Matusalemme, visse ancora per 300 anni e generò figli e figlie. L’intera vita di Enoch fu di 365 anni. Poi Enoch camminò con Dio e non fu più perché Dio lo aveva preso”.

    Per due volte è detto che Enoch “camminò con Dio” a significare che egli, per la sua santità, fu sempre in comunione con Lui al punto che Dio lo volle subito presso di Sé. Anche il profeta Elia fu rapito in cielo senza passare attraverso la morte. Entrambi ricevettero forse quel corpo spirituale di cui parla san Paolo (1 Cor 15,51)? E non sarebbe stata quella anche la sorte di Adamo se non avesse peccato? Infatti scrive Paolo: “A causa di un solo uomo il peccato è entrato nel mondo e col peccato la morte” (Rm 5,12). L’uomo era stato fatto per l’immortalità!

    La lunga età dei Patriarchi sembra favolosa e tale è ritenuta dall’esegesi biblica moderna; ma la Bibbia non è un libro di favole: i dati rivelati sono precisi.

    L’evangelista Luca, storico meticoloso, riferisce nella genealogia di Gesù i nomi dei Patriarchi antidiluviani, uno per uno risalendo da Noè fino ad Adamo. Dei profeti, Osea cita Adamo; Isaia ed Ezechiele citano Noè. Il Siracide cita Adamo, Set, Enoch, Noè e Sem. Gesù cita Abele e Noè. Giovanni, Pietro e Paolo citano Adamo, Eva, Abele, Caino e Noè.

    Tutta la Chiesa ritenne sempre parola di verità ogni pagina della Bibbia. Inoltre Dio stesso, come è scritto in Genesi 6,4, stabilì che l’uomo vivesse per circa 120 anni.

    Infatti nella genealogia da Noè ad Abramo si rileva una progressiva diminuzione dell’età dell’uomo al punto che Abramo, ormai vecchio, ebbe Isacco a 100 anni e quella nascita fu ritenuta un atto dell’onnipotenza divina.

    E non è forse l’onnipotenza divina che imprime ai cuore umano un movimento “incessante” dall’inizio della vita fetale fino al termine di una vita centenaria? È un prodigio indicibile come la “carica” di vitalità giovanile sia incrementata da ghiandole endocrine quali l’ipofisi, la tiroide, le gonadi, ecc!

    Questa “carica” può essere data sia per 100 anni che per 1000. Dio ne è l’inventore. Se quegli uomini (ad eccezione di Adamo) ebbero il primo figlio in età così avanzata, vuoi dire che quello era il tempo della loro fecondità. La loro prolungata giovinezza era necessaria anche per tutte le immani fatiche che dovevano sostenere per farsi gli strumenti di lavoro, prima, e dominare, poi, le forze della natura. Un tronco non si taglia con le mani.

    E infine, perché mai se Esdra, come dicono alcuni, avesse voluto dare una storia agli ebrei avrebbe inventato delle notizie inverosimili?

    Un giorno conosceremo ogni cosa: ora ci è chiesto solo di credere alla Parola di Dio.

    © il Timone

    • Peccatore Says:

      Anonimo, è del tutto fuorviante ritenere che le genealogie riportate nella Bibbia abbiano corrispondenza nella realtà!! L’esegesi cattolica è lontanissima da questo approccio; quando anche nei vangeli si trascrivono liste genealogiche è solo un modo (“letterario”) per dire che quell’uomo (=Gesù) è veramente esistito e si vuole dare un riscontro storico alla narrazione. Ma ciò non significa che quelle liste siano veritiere!! Ricordo inoltre che nella Bibbia i numeri hanno valore simbolico e non vanno presi alla lettera.
      Ma veramente da cattolico credi che ci sia stata un’arca di Noé? O credi che attraverso il racconto dell’arca si volesse raffigurare qualcos’altro di più importante? Ritieni veramente che la storia umana sia partita con Adamo?? Ritieni che la Chiesa insegni questo?
      Se si è preoccupante…

  123. anonimo Says:

    Capo della Nuova Creazione

    Il parallelismo fra Adamo e Gesu’

    forma la base del credo di Paolo nel Messia. Cristo e’ attinente alla nuova creazione, la Chiesa come Adamo era relativo alla creazione che ha avuto inizio a Genesi.
    Cominciando con Gesu’, l’ umanita’ ha un nuovo inizio. In Gesu’ come rappresentante umano, il nuovo Adamo, la societa’ umana ricomincia un nuovo ciclo.

    Questa armonia sarebbe seriamente disturbata se Gesu’, dopo tutto, non avrebbe avuto un inizio umano. Cosi’ come Adamo, che fu creato da Dio e’ “figlio di Dio” (Luca 3:38),

    il modo in cui Gesu’ e’ stato concepito costituisce anche Lui “Figlio di Dio” (Luca 1:35). Certamente Adamo e’ dalla terra, mentre Gesu’ e’ “l’ uomo dal cielo,” essendo stato concepito dallo Spirito di Dio.
    Secondo Paolo Egli verra dal cielo, no alla nascita, ma alla Sua seconda venuta, quando verra’ a risuscitare i morti. (1 Cor. 15:21 e 15:45- 49). A questo punto il difetto dell’ idea tradizionale della preesistenza dovrebbe diventare palese.

    Nel pensiero di Paolo, il movimento di Cristo dal cielo alla terra costituisce il centro della Parousia (seconda venuta). Nel piu’ recente modo di pensare il centro d’ interesse e’ stato trasferito alla Sua nascita. In questo modo, curiosamente lo schema tradizionale guarda indietro nella storia, mentre la Bibbia dirige la nostra attenzione principalmente verso la futura venuta del Messia in gloria.

    Paolo descrive Gesu’ nel primo capitolo dei Colossesi, come il Capo di una nuova creazione ed il centro del proposito cosmico di Dio. La sua intenzione e’ di mostrare la suprema posizione che Gesu’ ha vinto attraverso la resurrezione e la Sua preeminenza nel nuovo ordine, contro i reclami.

    di sistemi di religioni rivali di cui i Colossesi erano minacciati. Tutte le autorita’ sono state create “in Cristo” (Col. 1:16). Cosi’ Gesu’ aveva proclamato: “Tutta la potenza nei cieli e sulla terra e’ mia” (Matt. 28:18). Per “tutte le cose” qui Paolo intende la creazione intelligente

    ed animata che consiste “di troni, domini, regnanti or autorita’” che sono stati creati “in Cristo,” “Per mezzo di Cristo” (no ‘da’) e “per Cristo.” Quello che Paolo ha in mente e’ il Regno.

    (Col. 1:13) Gesu’ e’ il primogenito di ogni creatura (resurretta) ed e’ anche il primo ad essere stato risuscirtato dalla morte (versi 15- 18).[xix] Il termine “primo- genito” Lo designa membro dirigente di un nuovo creato ordine, ed anche la sua origine, posizione che Egli ha ottenuto essendo stato il primo a ricevere immortalita’ mediante la resurrezione. Anche Giovanni, nel libro dell’ Apocalisse 3:14, chiama Gesu’ “l’ origine della creazione di Dio,”

    indicando cosi’ che anche Gesu’ era parte della creazione. Che “primogenito” indichi nella Bibbia, colui che tiene l’ ufficio supremo puo’ essere dimostrato quando si legge il Salmo 89:27 dove dice che il “primogenito,” il Messia e’ “il piu’ alto dei re della terra,”

    uno scelto come Davide da fra la gente ed esaltato (Salmo 89:19). Ancora una volta Paolo ha sviluppato i concetti Messianici che erano gia’ ben stabiliti nelle Scritture Ebraiche.

    In nessuna delle dichiarazioni siamo costretti a trovare un “secondo, eterno essere divino.” Paolo ci presenta invece un glorificato secondo Adamo, adesso innalzato ad ufficio divino per il quale l’ uomo e’ stato originalmente creato.

    (Gen. 1:26; Salmo 8). Gesu’ adesso rappresenta la razza umana come Capo di un nuovo ordine umano. Egli intercede per noi come Sommo Sacerdote nel tempio celeste (Eb. 8:1) Con l’ ascrivere al resurretto Cristo tali nobili titoli, non c’ e’ bisogno di pensare che Paolo abbia violato il suo chiaro monoteismo espresso in 1 Cor. 8:6:

    “Per noi Cristiani c’ e’ solo un Dio, il Padre ed un Signore Gesu’ Cristo.” Niente nella lettera ai Colossesi 1 ci forza a credere che Paolo, senza avvertimento, si sia separato da Matteo, Marco, Luca, Pietro e Giovanni ed abbia deviato dall’ assoluto monoteismo che egli afferma tanto diligentemente e chiaramente altrove. (1 Tim. 2:5; Efesini 4:6), e che era profondamente inculcato in tutto il suo patrimonio di conoscenze teologiche.

  124. Goa Says:

    anonimo è inutile che fai copia incolla di quelle cagate,sono solo barzelette alle quali solo voi imbecilli creduloni fedeli (fedeli=coloro che credono a qualunque cosa scritta dalla chiesa senza accendere il cervello e chiedersi se “per caso” magari siano delle storielle inventate) potete credere.
    Nel mondo civilizzato e moderno attuale la religione e le sue storielle fantasiose prive di alcun fondamento storico e scientifico sono state giustamente relegate a pura e semplice SUPERSTIZIONE.E’ inutile che citi salmi,e nomi astrusi privi di significato, perchè non ce ne fotte un emerito cazzo e viviamo BENISSIMO anhce senza il cristianesimo , l’islam o l’ebraismo.
    Il mondo NON HA BISOGNO DELLA RELIGIONE,e voi cattolici fondamentalisti che siete uguali ai martiri musulmani che si fanno esplodere in aria, dovete smetterla di fare PROSELITI E DOVETE SOPRATTUTTO SMETTERLA DI TRUFFARE LE PERSONE CON STORIELLE PENOSE ED ASSURDE QUALE LA BIBBIA E I VANGELI.
    Spero arriverà un giorno in cui in questo paesello di merda la religione diventi un brutto ricordo e dove la RAGIONE PREVALGA.
    SIETE SOLO DEI FANATICI DI MERDA.

  125. anonimo Says:

    caro goa
    purtroppo tu fai passare i credenti per ignoranti e creduloni ,ma per me non è così ,quello che voglio comunicarti e che conoscendo la parola di Dio si capiscono cose che non immagini, perchè su di te che ascolti la parola di Dio scende una CONOSCENZA tale da infonderti la FEDE,la chiesa lo chiama SPIRITO SANTO ,infatti Gesù l’ha confermato che sarebbe venuto ,…vang.giovanni15,26-27…. dopo la sua ascesa al cielo per istruirci e farci capire le scritture.

    se faccio copia incolla e per farti capire che ci sono anche altre cose da
    leggere ed a cui interessarsi se si vuole aiutare la fede quando non è ancora presente ,vivere senza religione dici vivi bene lo stesso
    invece su questo ti sbagli . Il conforto che da la religione e grande farne a meno comporta di camminare senza sapere quale è la meta da raggiungere.
    E tieni conto che
    la vita non e fatta solo di spensieratezze ma anche di sofferenze ,proprio e di chi passa sofferenze
    si avvicina alla religione e ne trova gran giovamento
    perchè Gesù gli fa conoscere cose che neanche immagina ,cioè quale valore dare alla sofferenza e quanta conoscenza riceve chi va alla Sua scuola.

    Per cui come vedi la religione cristiana non si basa solo sul credere in Gesù Cristo ma si basa sul mettere in pratica ogni giorno gli insegnamenti e i valori del vangelo.
    Pensi dei cristiani …come ai musulmani?????? e ridicolo questo paragone ,i cristiani offrono la vita per i fratelli

    non conosci le vite donate al Signore per la salvezza dei fratelli che non credono????
    quanti santi hanno fatto questo specialmente
    con sofferenze fisiche come ha fatto Gesù morendo in croce, per noi.
    Allora si vede che non conosci riguardo a questo argomento che i cristiani muiono ogni giorno per diffondere il vangelo perchè sono loro stessi vittime ,non ascolti le notizie???? , non leggi su internet queste notizie???’
    Fratello io penso che dovresti navigare su siti che ti fanno conoscere Gesù e poi imparare a PREGARE
    solo facendo questo puoi intravedere la luce che cerca di
    immettersi nel tuo cammino e voglia il Signore possa farsi incontrare anche da te.

    Non penso che arriverà il giorno che scomparirà la La parola di Dio perchè Gesù ha detto che scompariranno invece le altre cose cioè la scienza
    i regni ecc ecc ma non la sua parola quella rimarrà
    in eterno.(non ho trovato il rif. nel vangelo in questo momento ma ti assicuro che Gesù l’ha detto.)

    una cosa mi preme dirti non pensi che bestemmiare
    svilisce la tua persona ,senza contare la grave colpa che commetti agli occhi di dio e dei tuoi simili cioè fratelli arrecando anche scandalo e poca credibilità nei tuoi concetti di bravo pensatore???

    Le persone non hanno bisogno di bestemmiare per farsi capire o dialogare pacificamente dimostriamo almeno di essere civili e credibili nel manifestare le nostre idee.Per cui ti invito a chiedere scusa a tutti per il tuo comportamento tenuto in questo sito
    volesse almeno il gestore cancellare quelle nefandezze cosi vilmente ripetute.
    Dobbiamo imparare
    a convivere non insultandoci perchè non arriviamo allo scopo principale cioè essere felici ,questa e la meta di tutti andare verso la gioia e verso la felicità creata per noi tutti .

    • Peccatore Says:

      Anonimo, cita sempre la fonte da cui attingi le info, non limitarti al copia / incolla. E, se mi consenti, esprimi un tuo pensiero a fine citazione per far comprendere meglio qual è la tua posizione. Ti ringrazio!

  126. Goa Says:

    caro anonimo io conduco una vita nel rispetto altrui e del prossimo, pago le tasse,faccio la raccolta differenziata, ho a cuore temi come il rispetto per l’ambiente ,non rubo,non uccido,non truffo la gente,provo sentimenti come l’amore,piango nel vedere persone che soffrono in parti del mondo sfortunate e mi auguro che su questo pianeta vi sia la pace per tutti i popoli, e tutto questo SENZA BISOGNO DI CREDERE IN DIO,O IN GESU’ CRISTO/MAOMETTO/ALLAH O BUDDHA.
    Ma è possibile che a voi credenti non entri nella testa che la MORALE NON NASCE DALLE RELIGIONI E CHE I VALORI QUALI L’ETICA , IL RISPETTO PER GLI ALTRI, LA SOLIDARIETA’ VERSO IL PROSSIMO PUO ESISTERE ANCHE NEI CUORI DI COLORO CHE NON CREDONO IN DIO E NELLE RELIGIONI???????????????IO NON HO BISOGNO DI CREDERE IN GESU’ CRISTO!NON M’INTERESSA, STO BENE COSI ANCHE SENZA,STO BENISSIMO E CONDUCO UNA VITA ESEMPLARE TE LO POSSO GARANTIRE!!!!COSA C’ENTRANO I “BUONI VALORI” CON LA CHIESA E LA RELIGIONE IO NON RIESCO A COMPRENDERLO!!!!SIETE OTTUSI E NON VI PUO ESSERE DIALOGO CON VOI PERCHE CREDETE SOLO NEI DOGMI IMPOSTI DA ALTRI UOMONI SPACCIANDOLI PER LA PAROLA DI DIO :CREDI CHE DIO SIA COSI IMBECILLE DA LIMITARE LA PROPRIA FIGURA NELLA SOLA RELIGIONE CRISTIANA?????E TUTTI GLI ALTRI CHE NON SONO CRISTIANI PER IL SEMPLICE FATTO CHE SONO NATI IN POSTI DELLA TERRA OVE VI SONO ALTRE CULTURE E QUINDI ALTRE RELIGIONI, QUESTI UOMINI SONO TUTTI DESTINATI ALL’INFERNO PER IL SEMPLICE FATTO CHE SAREBBE SCRITTO IN QUELLO O NELL’ALTRO LIBRO! MA TI RENDI CONTO DI ESSERE RIDICOLO?????????????
    LA RELIGIONE L’HA INVENTATA L’UOMO PER AVERE QUALCOSA A CUI AGRAPPARSI, E’ INUTILE CHE CONTINUATE A MENTIRE A VOI STESSI PERCHE SIETE I PRIMI A SAPERLO CHE IL CRISTIANESIMO SI BASA SOLO SU MENZOGNE E FAVOLETTE.
    PATETICI.

  127. Massimo Says:

    DIO esiste , Medjugorje … TUTTO VERO…. ma Padre Livio andrebbe controllato dai suoi superiori nella chiesa. E’ un SENSAZIONALISTA/SPERIMENTALISTA che pensa di poter dire tutto quello che vuole (coperto dal Catechismo della Chiesa Cattolica) mettendosi cosi’, senza mezzi termini, al di sopra di tutto e di tutti. Non si rende conto che anche lui, e’ in “balia” dell’ IDENTITA’ e dell’INTERPRETAZIONE SOGGETTIVA che ha di se stesso e del mondo ogni essere umano. Secondo me alla lunga lascia dietro di se’ solo radioascoltatori delusi e depressi. Vende ILLUSIONI un po’ come Vanna Marchi, ed andrebbe considerato anche il reato di “circonvenzione di incapace” (dall’art.643 del codice penale).
    DIO esiste , Medjugorje … TUTTO VERO…. ma Padre Livio andrebbe controllato dai suoi superiori.

  128. anonimo Says:

    caro goa
    per merito tuo io vado ad indagare gli argomentiche tu mi suggerisci nelle tue risposte e in questo modo io stesso sto scoprendo cose interessanti,Io desidero che Gesù ti converta perchè tu non lo sai ma sei uno strumento di Dio anche tu per cui cercando l’argomento inferno salvezza eterna ho trovato questa testimonianza ,che non è l’unica ti assicuro perche di recente ne ho letto un’altra di Gloria Polo che racconta l’inferno essere morta per un fulmine é stata rimandata indietro per dirci cosa ci tocca dopo la morte.

    ATHET PYAN SHINTAW PAUL

    Athet Pyan Shintaw Paul, un ex-monaco buddista del Myanmar (Burma), racconta come nel 1998 resuscitò dai morti mentre si svolgeva il suo funerale, dopo tre giorni, tornando dall’inferno, e convertitosi a Cristo cominciò subito ad avvertire tutti che se continuavano ad adorare Buddha e altri dei sarebbero finiti all’inferno, proclamando che solo Gesù è il vero Dio.

    Ecco le sue parole: “Mi chiamo Athet Pyan Shintaw Paulu, sono nato nel 1958 in Bogale nel Irrawaddy Delta, Myanmar del Sud (Burma). Quando raggiunsi i 18 anni, i miei genitori Buddisti mi mandarono come novizio in un monastero. A 19 anni, diventai un monaco, entrando nel monastero di Mandalay Kyaikasan Kyaing, dove fui istruito da U Zadila Kyar Ni Kan Sayadaw, probabilmente il più famoso insegnante buddista del tempo, che è morto in un incidente stradale nel 1983. Quando entrai nel monastero mi fu dato un nome nuovo: U Nata Pannita Ashinthuriya.

    Cercai di sacrificare i miei propri pensieri e desideri egoistici, persino quando le zanzare si posavano sul mio braccio, io invece di cacciarle via gli permettevo di morsicarmi. Mi ammalai molto gravemente, e i medici diagnosticarono una combinazione di Malaria e Febbre Gialla. Dopo un mese in ospedale, essi mi dissero che non potevano fare altro per me, e mi dimisero dall’ospedale in modo che potessi prepararmi a morire.

    Di ritorno al monastero, io diventai sempre più debole, e alla fine persi i sensi. Scoprii, più tardi, che ero morto, il mio corpo cominciò ad imputridirsi e odorava di morte, il mio cuore aveva cessato di battere. Il mio corpo fu fatto passare attraverso i riti di purificazione del Buddismo.

    Ma il mio spirito era completamente sveglio e mi trovai in una potente tempesta che faceva volare via tutto. Non un singolo albero, niente rimase in piedi. Io ero in una pianura vuota.

    Dopo qualche tempo, attraversai un fiume, e vidi un terribile lago di fuoco. Ero confuso, perché il Buddismo non conosce una tale cosa. Io non sapevo che fosse l’Inferno fino a che non incontrai Yama, il Re dell’Inferno. La sua faccia era quella di un leone, i suoi piedi erano come serpenti, ed egli aveva molte corna sulla sua testa. Quando chiesi il suo nome, egli disse: “Io sono il Re dell’Inferno, il Distruttore”.

    Io poi vidi gli abiti color zafferano dei monaci di Myanmar nel fuoco, e guardando più da vicino io vidi la testa rasata di U Zadila Kyar Ni Kan Sayadaw. “Perché lui è nel lago di fuoco?”, domandai. “Egli era un insegnante molto bravo; la sua audio cassetta: Sei un essere umano o un cane?, ha aiutato migliaia di persone a riconoscere che essi valgono più di un animale!”. “Si, era un bravo insegnante”, disse Yama, “Ma lui non ha creduto in Gesù Cristo. Ecco perché è all’Inferno!”

    Mi fu poi mostrato un altro uomo, con dei capelli lunghi legati in un gomitolo sulla parte sinistra della sua testa. Egli indossava anche un abito, e quando domandai chi egli fosse, mi fu detto: “Gautama, che voi adorate (Buddha)”. Fui sconvolto. Buddha all’Inferno, con tutta la sua etica e tutto il suo carattere morale? “Non è importante quanto egli fosse buono. Egli non ha creduto nell’Eterno Dio, e perciò è all’inferno”, rispose il Re dell’Inferno. Io vidi anche Aung San, il capo rivoluzionario. “Egli è qui perché perseguitò e uccise i Cristiani, ma principalmente perché egli non ha creduto in Gesù Cristo”, mi fu detto.

    Un altro uomo, molto alto, indossava un’armatura e portava una spada e uno scudo. Egli aveva una ferita sulla sua fronte. Era più grosso di chiunque altro io potessi vedere, era alto circa otto piedi [1 piede = 30,48 centimetri]. Il Re dell’Inferno mi disse: “Quello è Goliath, ed è all’Inferno perché ha schernito Dio e il suo servo Davide”. Io non avevo mai sentito parlare ne di Goliath e ne di Davide.

    Un altro Re dell’Inferno si avvicinò a me e mi domandò: “Stai andando anche tu nel lago di fuoco?”. “No”, dissi, “io sono qui solo per guardare”. “Hai ragione”, mi disse la creatura, “tu sei venuto solo per guardare. Io non riesco a trovare il tuo nome. Tu dovrai tornare la da dove sei venuto”. Sulla strada di ritorno, io vidi due vie, una larga e una stretta. La via stretta, che io seguii per circa un’ora, e mentre la percorrevo diventava di puro oro. Potevo vedere perfettamente la mia propria immagine riflessa!

    Un uomo di nome Pietro mi disse: “Ora torna indietro per dire alle persone che adorano Buddha e altri dei che essi finiranno all’inferno se non cambiano. Essi devono credere in Gesù”. Egli poi mi diede un nome nuovo: Athet Pyan Shintaw Paul che significa: Paolo, che ritornò in vita.

    La cosa successiva che sentii fu mia madre che gridava: “Figlio mio, perché ci lasci ora?”. Io compresi che giacevo in una bara. Quando mi spostai, i miei genitori gridarono: “E’ vivo!”, ma gli altri che erano attorno non credettero loro. Quando essi mi videro, essi furono agghiacciati dalla paura e cominciarono a gridare: “E’ un fantasma!” Io notai che stavo seduto in mezzo a tre coppe ed ero impregnato di un liquido odoroso che avevano cosparso sul mio corpo mentre giacevo nella bara. Mi fu detto che stavano per cremarmi.

    Quando un monaco muore, il suo nome, la sua età, e il numero degli anni del suo servizio da monaco sono incisi nella bara. Io ero gia stato iscritto come morto, ma come voi potete vedere, io sono vivo!”

    Tratto da: Jesus.org

  129. Goa Says:

    anonimo…quelle storielle sono a dir poco RIDICOLE…ma credi veramente che esista l’inferno e il paradiso???????????SONO INVENZIONI DELLA CHIESA!!!!!!!!!
    Bah…..

    • anonimo Says:

      caro goa
      io credo al paradiso e anche all’inferno ed anche al purgatorio , io non capisco come mai tu non ti rendi conto che se anche la chiesa non insegnasse queste realtà ,
      l’uomo prende coscienza da se, che non è possibile che si viva una vita, chi in onestà chi in malvagità senza una giustizia che metta ordine
      alle malvagità della vita.

      e ci dia un motivo valido della nostra vita su questa terra.basterebbe solo questo per capire
      che tutto quello che facciamo in questa terra deve passare attraverso una giustizia ,

      non siamo sempre consapevoli di questo ma se ci accadono cose gravi noi lo comprendiamo che non può finire così, sentiamo che Dio interverrà per fare giustizia,

      e una conoscenza che Dio ci da per farci comprendere la Sua esistenza.

      Lui che è così Paziente e Buono e Misercordioso ,Lui sarà la Giustizia ,e anche se tu ce l’hai con la Chiesa sappi che queste cose non sono invenzioni perchè e la verità ,cioè la verità che sentiamo noi e che Gesù ci dice e che noi comprendiamo essere la Verità

      ,ma cerca di capire ,le cose ,valuta cosa è giusto e cosa non lo è
      Gesù si fa capire benissimo , Gesù deve essere amato perchè non ha fatto niente che potesse nuocerci ha fatto tutto per il nostro bene

      ,non lasciarti incantare da persone che hanno svalorato Gesù se tu hai letto cose che ti hanno fatto credere cose diverse ,metti che sei stato ingannato ,

      non ti piace la storia della chiesa?
      Innanzi tutto la chiesa di Gesù è il Suo popolo
      indipendentemente dall’edificio ,o dai ministri non idonei.

      per cui la Chiesa sono i duemiliardi e mezzo di cristiani
      che credono al vangelo .La forza della fede che è una luce soprannaturale per la quale si può dare anche la vita pur di non rinnegarla la dice lunga.

      Approfitta di questo periodo di vacanze di Agosto per avvicinarti alla parola di Dio ,Dio ha convertito persone che sono diventate sante ,come San Paolo persecutore dei Cristiani,
      DIO disse basta ora tu apparterrai a me, e diventò San Paolo.

      San Agostino che si era dato alla vita dissoluta
      con donne di malaffare, la Sua mamma S.Monica pregava
      per Suo figlio e piangeva per convertilo e Dio
      lo convertì e fece di più lo fece diventare
      Sant.Agostino
      Dio se trova un piccolo posto nel cuore dell’uomo se questo lo accetta lo salva santificandolo.

      Devi comprendere che la persona che ci da tutte queste cose e Dio stesso perchè lui ci ha creato
      e Lui per salvarci ci donò suo figlio (io quando ci penso sto male) ci ha salvato e redento.
      Quando noi pecchiamo restiamo piu cattivi e non abbiamo pace fin quando non sentiamo il rimorso
      di quello che abbiamo fatto ,
      ma non finisce così
      ricadiamo e non possiamo far niente siamo immersi nel peccato ,Gesù è venuto per questo per mostrarci il cammino da fare,e ha donato la Sua vita di uomo (DIO)per questo scopo ogni volta che noi cadiamo Lui ci rialza e ci rende sempre più forti.
      in modo da peccare sempre di meno ,inoltre ci dona un amore speciale che tu se pecchi cerchi subito il rifugio in Gesù che ti capisce , e sai perchè ti capisce? perchè ha voluto Lui stesso essere uomo come te ,certo Gesù non peccava ,ma se Lui conosce cosa vuol dire la nostra condizione umana perchè si è fatto uomo come noi,
      La Sua Vita preziosa donata al Padre per noi
      ha permesso all’uomo di trovare agli occhi del padre il perdono dei nostri peccati.Lui ha voluto
      immolarsi per questo fine.

      Oggi celebriamo la messa per ricordare al Padre il sacrificio che Gesù ha fatto per noi e ci uniamo a Lui con rispetto ogni domenica Oltre ad adempiere il comandamento di Dio RICORDATI DI SANTIFICARE LA FESTA noi cristiani con la venuta di Gesù offriamo il sacrificio di Gesù per il perdono dei nostri peccati.Il Peccato è stata la nostra rovina crederci di poter fare a meno Dio
      e lo stesso peccato dell’origine dell’uomo quando
      dopo essere stato creato l’uomo pensò male e volle fare senza di Dio con le condizioni che vediamo oggi davanti ai nostri occhi il male
      la fa da padrone il pianeta e sull’orlo della catastrofe
      roviniamo tutto se non camminiamo con Dio e con i suoi precetti ,il mondo diventerà ancora più corrotto e chi lo fermerà più dalla corsa ,capisci???
      perchè ci vuole Dio ,L’inferno ce lo cerchiamo noi
      se non accettiamo Dio
      il Paradiso lo vogliamo noi
      quando sperimentiamo il bene che si realizza se preatichiamo la parola di Dio.

      • MIC Says:

        Minitri pedofili è un’ affermazione tendenziosa
        e piena di pregiudizi. Ma tu credi veramente a tutto quello che ti fa credere la televisione? Ma conosci
        la storia della chiesa e quante persone sante ha avuto vuto ha ed avrà nel corso dei secoli? Fatti meno influenzare da una certa stampa, marxista, laicista, anticlericale e ripassati la storia ovviamente non quella solita che ci propinano nelle scuole dove la maggioranza dei commentatori nei libri è di parte avversa alla Chiesa ed allercica al fumo delle candele. Siccme molti uomini sono ladri dovremmo concludere che tutti gli uomini lo siano. Ti pare giusto che per alcuni ecclesiatici pedofili tutti siano considerati così?M , +

      • Goa Says:

        sante un paio di coglioni ,la storia della chiesa la conosco bene eccome povero idiota analfabeta, studiati un po la corruzione della chiesa negli ultimi 2 millenni ed il suo patetico tribunale dell’inquisizione che bruciava vive le persone…ma di cosa cazzo stiamo parlando?????LA CHIESA DEVE SCOMPARIRE DALLA FACCIA DELLA TERRA ASSIEME AI SUOI PRETI ED ALLA FECCIA CRISTIAN/MUSULMANA/INDUISTA/EBREA etc etc.
        le religioni sono l’invenzione dell’uomo cosi come lo è gesu/maometto ed altre figure MITOLOGICHE.

  130. Goa Says:

    bla bla bla bla anonimo i tuoi proseliti te li puoi infilare nel culo perchè non fanno piu presa su nessuno e la tua chiesa assieme ai suoi ministri pedofili si satanno cagando adosso perche le storielle del vangelo non interessano piu a nessuno in quanto siamo nell’epoca della RAGIONE e non della superstizione.
    La tua religione è pari all’islam che impone ubidienza senza accendere il cervello ergo è solo una prigione per a mente e per lo spirito, quello VERO E LIBERO, non le idiozie prive di senso del cristianesimo e della chiesa.

    • MIC Says:

      AH il Vangelo non interessa più a nessuno. Questa è un ‘affermazione che fa ridere, perche’ intanto noi siamo qui a parlarne. Nel mondo non è forse verò che ci sono milioni di cristiani? Allora io con molta compassione concludo che su questo sito molti scrivono cavolate e provo dispiacere per chi bestemmia, poiche’ la bestemmia oltre ad essere un peccato grave è anche una mancanza di educazione e di rispetto.Certo il cristianesimonon conta più nulla per quella tv spazzatura che ci propina ogni tipo di reality show e dice falsamente ai nostri giovani che l’unica via alla felicità è fare la velina divenire famosi o fare soldi.
      Tutte cose che svuotano l’uomo. Padre Livio uomo preparato, istruito, dà per questo fastidio a molti che non sopportano neanche Radio Maria per il bene che semina. Milioni di ascoltatori, radio all’estero e neanche un solo sponsor. Trovatemi qualcosa di simile e pago a tutti da bere. I miracoli esistono.

      • Goa Says:

        MIC devi essere idiota fotte per dire che padre livio è un uomo istruito e che soprattuto semina del bene:l’unica cosa che semina è ignoranza e scaramanzia in quanto gesu non è mai esistito ed anche ammesso che lo sia , non ha ne compiuto miracoli e non è nato ne dal buco del culo ne tanto meno per opera dello spirito santo o di idiozie simili alle quali voi analfabeti creduloni credete.Se vi sono milioni di ascoltatori di questa radio per dementi allora il mondo è ancora messo veramene male,e purtroppo nonostante siamo stati tenuti nella ignoranza piu assoluta dai tuoi preti pedofili,ancora qualche cogliocnello che crede ai vangeli esiste.
        Non per questo significa che le cose dette da quel segaiolo rimbecillito di un fanzaga o da quell’altro decrepito malato di parkison di un ratzinger, corrispondano alla verità.E vorrei anche ricordati povero coglione di un Mic che fino a qualche secolo fa c’erano altretanto milioni di fottuti cristiani idioti e ignoranti che afferamavano che la terra era piatta,ergo, io ti chiedo: DI COSA CAZZO STIAMO PARLANDO ??Siccome esistono milioni di IDIOTI che credono a gesu detto porco il cristo allora vuol dire che automaticamente esiste?MA ANCHE NO!!!!
        FOTTUTE MERDE CRISTIANE CATTO-PEDO-SEGAIOLI,DOVETE SCOMPARIRE DALLA FACCIA DELLA TERRA ,SIETE CIO CHE DI PIU PERICOLO ESISTA SULLA TERRA:NEL NOME DELLA RELIGIONE SI E’ UCCISO E SI UCCIDE TUTTORA!!PATETICI BUFFONI,IN GALERA PER MENZOGNE AI DANNI DELL’UMANITA’ DOVREBBE METTERVI,ALTRO CHE RADIO MARIA DEI MIEI COGLIONI!!!SIETE SOLO MERDE.

    • MIC Says:

      VOI AL MASSIMO CONOSCETE LA STORIA LETTA IN CHIAVE MARXISTA. QUALCUNO QUI HA DETTO CHE CI SARA’ IL TRIONFO DELLA RAGIONE NEL MONDO POVERI NOI. ESEMPIO PRATICO LA RIVOLUZIONE FRANCESE DOVE A NOTRE DAME FU TOLTA LA STATUA DELLA MADONNA, CHE NOI CRISTIANI NON ADORIAMO MA VENERIAMO VA SPECIFICATO, E SOSTITUITA CON QUELLA DELLA DEA RAGIONE. I TANTO BRAVI UOMINI RAZIONALI PRONUNCIARONO LE PAROLE LIBERTE EGALITE FRATERNITE, MA LA RIVOLUZIONE PRODUSSE TANTISSIME MORTI PER GHIGLIOTTINA E SFOCIO’ POI NELLA DITTATURA NAPOLEONICA.
      GLI UOMINI SOLI SENZA DIO? LA RAGIONE? BEL DISASTRO…

  131. Goa Says:

    caro anonimo io conduco una vita nel rispetto altrui e del prossimo, pago le tasse,faccio la raccolta differenziata, ho a cuore temi come il rispetto per l’ambiente ,non rubo,non uccido,non truffo la gente,provo sentimenti come l’amore,piango nel vedere persone che soffrono in parti del mondo sfortunate e mi auguro che su questo pianeta vi sia la pace per tutti i popoli, e tutto questo SENZA BISOGNO DI CREDERE IN DIO,O IN GESU’ CRISTO/MAOMETTO/ALLAH O BUDDHA.
    Ma è possibile che a voi credenti non entri nella testa che la MORALE NON NASCE DALLE RELIGIONI E CHE I VALORI QUALI L’ETICA , IL RISPETTO PER GLI ALTRI, LA SOLIDARIETA’ VERSO IL PROSSIMO PUO ESISTERE ANCHE NEI CUORI DI COLORO CHE NON CREDONO IN DIO E NELLE RELIGIONI???????????????IO NON HO BISOGNO DI CREDERE IN GESU’ CRISTO!NON M’INTERESSA, STO BENE COSI ANCHE SENZA,STO BENISSIMO E CONDUCO UNA VITA ESEMPLARE TE LO POSSO GARANTIRE!!!!COSA C’ENTRANO I “BUONI VALORI” CON LA CHIESA E LA RELIGIONE IO NON RIESCO A COMPRENDERLO!!!!SIETE OTTUSI E NON VI PUO ESSERE DIALOGO CON VOI PERCHE CREDETE SOLO NEI DOGMI IMPOSTI DA ALTRI UOMONI SPACCIANDOLI PER LA PAROLA DI DIO :CREDI CHE DIO SIA COSI IMBECILLE DA LIMITARE LA PROPRIA FIGURA NELLA SOLA RELIGIONE CRISTIANA?????E TUTTI GLI ALTRI CHE NON SONO CRISTIANI PER IL SEMPLICE FATTO CHE SONO NATI IN POSTI DELLA TERRA OVE VI SONO ALTRE CULTURE E QUINDI ALTRE RELIGIONI, QUESTI UOMINI SONO TUTTI DESTINATI ALL’INFERNO PER IL SEMPLICE FATTO CHE SAREBBE SCRITTO IN QUELLO O NELL’ALTRO LIBRO! MA TI RENDI CONTO DI ESSERE RIDICOLO?????????????
    LA RELIGIONE L’HA INVENTATA L’UOMO PER AVERE QUALCOSA A CUI AGRAPPARSI, E’ INUTILE CHE CONTINUATE A MENTIRE A VOI STESSI PERCHE SIETE I PRIMI A SAPERLO CHE IL CRISTIANESIMO SI BASA SOLO SU MENZOGNE E FAVOLETTE.
    PATETICI!

    • anonimo Says:

      Goa tu dici e inutile che continuate a mentire a voi stessi…

      ma ti rendi conto ???
      Io credo a Gesù Cristo e non mi interessano chi scrive cose che non sono conformi al mio credo
      la Fede e un dono che Dio fa tutti ,per me tu leggi talmente cose contrarie che ti sei tu illuso che siano vere , invece sono falsità dove
      c’è solo male e orrore cose che sanno di maligno,inventate per far perdere la fede,
      non leggere mai più cose del genere, fatti una cultura religiosa
      impostata sulla parola di Gesù,non permettere che
      personaggi cattivi che scrivono cose false ti agguantano. La Verità devi cercarla nelle persone
      che scrivono per costruire il bene e non il male
      tutto dipende da questo ,letture fasulle,creano uomini senza fede, letture sante infondono luce
      e trovi la verità.Io ti ricordo nelle mie preghiere.

  132. Goa Says:

    MIC devi essere idiota forte per dire che padre livio è un uomo istruito e che soprattuto semina del bene:l’unica cosa che semina è ignoranza e scaramanzia in quanto gesu non è mai esistito ed anche ammesso che lo sia , non ha ne compiuto miracoli e non è nato ne dal buco del culo ne tanto meno per opera dello spirito santo o di idiozie simili alle quali voi analfabeti creduloni credete.Se vi sono milioni di ascoltatori di questa radio per dementi allora il mondo è ancora messo veramene male,e purtroppo nonostante siamo stati tenuti nella ignoranza piu assoluta dai tuoi preti pedofili,ancora qualche cogliocnello che crede ai vangeli esiste.
    Non per questo significa che le cose dette da quel segaiolo rimbecillito di un fanzaga o da quell’altro decrepito malato di parkison di un ratzinger, corrispondano alla verità.E vorrei anche ricordati povero coglione di un Mic che fino a qualche secolo fa c’erano altretanto milioni di fottuti cristiani idioti e ignoranti che afferamavano che la terra era piatta,ergo, io ti chiedo: DI COSA CAZZO STIAMO PARLANDO ??Siccome esistono milioni di IDIOTI che credono a gesu detto porco il cristo allora vuol dire che automaticamente esiste?MA ANCHE NO!!!!
    FOTTUTE MERDE CRISTIANE CATTO-PEDO-SEGAIOLI,DOVETE SCOMPARIRE DALLA FACCIA DELLA TERRA ,SIETE CIO CHE DI PIU PERICOLO ESISTA SULLA TERRA:NEL NOME DELLA RELIGIONE SI E’ UCCISO E SI UCCIDE TUTTORA!!PATETICI BUFFONI,IN GALERA PER MENZOGNE AI DANNI DELL’UMANITA’ DOVREBBE METTERVI,ALTRO CHE RADIO MARIA DEI MIEI COGLIONI!!!SIETE SOLO MERDE.

    • croxe Says:

      Finiscila di parlare volgare ,tu vuoi criticar i cristiani giudicandoli male per le storielle che tu racconti sono storie inventate di sana pianta da

      PERVERSI MALATI MENTALI,che ci romanzano per portare allo scandalo,

      e tu ci riporti

      ma smettila ti STAI BUTTANDO la zappa sui piedi non vedi che tu non sei peggio di chi pretendi di giudicare???

      GESU presto verrà e giudicherà il mondo nulla sfuggerà
      alla Sua giustizia.

      LE PECORE ALLA SUA DESTRA
      (ELETTI SALVATI)
      I CAPRI ALLA SUA SINISTRA (I PERVERSI CONDANNATI)QUESTA SARA LA FUTURA REALTA PER GLI UOMINI,

      NESSUNO SI ILLUDA ALLA FINE DEI NOSTRI ANNI NON PUò ESSERCI UNA SODDISFAZIONE MIGLIORE DI QUESTA REALTA.

    • anonimo Says:

      tu mi dici invece cosa sei?????????

      perchè mi piacerebbe saperlo, Sai???????

  133. Goa Says:

    Perché si possa capire l’oscurantismo e l’ottusità della morale cristiana, riporto alcuni passi del suo codice morale riguardante le relazioni sessuali:

    1. Non si commette peccato se i coniugi compiono l’atto sessuale senza provare piacere. (Casistica). Fu in seguito a questo precetto che le donne per non compiere il peccato di concupiscenza, di cui poi dovevano confessarsi (molto probabilmente ce ne sono ancora di queste), recitavano durante il coito: “Non lo fò per piacer mio ma per dare un figlio a Dio”.
    2. Se durante il coito uno dei due coniugi desidera ardentemente l’altro, costui compie peccato mortale. (S. Geronimo – Teologo).
    3. I palpeggiamenti che precedono il coito, da considerarsi peccato veniale se si limitano a semplici carezze, assumono una gravità mortale se sono eseguiti con baci sugli organi genitali e sulla bocca e soprattutto se con l’introduzione della lingua. (Debreyne – Teologo).
    4. Il coito tra marito e moglie deve essere praticato non più di quattro volte al mese. (Sanchez- Teologo)
    5. Non è peccato se ad un coito compiuto durante il giorno ne segue un altro nella notte successiva. (Sant’Alfonso de Liguori – Teologo).
    6. Non è peccato se uno dei coniugi si ritira dal coito prima di emettere semenza. (Ciò perché si credeva che anche la donna producesse liquido seminale). (Sanchez- Teologo).
    7. Poiché l’uomo s’indebolisce prima, la donna commette peccato se pretende due prestazioni consecutive. (Zacchia- Teologo).
    8. Tra gli atti preliminari del coito sono considerati veniali la penetrazione del membro nella bocca e l’introduzione di un dito nell’ano della donna. (Codice ecclesiastico).
    9. Commette grave peccato mortale l’uomo che misura la lunghezza del proprio pene. (Monsabré – Teologo).
    10. La masturbazione femminile, considerata veniale se eseguita sulla parte esterna della vagina, diventa peccato mortale se viene praticata con l’introduzione delle dita o di altro qualsiasi strumento. (Debreyne – Teologo).
    11. Poiché il distendersi sul dorso è contro natura, per non commettere peccato la donna deve eseguire il coito mostrando all’uomo la sua parte posteriore. (Casistica).
    12. Quando una donna dice di essere stata violentata dal demonio, affinché si possano esaminarne gli effetti, si deve eseguire un’approfondita analisi su di essa osservandone minuziosamente la vagina e l’ano. (Per farci un’idea di come venivano operati questi controlli dai padri inquisitori nei conventi quando le suore erano possedute dal demonio, basta riportare ciò che scrissero alcuni testimoni ai fatti: “Il vizio dei teologi inquisitori si realizzava in cerimonie scandalosamente oscene” (Margaret Murray). “La curiosità dei giudici era insaziabile, essi volevano conoscere tutto dei rapporti sessuali che le monache avevano avuto con il demonio entrando in ogni più piccolo dettaglio” (Henry Lea). (Una prassi che si pratica ancora oggi nei confessionali), e Jacques Fines, cronista del tempo, scrive di aver visto gli inquisitori stessi violentare le suore durante i loro accertamenti. (Praticamente gli inquisitori sostituivano le dita con il membro).
    13. Perché il coito non costituisca peccato, lo sperma deve essere lasciato nell’interno della vagina oltre le labbra dell’utero (Ultra uteri labra). (Zacchia -Teologo).
    14. Per combattere la frigidità che si dimostrava attraverso la mancata erezione del pene, se si dovevano far celebrare tre messe secondo Sanchez, per gli altri teologi era invece più efficace ricorrere all’esorcismo o alla pratica della comunione.
    15. Il coito anale non costituisce peccato mortale se viene concluso nella vagina. (Sanchez -Teologo).
    16. I seminaristi e i giovani preti commettono solo peccato veniale se arrivano all’eiaculazione attraverso semplici carezze. (Diaconali).
    17. Contrariamente alla polluzione involontaria che non genera colpa, è da ritenersi peccato gravissimo la masturbazione perché essa, secondo a chi si rivolge il pensiero, corrisponde all’adulterio, all’incesto e allo stupro. La masturbazione diventa poi un orribile sacrilegio se l’oggetto del desiderio è la Beata Vergine Maria. (Sanchez – Teologo).

    Basterebbe soltanto questo, cioè considerare che i preti possono ammettere che ci si possa masturbare davanti all’immagine della Madonna, per comprendere a quali livelli di perversione può addurre la morale cristiana!

    Madonna dal collo lungo di Francesco Mazzola detto il Parmigianino Madonna Jean Fouquet Madonna di Munch
    Perché non chiedete al vostro parroco quale di queste Madonne preferisce?

    Repressione Sessuale
    L’osservanza di questi precetti, imposta attraverso i confessionali, portò i fedeli ad un soffocamento così eccessivo, che la Chiesa stessa fu costretta, per evitare una reazione di rivolta, a concedere delle feste carnascialesche perché le masse potessero sfogare la loro repressione. <>. (Da una lettera inviata da Padre Tillot nel 1444 alla facoltà di teologia di Parigi ). Queste feste orgiastiche volute dalla Chiesa per scaricare i propri seguaci della pressione che in essi si accumulava a causa della repressione sessuale, andarono avanti fino al 1700 assumendo spesso un carattere estremamente dissacratorio soprattutto quando venivano eseguite nell’interno delle stesse chiese. “A queste cerimonie, oltre alla popolazione, vi partecipavano anche i preti appartenenti al clero povero. Questi preti intervenivano soltanto a cerimonia iniziata presentandosi, secondo l’usanza, ballando e cantando versi osceni perlopiù travestiti da donne. I riti religiosi venivano parodiati offrendo al posto dell’ostia salsicce di sangue e bruciando scarpe vecchie al posto dell’incenso. Bevendo senza ritegno, si mischiavano tra la folla e tra rotti e vomiti mostravano il loro astio contro la repressione ecclesiastica facendo delle imitazioni caricaturali dell’erotismo e ripetendo le mosse del coito e della masturbazione e, sempre nell’ambito dei travestimenti, ce n’erano di quelli che montavano altri preti mascherati da monache. E poiché in queste occasioni era tutto permesso, sacrilegamente costoro si esaltavano sessualmente in lente danze ecclesiastiche che trovavano più eccitanti se accompagnate da lenti canti mortuari. Erano delle vere feste baccanali nelle quali, nella maniera più esplicita, il popolo reagiva contro la repressione della morale cristiana esaltando Satana”. Ma la repressione sessuale che veniva così mitigata nel mondo religioso esterno con l’autorizzazione di orge collettive, produsse i suoi danni in quei luoghi, mi riferisco ai conventi, dove non essendo permesso nessuno sfogo fisico si cercò di soddisfare il sesso con illusori accoppiamenti eseguiti dai religiosi con partners spirituali: le suore con Gesù Cristo e i monaci con la Vergine Maria. Questi penitenti, che nella nomenclatura religiosa vengono chiamati “mistici”, impegnandosi per una convinzione derivante dal plagio a rispettare nella forma più assoluta l’osservanza di una morale che basa la perfezione spirituale nella rinnegazione di ogni piacere che viene dalla carne, in realtà non erano, come lo sono, che degli esaltati illusi di poter reprimere impunemente quelle leggi naturali che impongono la riproduzione attraverso lo sfogo degli istinti sessuali. Il dramma che essi vivono, originato da una perenne astinenza corredata da continue sevizie sul proprio corpo per castigarlo quale fonte di concupiscenza (sevizie che li rendono dei perfetti masochisti), produce in costoro quegli stati di alienazione mentale che se per la Chiesa sono “estasi”, per la psicanalisi sono invece allucinazioni derivanti da “turbe psichiche da repressione sessuale”. Il Dottor Caufeinon afferma che “la non soddisfazione dei bisogni sessuali è una delle cause più potenti a generare l’isterismo” e aggiunge a proposito dei conventi: “Se la vita claustrale favorisce questa malattia nervosa non è soltanto per l’astinenza sessuale ma anche per la preghiera incessante a cui le monache sono sottoposte, per la vita contemplativa e le continue preghiere a cui bisogna aggiungere l’eccitazione nervosa data dalla continua preoccupazione delle terribili punizioni che gli riserva la giustizia divina per i loro peccati”. Gli psicologi Dupré e Logre spiegano ampiamente come le estasi non siano altro che nevrosi mistiche dovute a deliri d’immaginazione e il Dottor Murisier nel suo libro “Malattie del Sentimento Religioso” dimostra come <>

    • croxe Says:

      Che schifo di cose hai scritto Goa ????

      se Dio non esiste non esisti nemmeno tu ,mi pare che sei come un filo d’erba giè secca pronta per essere bruciata, queste sporcizie che hai raccontato sono nella testa dei malati di mente

      che le HANNO SCRITTO PER LA ROVINA DEGLI UOMINI ,INTERESSATI DEL SANGUE PREZIOSO

      SPARSO DA CRISTO E DAI SUOI SANTI MARTIRI.

      OTTUSO CHE NON SEI ALTRO E FINISCILA DI FARE LO SCANDALO PERCHE LA PAZIENZA DI DIO PUO FINIRE E SPROFONDI SENZA ACCORGERTI MELLA MELMA CHE TI SEI CREATO.

    • MIC Says:

      MA DA DOVE TRAI QUESTE AFFERMAZIONI? lEGGITI PIUTTOSTO IL PENSIERO DELLA CHIESA NEL CATECHISMO DELLA CHIESA CATTOLICA.MOLTI PSICOLOGI, INOLTRE, SONO GIA’ PIENI DI PREGIUDIZI NELLA FEDE. PER CREDERE OCCORRE SFORZARISI DI ESSERE UMILI, MENTRE LA MAGGIOR PARTE DI LORO SONO ECCESSIVAMENTE PIENI DI SE E DELLA LORO SCIENZA. PER QUESTO DISPREZZANO DIO ED IL TRASCENDENTE.

    • anonimo Says:

      l’uomo che segue la Sua vocazione di entrare in un convento non è represso ma libero, può andarsene quando vuole dal convento
      e certo però che ci sono le regole per vivere in un convento ,
      la preghiera e tutte le pratiche religiose portano l’uomo a vivere la propria vita interiore con Dio nella completa pace e serenità.

      Sono menzogne i racconti riportati sopra la dicono lunga su chi vuole
      ottenebrare la chiesa . Le creature che lasciano il mondo e i loro piaceri cercano la pace di Dio,

      amano adorarlo e contemplarlo ,queste creature hanno salvato il mondo dalle eresie con le loro incessanti preghiere,

      dico questo perchè ho l’esperienza di aver vissuto in collegio di religiosi della Sacra Famiglia per cinque anni durante la scuola ed ho visto coi miei occhi e respirato
      la gioia del vivere in quella pace con preghiere e canti per lodare Dio nelle varie funzioni religiose ,nella pace divntava
      un piccolo paradiso in terra.

      Nella chiesetta dove si pregava
      pareva scendesse Gesù tanto era forte
      la preghiera
      che tutto diventava reale in Spirito Dio si sentiva essere presente.

      Chi scrive articoli come sopra lavora di immaginazione e fraudolento racconta cose non vere alloscopo di alimentare nella mente di legge le sue idee e far valere la sua opinione sbagliata sulla chiesa.

      Allontanatevi da queste letture

      e cercate invece di fare esperienze di vita vera per ritrovare qualcosa che nella vita vi possa dare
      una svolta verso Dio.

      Le vie del Signore sono infinite, anche un sito come questo
      dove qualcuno ha usato male il Suo nome , può far intravedere Dio che sorpassa anche queste cose pur di trovare le proprie creature smarrite.

  134. Goa Says:

    Deliri mariani

    E ieri sera, in memoria dei 150 anni dalla presunta apparizione della Madonna, è andato in onda lo speciale su “Porta a porta” (con ospiti, ovviamente tutti pro-chiesa, a parte un filosofo miscredente), un programma che a quanto pare, si impegna a propagare la più grande favola del pianeta, ovvero il cristianesimo.

    Basterebbe un minimo di razionalità e buon senso per capire che è ridicolo attribuire ad un determinato luogo geografico miracolose proprietà di guarigione, o conversione. Vedete…Dio è onnipotente però se non vai a Lourdes a supplicarlo non ti aiuta… infatti i bambini africani che non hanno i soldi per permettersi il viaggio in aereo devono crepare perchè non possono pregare la vergine Maria in quel luogo. Ma questa è la giustizia divina! Niente soldi, niente miracoli! E’ vero, ci sono state persone che hanno avuto “miracolose guarigioni”, ma tutto ciò non significa in alcuna maniera che una qualche forza sovrannaturale sia stata la causa del presunto “miracolo”. Sono convinto che tali miracoli (solo 67 riconosciuti anche dalla Chiesa), abbiano delle spiegazioni razionali che non abbiamo ancora trovato. Non per questo bisogna ricorrere a Dio per spiegare ciò. Ma dopotutto, è tipico del credente associare un evento “straordinario” all’azione amorevole del perenne spione dei cieli (insomma…ciò che conosciamo è scienza, ciò che non sappiamo viene chiamato dio)…quello stesso spione, che quando fu stufo della sua umanità si vide costretto ad annientarla tramite un altrettanto “amorevole diluvio universale”. L’unica arma che abbiamo per difenderci, prevenire e debellare le malattie è la scienza, la medicina, la ricerca…il lavoro costante di persone che scoprono nuove terapie, nuove soluzioni, nuovi metodi per contrastare la sofferenza e il patire umano. Il cristianesimo pretende di imporre la propria visione del mondo basata sul riscatto mediante la sofferenza (motivo che spinge il clero a combattere l’eutanasia, in quanto condizione di sofferenza necessaria per la purificazione dai peccati e ottenere l’accesso al paradiso).

    Ma noi (almeno, parlo a nome di coloro che hanno un minimo di cervello) non vogliamo soffrire…lasciate pure che l’evangelico cristo porti la sua croce e si faccia trucidare. Noi non siamo masochisti e abbiamo una dignità:quella umana. E’ quella dignità che non ci fa abbassare dinnanzi a nessun idolo.

    “Voi mi venerate; ma che avverrà, se un giorno la vostra venerazione crollerà? Badate che una statua non vi schiacci!”

    “State piuttosto a sentire, fratelli, la voce del corpo sano: è questa una voce più onesta e più pura. Più onesto e puro parla il corpo sano, il corpo perfetto e squadrato: ed esso parla del senso della terra.”(Nietzsche-Così parlò Zarathustra).

    • MIC Says:

      CRISTO E’ FIGLIO DI DIO, SANTO, VERO UOMO NELLO STESSO TEMPO. E’ LA SECONDA PERSONA DELLA SANTISSIMA TRINITA’ NON E’UN IDOLO. NON DICIAMO FESSERIE.

    • anonimo Says:

      x Goa
      se tu avessidei figli (magari li hai)che ti mancano di rispetto e
      non ascoltano le tue raccomandazioni di genitore attento (non spione) che insegni loro come fare per non incorrere in gravi pericoli, e loro in risposta ti dicono (parolacce e fanno ogni sorta di peccati)
      peccati che li portano alla rovina (vedi Sesso libero=aids) vedi querre fratricide,
      ecc,ecc. allora cosa decidi di fare?????vedere
      i tuoi figli corrodersi senza
      scampo,perchè
      non ti ascoltano o allontanarti per non pentito
      di averli creati?????

      Questo fa anche Dio con noi se ci comportiamo male
      e lo disonoriamo.
      Lui non permette che il male vinca,piuttosto lo elimina perchè ne ha il diritto.

      Lui decide per il Diluvio… invece tu cosa faresti????
      staresti a guardare i tuoi figli corrotti e pervertiti trionfare davanti a te Padre schernito e maltrattato????
      impara a sentire nel cuore,
      le cose che Dio fa e perchè le fa

      Non credere che non lo capirai, se ti sforzi lo capirai benissimo
      Dio ci ha creati per essere suoi per sempre le cose della terra passano ma Dio è eterno.
      Ringraziamolo
      di averci donato la vita, non eravano nulla e oggi siamo esseri con un’anima immortale,cioè che
      esisterà per sempre,ma attenzione siamo obbligati a fare una scelta
      ascoltare il Padre o non ascoltare e perdersi smarrirsi per sempre..aiutoo….voglio stare con DIO .Dio si lascia trovare credimi….

  135. croxe Says:

    che schifo di cose hai scritto Goa ????

    se Dio non esiste non esisti nemmeno tu ,mi pare che sei come un filo d’erba giè secca pronta per essere bruciata, queste sporcizie che hai raccontato sono nella testa dei malati di mente

    che le HANNO SCRITTO PER LA ROVINA DEGLI UOMINI ,INTERESSATI DEL SANGUE PREZIOSO

    SPARSO DA CRISTO E DAI SUOI SANTI MARTIRI.

    OTTUSO CHE NON SEI ALTRO E FINISCILA DI FARE LO SCANDALO PERCHE LA PAZIENZA DI DIO PUO FINIRE E SPROFONDI SENZA ACCORGERTI MELLA MELMA CHE TI SEI CREATO.

  136. croxe Says:

    Fratelli che siete cristiani ,
    vi scrivo per dirvi di portare la croce di Gesù con amore e di non soffermarvi a leggere per intero le sbasfeme romanzate riportate sopra da Goa
    per scandalizzare i puri di cuore , offrite a gesù non solo il vostro amore ma anche tutto il male che c’è intorno a noi affinchè Ci dia la forza di testimoniare la nostra fede

    non lasciamoci scoraggiare se ci dicono che dobbiamo scomparire, morire dobbiamo di sicuro tutti
    ma ricordatevi che oggi l’uomo cerca ancora Gesù il SALVATORE
    Le nostre Chiese ci parlano sempre di Lui
    perciò restiamo saldi che Gesù ha vinto il mondo e la morte,
    e ci ha promesso un posto in cielo continuiamo ad esercitare la nostra Fede e vedremo le meraviglie del Signore ,
    vi abbraccio fratelli e comunicate sempre il vangelo ai fratelli.WWW Gesù WWW Maria

  137. MIC Says:

    Le affermazioni scritte da voi sopra non le ho lette neanche tutte, poichè mi è bastato leggere qualcosa per comprendere che sparate emerite cavolate.
    Bando alle chiacchiere. Per me contano i risultati. Radio Maria è in continua espansione di ascolti sia in Italia che all’estero e va avanti con costi altissimi senza lo staccio di uno sponsor alla faccia di chi la sbeffeggia e la critica per pura invidia.
    Questo è un disegno divino e continuerà a lasciare con un palmo di naso chi attende vanamente che Radio Maria fallisca per debiti.
    Aspettate e sperate che proverete una cocente delusione.
    Serva tutto questo almeno a farvi rinsavire.
    Quando vi sento parlare così provo un senso di profondo dispiacere misto a compassione, perche’ siete proprio accecati dall’orgoglio e dalla presunzione.
    Non posso scrivere su tutti i siti che gettano calunnia su Padre Livio e Radio Maria, ma quanto li trovo inutili, sviati e disorientanti.
    L’operazione che si attua è molto semplice. Si prende una parola o un gruppo di parole pronunciate da Padre Livio estrapolandole dal contesto e attribuendo loro un significato che il nostro prete non ha mai voluto pronunciare. Esempio concreto. Lui ha detto” Se non credi la tua vita non ha senso. Metti che ti venga un tunore e cosa fai?” E giù subito tutti a dire in maniera spudorata e falsa che quest’uomo augura i tumori al prossimo. Questo è diffondere menzogna. E’ un solo esempio, ma potrei citarne tantissimi altri.
    Padre Livio è un uomo normale molto preparato con i suoi pregi e difetti. Nessuno vuole metterlo sul piedestallo come eroe, ma è indubbio che fa il suo dovere di portare la parola di Dio e parla in maniera franca al contrario di certi mentitori della radio e della tv(vedi reality show e quanto altro). Questi sono i veri contapalle che ingannano i giovani.

    • MIC Says:

      A TAL PROPOSITO LA TRAGICA MORTE DI TARICONE( CHE DIO LO ABBIA IN GLORIA) TESTIMONIA PROPRIO LA SOFFERENZA DI CHI SI E’ FATTO ABBAGLIARE DALLE LUCI INGANNEVOLI DEL SUCCESSO PROPAGANDATO DA UNA CERTA TV SPAZZATURA

  138. MIC Says:

    Ricordatevi inoltre che Radio Maria è un’Associazione con al suo interno persone che non sono affatto sprovvedute.La Radio dispone di tutti i mezzi più moderni ed è andata alla ricerca nel web di tutte le calunnie inutili e volgari che si sparano contro di lei ed in particolare contro la persona del Direttore Padre Livio.
    Certo si cercherà ogni mezzo per combattere la divulgazione on line di queste emerite stupidaggini che sono vere e proprie futtili, sterili diffamazioni.
    Le bugie, cari ragazzi, hanno le gambe corte.

  139. MIC Says:

    Non mi interessano le parolacce contro i cristiani. Gesù ha profetizzato dicendo “Come hanno perseguitato me preseguiteranno anche voi” Gesù è il vero Dio come dimostra la sua uniltà grande, la sua forza di miracolo, la sua capacità di profezia. Il Cristianesimo prima di essere una religione è un fatto eccezionale: il figlio di Dio che si fa uomo e risorgendo vince la morte. Gli altri fondatori di religione sono al massimo uomini onesti che nulla hanno potuto di fronte alla morte. Infatti i vari Maometto, Budda, Confucio stanno marcendo nei sepolcri. Provate un po’ invece di bestemmiare a pregare Cristo e vedrete se non vi risponderà.
    Milioni di uomini sulla terra credono e sono nella Verità che Gesù è ancora vivo oggi.
    A chi mi ha parlato di Nietsche spero che Dio lo abbia perdonato. Tra l’altro è finito rinchiuso in un manicomio (povero debole uomo).
    Guardate un po’ nei secoli in quanti hanno cercato di eliminare la Chiesa, Hitler sopra tutti.
    Ogni tentativo è miseramente fallito ed ancora fallirà durante tutta la storia.
    Altra profezia di Cristo che è vincente” Le porte degli inferi non prevarranno sulla Chiesa”. TUTTO VERO.

  140. MIC Says:

    La Chiesa ha iniziato le scuole, ha fondato gli ospedali, i monaci hanno bonificato paludi e tradotto i classici. La Chiesa ha un ‘infinita schiera di Santi.
    Diamole quello che è suo di diritto e smettiamola una buona volta di credere alle false verità marxiste e laiciste di una Chiesa che è solo oscurantismo, crociate, inquisizione.
    Bando a certe favole che sono ormai rafferme e corrose dal tempo.

  141. MIC Says:

    STOLTA EUROPA MODERNA CHE CREDI DI POTER FARE A MENO DELLE TUE RADICI CRISTIANE. STAI RINNEGANDO LA TUA STESSA STORIA!!!!!

  142. MIC Says:

    SAPEVATE CHE CHI HA DISEGNATO LA BANDIERA BLUE DELL’UIMONE EUROPEA L’HA PROPRIO DISEGNATA CON LE STELLE CHE SONO IL SIMBOLO DI MARIA SANTISSIMA?

  143. MIC Says:

    Mi ha fatto pensare molto l’espressione assurda di chi ha detto che i cristiani sono persone pericolose, mentre in relatà se si guarda la cronaca attuale sono proprio loro nei paesi dove sono in minoranza ad essere vessati, maltrattati, uccisi in nome della loro fede. Preoccupano parecchio invece proprio quelle franfe musulmane intransigenti disposte ad organizzare attentati con persone che si fanno saltare in aria come bombe umane.

  144. MIC Says:

    AGGIUNGO ANCHE CHE MENTRE IN EUROPA I MUSULMANI RECLAMANO IL DIRITTO AD AVERE LUOGHI DI PREGHIERA IN MOLTI STATI MUSULMANI SE TI TROVANO CON UNA BIBBIA IN MANO TI ARRESTANO. I DIRITTI SE SONO DIRITTI REALI DEVONO ESSERLO PER TUTTI NESSUNO ECLUSO.
    IN EUROPA MOLTI POLITICI ED INTELLETTUALI, QUELLI ATEI ED ALLERGICI AL FUMO DELLE CANDELE PER INTERDERCI, DICONO CHE LE MINORANZE DEVONO AVERE IL DIRITTO AL RISPETTO DELLA LORO FEDE, MA APPENA SENTONO PARLARE DI CRISTIANI E CATTOLICI IN PARTICOLARE VOLENTIERI GLI DAREBBERO UN BEL CALCIO NEL FONDOSCHIENA. QUESTA BEN LUNGI DALL’ESSERE EQUITA’ MI SEMBRA IPOCRISIA BELLA E BUONA.

    • Goa Says:

      cattolici e musulmani : stessa faccia della stessa medaglia, cioe feccia che crede ancora nelle FAVOLE.

      • MIC Says:

        ALLORA E’ NEL GIUSTO CHGI CREDE ALLA FAVOLA MARXISTA DEL PARADISO SU QUESTA TERRA? MILLENNI DI STORIA INSEGNANO CHE L’UOMO SENZA DIO FA SOLO DISASTRI. POSSIAMO DIRE CON THOMAS HOBBES CHE L’UOMO DIVENTA LUPO ALL’UOMO. PREVALKE LA LEGGE DELLA GIUNGLA.SENZA L’AMORE DI DIO SAREBBE LA TERZA GUERRA MONDIALE, LA FINE DELL’UMANITA’ ALTROI CHE PARADISO.

  145. MIC Says:

    FINISCO DICENDO CHE IN EUROPA ANCHE IN ITALIA SI PARLA SPESSO A SPROPOSITO DELLA NECESSITA’ DI UNO STATO LAICO NON CONFESSIONALE. DA NOI NON CREDO ESISTA ASSOLUTAMENTE QUESTO PROBLEMA CHIAMATO IN CAUSA DA CHI ELIMINEREBBE BEN VOLENTIERI LA CHIESA DALLA FACCIA DELLA TERRA,
    SONO PROPRIO MOLTI PAESI MUSULMANI AD AVERE DEI POTERI CONFESSIONALI DOVE LA RELIGIONE DI STATO DIVENTA UNA COSA SOLA CON LA VITA POLITICA. PROVATE UN PO’ A NON ESSERE MUSULMANI IN QUEI LUOGHI!!! VERAMENTE STARETE MALE!!! IN ITALIA NON MI SEMBRA CHE I NON CATTOLICI TREMINO E CHE LA CHIESA SIA COSI’INFLUENTE DA IDENTIFICARSI IN PIENEZZA CON IL POETERE POLITICO.

    • MIC Says:

      CARI RAGAZZI ATEI CHE SCRIVETE IN QUESTO SITO CON UN LINGUAGGIO, SCURRILE,VOGARE, DA BAR DEI BASSIFONDI VI METTO DI FRONTE AD UN SERIO INTERROGATIVO.
      RIDICOLIZZANDO LA CHIESA E SBEFFEGGIANDO DIO, DOVE CREDETE DI POTER ARRIVARE? CHE COSA VI STA DANDO DI COSI’ BELLO IL MONDO? SAN PAOLO DICEVA: “SE CRISTO NON FOSSE RISUSCITATO DAI MORTI VANA SAREBBE LA NOSTRA SPERANZA”. AGGIUNGE ANCHE ALLORA MANGIAMO, BEVIAMO, DIAMOCI ALLA PAZZA GIOIA, PERCHE’ POI DOBBIAMO MORIRE.
      SE COSI’ FOSSE NOI CRISTIANI SAREMMO DA COMPIANGERE PIU’ DI TUTTI GLI ALTRI UOMINI. IO CHE SCRIVO NON SO ALLORA PERCHE’ VOI ATEI CORRETE, ANDATE A LAVORARE, VI AFFANNATE TANTO SECONDO QUELLO CHE PENSATE TUTTI FINIREMO NEL NULLA. PER FORTUNA CHE DIO PENSA A TUTTI ANCHE A VOI PERCHE’ UNA ESISTENZA COME VOI LA PROPONETE NON LA VORREI NEANCHE A REGALARMELA. NON VEDETE CHE SIAMO TUTTI ATTACCATI AD UN FILO? ANCHE IO CHE SCRIVO POTREI PROPRIO ORA MORIRE. VOI PRETENDETE DI PROVARE TUTTO ESATTAMENTE COME SI FA IN CAMPO SCIENTIFICO, DOVE CHI STUDIA LA MATERIA E LE SUE LEGGI DEVE PER FORZA PROVARE LE PROPRIE TEORIE ED E’ GIUSTO CHE SIA COSI’. MA LA FEDE PROPRIO PERCHE’ TALE IN TANTI ASPETTI CI TRASCENDE E NON E’ TUTTO DIMOSTRABILE, MA QUESTO NON CI PUO’ IMPEDIRE DI DIRE CHE LE REALTA’ DIVINE ESISTONO. PERCHE’ CHI CREDE IN DIO E’ SICURAMENTE PIU’ SERENO E TRANQUILLO DI UN ATEO? PERCHE’ LA STORIA CI INSEGNA CHE I PROGETTI MALVAGI VANNO IN FUMO SEMPRE ED ALLA FINE QUELLI POSITIVI TRIONFANO? HITLER NON HA VINTO LA GUERRA, IL COMUNISMO DI STALIN SI E’ SBRICIOLATO DOPO SETTANTA ANNI DI DISASTRI NELL’EST EUROPEO ANCHE SE NEL MONDO NE ABBIAMO ANCORA TRACCE CHE LA STORIA CANCELLERA’PRIMA O POI. CHIEDETE UN PO’ AI CINESI ED AI CUBANI SE STANNO BENE? IL MALE DERIVA DALLA LIBERTA’ DELL’UOMO USATA MALE, MA DIO NE TRAE SEMPRE UN BENE.
      GUARDATE IL MONDO COME E’ BELLO, LE LEGGI FISICHE SONO PERFETTE. TUTTO E’ NATO PER CASO? SOLO PENSARLO E’ UN ‘ASSURDITA’ ED E’ UNA VIA BREVE PER GIUSTIFICARE L’IDEA ERRATA DELLA LIBERTA’ CHE CONSISTE NEL FATTO CHE OGNUNO POSSA FARE I SUOI PORCI COMODI.

      • MIC Says:

        MI DISPIACE POI CHE IN QUESTO SITO SI SCRIVANO DA PARTE DI ALCUNI TANTE CAVOLATE. IL CATTOLICESIMO E’ SI UNA RELIGIONE MONOTEISTA, E FA SEMPLICEMENTE RIDERE CHI DICE CHE IL DIAVOLO E’ IL DIO DEL MALE. TU CHE HAI SCRITTO QUESTO SEI LIBERO DI ESPRIMERE LE TUE IDEE, MA NON HAI IL DIRITTO DI SPARARE CAVOLATE SU FATTI OGGETTIVI E CONCRETI. IL DIAVOLO O SATANA NON E’ DIO, E’ SEMPLICEMENTE IL PIU’ LUMINOSO DEGLI ANGELI, GRAN BELLA CREATURA CHE HA PREFERITO PUR DI NON SOTTOMETTERSI A DIO ANDARGLI CONTRO E TRASCINARE CON SE TANTISSIMI ANGELI IN QUESTA RIBELLIONE. DIO NEL CATTOLICESIMO E’ UNO SOLO, SATANA E’ SOLO CREATURA E PER QUESTO IL MALE PERDE SEMPRE CONTRO IL BENE ANCHE NEL MONDO. NON SO SE SEI ANDATO AL CATECHISMO, MA ANCHE ADESSO CHE TI RIBELLI ALLA CHIESA NON PUOI PROFERIRE CERTE ASSURDITA’.

      • anonimo Says:

        X MIC

        SONO FELICE CHE LA PENSI ESATTAMENTE COME ME
        IO HO INCONTRATO DIO HO CONSTATATO COME SI VIVE MALE SENZA DI LUI.
        OGGI NON E PIU COSI VIVO CON GIOIA LA MIA VITA PERCHE’ DIO VIVE IN ME ED E PER QUESTO CHE SCRIVO
        IN QUESTO SITO.
        IO CREDO CHE DIO VUOLE ARRIVARE NEI CUORI PIU’ DURI E FREDDI PER TRASFORMARLI IN PECORELLE FELICI CHE E CHE RITORNANO ALL’OVILE.PACE A TE MIC

      • Conrad Says:

        Vedi che mi dai ragione? Hai appena detto che la vita del cristiano e’ quella della PECORA che vive in un OVILE. Corretto. Voi andate dietro alla prima cagata letta sulla bibbia, e ci andate dietro come CAPRONI, come PECORE, senza porvi domande. Andate pure nell’OVILE, e’ il vostro posto. Io non sono una pecora, sono una persona intelligente, e da certe cose ci sto lontano. Un dio che vi vuole come pecore, e’ proprio un pezzo di merda, tra l’altro… Del resto, e’ il vostro dio, e tra pezzi di merda a quanto pare vi intendete…

        Beeeeeeeehhh… beeeeeeeeeehhhh… dai torna all’ovile…

  146. MIC Says:

    A TUTTI I GIOVANI CHE HANNO VISITATO E VISITANO QUESTO SITO SUGGERISCO DI VISITARE QUEST’ ALTRO: http://www.rns-italia.it

  147. Conrad Says:

    MIC ma che coglione sei? Radio maria senza sponsor?? e l’8 per mille come lo definiresti allora? Quell’otto per mille che se non indichi esplicitamente che non vuoi darlo, se lo prendono. TU sei completamente ottenebrato da un ILLUSIONE che dura da 2000 anni e che ha colto una massa enorme di emerite teste di cazzo chiamati CREDENTI (butto nel calderone tutti).

    minchia che ridere che mi fate! mi fate anche pena, ma piu ridere… vivete la vostra vita nel timore, nell’oppressione, nella miopia… che schifo.

    Quanto vorrei che il vaticano e tutti i cani che lo abitano saltasse in aria in un’esplosione atomica… io do alla chiesa ancora un 100-200 anni di tempo, poi verra’ cancellata dalla ragione che sta prendendo il sopravvento, come’ giusto che sia.

    Statemi bene, coglioni.

    • MIC Says:

      ANCORA UNA VOLTA DEVO CORREGGERE QUESTA IDEA ERRATA DELL OTTO PER MILLE A RADIO MARIA. MI SONO INFORMATO DIRETTAMENTE PRESSO I LORO UFFICI. L’OTTO PER MILLE VA ALLA CHIESA CATTOLICA CHE NON HA NULLA A CHE VEDERE CON RADIO MARIA DAL PUNTO DI VISTA ECONOMICO. RADIO MARIA CASOMAI PUO’ PRENDERE IL CINQUE PER MILLE CHE VIENE VERSATO DALLO STATO MOLTO PIU’ TARDI. TUTTO IL RESTO SONO SACRIFICI E SUDORE DELLA FRONTE DELLA POVERA GENTE, SEMPLICE E DEVOTA CHE CONTA DI PIU’ DI CERTI LAUREATI UMANAMENTE DEMENTI CHE SPARANO IDIOZIE IN TANTI PROGRAMMI TELEVISIVI( VEDASI REALITY E SPAZZATURA VARIA).

    • MIC Says:

      DAI ALLA CHIESA CENTO DUECENTO ANNI. GRAZIE PERCHE’ POSSO CONCLUDERE CHE NE DAI ANCORA MOLTI MA IO TI DICO DI PIU’. DOVE C’E’ LA MANO DI DIO LE COSE SONO DURATURE E VANNO AVANTI. LA CHIESA NON SI DISSOLVERA’ MAI. A TUTTI VOI CHE AVETE UNA VISIONE DELLA STORIA VECCHIA , RAFFERMA, MARXISTA, ATEA, ANTICLERICALE LA SOLITA MINESTRA RISCALDATA CHE CI HANNO INSEGNATO NELLA MAGGIORANZA DELLE SCUOLE DICO:RICORDATEVI CHE LA PERCENTUALE DI PEDOFILI E DI SVIATI NEL CLERO E’ ASSAI ESIGUA SE LA SI PARAGONA AGLI INNUMEREVOLI MISSIONARI CHE LASCIANO LA LORO TERRA AGIATA PER ANDARE IN AFRICA E NEI PAESI DEL TERZO MONDO A FAR PROGREDIRE NON SOLO RELIGIOSAMENTE, MA ANCHE ECONOMICAMENTE ED UMANAMENTE QUEI POPOLI.IO PERSONALMENTE ANCHE DALLE NOSTRE PARTI HO CONOSCIUTO RELIGIOSI CON UNO STILE DI VITA POVERO, SEPLICE ED EVANGELICO PRONTI A TOGLIERSI IL CIBO DI BOCCA PER SOCCORRERE I BISOGNOSI. LA CHIESA E’ SOPRATTUTTO QUESTO. PER TUTTI VOI CHE LA DENIGRATE UTILIZZO UNA PAROLA TANTO CARA A QUEI FALSI CRISTIANI CHE SONO I TESTIMONI DI GEOVA ” SVEGLIATEVI!!!!!!”.

      • MIC Says:

        LEGGETE MENO LIBRI SCEMI COME IL CODICE DA VINCI CHE
        E SPARA CAVOLATE SU TUTTA LA VITA REALE DI GESU’ CRISTO!!!

    • anonimo Says:

      X Conrad

      SEI MALEDUCATO PRIMA DI PARLARE SAREBBE MEGLIO CONTARE FINO A 20

      NESSUNO TI HA FATTO NULLA MA TI PIACE OFFENDERE LE PERSONE SENZA MOTIVO .

      IMPARA A PARLARE ,PRIMA DI VOLER ESPORRE LA TUA OPINIONE CHE NESSUNO TI VIETA DI DIRE

      DILLA PURE MA CON EDUCAZIONE ,DOBBIAMO DEDURRE CHE LE PERSONE CHE NON CREDONO SONO ANCHE CAFONE?????
      QUALE VANTAGGIO HAI DICENDO (coglioni) E OFFENDENDO PERSONE CHE NON TI HANNO FATTO NIENTE???

      IO TI DICO CHE QUELLE PAROLE TI STANNO A PENNELLO
      VISTO CHE NESSUNO SI SOGNA DI FARE DEL MALE A TE

      CHE LE PAROLE TORNINO A TE STESSO OGNI VOLTA CHE LE DICI.
      IMPARA IL RISPETTO CHE FA PARTE ESSENZIALE DELL’ESISTENZA DELLA CONVIVENZA E SE VOGLIAMO DIRLA MEGLIO DEL METTERE FRENO ALLA LINGUA COME VUOLE UN CERTO GESU CRISTO CHE PASSO SU QUESTA TERRA CIRCA DUEMILA ANNI FA E SE IO ORA LO RICORDO E TI RIPRENDO E PERCHE NON E PASSATO INVANO QUESTO VUOL DIRE CREDERE ,VUOL DIRE AMARE DIO SOPRA OGNI COSA E VUOL DIRE AMARE IL PROSSIMO COME TE STESSO,CHI CI HA DETTO QUESTO???
      GESU CRISTO!!!!. CONOSCI QUALCUNO CHE HA DETTO LA STESSA COSA???
      NON CREDO PROPRIO PERCIO’ IMPARA A PARLARE DA UOMO EDUCATO CHE RISPETTA IL PROSSIMO ANCHE SE NON CREDI IN DIO , NE TRARRAI GRAN VANTAGGIO,CREDIMI.

      • Conrad Says:

        Non mi piace offendere la gente infatti. Mi piace offendere i cristiani pero’. Che sono gli ultimi dei cretini. Ciechi, stupidi, ottenebrati, e che abbassano il livello del genere umano, portandolo, anzi, ahime, facendolo restare, nell’eta’ dell’oscurita’, della non-conoscenza, delle illusioni, delle superstizioni, delle speranze vane, della pusillanimita’, della vigliaccheria. Insomma, per farla breve, siete degli smidollati, vi parate davanti a dei pezzi di carta igienica scritti 2000 anni fa e pensate che abbiano un valore. E dare a quelle assurdita’ un valore vi ripara dall’affrontare la cruda realta’, cioe’ che dopo la morte non c’e’ niente, che non c’e’ nessuno che ti potra’ mai salvare, che non c’e’ nessun benefattore miracoloso nei cieli, che non serve nessuna chiesa per fare del bene, che la chiesa, al massimo, ci mangia sopra ai preti bravi che fanno del bene in giro (e che ribadisco lo farebbero anche se non fossero credenti).

        Mi fate schifo, e si, provo piacere nel farvelo sapere. La settimana scorsa mi sono sbattezzato, ponendo cosi rimedio all’errore che hanno fatto i miei genitori imponendomi una cultura cristiana contro il mio volere. Sto convincendo mio fratello piu piccolo a fare lo stesso. E come noi sono sempre di piu gli sbattezzati. Pensatela come volete….

        Spero che la caverna che vi siete costruiti attorno e in cui passate le vostre misere vite sia confortevole. Qui, nel paese delle persone intelligenti e libere che vedono la realta’ per quello che e’, si sta molto bene.

        Teste di cazzo.

  148. Goa Says:

    Grande Amico Conrad!!!!Questi buffoni cristiani creduloni si arrampicano sugli specchi,non esiste alcuna prova dell’esistenza di cristo in quanto è stato provato miglia e miglia di volte che il cristianesimo è solo la continuazione in chiave ebraica dei miti pagani,ma nonostante lo abbia dimostrato on qualche post sopra,non vogliono vedere la VERITA’: dio ammesso che esista non è gesu/maometto/budha/allah/khrishna o dir si voglia….!!patetici buffoni,la religione il vero male dell’umanità!!

    • anonimo Says:

      la prova che esiste Gesù Cristo è che esistono i cristiani
      Tu non credi in Dio perchè hai venduto la tua anima al maligno che ti nette in bocca ogni sorta di parolacce sporche ,in questo modo non potrai mai riconoscere Dio .Devi sapere che Dio non entra in cuori duri e perversi che si lasciano
      ammaliare da storie fasulle come quelli che racconti ,

      VUOI CONOSCERE DIO?

      Devi cambiare ,

      Dio solo allora lo potrai incontrare
      questa non è retorica ma vera realtà
      dico questo vedendo quello che scrivi
      non sono giudice di nessuno ,

      dico solo questo suggerimento allo scopo di portare la tua persona
      a incontrare Dio, il Dio spirituale che trascende
      nell’anima e che fa conoscere la Sua esistenza
      senza fatica se metti in pratica la Sua parola.

    • MIC Says:

      CONTINUITA’ IN CHIAVE EBRAICA DI MITI PAGANI? MA CHI HA PROVATO QUESTA FALSITA’. RICORDATI CHE GLI APOSTOLI NON POSSONO AVER INVENTATO NULLA, PERCHE’ DOPO LA MORTE DI CRISTO ERANO COSTERNATI E TUTTI I LORO PROGETTI SEMBRAVANO ANDATI IN FUMO. lEGGI I VANGELI BENE.
      SOLO LE AOPPARIZIONI DEL RISORTO LI HANNO CONFORTATI E CORROBORATI NELLA FEDE. LA MORTE IN CROCE ERA STATA TERRIBILE ANCHE PER LORO. COME GOIUSTIFICHI POI CHE IN TERRA SANTA CI SONO REPERTI STORICI DEI LUOGHI DEL VANGELO E DELL’ANTICO TESTAMENTO CHE ANCORA OGGI SONO DA TUTTI VISITABILI? ALLA FACCIA DEL MITO…

    • MIC Says:

      LA RELIGIONE NON E’ IL MALE DELL’UMANITA’ E’ CHE IN REALTA’ E’ STATA USATA MALE DAGLI UOMINI. DIMOSTRO A TUTTI CHE NELL’UOMO C’E’ UN BISOGNO INNATO DI DIO, PERCHE’ A NOI A DIFFERENZA DEGLI ANIMALI NON BASTA VIVERE MANGIANDO E SODDISFANDO I NOSTRI BISOGNI MATERIALI. ABBIAMO BISOGNO DI UN AMORE VERO, ETERNO, GRANDE, INFINITO CHE NON POSSIAMO TROVARE IN NESSUNA CREATURA, MA SOLO IN DIO. MOLTI POPOLI ANTICHI COME GLI EGIZI, GLI ETRUSCHI, GLI ATZECHI NO AVEVANO LA RELIGIONE RIVELATA EPPURE COSTRUIVANO TOMBE IN CUI PONEVANO CIBI ED OGNI SORTA DI BENI PER IL DEFUNTO, PREPARANNDOLO ALL’ALDILA’. CHI AVEVA LORO DETTO QUESTO, QUANDO NESSUNO AVEVA PARLATO DI DIO? PERCHE’ TANTI CULTI ANIMISTI DELL’AFRICA CREDONO ANCORA NEL DIO FIUME ECC… QUESTO SIGNIFICA CHE LA RELIGIONE NON E’ UNA INVENZIONE DELL’UOMO, MA DIO HA SCRITTO IN NOI UN BISOGNO INNATO DI LUI.CHE POI GLI UOMINI ABBIANO USATO LE RELIGIONI ANCHE PER UCCIDERSI E PER FARSI LA GUERRA QUESTO NON E’ PROBLEMA DI DIO, MA DEL LIBERO ARBITRIO DELL’UOMO CHE USA MOLTO SPESSO MALE LA SUA LIBERTA’.

  149. Goa Says:

    Per tutti i dementi come MIc,anononimo ed altra feccia FONDAMENTALISTA SIMILE,visto che elogiate le RADICI CRISTIANE, VORREI UN PO RICORDARVELE FIGLI DI TROIA E DELLA PUTTANA DELLA VOSTRA MADONNA,REGINA DEI BOCCHINI COL CULO:

    ‘ Inquisizione fu un organizzazione giudiziaria fondata dalla Chiesa per la lotta all’ eresia .

    Quest’organizzazione nacque fra la fine del XII e l’ inizio del XIII secolo, ed e durata fino a metà del XVIII secolo.

    L’organizzazione nacque nel periodo di maggiore potere della Chiesa.

    Giunsero dapprima alla decisione di sottrarre i beni all’accusato , ed infine ricorsero alla tortura .

    Più il tempo passava, più l’inquisizione consolidava il suo piano organizzativo stabilendo procedure precise con le varie tappe del processo (interrogatorio, tortura, sentenza), fino alla processione che portava al rogo gli eretici.

    La prima tappa dell’inquisizione prevedeva, dunque, l’ interrogatorio con la presenza di testimoni, l’accertamento della colpevolezza, l’invito a ritrattare e, in caso di rifiuto, pene fisiche, ovvero torture , che precedevano la parte finale: la condanna , la più usata delle quali era il rogo .

    Colui che nominava gli inquisitori era il vescovo , che rappresentava il giudice della fede.

    Il compito di questi inquisitori era cercare gli eretici e portarli davanti al tribunale.

    La procedura si effettuava a porte chiuse e privava gli accusati d’ogni diritto .

    All’imputato la confessione veniva estorta usando una delle innumerevoli torture.

    Gli strumenti utilizzati erano una sorta di congegni diabolici concepiti per arrecare il massimo della sofferenza all’imputato costringendolo a dichiararsi colpevole.

    Il cavalletto , ad esempio, veniva usato per tirare gli arti,
    La pera , invece, era un marchingegno che si infilava in bocca o nel retto e veniva allargato al loro interno tramite una vite manovrata dal di fuori.
    Altro arnese utilizzato era la sedia inquisitoriale munita di spuntoni per la schiena e per le braccia.
    Vi era anche l’ imbuto per annegamento con cui venivano fatti trangugiare litri e litri d’acqua fino a provocare una sensazione di soffocamento.

    Vanno annoverati anche lo schiaccia-pollici,e lo schiaccia-seni.
    Il pendolo umano , invece, reggeva appesi gli imputati con le mani legate dietro alla schiena, questi, sollevati ad una determinata altezza, venivano poi lasciati cadere e quindi bloccati improvvisamente con conseguenti lesioni muscolari e fratture agli arti superiori.
    Da ultimo è di seguito riportata la Vergine di Norimberga , micidiale sarcofago di ferro munito di irti spuntoni, dentro cui si rinchiudeva l’imputato finché non confessava.

    Il processo [modifica]
    Goya, Galileo sotto l’Inquisizione

    Dopo anni di osservazioni e studi Galilei credette di avere trovato la prova inconfutabile della teoria copernicana e su di essa imperniò la sua opera più nota: Dialogo sopra i Massimi Sistemi. Fu papa Urbano VIII, di idee progressiste che, appena eletto al soglio pontificio l’aveva voluto ospite a Roma per discutere di astronomia, che propose di modificare il titolo dell’opera (Galilei pensava a “Delle maree”) in Dialogo sopra i due massimi sistemi così da far capire al pubblico largo come quella copernicana fosse solo una mera ipotesi. Nonostante la pubblicazione del libro fosse stata autorizzata dai preposti Organi censori, a seguito dell’uscita dell’opera e del grande successo dalla stessa riscosso, il 28 settembre 1632 il Sant’Uffizio emette la citazione di comparizione di Galileo a Roma.

    Galileo arrivò a Roma il 13 febbraio e fu ospitato dall’ambasciatore Niccolini, a Villa Medici. Per due mesi non ebbe notizie dagli inquisitori e in quelle more l’ambasciatore cercò di ottenere che Galileo, sofferente di artrite, potesse, anche durante il processo, rimanere presso l’ambasciata toscana, ma non gli venne concesso: dovette rimanere carcerato nel Palazzo del Sant’Uffizio, dove il 12 aprile si presentò per la prima volta davanti all’inquisitore Vincenzo Maculano. Il processo si concluse il 22 giugno 1633 con l’abiura delle sue concezioni astronomiche.
    La condanna [modifica]

    Dal testo ufficiale della sentenza di condanna contro Galilei si legge che, in quanto riconosciuto colpevole di eresia, potrà essere assolto dal sant’Uffizio
    « pur che prima, con cuor sincero e fede non finta, avanti di noi abiuri, maledichi e detesti li sudetti errori e eresie, e qualunque altro errore e eresia contraria alla Cattolica e Apostolica Chiesa, nel modo e forma da noi ti sarà data. E acciocché questo tuo grave e pernicioso errore e transgressione non resti del tutto impunito, e sii più cauto nell’avvenire e essempio all’altri che si astenghino da simili delitti. Ordiniamo che per publico editto sia proibito il libro de’ Dialoghi di Galileo Galilei. Ti condaniamo al carcere formale in questo S.o Off.o ad arbitrio nostro; e per penitenze salutari t’imponiamo che per tre anni a venire dichi una volta la settimana li sette Salmi penitenziali: riservando a noi facoltà di moderare, mutare o levar in tutto o parte, le sodette pene e penitenze. »

    ergo andate a farvelo nel culo voi e quel frocio pedofilo segaiolo di fanzaga, siete solo un branco di merde.

  150. Goa Says:

    La religione cattolica viene tranquillamente presentata come una delle “più grandi” religioni “monoteiste”: quindi si suppone che col suo avvento vi sarebbe stato un “grande salto di qualità” rispetto alle precedenti religioni “politeiste”, che sono state bollate – e perseguitate dai cattolici sino al genocidio – come religioni “pagane”.

    Peccato, però, che “anche” la religione cattolica crede tranquillamente in numerose “creature soprannaturali”, al pari di tutte le altre religioni “politeiste”. Infatti, oltre a Dio (il Dio del “Bene”) esiste il Diavolo, cioè il Dio del Male, che peraltro è accompagnato ed assistito da una pletora di Diavoli di rango subordinato. Anche il Dio del Bene, poi, oltre ad essere “misteriosamente” sia “Uno” che “Trino”, è anch’esso assistito da un’altra pletora di creature soprannaturali, quali gli Angeli (alcuni con incarico di custodia) e gli Arcangeli, alcuni dei quali -cito l’Arcangelo Gabriele – deputati ad essere “messaggeri degli dei” (al pari del Mercurio della religione greca e romana).Al pari di tutte le altre religioni antecedenti – dalle quali in realtà il cristianesimo ha attinto a piene mani – la novella religione “monoteista” crede poi al mito degli accoppiamenti tra divinità ed esseri umani, con conseguente generazione di “figli di Dei” (tale sarebbe – ma sembra solo per i cattolici e sicuramente non per il diretto interessato Gesù – la figura mitica di Cristo, generato da Dio con una donna umana, peraltro sposata). Per non parlare, poi, delle credenze superstiziose relative agli “indemoniati” (con tanto di relativi riti esorcistici per far uscire Satana dal povero malcapitato), dei “miracoli” e delle altrettanto “miracolose apparizioni” di Dio e della Madonna, dei santi e via dicendo.

    La religione cattolica, dunque, per nulla si differenzia dalle altre religioni politeiste (ed idolatre) che l’hanno preceduta: come tutte le religioni, poi, essa è un’invenzione umana che scaturisce dall’ignoranza (incapacità di rispondere a certe domande) e dalla paura (della morte). Come tutte le religioni, essa ha poi assorbito (e copiato) i miti e i culti delle religioni preesistenti: non è un caso, ad esempio, che la nascita di Cristo – figura mitologica cui gli storici contemporanei (Plinio, Tacito, Svetonio e Giuseppe Flavio) hanno dedicato, complessivamente, appena venti righe, tra l’altro di incerta interpretazione – sia stata fissata – in seguito ad astrusi calcoli matematici di un monaco – il 25 dicembre che, guarda caso, è la festa pagana di Mitra e della resurrezione del Sole, tre giorni dopo la sua “morte” al solstizio d’inverno.

    Resta poi un impenetrabile mistero – dal punto di vista strettamente logico/matematico – come possano coesistere più religioni “monoteiste” – in particolare quella cattolica, quella islamica e quella ebraica – le quali credono, ciascuna, in divinità “vere” ma….diverse! A questa domanda qualcuno ha obiettato che, in realtà, cattolici, musulmani ed ebrei crederebbero nello stesso “Dio”. Senonché – se così fosse – non si capirebbe, dal momento che tutte tre le religioni vantano “sacre scritture” che si asseriscono “dettate” – o comunque “ispirate” – direttamente da questo stesso Dio, per quale motivo tali gruppi di credenti si siano “cristianamente” scannati e perseguitati a vicenda, per più di duemila anni, continuando ancor oggi a farlo con l’ausilio mediatico delle televisioni: in fondo, si potrebbe ragionevolmente obiettare che tutti e tre asseriscono di credere nello stesso Dio, per cui non dovrebbe esistere alcun valido motivo per scannarsi a vicenda e per rendersi autori di vicendevoli atti di barbara intolleranza religiosa. Quest’ultima incongruenza ci fa ragionevolmente supporre che questo “Unico Dio” non debba essere stato particolarmente chiaro, quando “dettava” – o “ispirava” – le Sacre Scritture in uso alle “tre” religioni monoteiste, dal momento che i rispettivi seguaci non sono mai andati molto d’accordo tra loro – per oltre duemila anni – e seguitano ancora ad uccidersi in nome delle rispettive unicche Vere Fedi, pur credendo nello stesso identico… Dio!

    Se questo è il quadro – peraltro estremamente succinto e sintetico – della “Religione monoteista cattolica” di Santa Romana Chiesa, molto più desolante e delirante è la “storia” del “Cattolicesimo” e del suo supposto “simbolo di civiltà”, ovverosia del “crocifisso”, la cui coattiva venerazione mi viene imposta dal Datore di lavoro in ossequio ad una circolare della Dittatura fascista o, se si preferisce, voluta da Benito Mussolini, l’uomo che, a detta del Papa dell’Epoca, fu mandato in Terra, per governare l’Italia, dalla “Divina Provvidenza” (e di cotanta “Provvidenza” e lungimiranza il Popolo Italiano – e l’Umanità tutta e, in particolare, gli ebrei – sono veramente “grati” a Dio).

    Il primo doveroso cenno sono le “Sante Crociate”, cioè il genocidio perpetrato cristianamente dai Cattolici attraverso “guerre Sante” – al grido di “Dio lo vuole!”- per conquistare la Terra Santa e “liberarla”, così, dagli “infedeli”, cioè da coloro che – apprendiamo oggi da qualcuno – credevano nello stesso identico Dio venerato dai Cattolici. Gli stermini degli infedeli (ma non solo di essi) che sono stati perpetrati in nome della “Croce” – quella che oggi campeggia nelle aule giudiziarie italiane come augusto “simbolo di civiltà” – sono oramai arcinoti, anche se su di essi è calato un accurato “silenzio stampa” per occultare all’opinione pubblica (e cancellare dalla memoria) un’imbarazzante pagina della storia di Santa Romana Chiesa (il “giorno della memoria”, infatti, viene sollecitato dai Cattolici solo per i genocidi perpetrati da altri regimi, come quello nazista).

    Citiamo la “Crociata dei Pezzenti” del 1096, che causò la strage di 4 mila persone (tutti cristiani!) nella città ungherese di Zemun, saccheggiata dai bravi cattolici solo per scopi di “approvigionamento”, nonché feroci saccheggi, nel corso dei quali vennero arrostiti, sugli spiedi, dei bambini. Citiamo la Crociata dell’Oca Santa (si credeva che l’animale fosse direttamente ispirato da Dio) guidata da Emich di Leinsingen il quale, dopo essersi fatto venire le stigmate (evento miracoloso di cui verrà beneficiato da Dio anche Padre Pio da Pietrelcina), sterminò migliaia di ebrei a Worms, a Magonza e a Colonia, trucidando e stuprando coloro che non abiuravano dalla loro fede, i quali erano notoriamente accusati (e perseguitati) dai Cattolici perché ritenuti responsabili della morte del Figlio di Dio. Altre crociate antisemite, con relativi massacri di ebrei a Praga e Ratisbona, furono guidate da Volkmar. La Crociata dei Principi si distinse per la strage dei Peceneghi a Costantinopoli, per la strage dei Turchi ad Antiochia, per la strage di Maarat an-Numan (donne e bambini superstiti venduti come schiavi), per la strage di Gerusalemme del 14 e 15 luglio 1099, nel corso della quale 60 mila persone, tra le quali anche gli ebrei, vennero trucidati. Si stima che solo la prima Crociata costò la vita ad oltre un milione di persone.

    Dunque, sostenere che la Croce che campeggiava sugli scudi dei Crociati sia un “simbolo di civiltà” sembra, francamente, un tantinello azzardato: semmai si dovrebbe parlare di “simbolo di criminalità”, dal momento che per l’umile “morale” di chi scrive – e per la morale di tutti gli atei ed agnostici aderenti all’Uaar – è un gesto di pura criminalità uccidere (o perseguitare o discriminare) altri uomini per il solo fatto che questi “la pensano in modo differente in campo di ideologia religiosa”. Ritengo dunque di poter affermare, col supporto di dati storici, che non vi è nulla da “stimarsi” in merito al simbolo del Crocifisso e che, tantomeno, lo stesso possa essere additato quale “simbolo di civiltà”. In ogni caso gli atei e gli agnostici dell’Uaar praticano la tolleranza in qualsiasi campo, ivi incluso quello religioso, e consentono dunque a chiunque di credere liberamente in quello che vuole.

    Che dire, poi, della persecuzione, delle torture, degli assassini e degli stermini operati dai Cristiani -sempre all’ombra della Santa Croce, Sacro “simbolo di civiltà”- ai danni degli eretici, degli ebrei, delle streghe, degli omosessuali, degli scienziati, cioè dei “diversi”?
    Certo, non deve essere stato gradevole per i Catari, per i Valdesi, per i Patarini, gli Albigesi, i Dolciniani, le Beghine, i Fraticelli, e via dicendo, essere perseguitati, sterminati, arsi sui roghi e trucidati in nome del “Cristo sulla Croce” di Santa Romana Chiesa Cattolica: la storia della Chiesa è costellata da una serie di attività criminali – tutte ispirate dall’intolleranza, dalla superstizione e dal fanatismo – a cospetto delle quali le attuali associazioni per delinquere ci appaiono, oggi, come “gentili educande”. E allora c’è ancora da chiedersi come si possa sfrontatamente affermare che il Crocifisso – che troneggiava nei Tribunali della Santa Inquisizione – possa essere contrabbandato come “simbolo di civiltà”, da esporre ai cittadini come monito di verità e di giustizia. Certo, così non la pensarono quei poveri disgraziati che furono torturati, inquisiti, perseguitati, discriminati, seviziati, assassinati ed arsi sul rogo solo perché “la pensavano in modo diverso” dai Cattolici. Certo è che l’Uaar non condivide – e rinnega apertamente – queste attività criminali, poste in essere dalla Santa Romana Chiesa Cattolica: e di questo chiediamo umilmente scusa, se qualcuno vorrà ritenerla una nostra “pecca”.

    Ci permettiamo una piccola cernita degli episodi più esaltanti della Chiesa. Nel 782, 4.550 sassoni vengono “cristianamente” decapitati su ordine di Carlo Magno per….aver rifiutato il battesimo cattolico! Nel 1096, 800 ebrei vengono massacrati dai cattolici a Worms, in Germania. Nello stesso anno 700 ebrei vengono massacrati a Magonza dai cattolici. Nel 1145 120 ebrei sono massacrati dai Cattolici a Colonia e Spira in Germania. Nel 1191 2.700 progionieri di guerra musulmani sono cristianamente decapitati dai Crociati in Palestina. Nel 1208 20.000 catari vengono massacrati dai Crociati a Beziers: nel 1219 altri 5.000 catari sono massacrati a Marmande. Il 16 marzo 1244 250 catari sono arsi vivi per ordine della Santa Inquisizione. 267 ebrei vengono impiccati a Londra in seguito a false accuse di omicidio “rituale” ai danni di cattolici. 200 catari e valdesi ardono cristianamente sui roghi nell’Arena di Verona, il 13.2.1278, per ordine della Santa Inquisizione. Nel 1370 20 ebrei sono arsi vivi dai cattolici a Bruxelles. 2.500 abitanti di Cesena sono massacrati, il 3.2.1377, perché ribelli del Papa. Nel 1391 4.000 ebrei sono massacrati dai cattolici a Siviglia. 100 valdesi sono impiccati e bruciati a Graz per ordine dell’Inquisizione, nel 1397. Nel 1416 300 donne, accusate di “stregoneria”, sono cristianamente arse sui roghi nel comasco per ordine dell’Inquisizione. Nel 1485 eguale sorte a 41 “streghe” a Bormio. Nel 1505 14 altre streghe vengono uccise a Cavalese: 30 persone, accusate di stregoneria, ardono vive a Logrono, in Spagna, nel 1507. Nell’aprile del 1545 2.740 valdesi sono massacrati dai cattolici in Provenza. Nel 1561 2.000 valdesi sono massacrati dai cattolici in Calabria. Nel 1562 300 persone sono arse per stregoneria a Oppenau: 63 donne subiscono eguale sorte a Wiesensteig. 17.000 protestanti sono massacrati dai cattolici spagnoli nelle Fiandre, nel 1567. 5000 servi della gleba croati sono massacrati per ordine del vescono Jurai Draskovic, nel 1573, 222 ebrei arsi sul rogo, nel 1580, per ordine dell’Inquisizione, in Portogallo. Il 29.7.1620 600 protestanti sono trucidati dai cattolici in Valtellina. Nel 1680 20 ebrei bruciano vivi per ordine della Santa Inquisizione. 2.000 valdesi sono massacrati dai cattolici, nel maggio 1686, dai cattolici. 37 ebrei bruciano sui roghi a Maiorca, nel 1691, per ordine dell’Inquisizione. Svizzera, 1.782: viene bruciata sul rogo l’ultima strega. Polonia, 1.783: viene bruciata sul rogo l’ultima strega.
    Ma i peccati della Santa Romana Chiesa non finiscono qui, perché in realtà essi spaziano in tutti i campi.

    L’abuso della credulità popolare è una costante del comportamento della Chiesa, che su esso ha fondato l’accumulo di ricchezze e di potere. Non a caso Leone X, candidamente, confessò al cardinal Bembo: “Historia docuit quantum nos iuvasse illa de Christo fabula” (“la storia ci insegna quanto ci abbia fruttato quella favola di Cristo”).
    E stato così che la Chiesa ha fatto mercimonio di “indulgenze” a pagamento, contrabbandando ad esempio la “salvezza dell’anima” di “chi avesse commesso peccati contro natura con bambini o bestie col pagamento di 131 libbre, 15 soldi”. E’ stato così che per più di un millennio il popolo dei “fedeli” è stato truffato con l’ostensione della Sacra Sindone, cioè del “sudario” (spacciato come autentico) che avrebbe avvolto il corpo di Cristo dopo la morte, rimanendone “miracolosamente” impresso dei suoi lineamenti. La circostanza che tale Sacro telo sia risultato composto – in seguito al triplice esame del radiocarbonio C-14 eseguito dai centri specializzati di Zurigo (Svizzera), Oxford (Inghilterra) ed Arizona (USA) – da un filato di lino raccolto tra il 1260 e il 1390 dopo Cristo, non ha fatto demordere la Chiesa che, tutt’oggi, espone alla venerazione dei “fedeli” questo Sudario di Cristo crocifisso. La circostanza che si tratti di una colossale truffa non preoccupa nessuno: la fede, infatti, è cieca e non vuole accorgersi neppure delle truffe. Le uniche, recenti, notizie diffuse dalle televisioni di Stato (confessionale) sono quelle relative al “rischio”, sventato, della sottrazione del sacro telo ad opera dei Nazisti in ritirata dall’Italia!

    Che dire, poi, dei “miracoli” compiuti dalle Divinità e dai Santi? Nient’altro se non far notare che, guarda caso, essi si inseriscono costantemente in ambienti dove regnano sovrane l’ignoranza, la povertà, l’analfabetismo e la superstizione. Guarda caso, nessuna apparizione miracolosa si è mai verificata alla Borsa di Milano, alla Borsa di Wall Street, oppure al cospetto del Parlamento o del Consiglio Superiore della Magistratura in seduta plenaria. Anche il “sangue” di San Gennaro continua a fluidificarsi “miracolosamente” dinanzi ai fedeli imploranti e sbigottiti, ad onta della circostanza che San Gennaro sia stato ufficialmente depennato dalla Chiesa Cattolica perché …mai esistito (e a nessuno è consentito, ovviamente, sottoporre ad analisi chimica il supposto “sangue” coagulato).

    Statue della “Madonna”, create dall’uomo in terracotta, si mettono a piangere, tanto miracolosamente quanto improvvisamente, “lagrime di sangue” (che cosa trucida e di cattivo gusto!!): sangue che, guarda caso, risulta poi essere di origine…. umana. Sul corpo di Padre Pio da Pietrelcina compaiono “miracolose” “stigmate”, direttamente inviate al frate da Dio come “dono”, che però vengono disconosciute dalla stessa Chiesa Cattolica, che bollerà il frate come “impostore”: ciononostante si crea attorno alla figura del frate un alone di credenza popolare che innescherà un vorticoso giro d’affari miliardari. Il corpo del “Santo”, dopo la morte, verrà esposto “truccato di calze e guanti per impedire che i fedeli vedessero le stigmate”. Quando però trapelerà l’indiscrezione che il “Santo Pio” non presentava alcuna stigmata all’atto del decesso, gli “agiografi” spiegheranno con candore ai “fedeli” che “nei due o tre giorni che precedettero il trapasso le piaghe cessarono di gemere, non avevano più nulla da dare; i loro lembi si riavvicinarono, si rimarginarono, diventarono impercettibili.” Questo incredibile abuso della credulità popolare verrà ripagato con la beatificazione, prima, e la santificazione, poi, del “Santo impostore” ad opera dell’attuale Pontefice (Mario Guarino, Santo impostore, Edizioni Caos), seguita da “fiction” della televisione di Stato, rigorosamente ispirata ai soli testi “canonici”.

    E che dire poi della omertosa cortina di silenzio creata ad arte per occultare all’opinione pubblica la persecuzione razziale posta in essere da Santa Romana Chiesa Cattolica ai danni degli Ebrei? E’ grazie alla bolla papale Cum numis absurdum che venne ordinato il confino degli ebrei nei ghetti, confino che trovava la “giustificazione” diretta nella teologia cattolica: “E’ assurdo e sconveniente in massimo grado che gli ebrei, che per loro colpa sono stati condannati da Dio alla schiavitù eterna, possano, con la scusa di essere protetti dall’amore cristiano e tollerati nella loro coabitazione in mezzo a noi, mostrare tale gratitudine verso i cristiani”.

    Sarà forse utile rammentare che Papa Pio V fece dono del cimitero ebraico di Bologna alle suore del convento di San Pietro Martire, raccomandando loro di “distruggere qualunque sepolcro o cappella sepolcrale di ebrei sia morti che vivi….di prendere le iscrizioni, le memorie, le lapidi di marmo scolpite o meno, distruggendole completamente, demolendo, abradendo, raschiando e spezzando e in qualunque altra forma mutarle….ed i cadaveri, le ossa e le particole dei morti esumare e trasferire dovunque piacesse loro”.

    Sarà forse utile ricordare che, grazie alle criminali leggi razziali imposte dai Cattolici, gli ebrei furono costretti a vivere rinchiusi nei ghetti, con obbligo di rientrarvi prima del tramonto.
    Sarà forse utile ricordare che nella Roma papale del 1814 i rabbini romanidovevano ancora comparire, durante il carnevale, vestiti di nero, con calzoni corti, con mantellina e con una sorta di cravatta, per essere dileggiati e scherniti dalla folla dei “bravi” e “cristiani” Cattolici! Sarà forse utile ricordare che gli ebrei erano costretti da Santa Romana Chiesa, ogni sabato pomeriggio, a recarsi ad una vicina chiesa cattolica, per presenziare a “prediche coatte” miranti alla loro conversione, durante le quali venivano infamati per la loro abietta religione e per il “crimine” perpetrato dal popolo ebreo ai danni di Cristo. Sarà forse utile ricordare che la Chiesa Cattolica -in questo grande “maestra” e grande ispiratrice del futuro Nazismo e del futuro Fascismo – fu la prima ad imporre agli ebrei l’obbligo di indossare, sempre, un emblema distintivo per farsi riconoscere come ebrei (a Modeva era un nastro rosso che dovevano portare ben in vista in cima al cappello). Sarà forse utile ricordare la Chiesa Cattolica diffondeva sermoni contro gli ebrei, dove essi venivano dipinti come “la peste dell’umanità, un branco di sporchi usurai e ruffiani, i quali ben meritavano la punizione divina che era loro riservata”, che “gli ebrei nello Stato Ecclesiastico non erano che schiavi tollerati”, che “le condizioni, sotto le quali è loro accordato un asilo dai Cristiani, sono del tutto necessarie per evitare gli effetti di una micidiale Religione”.
    Sarà forse utile ricordare che secondo l’editto sopra gli ebrei del 6.6.1733 dell’inquisitore domenicano di Bologna De Andujar gli ebrei dovevano rimanere nel ghetto, di notte, che non potevano leggere il Talmud né alcun testo proibito, che dovevano “gli ebrei dell’uno, e dell’altro sesso, portare il segno di color giallo, per cui vengano distinti dagli altri, e debbano sempre portarlo in ogni tempo, tanto dentro il Ghetto, quanto fuori. Gli uomini debbano portarlo sopra il cappello ben cucito sopra, e sotto la falda, senz’alcun velo o fascia… .e le donne lo debbano portare in capo scopertamente senza metterlo sopra il fazzoletto, o altra cosa, con cui venga nascosto.” Sarà forse utile ricordare che agli ebrei era fatto divieto di assumere personale cattolico alle proprie dipendenze, per evitare il rischio di contaminazione della religione cattolica.
    Sarà forse utile ricordare che Santa Romana Chiesa Cattolica perpetrava abitualmente il crimine del rapimento dei bambini ebrei, che venivano sottratti ai genitori per indottrinarli coattivamente al culto della religione cattolica, sol che qualcuno asserisse di averli “battezzati” di nascosto. Sarà forse utile ricordare che uno di questi criminali rapimenti fu perpetrato dall’Inquisitore di Bologna, padre Feletti, ai danni di Edgardo Mortara, la notte del 23.6.1858, con la benedizione di Pio IX.

    Questi atti criminali – che violavano le leggi di natura più elementare e che gettavano nella disperazione i genitori, che si vedevano sottrarre dagli sgherri pontifici i loro figli in tenera età – costituiscono una delle più infami pagine della storia recentissima del papato cattolico: ed è orripilante constatare come questi atti criminali, direttamente imputabili ai Papi, siano stati perpetrati a causa di superstizioni di stampo “religioso”, e cioè perché si riteneva che poche gocce di acqua spruzzate da una serva (magari ancora bambina) all’indirizzo di un bambino ebreo in fasce, con la contestuale fatidica pronuncia della “formula” del battesimo (“ti battezzo in nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo”) avesse il “magico” effetto di trasformare il piccolo ebreo in infante “cattolico”, per ciò stesso da sottrarre immediatamente ai legittimi genitori per essere rinchiuso nella Casa dei Catecumeni sino a totale indottrinamento cattolico. Benito Mussolini, cioè l’Uomo inviato dalla Divina Provvidenza, farà (blandamente) tesoro di questa “prassi” criminale cattolica, sancendo in una delle leggi razziali che “Il genitore di razza ebraica può essere privato della patria potestà sui figli che appartengano a religione diversa da quella ebraica, qualora risulti che egli impartisca ad essi una educazione non corrispondente ai loro principi religiosi o ai fini nazionali”.

    Ed è estremamente significativo che la delirante storia di Edgardo Mortara, a noi così vicina nel tempo, sia pressoché sconosciuta alla totalità degli italiani, nonostante il clamore e l’indignazione che essa sollevò all’epoca dei fatti, non solo in Italia ma soprattutto in Francia, in Inghilterra e negli Stati uniti. La TV di Stato ci propina continuamente fiction su Padre Pio, su San Francesco, su Don Bosco, sui Dieci Comandamenti e diffonde notizie quotidiane sul Vaticano, sui discorsi e sui precetti del Pontefice e dei Vescovi: la storia di Edgardo Mortara, però, è oggetto di sapiente censura, acciocché gli Italiani, ai quali “l’Olocausto viene propinato come qualcosa di inconcepibile nella sua mostruosità, non abbiano a ricercarne le radici, dopo aver letto la storia di Edgardo Mortara, in territori fin troppo vicini a noi” (Prigioniero del Papa Re -Storia di Edgardo Mortara, ebreo, rapito all’età di sei anni da Santa Romana Chiesa nella Bologna del 1858, David I. Kertzer, Rizzoli Edit.).

    E non si venga a giustificare – come solitamente avviene quando si snocciolano i crimini perpetrati sotto l’ombra del Crocifisso da Santa Romana Chiesa Cattolica – che “quelli erano altri tempi”: Papa Pio IX, il Papa-Re, al quale sono da imputare i crimini di razzismo e di sequestro di bambini ai danni degli ebrei, nonché gli assassini dei patrioti italiani che lottarono per l’unità d’Italia, è stato addirittura recentemente “beatificato” da Carol Woityla, evidentemente a suggello di quei crimini. E val la pena di ricordare che per il criminale rapimento di Edgardo Mortara padre Feletti venne giudicato dal Tribunale Penale di Bologna “non colpevole perché l’ablazione fu fatto di Principe”, cioè perché il rapimento fu opera diretta di…Papa Pio IX, l’unico vero responsabile!

    Potrei ulteriormente diffondermi nei crimini di emarginazione e discriminazione sessuale delle donne ad opera del Cattolicesimo, nei crimini di schiavismo ai danni dei negri africani e degli indios americani, nella discriminazione e nella persecuzione degli omosessuali (che venivano arsi sul rogo o evirati), nell’oscurantismo intollerante nei confronti degli scienziati e della scienza: credo, però, che quello che ho sin qui esposto sia più che sufficiente per ribadire il concetto che è estremamente improponibile la tesi di chi volesse impormi il Crocifisso come “simbolo di civiltà”, da venerare sul posto di lavoro. La storia di quel simbolo, in realtà, gronda del sangue dei genocidi, delle torture, degli assassini, del razzismo, dell’intolleranza, della superstizione, dell’oscurantismo, della prevaricazione dei diritti, e via dicendo.

    Non credo che vi sia nulla di che stimarsi e, personalmente, mi dissocio dichiaratamente da quel simbolo e da ciò che esso, di altamente negativo, rappresenta per tutta l’umanità.

    • anonimo Says:

      Quante cose false riportano questi articoli scritte da chi? per chi? a che scopo ? io non ci penso proprio di credere a certe cose raccontate come arrostire i bambini ,ma come si fa a credere a queste cose ?
      quando le cose che raccontano diventano così pesanti non c’è bisogno di documenti che non esistono perchè sono invenzioni di pura fantasia.

      Se pensare alla storia con fantasia per denigrare la chiesa vi infonde sicurezza , cavoli vostri io non credo che cose raccontate sul testo sopra siano vere.
      Andate a leggere invece la verità
      uomini che dite che Gesù non è esistito , Gesù è il figlio di Dio fatto uomo ,comprendi, che se Dio ha preso le nostre sembianze umane ,noi siamo
      suoi figli,
      Dio vede in noi Suo figlio,e perdona le nostre debolezze ,Gesù ha dato la Sua vita per questo scopo.
      Capisci che non troverai mai un riscatto simile in nessuna religione , abbi almeno rispetto per un simile credo che dona vita nuova agli uomini e non bestemmiare più ,
      non fa niente se non credi , (OGGI) DOMANI POTRESTI RICREDERTI E PENTIRTI PERCIO NON DIRE PIU LE BEST.
      PENSO CHE DIO TI POSSA AIUTARE SE MI DARAI ASCOLTO.

    • anonimo Says:

      sONO SCRITTI CHE DOVREBBERO ESSERE DOCUMENTATI
      E COMUNQUE CI SONO PENSIERI CHE VOGLIONO SOLO ACCUSARE ESISTEVANO I PROCESSI E I DIFENSORI ANCHE NEL PASSATO.

      CHI SI ALIMENTA IL PENSIERO CON QUESTI SCRITTI E UN PERDENTE!!!!!!!!

      OCCORRE TROVARE LA VERITA’ E COMUNQUE VOGLIO DIRE A CHI SI ALIMENTA DI QUESTE INFORMAZIONE CHE IL MALE ESISTE

      E CHE IL MALE E IL DIAVOLO

      SE POI E COSI ASTUTO DA FAR CREDERE CHE QUESTO VIENE DALLA CHIESA ,E TANTI CI CREDONO

      IL DIAVOLO VUOLE DISTRUGGERE LA CHIESA E IL MALE
      RACCONTATO IN QUESTI TERMINI ALLO SCOPO DI ALLONTANARE I FIGLI DI DIO DALLA CHIESA

      SE NON CREDI IN DIO CREDI ALMENO A SATANA?????

      VISTO CHE IL AL MALE RACCONTATO CI CREDI, CREDI PURE IN DIO E ALLA SUA PAROLA, …LA BIBBIA…

      CHE PAROLA DI VITA E DI VERITA’

  151. anonimo Says:

    questo invio per controbattere l’argomentazione sull’inquisizione dei testi sopra ,

    voglio dirti Goa che anch’io vorrei dirti quattro parolacce come quelle che dici tu
    per bilanciare ma mi astengo perchè mi piace
    esercitare la virtù insegnata dalla Chiesa e da Gesù Cristo per confermare che Amo e credo solo a Gesù figlio di Dio.

    Pubblichiamo il testo della conversazione che Gianpaolo Barra, direttore de “il Timone” ha tenuto a Radio Maria giovedì 4 marzo 1999, durante la “Serata Sacerdotale” condotta da don Tino Rolfi. Conserviamo lo stile colloquiale e la divisione in paragrafi numerata utilizzata per i suoi appunti dall’ autore.

    Preliminari

    1. In questa conversazione affrontiamo un argomento delicato, di cui si parla molto ma di cui si conosce poco: l’Inquisizione.
    2. Quando parliamo di Inquisizione è proprio il caso di dire: basta la parola. Basta pronunciare il termine Inquisizione ed ecco che noi cattolici restiamo senza parole, ammutoliti.
    3. “Come è possibile che la vostra Chiesa cattolica sia stata capace di istituire i tribunali dell’Inquisizione?” ci domandano e ci ricordano i laicisti e gli avversari della Chiesa. E noi, spesso, non sappiamo che cosa rispondere. Anzi, molti cattolici si aggiungono al coro di quelli che puntano il dito accusatorio contro la Chiesa del passato e talvolta rincarano la dose, per non sentirsi fuori moda, praticando quella strana disciplina che sta diventando comune nel nostro mondo: quella di dare le colpe di ogni male ai Cristiani del passato.
    4. Gli amici radioascoltatori sanno bene che l’Inquisizione è un argomento utilizzato per denigrare la storia della Chiesa e sanno bene che denigrando la storia della Chiesa si finisce prima o poi per denigrare la Chiesa tutta intera, quindi anche la fede che essa insegna e trasmette, la fede cattolica.
    5. Stasera, da buoni apologeti, quindi da difensori della Chiesa, tenteremo di fare un po’ di chiarezza su alcuni aspetti dell’Inquisizione. Ripeto: su alcuni aspetti, i più utilizzati dalla propaganda anticattolica, non su tutta l’Inquisizione.

    IL ROGO

    6. Veniamo subito ad un primo punto. Che cosa viene in mente appena si parla di Inquisizione? Viene in mente il rogo, la morte per rogo.
    7. Nell’immaginario popolare si pensa che i tribunali dell’Inquisizione siano stati istituiti per mandare tutti gli eretici al rogo. Si pensa che tutti gli inquisiti, tutti coloro che cadevano nelle terribili braccia dell’inquisitore finivano al rogo.
    8. Questo è quello che si pensa, questo è quanto molto spesso ci viene detto ed insegnato e affermazioni di questo genere zittiscono ogni possibile difesa.
    9. Noi ci domandiamo: le cose stanno proprio così? Vediamo qualche dato storicamente documentato, che ci aiuti a formulare un giudizio più vicino alla verità storica.
    10. Innanzitutto, va precisato che la condanna al rogo per gli eretici era una pena stabilita dal diritto penale e non dal diritto canonico. Non esiste nel diritto canonico la condanna al rogo.
    11. Fu uno dei più grandi avversari della Chiesa Cattolica e del Cristianesimo, l’imperatore Federico II di Svevia, che dichiarò per tutto l’impero (1231-2) – e lui era la massima autorità dell’impero e poteva farlo, allora, – l’eresia come crimine di lesa maestà, e stabilì la pena di morte per gli eretici. Ogni sospetto doveva essere tradotto davanti a un tribunale ecclesiastico e arso vivo se riconosciuto colpevole.
    12. Dunque, è vero che quando il tribunale dell’Inquisizione abbandonava un eretico al braccio secolare, questi veniva condannato a morte dalla giustizia secolare, se non si pentiva, ma non era la Chiesa a condannarlo a morte, nè era la Chiesa ad ucciderlo. La Chiesa si limitava a riconoscerlo come eretico che rifiutava ogni pentimento. Era il diritto penale e il braccio della legge che prevedevano la morte ed eseguivano la sentenza.
    13. Detto questo, entriamo un po’ nel merito e qui emergono sorprese: quale stupore ci coglie tutti se esaminiamo quante sono state le condanne al braccio secolare. L’esame dei dati ci indica che i tribunali dell’Inquisizione furono estremamente benevoli, furono molto prudenti nel consegnare gli eretici al braccio secolare.
    14. I dati, documentati storicamente, non mancano, basta conoscerli. Facciamo l’esempio di Bernardo Guy, che ha esercitato con una certa severità l’ufficio di inquisitore a Tolosa. Bene: dal 1308 al 1323 egli ha pronunciato 930 sentenze. Abbiamo l’elenco completo delle pene da lui inflitte: 132 imposizioni di croci – 9 pellegrinaggi – 143 servizi in Terra Santa – 307 imprigionamenti – 17 imprigionamenti platonici contro defunti – 3 abbandoni teorici al braccio secolare di defunti – 69 esumazioni – 40 sentenze in contumacia – 2 esposizioni alla berlina – 2 riduzioni allo stato laicale – 1 esilio – 22 distruzioni di case -1 Talmud bruciato – 42 abbandoni al braccio secolare e 139 sentenze che ordinavano la liberazione degli accusati.
    15. L’Inquisizione di Pamiers ci fornisce i seguenti dati: dal 1318 al 1324 furono giudicati 98 imputati. Due furono rilasciati – per 21 manca ogni informazione e per questo si pensa che non subirono condanne – 35 condannati alla prigione e 5 abbandonati al braccio secolare. I rimanenti 25 furono assolti.
    16. Queste proporzioni valgono anche per quella considerata la più terribile delle Inquisizioni, quella spagnola. Lo storico danese Gustav Henningsen ha analizzato statisticamente 44.000 casi di inquisiti tra il 1540 e il 1700 e ha rilevato che solo l’ 1°/o fu giustiziato.
    17. Soltanto l’ 1% ! Questi dati contestano il mito della crudeltà dell’Inquisizione spagnola. E non solo. Lo storico statunitense Edward Peters ha confermato questi dati. Sentiamo che cosa scrive: “La vellutazione più attendibile è che, tra il 1550 e il 1800, in Spagna vennero emesse 3000 sentenze di morte secondo verdetto inquisitoriale, un numero molto inferiore a quello degli analoghi tribunali secolari”‘.
    18. Come vedete, grazie a questi dati, va sfatata la leggenda che tutti coloro che venivano giudicati dalITnquisizione finivano a rogo. È una leggenda che gli storici hanno smontato, ma che perdura ancora nell’immaginario popolare. Almeno noi cattolici evitiamo di farci raggirare da essa.

    LA TORTURA

    19. Veniamo ad un secondo punto. Dopo il rogo, appena si parla di Inquisizione, l’altra cosa che viene in mente è la tortura.
    20. Sappiamo che la tortura veniva applicata dai giudici inquisitori. Vi erano precise disposizioni ecclesiastiche che stabilivano la liceità di costringere l’Inquisito a confessare la sua colpa.
    21. La procedura inquisitoriale ha fatto ricorso alla tortura. Essa fu ordinata con la bolla Ad extirpanda di Papa Innocenzo IV il 15 maggio 1252. Leggiamo il passo di questa bolla che ci interessa: “II podestà o il rettore della città saranno tenuti a costringere gli eretici catturati a confessare e a denunciare i loro complici”.
    22. Ora, di solito i denigratori dell’Inquisizione si fermano qui. E noi restiamo senza parole. Ma si dimenticano di dirci che nella stessa bolla si precisa che la tortura degli imputati non doveva “far loro perdere alcun membro o mettere la loro vita a repentaglio”.
    23. Dunque, si prevede una tortura, ma una tortura che non può provocare mulilazioni, non può far morire il torturato. E non solo. Si prevede anche che la tortura non poteva durare, di regola, più di 15 minuti, che si poteva applicare una sola volta, che non poteva essere ripetuta e che la confessione così ottenuta non aveva alcun valore ai fini del processo se non era confermata dall’imputato dopo due giorni e in condizioni normali.
    24. Ma fermiamoci un momento a riflettere.

    Ci rendiamo conto che queste disposizioni ecclesiastiche riguardanti la “tortura” avrebbero fatto sorridere i professionisti della tortura del nostro secolo?

    25. Le testimonianze di coloro che sono finiti sotto tortura dei nazisti o dei loro degni compari comunisti ci hanno descritto veramente che cosa è la tortura e chi ha ascoltato queste testimonianze si accorge subito che la tortura prevista dalle procedure inquisitoriali è semplicemente dilettantesca.
    26. Ma andiamo avanti. Sappiamo che la tortura fu applicata con somma cautela e solo in casi eccezionali. I Papi ripeterono più volte che la tortura non poteva essere spinta fino alla perdita di un membro e ancor meno fino alla morte. Si poteva applicare solo quando tutti gli altri mezzi di investigazione erano stati esauriti. Ancora una cosa: non poteva decidere arbitrariamente l’Inquisitore, magari troppo ansioso della ricerca della verità. Doveva esserci anche il parere favorevole del vescovo, e spesso vescovo e giudice inquisitore non andavano d’accordo.
    27. Oggi abbiamo informazioni precise su quante volte venne applicata la tortura:
    -nelle 636 sentenze iscritte nel registro di Tolosa dal 1309 al 1323, la tortura fu applicata una sola volta.
    -A Valertela, dal 1478 al 1530 si celebrarono 2354 processi. La tortura si applicò solo 12 volte.
    28. Come si vede da questi dati, non solo la tortura era estremamente più leggera di quelle che la nostra epoca, che non è un’epoca cristiana, ha escogitato, ma veniva applicata raramente, praticamente quasi mai.

    LE GARANZIE

    29. Veniamo ad un terzo punto. Quando parliamo di Inquisizione si pensa sempre a giudici il cui potere sarebbe stato così totale, così assoluto, così insindacabile che può essere paragonato a quello esercitato nei moderni sistemi totalitari.
    30. Ora, anche in questo caso bisogna sfatare questa leggenda. Non è affatto vero che i giudici inquisitoriali fossero onnipotenti e che, di conseguenza, l’imputato non avesse alcuna garanzia di un equo processo.
    31. Dobbiamo subito precisare che gli inquisitori erano costantemente controllati. Papa Innocenzo IV (1246) e papa Alessandro IV (1256) ordinano ai provinciali e ai generali dei Domenicani e dei Francescani di deporre gli inquisitori dei loro ordini che, a causa della loro crudeltà, avessero provocato proteste popolari.
    32. Come si vede, il papa del tempo teneva conto dell’opinione pubblica e ordinava di punire il giudice inquisitore che avesse provocato proteste popolari.
    33. Non solo. Al Concilio di Vienne, papa Clemente V (1311) fulminò di scomunica – scomunica da potersi togliere solo in articulo mortis e sotto riserva della riparazione del danno – l’Inquisitore che avesse approfittato delle sue funzioni per ottenere guadagni illeciti e per estorcere agli accusati somme di denaro.
    34. Andiamo avanti. I Vescovi avevano l’ obbligo di segnalare al Papa tutti gli abusi che venivano commessi nel corso della procedura e di denunciare i colpevoli. Lo stesso obbligo era imposto a tutti quelli che, prestando aiuto agli inquisitori, erano in ogni istante testimoni dei loro atti.
    35. Capitò anche che i vescovi di Reims e di Sens avvisarono il Papa che Robert La Bougre, un domenicano, era un inquisitore crudele. Roma indaga, questo Inquisitore viene destituito e addirittura incarcerato (1239).
    36. Altro che onnipotenza !altro che potere insindacabile dei giudici inquisitoriali. Questa leggenda va sfatata.
    37. Come va sfatata un’altra leggenda: quella che ci narra di un imputato sempre indifeso, senza garanzie e dunque destinato irrimediabilmente alla condanna.
    38. Molte garanzie che le norme canoniche, cioè della Chiesa, prevedevano per l’imputato inventate in quel tempo, al tempo dei tribunali dell’Inquisizione, durano ancora oggi, sono entrate nel nostro sistema giudiziario.
    39. Facciamo qualche esempio. Innanzitutto l’Inquisitore non era mai solo, ma formulava il suo giudizio circondato da una giuria, composta da laici ed era questa giuria che decideva in merito al valore da dare ai testimoni e alle testimonianze.
    40. Questi laici erano esperti di diritto, e da nessun documento risulta che si accontentassero di svolgere un ruolo da comparse e, soprattutto, costituivano la garanzia che l’Inquisitore non poteva allontanarsi dal diritto a proprio piacimento.
    41. Un altro esempio, un’altra garanzia per l’imputato. L’imputato poteva dichiarare di avere dei nemici mortali, doveva provarlo, doveva spiegare i motivi e fare i nomi di questi nemici. Da quel momento nessuno di quelli indicati dall’imputato poteva far parte della giuria e se vi era stato incluso veniva allontanato.
    42. Un terzo esempio: per togliere ai testimoni la tentazione di approfittare del segreto di cui venivano circondati per accusare degli innocenti, gravissime pene colpivano le false deposizioni. Uno storico protestante, il più fiero avversario dell’Inquisizione, Charles Lea, scrive onestamente: “Quando veniva smascherato un falso testimone costui era trattato con la stessa severità usata per gli eretici”.
    43. Gli storici hanno dimostrato e qui ci sono veramente delle sorprese che le pene inflitte dall’Inquisizione venivano spesso attenuate o addirittura cancellate nella pratica.
    44. Iprigionieri ottenevano permessi di congedo da passare a casa. A Carcassonne, il 13 dicembre 1250, il vescovo diede ad una certa Alazais Sicre il permesso di uscire dal carcere dov’era rinchiusa per crimine di eresia e, fino a Ognissanti, di andare dove voleva in tutta libertà. Vi sono molti esempi di questo genere, non si tratta affatto di un caso isolato.
    45. Esistevano i congedi per malattia Abbiamo molti casi documentati. L’Inquisizione metteva in libertà provvisoria i detenuti le cui cure erano utili ai genitori o ai figli. Talvolta si giungeva a commutare la pena.
    46. Nel 1244 l’arcivescovo di Narbonne e i vescovi di Carcassonne, di Eine, di Maguelonne, di Lodeve, di Adge, di Nimes, di Albi, di Beziers, di Saint Benoit decisero: “Nel caso in cui per l’assenza del carcerato dovesse incombere un evidente pericolo di morte dei figli o dei genitori, procurare di ovviare al pericolo facendo in modo, laddove non ci sia altro rimedio, di commutare prudentemente la pena del carcere in un’altra; occorre infatti in tal caso mitigare il rigore con la mansuetudine”.
    47. Perfino gli Inquisitori più severi attuarono questa prassi. Bernard de Caux, nel 1246, condannò alla prigione perpetua un eretico recidivo, Bernard Sabatier; ma nella stessa sentenza aggiunse che, essendo il padre del colpevole un buon cattolico, vecchio e malato, il figlio poteva restare presso di lui per accudirlo finchè fosse rimasto in vita.
    48. Malgrado il suo odio anti-cattolico, Charles Lea riconosce che “questa facoltà di attenuare le sentenze era frequentemente esercitata” e ne cita un considerevole numero di casi.
    49. Nei documenti inquisitoriali, abbiamo incontrato condanne alla prigione “perpetua e irremissibile”. Ma attenti a non farsi ingannare da certi modi di esprimersi del tempo. Abbiamo condanne al “carcere perpetuo per anni uno”. Solitamente “perpetuo” vuoi dire 5 anni, “irremissibile” vuoi dire 8 anni. La pena dell’ergastolo non era prevista: fu inventata nel ‘700 illuminista, cioè nell’epoca che ha dato il via alla nostra società anticristiana e anticattolica.
    50. Facciamo un’ultima considerazione e sfatiamo un’ultima leggenda. Questa leggenda dice, naturalmente, che tutti gli eretici erano buoni cristiani, che si preoccupavano solo di vivere in pace la loro fede diversa da quella ufficiale.
    51. Ora, diciamo subito una cosa molto scomoda e fuori moda: non si deve pensare come è abbastanza diffuso nell’immaginario popolare che gli eretici fossero pacifici cittadini adibiti a pratiche religiose del tutto innocue.
    52. Gli eretici erano puniti anche dal potere civile perchè costituivano un autentico pericolo per la pace sociale. Pensiamo ai catari. Negavano il valore del corpo, che consideravano prigione dell’anima. Questa soffre e si può liberare solo sopprimendo il corpo. Talvolta praticavano il suicidio. Condannavano il matrimonio, la famiglia e la procreazione. Non bisogna comunicare la vita. Ma distruggere la famiglia ricordiamolo era quanto distruggere l’intera società medievale. Aborrivano il giuramento, pilastro dei rapporti personali nel Medioevo: dal giuramento traeva la sua forza ogni autorità. Lottavano anche violentemente contro la Chiesa.
    53. Per fare un solo esempio: nel 1112, la diocesi di Utrecht viene sconvolta da un eretico chiamato Tanchelmo che negava l’autorità del Papa, occupava e devastava le chiese, bastonava e cacciava i preti, appoggiato da 3.000 uomini organizzati e armati. I vescovi di Utrecht e di Colonia decidono di combatterlo non con l’uso della forza, ma chiamando a predicare san Norberto, il fondatore dei Premostratensi.
    54. Tanchelmo fu poi perseguitato da Goffredo il barbuto, duca di Lorena. E noi sappiamo che il duca era un acerrimo nemico e un severo persecutore della Chiesa.
    55. Credo che per stasera possa bastare. Tante altre cose si dovrebbero dire. Naturalmente, gli amici radioascoltatori si saranno accorti che non ho trattato esaurientemente tutto il tema dell’Inquisizione. Ci vorrebbe ben più di una trasmissione. Ma ho voluto sottolineare solo alcuni punti scelti tra quelli più dibattuti, più utilizzati per contestare in blocco la storia della Chiesa, specialmente della Chiesa medievale, per avvertire di stare attenti, di verificare bene le cose che ci vengono dette, per incoraggiare tutti a non avere paura della verità.

    p.s
    Per approfondire a scritto su questo argomento
    Don Luigi Negri .

  152. anonimo Says:

    Per approfondire sull’inquisizione Goa leggi anche
    chi fa chiarezza per trovare la verità.

    Storia delle inquisizioni

    di Rino Cammilleri, saggista

    L’inquisizione nasce ad opera dell’autorità civile per mettere ordine contro le sovversioni degli eretici. Fu la Chiesa a mitigare la ferocia inventando il giusto processo

    “E’ più corretto parlare di Inquisizioni, al plurale, perché questa istituzione ecclesiastica fu molto diversificata, a seconda dei tempi e dei luoghi. Così abbiamo l’Inquisizione medievale, quella spagnola, quella romana (Sant’Uffizio), quelle laiche e quelle protestanti.

    Nascita dell’Inquisizione ad opera dell’autorità civile

    La prima nacque di fronte a un problema preciso: l’eresia catara. In verità i catari, o neo-manichei, professavano non tanto un’eresia, quanto una vera e propria religione alternativa, tremenda e distruttiva.
    Già per i manichei a suo tempo Diocleziano aveva decretato il rogo. Infatti essi sostenevano che ci sono due divinità, una buona e una cattiva. E’ quella malvagia ad aver creato il mondo; dunque il mondo merita di scomparire e ogni cosa che può perpetuarlo è riprovevole. Dall’Oriente balcanico il neo-manichesimo si diffuse in Europa, con epicentri soprattutto nel meridione della Francia e nell’Italia settentrionale. Gli adepti chiamavano se stessi catari (dal greco, lingua dell’Oriente bizantino; vuol dire “puro”) e predicavano il divieto di procreare. Erano conosciuti anche come bogomili, patarini e con un’infinità di altri nomi. I “perfetti” si distaccavano completamente da tutto, raggiungendo uno stadio semi-vegetale. Avevano un unico sacramento, il “consolamentum”, che poteva essere amministrato solo una volta nella vita. Per questo praticavano l’endura, cioè il suicidio assistito dopo la somministrazione del “consolamentum”. Gli adepti non “perfetti” potevano praticare qualsiasi attività sessuale purché non feconda. Era loro vietato prestare giuramento alle autorità; di fatto potevano mentire e commettere qualsiasi infrazione, perché il mondo meritava di finire al più presto. Non mangiavano carne, uova e latticini e la loro apparente austerità di vita ammaliava soprattutto quello che oggi definiremmo sottoproletariato urbano, ignorante e sensibile ai millenarismi sovvertitori.
    Immediatamente le autorità civili del tempo si resero conto di trovarsi di fronte a un gravissimo pericolo di sovversione: il mondo medievale era fondato sulla parola data (l’omaggio feudale) nonché sulla filosofia cristiana; dunque gli eretici erano pericolosissimi destabilizzatori. Non solo. Il suicidio e il divieto di procreare condannavano l’umanità all’estinzione. Durissima fu la reazione governativa, e dappertutto cominciarono ad accendersi roghi di Catari: la stessa pena prevista dal diritto romano per “lesa maestà” (nome antico della sovversione).

    La Chiesa interviene per evitare i processi sommari
    Purtroppo nei linciaggi a furor di popolo e negli interventi repressivi indiscriminati ci andava di mezzo anche chi aveva aderito al Catarismo per ignoranza o (nei luoghi dove gli eretici erano maggioranza) paura. In ogni caso, per stabilire con esattezza chi fosse davvero cataro e chi no, occorreva un esame sulla dottrina religiosa. La Chiesa, dunque, intervenne per sottrarre questa materia al potere civile: solo i teologi potevano procedere a un esame del genere. […]
    L’Inquisizione non fu un vero e proprio tribunale bensì un comitato di esperti che stabiliva chi fosse eretico e chi no. Non solo. Riammetteva nel seno della Cristianità coloro che, attratti all’eresia da ignoranza, paura o momentaneo fascino, si pentivano. Per gli ostinati la Chiesa non poteva fare più niente, e doveva lasciare che la giustizia civile seguisse il suo corso. Insomma l’Inquisizione salvò molta più gente di quanta ne abbia “abbandonata al braccio secolare”. Paradossalmente è proprio l’Inquisizione a inventare il processo moderno. I tribunali laici medievali, infatti, funzionavano col sistema “accusatorio”: il giudice poteva intervenire solo su istanza di parte e giudicava sulle prove fornite dalle parti. Anche l’omicidio. Se i parenti dell’ucciso perdonavano l’assassino questo veniva liberato.

    La nascita del giusto processo

    Invece la Chiesa usò il procedimento “inquisitorio”: il giudice, di sua iniziativa (“d’ufficio”) indaga, cerca le prove, incastra il colpevole (quel che fa oggi il magistrato “inquirente”). L’Inquisizione inventa il verbale redatto da un cancelliere, il “corpo del reato”, la giuria popolare, gli sconti e la remissione di pena per buona condotta, le licenze per malattia, gli arresti domiciliari, l’avviso di garanzia. Essa condannò un numero di persone di gran lunga inferiore a quel che certi romanzi “gotici” ci hanno tramandato. E salvò la civiltà europea da un gravissimo pericolo. Proprio perché l’Inquisizione inventa il processo scritto e verbalizzato gli storici sanno tutto su questa istituzione, i cui documenti sono tutti conservati e a disposizione degli studiosi. Processi quali quelli mostrati ne Il nome della rosa sono puramente inventati.

    Il mito delle torture

    Anche la tortura inquisitoriale è una sciocchezza tramandata da disegni e incisioni di fantasia, diffusi dalla propaganda antipapista protestante dopo l’invenzione della stampa. La tortura, come mezzo per far confessare, era usata da sempre da tutti i tribunali (il carcere come pena comincia con la Rivoluzione francese; prima c’erano solo pene fisiche e pecuniarie). Il primo ad abolirla fu Luigi XVI, poco prima della Rivoluzione francese. L’unica tortura a cui facevano ricorso i tribunali inquisitoriali (ma solo in presenza di gravissimi indizi) era la corda: l’imputato veniva sospeso per le braccia e lasciato cadere sul pavimento, due o tre volte. Se non confessava, veniva liberato. Se confessava sotto tortura la sua confessione doveva essere da lui confermata dopo, senza tortura, altrimenti non era valida. Gli inquisitori la impiegarono pochissimo perché non se ne fidavano: sapevano che c’è chi sotto tortura confesserebbe anche quel che non ha commesso.
    […] Se in qualche manuale scolastico si leggono espressioni come «carcere perpetuo» o «carcere perpetuo irremissibile», nel latino inquisitoriale ciò significava gli arresti, generalmente domiciliari, dai tre agli otto anni. E “arresti domiciliari” voleva dire, in pratica, divieto di uscire dalla città senza permesso. Si tenga sempre presente che la Chiesa aveva tutto l’interesse, anche propagandistico, a riconciliare l’eretico pentito e confesso.

    L’Inquisizione spagnola: da strumento di pace a metodo di oppressione da parte dell’autorità civile

    Su questo tema, la fantasia si è scatenata. Ma è appunto fantasia, come ne Il pozzo e il pendolo di Edgar A. Poe.
    Nel 1492, anno dell’impresa di Colombo, la Spagna, riunificatasi col matrimonio tra Isabella di Castiglia e Ferdinando d’Aragona, era riuscita a portare a termine la plurisecolare opera di riconquista del paese ai Mori. Il nuovo regno si trovava adesso ad avere in casa due fortissime minoranze, quella musulmana e quella ebraica. Poiché ora il governo era interamente in mano ai cristiani, molti, per far carriera, si facevano battezzare, ma in segreto continuavano a praticare la vecchia religione. Solo che il segreto non era tale per i vicini di casa e i compaesani, i quali, non di rado scavalcati soprattutto dai più abili Ebrei (nel commercio e nelle finanze, ma anche nelle carriere amministrative e perfino ecclesiastiche), spesso davano luogo a tumulti contro i falsi convertiti o marranos. Si aggiunga che i Mori di Spagna per lungo tempo sognarono la rivincita, facendo da quinta colonna per i regni islamici corsari del vicino Nordafrica (i quali praticarono per secoli continue incursioni sulle coste). Rivolte scoppiavano qua e là, e impensierivano i due re. Ci fu anche una ribellione di nobili contro la corona, e molti Ebrei conversos commisero l’errore di appoggiare i ribelli. Insomma l’appena unificato regno rischiava una guerra civile. Per questo i Re Cattolici chiesero al Papa l’istituzione dell’Inquisizione. Finché Ferdinando e Isabella, buoni cristiani, vissero, l’Inquisizione spagnola obbedì alle direttive di moderazione del Papa. Ma in breve diventò un organismo governativo, del tutto indipendente da Roma e sul quale il Papa non aveva praticamente nessun potere.

    Il tribunale ecclesiastico poteva giudicare solo i cristiani. Ed evitò le guerre di religione

    Comunque l’Inquisizione ebbe il merito di sottrarre la questione dei falsi convertiti ai linciaggi di piazza. Fu garantito un processo giusto e puntiglioso. I veri convertiti vennero provvisti di regolare certificato inquisitoriale e garantiti contro ogni ulteriore molestia; agli altri fu posta l’alternativa tra la vera conversione o la condanna. Infatti l’Inquisizione, tribunale ecclesiastico, poteva giudicare solo i cristiani, non gli ebrei o i musulmani. Un battezzato che, di fatto, praticava il Giudaismo o l’Islamismo, era un eretico sovversivo. Così, colpendo relativamente pochi colpevoli (il cui numero effettivo, anche qui, va molto ridimensionato), l’Inquisizione “regolò il traffico” in Spagna: gli ebrei facessero gli ebrei, i musulmani i musulmani e i cristiani i cristiani, ognuno con i suoi riti e ben separati, per non litigare. La sua presenza evitò alla Spagna quelle guerre di religione che invece insanguinarono l’Europa settentrionale e garantì lo sviluppo del Paese, che così poté diventare la prima superpotenza del tempo. […] Il “famigerato”, anch’egli ebreo convertito, Torquemada fu in realtà molto più mite di quel che si pensa.

    A bruciare le strege furono tribunali laici e protestanti

    Per quanto riguarda la cosiddetta “caccia alle streghe” teniamo presente che l’Inquisizione se ne occupò poco. La vera e propria “stregomania” si diffuse in Europa alla fine del Rinascimento, dunque all’inizio della modernità. Ci credevano gente come Newton e Giordano Bruno (lui stesso un mago), Paracelso e Cartesio. A bruciare streghe furono soprattutto tribunali laici e protestanti (il più fiero cacciatore di streghe fu il giurista francese Jean Bodin, teorico dello Stato moderno). La famigerata Salem si trova infatti nel Massachusetts dei protestanti Padri Pellegrini americani. L’Inquisizione cattolica classificò la stregoneria come superstizione e, specialmente in Spagna, salvò la vita a moltissime presunte streghe che la furia popolare (o qualche cliente deluso) voleva linciare.

    L’inquisizione romana: evitò caccia alle streghe e guerre di religione

    L’Inquisizione Romana, o Sant’Uffizio, nacque per rispondere alla sfida luterana. Essa fu centralizzata a Roma e affidata ai cardinali. Santi come Pio V (il papa della battaglia di Lepanto) furono inquisitori. Il Sant’Uffizio evitò all’Italia la caccia alle streghe e le guerre di religione. Il periodo della Controriforma, contrariamente a quanto molti sostengono, fu un’epoca di splendore di arti, lettere e scienze.
    Nacque il “barocco” e scienziati perseguitati nei paesi protestanti (come Stenone e Keplero) ebbero cattedre universitarie e onori. In molte città d’Italia tuttavia il Sant’Uffizio non operò, perché alla lotta all’eresia provvedevano magistrature laiche (tutti i governi erano spaventati da quel che succedeva oltralpe). Così Genova, Venezia, Lucca. Napoli e Milano erano sotto la Spagna, ma non permisero che si insediasse l’Inquisizione spagnola, la quale operò solo in Sicilia e in Sardegna. In Roma si ebbe una sola condanna per stregoneria (ma vi era connesso un avvelenamento)”.

    di Rino Cammilleri
    tratto da Fregati dalla Scuola, Effedieffe, Milano 1999

    Documentazione.Info

  153. MIC Says:

    LEGGENDO QUESTO SITO ED ALTRI SITI, QUANDO DISCUTO CON MIA MOGLIE, SONO ANCHE PADRE DI DUE BELLISSIME BAMBINE, NON MANCO MAI DI SOTTOLINEARLE CHE RISCONTRO NELLE PERSONE UNA GRANDE IGNORANZA RELIGIOSA.
    SE DI CERTI ARGOMENTI NON SI E’ A CONOSCENZA E’ MEGLIO NON PARLARE.
    MI HA PROPRIO SORPRESO QUI’ QUEL RAGAZZO CHE AFFERMA CHE SATANA E’ DIO. CHI GLI HA TRASMESSO QUESTA GRANDE IDIOZIA? DA DOVE L’HA TRATTA? RIMANGO VERAMENTE ALLIBITO.
    LE OPINIONI SI POSSONO ESPRIMERE, MA QUI NON SIAMO IN UN CAMPO OPINABILE, SIAMO NEL CAMPO DELLA VERITA’ OGGETTIVA CHE ESIGE RISPETTO. NON PUO’ AFFERMARE CHE PER I CATTOLICI SATANA E’ DIO VUOL DIRE CHE COMMETTE ERRORI MARCHIANI SUL CREDO CATTOLICO.’ COME SE IO DICESSI AI RAGAZZI CHE LA NEVE E’ ROSSA ED IL SANGUE E’ BIANCO.
    ANCHE IN TELEVISIONE ASSISTENDO AD ALCUNI QUIZ NOTO COME LE PERSONE NELLA MAGGIORANZA DEI CASI RISPONDANO FACILMENTE A DOMANDE SU ATTORI, PETTEGOLEZZI E STUPIDAGGINI VARIE, MA QUANDO SI TRATTA DI RELIGIONE SPECIALMENTE CATTOLICA VEN
    GONO MESSI IN DIFFICOLTA’ SERIA ANCHE DALLA DOMANDA PIU’ SEMPLICE.

  154. Conrad Says:

    …Non mi piace offendere la gente infatti. Mi piace offendere i cristiani pero’. Che sono gli ultimi dei cretini. Ciechi, stupidi, ottenebrati, e che abbassano il livello del genere umano, portandolo, anzi, ahime, facendolo restare, nell’eta’ dell’oscurita’, della non-conoscenza, delle illusioni, delle superstizioni, delle speranze vane, della pusillanimita’, della vigliaccheria. Insomma, per farla breve, siete degli smidollati, vi parate davanti a dei pezzi di carta igienica scritti 2000 anni fa e pensate che abbiano un valore. E dare a quelle assurdita’ un valore vi ripara dall’affrontare la cruda realta’, cioe’ che dopo la morte non c’e’ niente, che non c’e’ nessuno che ti potra’ mai salvare, che non c’e’ nessun benefattore miracoloso nei cieli, che non serve nessuna chiesa per fare del bene, che la chiesa, al massimo, ci mangia sopra ai preti bravi che fanno del bene in giro (e che ribadisco lo farebbero anche se non fossero credenti).

    Mi fate schifo, e si, provo piacere nel farvelo sapere. La settimana scorsa mi sono sbattezzato, ponendo cosi rimedio all’errore che hanno fatto i miei genitori imponendomi una cultura cristiana contro il mio volere. Sto convincendo mio fratello piu piccolo a fare lo stesso. E come noi sono sempre di piu gli sbattezzati. Pensatela come volete….

    Spero che la caverna che vi siete costruiti attorno e in cui passate le vostre misere vite sia confortevole. Qui, nel paese delle persone intelligenti e libere che vedono la realta’ per quello che e’, si sta molto bene.

    Teste di cazzo.

  155. anonimo Says:

    x conrad
    quarda che il battesimo non ha mai fatto male a nessuno e comunque se tu vuoi buttarti in mare vacci da solo non puoi intrometterti con tuo fratello che prospettiva gli
    dai?
    hai forse trovato il bene che ti salva ???

    ho credi di salvarti da solo con la tua intelligenza!
    non ti sei mica creato da solo ,chi ti ha creato???
    Ti ha creato Dio.

    per me hai che hai fatto una stupidaggine con un atto di sbattezzo non capisco cosa vuol dire,

    il sacramento non si cancella mai e un segno che rimane ,tu l’hai ricevuto e ti rimane, certo non ti garantisce di salvarti se non lo vuoi ma il fatto che sei stato battezzato ti dona una grazia in più per convertirti

    i sacramenti non si possono cancellare, tu hai solo rinnegato di appartenere ai cristiani ma sei sempre sotto il segno del sacramento perciò rimani un cristiano battezzato

    ma sei apostata perchè lo rinneghi,non incitare tuo fratello che sappia decidere la sua scelta senza subire la tua opinione.

    Dio non e un gioco di società Dio esiste e il mondo e gli uomini gli appartengono,Dio sa cosa vuole ,

    mi domando solo perchè tanta libertà nell’uomo che ci ha dato al punto che possiamo rinnegarlo e perderlo per sempre,
    come hai fatto tu, hai sbagliato ad apostatare ,spero ti possa ricredere, fratello
    nella casa del Padre ci sono molti posti,non lasciare il tuo posto che Dio ti ha dato, non far piangere i tuoi genitori, Dio e buono non ti fa nulla di male perchè ti vuoi perdere????
    Dio non voglia .

    • Conrad Says:

      Certo che credo di salvarmi da solo con la mia intelligenza, a differenza di voi deboli, non ho bisogno di nessun fantasmino che vive nei cieli per essere salvato.

      Cosi come i cristiani ci propinano le loro cazzate, anche noi atei possiamo farlo, quindi io andro’ in giro a professare ateismo finche mi pare e piace.

      Per chiunque si volesse sbattezzare, ecco il link

      http://www.uaar.it/laicita/sbattezzo/

      Sbattezzarsi e’ un segno proattivo, e’ un volersi distaccare da questa associazione a delinquere che e’ la chiesta cattolica, e soprattutto, serve a distinguersi da voi caproni che avete subito un lavaggio del cervello talmente profondo che quasi siete contenti di averlo subito.

      • anonimo Says:

        non sei veritiero , nessuno ha mai detto le cose che affermi tu chi professa la fede cristiana subisce nessun lavaggio del cervello, bensì riceve lo Spirito Santo terza persona della Santissima trinità che lo illumina lo fortifica dona

        grazie- CON IL SACRAMENTO DELLA CRESIMA.

        tipo:SAPIENZA -INTELLETTO- FORTEZZA –
        TEMPERANZA -CONSIGLIO- PIETA- E TIMOR DI DIO.
        Questi sono doni che Dio ci servono per condurre una vita retta al contatto di Dio.il dono della Fortezza ad esempio è quello che da la forza di dare anche la vita per la fede.l’intelletto invece ci fa comprendere le scritture,e ci apre la mente alla verità divine , il consiglio invece può essere quello che sto facendo io cioè scrivo a te per aiutarti a capire
        qualcosa di Dio
        ogniuno secondo i propri talenti ,come dice Gesù nella sua parabola.vedi vang.matt.25,14-30

  156. MIC Says:

    MI SENTO ANCORA DI AGGIUNGERE UNA COSA CHE REPUTO IMPORTANTISSIMA. DIO E’ GIUSTIZIA, MA
    SOPRATTUTTO MISERICORDIA. IL SUO UNICO SCOPO E’ SALVARE GLI UOMINI DI TUTTI I TEMPI DI QUALSIASI RAZZA, RELIGIONE, CULTURA ED ANCHE DI QUALSIASI LIVELLO SOCIALE.
    OVVIAMENTE PER ESSRE SALVATO OGNUNO DI NOI LO DEVE VOLERE. NON C’E’ PECCATO ANCHE IL PIU’ GRAVE E TERRIBILE CHE NON POSSA ESSERE PERDONATO. OVVIAMENTE SE RIFIUTIAMO LA MISERICORDIA DI DIO PECCHIAMO CONTRO LO SPIRITO SANTO ED E’ L’UNICO PECCATO CHE NON PUO’ ESSERE PERDONATO, NON PERCHE’ DIO NON LO POSSA E VOGLIA, MA PERCHE’ E’ PROPRIO LA CIECA OSTINAZIONE. DIO AVREBBE POTUTO, OBBLIGARCI AD AMARLO, MA CI AVREBBE CREATO COME BURATTINI NELLE SUE MANI. LA PIU’ GRANDE DIGNITA’ DELL’UOMO E’ PROPRIO LA SUA LIBERTA’ CHE CONSISTE PROPRIO COME NEL CASO DI SATANA ANCHE NELLA POSSIBILITA’ CONCRETA DI RIFIUTARE DIO CHE NON HA COLPE OVVIAMENTE SE QUALCUNO LO RESPINGE E RIFIUTA LA SUA SALVEZZA.

  157. MIC Says:

    CONTINUO DICENDO CHE SANT’AGOSTINO DICEVA ALL’UOMO A PROPOSITO DI DIO ” COLUI CHE HA CREATO TE SENZA DI TE NON PUO’ SALVARE TE SENZA DI TE”. l’UOMO E’ LIBERO COMPLETAMENTE. AMCHE GLI UOMINI DELLE ALTRE RELIGIONI SECONDO IL CATTOLICESIMO SI POSSONO SALVARE PER VIE MISTERIOSE ANCHE SE NON HANNO CONOSCIUTO IL DIO VERO, SE CERCANO IL BENE CON RETTIDINE DI ANIMO E SINCERITA’, PERCHE’ CRISTO E MORTO PER TUTTI, MA OVVIAMENTE SONO SALVATI PER MEZZO DI CRISTO GESU’ NON DI MAOMETTO, BUDDA, CONFUCIO O ALTRI.
    A COLUI CHE HA SCRITTO PERCHE’ DIO SI MANIFESTA NELLE APPARIZIONI DELLA MADONNA GUARDACASO IN AMBIENTI SOLO POVERI E NON A WALL STREET PER ESEMPIO DICO QUESTo.
    TU DIMOSTRI ANCORA DI NON CONOSCERE LA FEDE CATTOLICA.
    DIO VUOLE SALVARE NELLE SUE INTENZIONI TUTTI GLI UOMINI DAL PIU’ RICCO ED ALTOLOCATO FINO ALL’ULTIMO PULITORE DI WATER, MA PROPRIO I POVERI E GLI UMILI SONO I CANALI CHE DIO PREDILIGE NEL COLLOQUIARE CON GLI UOMINI E PORTARE I SUOI MESSAGGI, PERCHE’ APPAIA IN TUTTO E PER TUTTO LA POTENZA DI DIO E PERCHE’ LE PERSONE CULTURALMENTE PIU’ ELEVATE POTREBBERO PIU’ INSUPERBIRSI E QUASI FAR PASSARE I DONI DI DIO COME LORO PROPRIETA’. SAN PAOLO DICE CHE DIO HA SCELTO QUANTO DI PIU’ UMILE C’E’ AL MONDO PER CONFONDERE I SAPIWENTI E GLI ALTEZZOSI E LO STESSO GESU’ ESULTA RINGRAZIANDOIL PADRE PER AVERE RIVELATO PROPRIO AI PICCOLI I SEGRETI DEL REGNO DEI CIELI. E’ UNA PRECISA STRATEGIA DIVINA. DIO OPERA NELL’UMILTA’, NEL SILENZIO ESATTAMENTE AL CONTRARIO DEL MONDO CHE AMA I RUNORI ED IL PALCOSCENICO. ECCO PERCHE’ I CONTADINI ED I SEMPLICI SONO GLI STRUMENTI PREFERITI DA DIO PER LE APPARIZIONI MARIANE ED ALTRI EVENTI ANALOGHI.

    • MIC Says:

      PADRE LIVIO NON E’UN MITO, UNA PERSONA ECCELSA. E’ UN UOMO NORMALE COME TUTTI NOI CON I SUOI PREGI E DIFETTI,
      SI E’ SUDATO LA SUA PREPARAZIONE CULTURALE ED HA UN RUOLO NON DIO POCO CONTO ESSENDO IL DIRETTORE DI UNA RADIO COSI’ IMPORTANTE. VA DETTO CHE A DIFFERENZA DI MOLTI BUGIARDI DEI MASS MEDIA HA IL CORAGGIO DELLA VERITA’CHE OVVIAMENTE A TANTE PERSONE DA’ NON POCO FASTIDIO.
      A QUANTI COMUNQUE LO CRITICANO INGIUSTAMENTE SU TUTTI I SITI E SU YOU TUBE DICO CON UNA BATTUTA CHE NON CAPISCONO UN TUBE.

      • Goa Says:

        ahahhaah la verità??????????!! ma quale verità fottuto idiota che non sei altro??
        Dire che il terremoto in abruzzo l’ha voluto il vs porco dio per punire gli infedeli??Cosi come lo Tsunami??O che hitler ha fatto bene a sterminare 6 milioni di ebrei in quanto il popolo che tradi’ il tuo gesu’ mai esistito??
        E questo farebbe bene all’umanità????I vostri vangeli di menzogne ai quali ormai non crede piu nessuno nel mondo occidentale che fortunatamente grazie all’età della Ragione sta piano piano spazzando via questi rimusugli di feccia medioevale chiamato cristianesimo, dicevo coi vostri vangeli e bibbie ci potete fare un falo’ per scaldare tante famiglie bisognose che con la preghiera non risolvono nulla, cosi come la vostra chiesa corrotta dal dio danaro che tanto condannate ma che chi fa comodo,non risolve un beneamato cazzo, ma parla parla parla e non fa una sega, ed evate le tasse per poter campare con l’avallo dello stato italiano schiavo del vaticano pedofilo e bigotta.

        A morte la chiesa cattolica romana e tutte le religioni atte al solo controllo delle masse ignoranti ed analfabete.

      • MIC Says:

        NON CREDE PIU’ NESSUNO AI VANGELI? APRI GLI OCCHI. MILIONO DI ASCOLTATORI HA RADIO MARIA SOLO IN
        ITALIA. ED ALL’ESTERO? DICI NIENTE, UNA RADIOLINA PARROCCHIALE CHE DIVENTA UN GRANDE FAMIGLIA DI RADIO MONDIALI? LASCIO A TE LE CONCLUSIONI. CERTO CHE SE NON VUOI VEDERE…

    • anonimo Says:

      oggileggendo queste risposte sbasfeme possiamo capire meglio le verità scritte nella sacra scrittura perchè il male che si esprime in questo sito ci da l’idea del perchè esiste l’inferno, i personaggi blasfemi che si personificano col male stesso e ridicolizzano le cose sacre e i cristiani non la passeranno liscia ,non si accorgono di come sono testimonianza del male nel mondo, chi si scandalizza si questo non si meraviglia Dio ha creato il posto per loro dove dimoreranno a dirla lunga forse fra una cinquantina d’anni saranno nella loro dimora giusta a far compagnia ai loro adorati diavoli che li circondano e li infilzzano come spiedi poichè devono fare la gara a chi e piu cattivo,e questo sara per l’eternità poiche Dio ha creato l’uomo per l’eternità.

  158. anonimo Says:

    SCRIVE COMRAD.

    Non mi piace offendere la gente infatti. Mi piace offendere i cristiani pero’. Che sono gli ultimi dei cretini. Ciechi, stupidi, ottenebrati, e che abbassano il livello del genere umano, portandolo, anzi, ahime, facendolo restare, nell’eta’ dell’oscurita’, della non-conoscenza, delle illusioni, delle superstizioni, delle speranze vane, della pusillanimita’, della vigliaccheria. Insomma, per farla breve, siete degli smidollati

    A tale proposito leggi Conrad….e.. cambia opinione sui cristiani che danno la vita per la fede in Gesù Cristo.

    Martiri

    Non temere quello che avrai da soffrire… Sii fedele fino alla morte e Io ti darò la corona della vita.
    (2 Timoteo 1:8 – Apocalisse 2:10)

    Quando l’imperatore Licinio perseguitava i cristiani d’Armenia, quaranta soldati d’una legione si dichiararono cristiani; per questo motivo furono condannati a passare la notte, nudi, sulla superficie d’uno stagno gelato. Una casa era stata preparata sul bordo dello stagno con del fuoco e del cibo per accogliere ogni soldato che avesse abbandonato la sua fede.
    Il vento freddo del Caucaso spazzava la campagna, e sullo stagno quaranta prigionieri pregavano. Alcuni camminavano per combattere il freddo, altri, coricati, aspettavano la morte. Una preghiera, come un mormorio, si alzava verso Dio: “Signore, quaranta soldati lottano per te. Permetti che quaranta soldati ricevano la corona della vita”.
    A un certo punto uno di loro, non riuscendo più a resistere, si diresse verso la casa. Il centurione che sorvegliava gli uomini rimasti, sconvolto dalla loro testimonianza, credette al Signore Gesù che essi invocavano. Lasciò entrare nella casa il legionario che aveva ceduto alla tortura e poi, dopo aver coraggiosamente dichiarato la sua fede in Cristo, andò a prendere il suo posto sullo stagno gelato.
    Il freddo continuò la sua opera. Si udiva appena la preghiera dei martiri e poco dopo quaranta uomini entrarono nel riposo. Un giorno essi, insieme a quanti come loro hanno mostrato fino alla fine il loro amore per Cristo, riceveranno la corona della vita dal Signore per la loro fedele testimonianza.

    “Tutti quelli che vogliono vivere piamente in Cristo Gesù saranno perseguitati.
    Non temete quelli che uccidono il corpo ma, oltre a questo, non possono far di più.”
    (Luca 12:4 – 2 Timoteo 3:12)

    Perpetua aveva 22 anni. Sua madre era cristiana e suo padre pagano. Abitava a Cartagine, in Tunisia, nel 2° secolo d.C. Aveva un bambino di alcuni mesi quando, per ordine dell’imperatore Severo, fu arrestata perché era cristiana.
    Appena lo seppe, il suo anziano padre che l’amava molto venne a supplicarla di rinunciare alla sua fede. Perpetua rifiutò. Tentarono di farla cedere concedendole qualche favore: le diminuirono le torture e le portarono il suo bambino. Alla vigilia del processo suo padre tornò a trovarla: “Figlia mia, abbi pietà dei miei capelli bianchi. Non espormi al dolore e alla vergogna di vederti morire in un’arena”. Si gettò ai suoi piedi e pianse.
    Al momento dell’interrogatorio, mentre la sala d’udienza era al completo, il padre dell’accusata corse portando in braccio il suo bambino. La supplicò di rinunciare alla sua fede. Persino il giudice le disse: “Abbi pietà di tuo madre e di tuo figlio! Offri sacrifici all’imperatore”.
    “Non posso”.
    “Sei cristiana?”.
    “Sì, lo sono”.
    Perpetua fu condannata ad essere gettata in pasto alle belve del circo, un giorno in cui l’imperatore avrebbe dato una festa. E quel giorno non tardò. Fu condotta al supplizio con altri martiri. Prima di morire, si abbracciarono. Se ne andavano presso Gesù.

    “Poiché siamo circondati da una così grande schiera di testimoni… corriamo con perseveranza la gara che ci è proposta, fissando lo sguardo su Gesù.”

  159. Conrad Says:

    Hai appena dimostrato il totale rincoglionimento dei cristiani… te ne rendi conto che preferire di essere sbranati da un leone e’ segno di gravi, gravissime turbe mentali? Qualunque medico psichiatra vi definirebbe psicolabili… Per favore, terminate questa farsa! Salvate quel briciolo infinitesimale di dignita’ che vi e’ rimasta e rintanatevi nel vostro buco sotterraneo!!! Ahahaha! siete ridicoli!!! Che ridere cazzo… e voi ci credete!

    Bravo mic complimenti, fai copia incolla di pensieri DI ALTRI invece di esprimere un giudizio che esce dal tuo cervellino… beh forse e’ chiedere troppo, il tuo ridicolo dio forse si e’ dimenticato di darti un cervello cosi che ti puo’ manipolare piu facilmente…

    Statemi bene teste di cazzo!

    • anonimo Says:

      Le turbe mentali potevano forse interessare una persona sola ma quaranta!
      e poi tutti gli altri martiri nei vari secoli ed ancora oggi , hanno avuto tutti turbe mentali???

      e tutti i cristiani che nei vari secoli non sono martiri ma si donanano a Cristo portando il vangelo in tutto il mondo predicando e rischiando la vita???
      Vai a vedere gli ultimi martiri di oggi, su internet trovi tutto quello che vuoi sapere al riguardo,sono tutti con turbe mentali?’
      o e Dio
      che da la luce e da la vocazione per trasmettere la parola di Dio perchè Vuole che tutti gli uomini lo abbiano a conoscere???

      Io non so perchè esistono uomini come voi che si sono incaponiti e chiusi alla parola che salva,eppure dite che siete onesti,non metto in dubbio
      ma allora non capite che è il maligno vi esorta a
      non credere e vi sta ingannando facendovi credere che si sta bene senza Dio???

      Questa è una falsità Dio è essenziale per vivere come l’aria che respiri Lui ci ha messo nel cuore
      il desiderio di comunicare con Lui,il cuore ne ha bisogno.
      Se siamo assetati e beviamo soddisfatti diciamo, Grazie Dio, se siamo stanchi e sopraffatti ci buttiamo sul letto per riposare diciamo Grazie Dio! Se litighiamo o ci fanno torto le persone diciamo Signore pensaci tu,ecc. ecc.Con queste preghiere spontanee noi comunichiamo e affermiamo che Dio esiste e siamo certi che è così,la scintilla di vita che Dio ci ha donato per vivere
      è il contatto diretto con Lui e tutti gli uomini ce l’hanno anche tu,
      l’uomo come dice la bibbia è stato creato ad immagine di Dio ,infatti Dio l’ha detto perchè Gesù si è fatto uomo come noi
      ,ma se poi dici di essere una persona a posto perchè non provi a dare valore ai tuoi atti meritevoli e dai tutto a Gesù e dici:” Signore dai tu un valore alle mie azioni ” questo è un semplice atto di umiltà.
      Un modo per essere piccoli e dare a Dio anche i nostri più piccoli atti di bontà che prendono un valore infinito e così incomincia la Grande avventura di credente in Dio ,perchè Dio darà un valore infinito alle tue buone azioni e ti donerà grazie inaspettate specialmente ti donerà la fede.
      Dio lo voglia.

  160. Goa Says:

    anonimo brutto cerebroleso del cazzo ma sai fare solo copia incolla di favolette chiamate vangeli?non è perche siccome quelle cagate sono scritte nei vangeli automaticamente sono da considerarsi VERE,semmai appunto perche hai fatto un copia incolla di deliri scritti da qualche povero malato di mente,dimostri sempicemente la tua ignoranza culturale che si basa sulla sola conoscenza della tua religione e basta.
    Voi cristiani siete troppo pericolosi perchè infuenzate la politica,la cultura ed il mondo con FAVOLETTE IDIOTE che raccontano solo PUTTANATE.
    IMBECILLI.

  161. anonimo Says:

    Forse non ti accorgi che nel mondo sono i fatti che contano ,le idee non portano a nulla conta invece il fatto reale, Gesù è morto realmente per i nostri peccati,
    gli uomini non sono burattini la Chiesa non obbliga nessuno a credere ,noi cristiani si quarda alla sostanza, la sostanza è che Gesù è il Salvatore del mondo.
    l’unico Mediatore che Salva
    quindi tu continua a crederti grande, la differenza e che per capire queste cose bisogna essere piccoli come i bambini,
    infatti dice Gesù se non sarete piccoli come bambini non entrerete nel regno dei cieli.
    Umili bisogna diventare se no non potrai mai capire le cose di Dio.
    Io copio cose che persone più istruite di me studiano e che io approvo ma che non saprei esprimere concetti scritti da teologi
    e che esprimono il mio pensiero e condivido.

    io non ti dico parolacce per dirti un mio pensiero
    a me pare che il meno fortunato sei tu perchè costretto a parlare come un cafone di basso livello

    e non ti accorgi di come sei manipolato tu dal Diavolo

    che ti usa come una marionetta per farti ripetere sempre le stesse parole contro la chiesa e contro chi crede in Cristo.
    Sii cosciente che il male esiste.E’
    Il Diavolo che suggerisce questo tipo di linguaggio, che usi tu.
    perciò se c’è uno che è marionetta quello sei tu,mi spiace dirlo ma è quello che penso e come vedi questo è in mio pensiero, senza offesa è una constatazione.

    • Conrad Says:

      Complimenti hai appena perso tutta la tua credibilita’.

      “Forse non ti accorgi che nel mondo sono i fatti che contano ,le idee non portano a nulla.”

      Sei cosi’ stupido che non ti rendi conto dell’enorme contraddizione che hai appena detto.

      Non c’e’ illusione piu astratta dei racconti biblici in cui tu scioccamente credi. Non sono fatti, sono idee, e come tu stesso dici, non portano a nulla.

      Se tu li ritieni fatti, allora sei pronto a credere che ci sia gente vissuta per 600 anni, che un enorme alluvione di cui non e’ mai stata rinvenuta prova abbia sommerso l’intera terra, e tutte le altre puttanate bibliche. E questo farebbe di te un malato mentale con cui non vale la pena parlare. Se non li ritieni fatti, questo ti darebbe un barlume di intelligenza, ma dovresti rinnegare la tua fede… come vedi, la religione e’ un enorme tranello in cui sei cascato e l’hai dimostrato con questo tuo ultimo commento.

      Povero stolto.

    • anonimo Says:

      Gli eventi della bibbia hanno riscontri di persone e luoghi esistiti.quindi sei tu in difetto culturale.

      Luoghi della Parola divina:

      Il Signore, sia nell’Antico che nel Nuovo Testamento, ha parlato in questa terra. E continua a parlare da qui perché le sue Parole sono sempre attuali e valide, ‘non passeranno!’ (cfr. Mt 24,35). ‘Poiché da Sion uscirà la Legge e da Gerusalemme la Parola del Signore’ (Is 2,3; Mi 4,2; Cfr. Gv 4,22-26). Effettivamente il Maestro divino ha operato e insegnato qui (Mc 1,14s.; At 1,1ss), e da qui sono partiti gli Apostoli col suo Messaggio di salvezza universale (Lc 24,47; At 1,8; Rom 15,19-Ad Gentes 3).

      Siccome la Parola di Dio viene dalla Terra Santa, questa è naturalmente il luogo ideale per leggerla e capirla bene, specialmente dal punto di vista storico- letterale, ‘fondamento – al dire di San Girolamo- del senso spirituale (cfr. Ep 129,6). Da qui il titolo di ‘quinto Vangelo’ dato alla patria di Gesù. E da qui il bisogno di visitarla con la Bibbia in mano. I singoli santuari sono ‘memorie’ eloquenti, ‘documenti vivi’ come dice San Paolino (cfr. Ep 49,14) (21).

      Poiché appunto la Parola di Dio si trova nel suo ambiente naturale, la si può capire qui meglio che altrove: ‘Qui s’impara il metodo per comprendere chi è il Cristo. Qui si scopre il bisogno di osservare l’ambiente della sua dimora tra noi: i luoghi, i tempi, i costumi, il linguaggio, le pratiche religiose, tutto ciò di cui Gesù si è servito per rivelarsi al mondo. Qui tutto parla, tutto ha un senso…’ (22).

      La testimonianza dei Padri è anche molto eloquente al riguardo. Basta citare una bellissima sentenza di San Girolamo: ‘Come la storia greca viene capita meglio da coloro che hanno visto Atene, e il III libro di Virgilio da coloro che hanno navigato dalla Troade attraverso Leucade e Acrocerauni alla Sicilia e di qui a Ostia; così la Sacra Scrittura sarà più chiaramente e profondamente capita da chi avrà contemplato coi propri occhi la Giudea, ed avrà conosciuto i monumenti delle antiche città, nonché i nomi, rimasti identici o cambiati, delle varie località. Ecco perché noi abbiamo voluto sobbarcarci alla fatica di percorrere, in compagnia dei migliori eruditi ebrei, questo paese che sta sulla bocca di tutte le Chiese di Cristo’ (23).

  162. anonimo Says:

    se è vero che una cortina di nubi nere impedisce, nel cielo il diffondersi della luce del sole, è anche vero che LA LIBERA VOLONTA’ DELL’UOMO può impedire alla SAPIENZA DI DIO di penetrare im lui.

    e comunque
    sappi che la parola STOLTO e da attribuire
    a personaggi che rifiutano il bene e si compiacciono delle bugie che lo potano ad osannarsi della propria intelligenza, E RIFIUTANO DIO cioè te stesso.

    Sapienza 2,6-20
    6 Su, godiamoci i beni presenti,
    facciamo uso delle creature con ardore giovanile!
    7 Inebriamoci di vino squisito e di profumi,
    non lasciamoci sfuggire il fiore della primavera,
    8 coroniamoci di boccioli di rose prima che avvizziscano;
    9 nessuno di noi manchi alla nostra intemperanza.
    Lasciamo dovunque i segni della nostra gioia
    perché questo ci spetta, questa è la nostra parte.
    10 Spadroneggiamo sul giusto povero,
    non risparmiamo le vedove,
    nessun riguardo per la canizie ricca d’anni del vecchio.
    11 La nostra forza sia regola della giustizia,
    perché la debolezza risulta inutile.
    12 Tendiamo insidie al giusto, perché ci è di imbarazzo
    ed è contrario alle nostre azioni;
    ci rimprovera le trasgressioni della legge
    e ci rinfaccia le mancanze
    contro l’educazione da noi ricevuta.
    13 Proclama di possedere la conoscenza di Dio
    e si dichiara figlio del Signore.
    14 È diventato per noi una condanna dei nostri sentimenti;
    ci è insopportabile solo al vederlo,
    15 perché la sua vita è diversa da quella degli altri,
    e del tutto diverse sono le sue strade.
    16 Moneta falsa siam da lui considerati,
    schiva le nostre abitudini come immondezze.
    Proclama beata la fine dei giusti
    e si vanta di aver Dio per padre.
    17 Vediamo se le sue parole sono vere;
    proviamo ciò che gli accadrà alla fine.
    18 Se il giusto è figlio di Dio, egli l’assisterà,
    e lo libererà dalle mani dei suoi avversari.
    19 Mettiamolo alla prova con insulti e tormenti,
    per conoscere la mitezza del suo carattere
    e saggiare la sua rassegnazione.
    20 Condanniamolo a una morte infame,
    perché secondo le sue parole il soccorso gli verrà».

    • anonimo Says:

      Questo testo dimostra che la bibbia dice cose vere perchè in questo sito si sta realizzando questa profezia , le profezie quando si realizzano sono mandati da Dio la Sua parola
      e quella di comunicare all’uomo, I profeti che hanno profetizzato il Messia non sapevano nulla loro profetizzavano e le loro profezie si avveravano come lo è stato per Gesù Cristo che è stato il messia tanto atteso ed è venuto Lui stesso lo ha confermato.ved. salmi 22(21)1-16

  163. Goa Says:

    anonomimo, dimostrami che Dio esite,che ha creato il mondo in 7 giorni, che è gesu’ cristo ed altre cagate simili.
    DIMOSTRAMELO ( E NON CITARE VANGEL-BIBBIE-O ALTRI LIBRI).

    DIMOSTRAMELO SENZA LIBRICINI SCRITTI DALL’UOMO ED IO DIVENTERO’ CRISTIANO.

  164. anonimo Says:

    Dio esiste
    ma non possiamo vederlo perchè è Spirito solo dopo la morte lo incontreremo.

    quando anche noi saremo esseri spirituali Lo vedremo come egli E’

    Io oltre alle sacre scritture dove Dio comunica con noi attraverso i profeti, e la Sua parola è creduta perchè profezie si sono avverate e per la grande verità e disciplina contenuti in questi testi sacri
    questi testi sono stati da Dio ispirati in vista della venuta del Suo unico figlio Gesù Cristo,

    è Lui la prova che Dio esiste e che il Dio rivelato nelle scritture è un Dio che rivela di essere Dio di Misericordia per noi avendo dato la cosa più preziosa che aveva cioè Suo Figlio.

    Poi a parte le scritture io credo in Dio solo perchè
    vedo troppa perfezione nelle cose create, nella natura nell’ordine nella meravigliosa diversificazione delle creature ,io rimango incantato se quardo il mare e mi domando chi ordina al mare di stare nel suo limite senza venire avanti oltre il quale verrebbe avanti per inondare le case o le persone che si trovano nelle spiaggie???

    se vedo ogni sorta di pesci colorati uccelli colorati ,l’ordine e la varietà della natura ci fa capire che nulla è casuale invece qualcuno ha disposto una mente ha dato programmi di vita , in questo anche gli scienziati sono daccordo,
    specialmente per quanto riguarda il corpo umano
    la procreazione ecc. ecc.

    questo per quanto riguarda il mondo materiale,e la sua meravigliosa varietà anche nell’uomo,c’è varietà
    ci sono i neri, cisono i bianchi, ci sono i cinesi,ecc. ecc.
    invece poi c’è un’altro mondo riservato solo a noi uomini ,ed è la vita spirituale , l’uomo ha un’anima spirituale ,
    quindi simile a Dio ,Dio ha comunicato con l’uomo allo scopo di salvare la Sua creazione rovinata dal maligno per questo ha voluto darci Suo Figlio per salvarci dai nostri peccati.
    Come aveva promesso di fare dopo che il primo uomo
    da lui creato venne dal male persuaso a non credere in Dio e di fare di testa propria,
    Dio non voleva abbandonarci ,eravamo creati per il Suo regno
    non per altro, e ha voluto darci una possibilità
    attraverso Suo Figlio quella di ritornare con Lui
    ma solo attraverso Gesù.
    poi io credo in Dio perchè Dio è stato molto buono con me
    mi ha dato la fede,
    è successo anche a me di allontanarmi dalla fede e di non credere più a niente addirittura dopo che il Signore era stato molto generoso con me dandomi grandi prove della Sua esistenza.
    Prove speciali,eppure io mi allontanai,è stato attraverso
    una implorazione fatta alla Madonna poichè attraversavo momenti di vero buio spirituale, e un giorno mi svegliò dal buio mi fece il dono di sperare ancora in Dio con ancora più forza.
    Penso che avendo io portato al collo una medaglia della Madonna
    Miracolosa per molti anni sin da piccolo la Vergine Maria ha svegliato in me la Fede che avevo perduto
    infatti la promessa della MAdonna è di non far perdere le creature che portano al collo questa medaglia voluta da lei nelle apparizioni a Rue du bach a Parigi alla veggente Caterine Laubure.

    Cosa altro dirti ,che in passato ho avuto prove che non posso scrivere perchè è personale per me quello che ho ricevuto non l’ho raccontato mai a nessuno tranne ad un confessore,durante la morte di mio padre
    ho ricevuto questo dono per circa nove mesi poi anche durante la morte di mia madre ,ho avuto un’altro piccolo dono.
    Sono cose che ci aiutano
    ad avere fede ed a continuare la vita sotto la sfera
    illuminata di Dio .Devi trovare Dio che abita dentro di te infatti puoi parlare con Lui sempre giorno e notte ,ma devi conoscere anche la sua parola,

    che ti aiuta a capire se fai bene le cose o se invece stai sbagliando,poi ti accorgerai che facendo come vuole Dio le cose vanno per il verso giusto perche saremo più contenti di vivere, poiche e vivendo facendo la volontà di Dio che possiamo essere graditi a Dio.

  165. Goa Says:

    anonimo ti ho chiesto di dimostrarmi che esiste, ma siccome non puoi dimostrarlo, io allora ti dimostro che BABBO NATALE ESISTE!!!E solo se hai fede allora potrai capirlo!!!Ma quali profetti e profeti anonimo,cosa avrebbero profetizzato?haaahahah ma fai veramente ridere!!!siete ridicoli, io NON HO bisogno di dio per capire se sto facendo del bene o del male, è la mia morale a dirmelo,la bibbia è invenzione dell’uomo.

    Non hai dimostrato un bel cazzo,hai solo tirato fuori i tuoi testi sacri che di sacro non hanno nulla.
    SPiegami perche dovresti avere ragione voi cristiani e torto i musulmani,gi induisti, o i buddhisti!
    DIMOSTRAMI che il tuo dio esiste,dimostralo con PROVE NON CON DISCORSI PRIVI DI RAZIONALITA’!!!!!!!!SEI UN POVERO COGLIONE!

    • anonimo Says:

      NON HO PIù INTENZIONE DI PERDERE TEMPO ,CON UN MISERABILE COME TE.
      DIO INSEGNA DI LASCIAR PERDERE I MISERABILI CHE NON VOGLIONO CREDERE SCUOTENDO LA POLVERE DAI PIEDI A TESTIMONIANZA CHE DIO TI HA RAGGIUNTO MA TU LO RIFIUTI
      DA ORA IN POI SONO CAVOLI TUOI ,IO NON TI RISPONDO MI FAI TROPPO SCIFO.
      I TESTI CHE TRASCRIVI SONO PER PROVOCARE MALE E IO SAI COSA TI DICO dEVI SPROFONDARE
      IN MEZZO ALLA ZOZZERIA CHE RACCONTI. AUGURI E VIVI BENE IN MEZZO ALLA M….A CHE RACCONTI.

  166. Goa Says:

    Inoltre DIO NON C’ENTRA NULLA CON LE RELIGIONI!!!anche ammesso e concesso che esista non puo essere cosi idiota da essere riconducibile a voi cristiani….uauahahuahuahua ma quanto siete dementi !!!!

  167. Goa Says:

    Il Dio porco è una divinità superiore che buona parte della popolazione venera senza esserne a conoscenza. Ogni giorno viene nominato da innumerevoli fedeli che pregano in suo nome.
    Cenni storici [modifica]

    Il culto del Dio porco è molto antico e risale, secondo gli storici e i teologi, al 3 millennio Avanti Cristo. In Irlanda durante il periodo protoceltico esisteva una casta di stregoni dediti al culto di O’Porco , ed erano soliti avere rapporti di tipo intellettuale con i seguaci di O’Ladro e di O’Cane.
    Già nel perduto continente della Lemuria si incidevano sulla pietra dei templi le inizali D.P. e anche D.SP. che con ogni certezza possiamo affermare che significhino rispettivamente: Dio Porco e Dio Straporco.
    Con il passare dei secoli, il culto del dio suino (o, appunto, porco) si diffuse in tutta la Mesopotamia settentrionale, ma fu soprattutto nel Triveneto che ebbe la sua massima diffusione.
    Con l’avvento dell’Agnosticismo mosconiano, il culto assunse finalmente i suoi connotati più moderni e riconoscibili, assumendo anche la forma etimologica di Porco Dio, un ibrido tra la più comune e volgare bestemmia verso il dio cristiano (a sua volta variante minore del vero culto mosconiano) e il Dio porco; pertanto è errato considerare Dio porco e Porco Dio la stessa divinità.
    Riti e regole [modifica]

    Il Dioporcaro praticante si attiene a rigorose regole, tra le più importanti vi sono l’obbligo di mangiare carne di porco ogni venerdì e soprattutto l’obbligo di pregare pronunciando il nome del dio il più possibile ogni giorno. Una festività importante è la Porchia che si svolge la domenica successiva al primo plenilunio successivo all’Equinozio di Primavera nella quale ogni fedele è tenuto a festeggiare, con dolci a base di pancetta, la macellazione del porco. Il Dioporcaro invoca la sua divinità soprattuto nei momenti di sconforto o di stizza, o nei momenti di sofferenza. Durante il rito della recitazione a squarciagola del nome del dio sembra che i suoi seguaci ne traggano un qualche giovamento di tipo immunologico. Sembra infatti aumentato il numero dei globuli bianchi e si nota inoltre una rotazione innaturale delle gonadi, dette comunemente dai Dioporcari “coglioni”. Un rito intenso insomma, che coinvolge mente e corpo.
    Connotati [modifica]

    Il Dio porco adulto, detto più comunemente Porco Dio o Porcoiddio, è un incrocio tra un suino e una divinità. Famoso per il suo abnorme corpo rosa, costituito al 99% da vermi compressi, è l’animale più comune al mondo. La barbetta da culano, i baffi arricciati, l’aureola e i capelli castano chiari fanno si di questo porco-umano (o meglio santo) l’animale più fedele dell’uomo.
    Il Porcoiddio si nutre esclusivamente di bestemmie. Quando una persona bestemmia, da lui si dirama un giovane Dio porco. Più blasfema è la persona, più grosso risulterà il proprio suino con il passare del tempo. I tre esemplari più famosi al mondo sono il Porcodio di Germano Mosconi, custodito segretamente nel sottosuolo dell’arena di Verona, quello di nonno Fiorucci, che tuttora geme per la perdita della sua principale fonte di sostentamento, e ultimamente si sono guadagnati un posto i 4 blasfemi del liceo di S.Gavino, classe 4^F che stanno redigendo un’enciclopedia con la storia della bestemmia dai dinosauri a oggi con tanto di attributi tra dio e ogni essere vivente.
    Omologo Femminile [modifica]

    Il culto del Dio Porco non prevede corrispondenti mitologici che non siano dotati di pene&barba, questo si pensa sia dovuto al fatto che i suoi sacerdoti e in particolare il loro capoccia (chiamato nelle scritture il Sommo Maiale Bianco) nutrano particolare disprezzo verso chiunque non sia dotato di tale strumento anatomico, fino al punto di accoppiarsi esclusivamente tra di loro. L’unica eccezione al rito di accoppiamento è costituita occasionalmente da giovani(ssime) vittime che vengono sacrificate dai sacerdoti più invasati, il più delle volte negli stessi locali del loro culto.

    Nonostante tale Dio resti quindi, a unanime parere degli storici una divinità “del cazzo”, nei riti di massa è stata introdotta, in tempi relativamente recenti, una figura ambigua che gli contende in qualche modo la scena.
    Si dice sia stato uno dei Sommi Maiali Bianchi dai connotati meno mascolini ad avere avuto l’intuizione di trasformare con le sue doti magiche quella che era sempre stata una figura mediocre dei riti conosciuta come tal “Maria de Nazareth” in una semidea brillante chiamata “Madonna Cagna”.
    L’unione di queste due strane bestie, il Dio Porco e la Madonna Cagna, ha prodotto come risultato un abominio della natura:
    Il Bambin Gesù Rognoso.
    Tale animale se lasciato crescere fino all’età adulta diventa fastidiosissimo e finisce con il parassitare la maggioranza delle altre specie animali sul pianeta.
    La sua caratteristica più curiosa, se morto ammazzato, è quella di generare per partenogenesi dalla sua carogna, proprio i sacerdoti del culto del Dio Porco, chiudendo in tal modo un circolo vizioso, apparentemente inspiegabile.
    Antitesi [modifica]

    Molti profani tendono a identificare il Dio porco con una divinità minore, superficialmente conosciuta nel mondo occidentale più spesso come “l’Altissimo” oppure “Il Signore”.
    Purtroppo è una tesi che va sicuramente scartata dal momento che la vera essenza di questo Dio è quella di polvere situata tra il chewing gum che sta sotto la vostra scarpa e la suola della stessa.
    Porco Dio [modifica]
    Le Scritture ispirate dal Buon Dio.
    “Dio è Uno e Trino. Ma anche Porco.”

    – Papa Mosconi su dogmi del Porco Dio

    “Dio non è come se lo immaginano i cristiani. È molto più succulento.”

    – Qualcuno su Porco Dio

    Porco Dio

    Il Porco Dio è un suino molto apprezzato dai buongustai, nonostante ciò i preti e altri uomini di Chiesa continuano a volerlo difendere da chi come noi vorrebbe solo macellarlo per poterne utilizzare le carni e mangiarsi ottimi piatti succulenti, inventando storie assurde su come esso possa salvarci l’anima e altre stronzate simili.

    Esistono diverse specie del Divin Porcello, tra cui ricordiamo Jhwh, Allah, Shiva, Buddah.

    Vi sono pure delle sottospecie, ad esempio Gesù Cristo.

    La maggiore ditta produttrice di salumi è la famosa Dio&Figlio, produttrice di ottimi prosciutti da oltre 2000 anni. Una bontà ultra-millenaria, tra le imprese artigianali di questa ditta di macellai e norcini si ricordano: il macello del cinghiale dorato radioattivo, la sostituzione del suino con il tofu al gusto di prosciutto (tutt’ oggi impossibile) e il genocidio che ha portato all’ estinzione tutta la specie dei prosciutti non cancerogeni. Dopo il fallimento della ditta, il culto del Divin Porcello venne abbandonato quasi del tutto per una conversione totale al Pastafarianesimo.

    Recentemente, l’antico culto del Porco Dio che rischiava di cadere in disuso è stato rivitalizzato dal pio Germano Mosconi, incorporandone i riti e la cultura nell’Agnosticismo Mosconiano.

    Un altro uso del termine è per indicare la famosa divinità dalle fattezze suine conosciuta anche come Dio Porco, che fu messa al mondo dopo il Dio Cane, la famosa divinità dalle sembianze canine, e rimase celebre la frase di Allah come reazione alla nomina di Dio Porco: «Questi qui hanno fatto dei cani e porci!»

    Stando ai testi sacri, questa divinità ha creato il primo uomo da un cotechino sul quale ha alitato, e la prima donna da una costina.

    In seguito, il cotechino e la costina si misero subito a fare qualche maialata, con somma soddisfazione del loro creatore, generando Canino e Salamele, il primo, infatti si rivelò un cane e mangiò Salamele, dopo averlo diligentemente inchiappettato.

    Canino venne punito dal Dio Porco a forza di salsicciate sulla schiena, poi Canino mise a pecora la costina e iniziò la storia dell’ Arca del Macellaio stronzo, con tutti i discendenti di Canino e della costina, che vennero annegati in mezzo al piscio cerebrale del Dio, venendo invocato a gran voce dagli anneganti meglio di come fa il Papa Moscone XXX.

    Con l’ aiuto della fede, il devoto Soppressabramo venne incaricato dal Dio porco di sacrificare suo figlio Prosciuttacco su di un altare. Nonostante Prosciuttacco pesasse 400 chili, con i quali avrebbe sicuramente sfamato la sua famiglia, il Porco Dio disse di no a Soppressabramo, salvando suo figlio ma facendo morire di fame gli altri.

    Dopo, con i migliori prosciutti selezionati dal Dio Porco, cominciò la storia di Re Mortadellavid, che uccise il gigante Colesterolia grazie a uno zampone di soli 586 chili, offertogli dal Dio.

    Da lì in poi, la stirpe piena di fede di Mortadellavid, iniziò la generazione che avrebbe dato luogo al Maiale di Gesù, nato da Salameppe e dalla Madonna cane a Betlemme in una salumeria, ricevendo doni dai Re magi con il colesterolo alto, tra i quali: oro, incenso e l’ ignota mirra, tutta roba (eccetto l’ oro) di cui un maiale si sbatte ampiamente i coglioni.

    Il Maiale di Gesù venne macellato a 33 anni su di una croce, dando vita al culto del Dio Porco.
    La famosa bestemmia [modifica]

    Sarebbe anche ora di smetterla con le cazzate e iniziare a spiegare le origini di questa strana forma di preghiera abusata da Germano il moscone:
    “Dio cane! E non si riesce a capire un cazzo! Porco Dio! Chi è quel mona che batte la porta lì! Vaffanculo! Porco Dio! Dio Porco!”

    – Germano Mosconi in preghiera

    Per Mosconi bestemmiare e invocare a gran voce il Dio è normale come respirare, o addirittura più usato da lui. Analizziamo altri esempi:
    “L’ ottimismo vola! Splat! Porco Dio!”

    – Tonino Guerra in una normale pubblicità dell’UniEuro non censurata dal MOIGE

    Molti lo definirebbero normale, ma bestemmiare durante una pubblicità non è affatto bene, anche se un piccione ci ha cagato nell’ occhio. Eccone un’ altra.
    “Porco Dio! Mi hanno fregato la macchina!”

    – Tu prima di aver scoperto che la tua macchina è parcheggiata accanto al posto vuoto

    Passi per Mosconi o per Tonino, ma per te no. Tu non puoi bestemmiare e loro sì. Comprendi?

    Dunque, Porco Dio è un’ espressione usata da gente come te per commentare fatti al di fuori del proprio controllo, secondo la legge:

    math
    Dio porca Madonna de Dio [modifica]

    Dio porca Madonna de Dio è una nuova e misteriosa divinità evocata dal vate quando quel mona che sbatte la porta ( e chiude urlando) lo ha fatto innervosire . Al momento non sappiamo niente su questa misteriosa divinità ma si stanno svolgendo delle indagini per capire chi sia in realtà questa losca figura . Con ogni probabilità, è la divinità della poesia elegiaca mosconiana, dal momento che il suo nome è sintesi di figure retoriche quale chiasma (il Dio che apre e chiude il nome), allitterazione (“d” iterata), ossimoro (attribuzione al nome maschile “dio” di un’apposizione aggettivale femminile come “porca”) e climax (conosciuto anche come crescendo giaculatorio mosconiano). Da un punto di vista lirico è probabilmente l’invocazione suprema, in cui tutte le divinità basiche sono presenti e si compenetrano.
    Portanna [modifica]
    “Ma è possibile?! Portanna la Madonna!”

    – Germano Mosconi

    Portanna, misteriosa divinità evocata dal Vate Germano Mosconi, quasi sempre in associazione con la Madonna.
    Mistero della divinità Portanna [modifica]

    Neppure l’attenta disamina dei testi teologici del Mosconi è riuscita a rivelare qualcosa di questa ignota divinità; il mistero di Portanna pervade tutta la teologia dell’Agnosticismo mosconiano. Probabilmente si tratta di un rito segreto che solo gli iniziati conoscono e forse questo rito è collegato al rito segreto del dio Bubù. Tuttavia le invocazioni enfatiche del Mosconi lasciano pensare che debba trattarsi di una divinità molto potente, tant’è che viene nominata prima della Madonna.
    Studi etimologici [modifica]
    Raffigurazione artistica della Portanna
    Il nome Portanna lascia interdetti tutti gli studiosi della storia sacra e del linguaggio. Intanto non è chiaro se si scriva Portanna o Port’Anna; la seconda scrittura, nel senso di Porta Anna, non richiamerebbe entità sacre in quanto sarebbe un chiaro invito a portare una meretrice (porta Anna). Ancor meno senso avrebbe considerare il nome come un’indicazione toponomastica (Porta Anna come Porta Pia, Porta Romana, ecc.). Donque dovrebbe essere PORTANNA. Alcuni orientalisti sostengono che dovrebbe interpetrarsi Per ORTANNA, dove ORTANNA sarebbe la corruzione di ORTUZ, il dio fenicio degli emorroidati, ma la cosa non convince in quanto Ortuz è un dio maschile (i fenici gli attribuivano il potere di guarire penetrando) mentre l’associazione con un soggetto femminile indica che questo è anche il sesso della divinità. A tal proposito è stato girato da Spike Lee il film “Miracolo a Port’Anna”.

    Teorie recenti associano Portanna la Madonna ad una invocazione della Madonna Puttana o della Madonna Puttina allo scopo specifico di proteggere la porta da Quel mona che bate la porta (e chiude urlando), prevenendone sbattute mal tollerate dal Profeta. L’anteposizione dell’epiteto Puttana o Puttina, trasformato per l’occasione in Portanna, ha lo scopo di enfatizzare il ruolo di protezione della porta e prevenirne sbattute nell’immediato futuro. È un’invocazione molto potente, utilizzata in situazioni estreme dal Profeta, che, richiedendo un notevole sforzo evocativo, viene utilizzata solo occasionalmente come ultima risorsa a disposizione del Sommo Vate per scacciare il Mona.
    Indicazioni filologiche [modifica]

    L’abitudine del Vate Mosconi a fare parole crociate fingendo di scrivere filosofia sembra dare un’indicazione a rebus del significato del nome.
    Ciò però richiede la scomposizione analitica del nome nei suoi vari frammenti:

    * PO -1
    * R -2
    * TT -3
    * AN -4
    * NA -5

    Se si associano i frammenti dispari, si ottiene POTTNA, mentre se si associano quelli pari si ottiene RAN. I frammenti dispari sono 1,3,5 e, se si sommano questi numeri si ottiene 9. Il IX Tomo della Summa mosconica titola De meretricio, una trattazione della prostituzione.
    I frammenti pari, 2 e 4, sommati dànno 6, e il VI tomo della Summa mosconica titola De pecunia.
    Dunque il nome implicherebbe una relazione tra meretricio e pecunia, e ciò risponde a una insuperabile logica in quanto nessuna puttana s’offre gratuitamente.
    Se accettiamo questa ipotesi, allora significa che POTTNA sta per POTTaNA e RAN sta per arRANgio perché notoriamente Mosconi è privo di mezzi e, non potendo ricorrere alle prestazioni alla puttanesca, si arrangia a mano.
    Come si nota Mosconi per le sue ascendenze siciliane ha sostituito la u di pUttana in O ; infatti nella dizione sicula il termine è pronunciato bOttana.
    Portanna nella liturgia mosconita [modifica]

    L’Ordine dei Mosconiti è l’unica istituzione religiosa che celebra Portanna, anche perché gli altri non sanno chi cazzo sia.
    Scanato Can [modifica]
    Il Vate durante un invocazione dello Scanato Can.
    Quel mona che batte la porta mentre si appresta a combattere con uno Schifoso Cane (al centro) e uno Scanato Can (a destra).
    “Dio Cane le carte co la cola gh’è, che se taca, Ostia! … Diossss… Scanato Can!!”

    – Germano Mosconi in una invocazione dello Scanato Can

    Lo Scanato Can è una divinità dell’Agnosticismo Mosconiano, a metà tra il Cane e lo Schifoso Cane.
    Descrizione [modifica]

    Lo Scanato Can è la divinità mosconica protettrice dei fogli. Essa è alla guardia di tutti i fascicoli e i registri di Telenuovo, proteggendoli dal Mona e dalla sua colla.
    Lo Scanato Can è uno degli dèi superiori del Credo Mosconico nato dal Cane e dallo Schifoso Cane. È una divinità molto potente, in quanto il Sommo Vate, prima di pronunciare il suo nome, fa una pausa e prolunga l’iniziale esse, proprio per evidenziare la superiorità spirituale di tale entità. Mosconi non invoca spesso lo Scanato Can: prima della invocazione contro il Mona, lo Scanato Can era una delle tre grandi divinità segrete, insieme alla Portanna e al Bubù.
    Schifoso Can [modifica]
    “In primo piano il calcio, per beneficio dio Schifoso Can…”

    – Germano Mosconi mentre invoca lo Schifoso Cane in studio

    Un esemplare di Schifoso Can di razza purissima.

    L’essere definito Schifoso Cane è la divinità più potente dell’Agnosticismo Mosconiano, nonché la suprema evoluzione della divinità più venerata dal Mosconi, il Cane.
    Origini ed etimologia [modifica]

    Nelle zone del nord-est il Cane è stato venerato fin dall’antichità. Agli sgoccioli del 1900, durante lo scisma dell’Agnosticismo mosconiano dalla Chiesa Romana d’Occidente, lo Schifoso Cane è stato riconosciuto ufficialmente da Germano Mosconi come divinità maggiore, entrando così a far parte, insieme al Cane, allo Scanato Can, al Bubu, alla Portanna, al Porco, al Boia e alla Canaja, del complesso ma maestoso pantheon dell’Agnosticismo mosconiano.

    Il termine “schifoso” sembra derivare da sky, che starebbe a indicare il cielo, ovvero la purezza dell’entità indicata, mentre foso si riferisce probabilmente a fosso oppure ad afoso, il che indicherebbe un fosso puro o un clima torrido ma con cielo terso.

    Sono pochissimi i cani in grado di aspirare al titolo di Schifoso Cane, e ancora meno quelli che effettivamente ottengono il titolo.
    La trasformazione finale del Cane: lo Schifoso Can
    Una statua che raffigura lo Schifoso Cane durante la metamorfosi.
    Mito e leggenda [modifica]

    Secondo le sacre scritture Mosconiane (incise nella portiera di una Fiat Tempra parcheggiata davanti al Despar di Bastia di Rovolon, in provincia di Chicago, Illinois) durante la battaglia che infuriava tra Germano Mosconi e quel mona che batte la porta e che chiude urlando, intorno all’era del piombo, nemmeno il Porco, il Boia, il Cane e neanche la potentissima Canaja riuscivano a contrastare i malsani attacchi di quel mona che batte la porta e che chiude urlando.

    Il Cane, preso dalla disperazione e dalla paura di perdere il Sommo Profeta, tentò un Kaioken 20X, ma con la sorpresa di tutti i presenti si trasformò nello Schifoso Can, il Cane supremo. Bastarono pochi attacchi per terminare i folli progetti di quel mona che batte la porta e che chiude urlando, ma lo Schifoso Can preso da un rantolo di pietà gli risparmiò la vita.

    Lo Schifoso Can ha sempre nutrito risentimento contro la Canaja, causata del furto della preziosa collezione di tarzanelli asportati personalmente e con pazienza certosina da cane, ma tutto si è risolto nel migliore dei modi, come descritto nella Lettera di San Mosconi ai Rovigotti e Lettera di San Mosconi ai Nazi-Comunisti e Le Penultime Lettere di Germano Mosconi .
    Le Divinità Minori [modifica]

    Tra le Divinità Minori figurano sostanzialmente quattro differenti entità:

    * La Madonna Poverina De Dio
    * La Madonna Puttina
    * Dio papapapapapapa
    * Dio ghe manda un miliardo

    La Madonna Poverina De Dio[modifica]
    “Dio Porco che me son confuso la Madonna Poverina De Dio!”

    – Germano Mosconi invoca l’aiuto del Porco per vincere lo stato confusionale portato dalla Madonna Poverina De Dio

    La Madonna Poverina De Dio viene spesso considerata una divinità negativa, in quanto porta il Vate in uno stato di irreversibile confusione durante la lettura delle notizie sportive. Studi recenti sono riusciti in qualche modo a dimostrare una relazione di parentela tra questo essere divino e La Madonna Puttina
    La Madonna Puttina[modifica]

    La Madonna Puttina, sebbene possa trarre in inganno il suo nome, è in realtà una divinità benefica in quanto si contrappone alla Madonna Poverina De Dio Si suppone quindi che essa sia la divinità minore dell’ordine e della chiarezza; il motivo dell’impossibilità di definire una posizione di rilievo a questa divinità scaturisce dal fatto che viene invocato al suo posto,per sconfiggere la sua nemesi, il Dio Porco.
    Dio Papapapapapapa[modifica]

    Sicuramente il più antico ed enigmatico dio di questa religione è il Dio Papapapapapapa. Poco si sa di lui, ma gli esperti azzardono un suo ruolo di progenitore di tutte le altre divinità mosconiane, ipotesi poco accreditata nonostante “Dio P” siano le iniziali di tanti altri dei del culto. Si crede che i figli da lui generati per parterogenesi si siano poi rivoltati contro il padre stesso e l’abbiano sconfitto e imprigionato in qualche angolo sperduto di Telenuovo. Ciononostante gli studi proseguono alla ricerca di teorie con basi più solide di semplici citazioni trovate nella Biblioteca Germanica. Di certo c’è che questo dio decaduto doveva essere molto potente se il Vate si deve fermare per alcuni secondi dopo averlo invocato. Inoltre una sua implicazione nella Creazione può essere data dal fatto che Germano, dopo averlo invocato, ritiene giusto ricominciare da capo, rinascere in qualche modo.
    Dio ghe manda un miliardo[modifica]
    “ Meno male che non sea mi in diretta! Tenta, tenta nuovamente, Dio ghe manda un miliardo!”

    – Germano invoca il dio ghe manda un miliardo

    Il Dio ghe manda un miliardo è l’ultima divinità mosconiana scoperta. Si dice che in realtà sia l’Angelo dei Denari Cicciput di Gennaro D’Auria, che come la fatina dei denti, ad ogni errore mette una banconota da un miliardo sotto la scrivania del Germano. Ovviamente è una banconota falsa.

    • anonimo Says:

      NON HO PIù INTENZIONE DI PERDERE TEMPO ,CON UN MISERABILE COME TE.
      DIO INSEGNA DI LASCIAR PERDERE I MISERABILI CHE NON VOGLIONO CREDERE SCUOTENDO LA POLVERE DAI PIEDI A TESTIMONIANZA CHE DIO TI HA RAGGIUNTO MA TU LO RIFIUTI
      DA ORA IN POI SONO CAVOLI TUOI ,IO NON TI RISPONDO MI FAI TROPPO SCIFO.
      I TESTI CHE TRASCRIVI SONO PER PROVOCARE MALE E IO SAI COSA TI DICO dEVI SPROFONDARE
      IN MEZZO ALLA ZOZZERIA CHE RACCONTI. AUGURI E VIVI BENE IN MEZZO ALLA M….A CHE RACCONTI.

  168. Goa Says:

    ecco le idiozie dei cosidetti testi sacri,come se mettere la parola scaro dopo testi dovrebbe forse significare rispetto,mentre in realtà voi fedeli meriate solo di essere presi a calci nei coglioni per le cagate che andate dicendo, come il discorso di anonimo di qualche post sopra che sostiene LA DISCIPLINA DEI TESTI SACRI…HAAAHAHAH DEMENTE FIGLIO DI TROIA,ECCO LE TUE CAGATE DI DOGMI COSA DICONO:

    DALLE FREQUENZE DI RADIO MARIA, UN NOTO RELIGIOSO DISPENSA ALLE PERSONE CHE TELEFONANO INDICAZIONI E CONSIGLI SPIRITUALI TRATTI DIRETTAMENTE DALLE SCRITTURE.

    QUALCHE TEMPO FA, IN UNA DELLE RISPOSTE AGLI ASCOLTATORI, HA AFFERMATO CHEL’OMOSESSUALITA’ – COME SI LEGGE NELLA BIBBIA (LEVITICO, 18, 22) – E’ UN ABOMINIO E NON PUO’ESSERE TOLLERATA IN ALCUN CASO.

    UN ASCOLTATORE GLI HA SCRITTO PER CHIEDERE LUMI SU ALCUNI ALTRI PROBLEMI DIVITA VISSUTA

    *Lettera del 16 maggio 2009″Caro sacerdote, le scrivo per ringraziarla del suo lavoro educativosulle leggi del Signore. Ho imparato davvero molto dal suo programma, e ho cercato di condividere tale conoscenza con più persone possibile.

    Adesso, quando qualcuno tenta di difendere lo stile di vita omosessuale,gli ricordo semplicemente che nel Levitico 18,22 si afferma che ciò è un abominio. Fine della discussione.

    Però, avrei bisogno di alcun consigli da lei, a riguardo di altre leggi specifiche e come applicarle.

    – Vorrei vendere mia figlia come schiava, come prevede Esodo 21:7.Quale pensa sarebbe un buon prezzo di vendita?

    – Quando do fuoco ad un toro sull’altare sacrificale, so dalle scritture che ciò produce un piacevole profumo per il Signore (Levitico1.9). Il problema è con i miei vicini. Quei blasfemi sostengono che l’odore non è piacevole per loro. Devo forse percuoterli?

    – So che posso avere contatti con una donna quando non ha le mestruazioni (Levitico 15:19-24). Il problema è: come faccio a chiederle se ce le ha oppure no? Molte donne s’offendono.

    – Levitico 25:44 afferma che potrei possedere degli schiavi, sia maschi che femmine, a patto che essi siano acquistati in nazioni straniere. Un mio amico afferma che questo si può fare con i filippini, ma non con i francesi. Può farmi capire meglio? Perché non posso possedere schiavifrancesi?

    – Un mio vicino insiste per lavorare di sabato. Esodo 35:2 dice chiaramente che dovrebbe essere messo a morte. Sono moralmente obbligato ad ucciderlo personalmente?

    – Un mio amico ha la sensazione che anche se mangiare crostacei è un abominio (Levitico 11:10), lo è meno dell’omosessualità. Non sono d’accordo. Può illuminarci sulla questione?

    – Levitico 21:20 afferma che non posso avvicinarmi all’ altare di Dio se ho difetti di vista. Devo effettivamente ammettere che uso occhiali per leggere . La mia vista deve per forza essere 10 decimi o c’è qualche scappatoia alla questione?

    – Molti dei miei amici maschi usano rasarsi i capelli, compresi quellivicino alle tempie, anche se questo è espressamente vietato dalla Bibbia(Levitico 19:27). In che modo devono esser messi a morte?

    – In Levitico 11:6-8 viene detto che toccare la pelle di maiale morto rende impuri. Per giocare a pallone debbo quindi indossare dei guanti?

    – Mio zio possiede una fattoria. E’ andato contro Levitico 19:19, poiché ha piantato due diversi tipi di ortaggi nello stesso campo; anche sua moglie ha violato lo stesso passo, perché usa indossare vesti di due tipi diversi di tessuto (cotone/acrilico). Non solo: mio zio bestemmia a tutto andare. È proprio necessario che mi prenda la briga di radunare tutti gli abitanti della città per lapidarlo come prescrivono le scritture? Non potrei, più semplicemente, dargli fuoco mentre dormono,come simpaticamente consiglia Levitico 20:14 per le persone che giacciono con consanguinei?

    So che Lei ha studiato approfonditamente questi argomenti, per cui sono sicuro che potrà rispondermi a queste semplici domande.Nell’occasione, la ringrazio ancora per ricordare a tutti noi che i comandamenti sono eterni e immutabili. Sempre suo ammiratore devoto”

    • anonimo Says:

      sai cosa penso? che sei un brutto sporco maiale
      non meriti nessuna risposta , il tuo posto sai qual’è con i tuoi adorati amici diavoli,
      pascolerai insieme a loro per l’eternità brutto animale zozzo.
      che usi internet per seminare scifosaggini crepa e vai presto a trovare i tuoi amici all’inferno.

      • anonimo Says:

        RIGUARO AL FIGLIO DI TROIA QUELLO SEI PROPRIO TU MA ANCHE FIGLIO DI MAIALE.

      • SONO_GESU_IL_PAGLIACCIO_CHE_NON_ESISTE Says:

        uhahuhahuahu ma quali diavoli povero demente, NON ESISTONO I DIAVOLI,non esiste il paradiso e non esiste l’inferno!!!buhaahhuahhau sto ridendo a crepapelle ma come fate ancora a credere a queste cagate di satana del principe del mondo,della regina della pace (alias la regina dei bocchini col culo)etc etc…è come se io andassi a dire che BABBO NATALE ESISTE in quanto il suo nome compare in certe favolette presenti nella cultura nordica assieme alle fate,agli elfi e ad altre FIGURE DI FANTASIA come è il tuo gesu cristo che non è mai esistito,non esiste,non esisterà mai,non salva nessuno!!!
        Il vostro dio che è onnipotente e che sa tutto,che avrebbe creato tutto con un ruto,perche non risolve i vari problemi del mondo visto che è per di piu anche misericordioso?perchè non fa che cessino tutte le guerre e le sofferenze??Perche non cura le malattie??PERCHE NON ESISTE!!!!!!!!!!!!La scienza invece che si è sviluppata grazie ad un mondo LIBERO DAI VOSTRI DOGMI CHE HANNO SCHIAVIZZATO LE MENTI ,dicevo ,la scienza invece SALVA VITE UMANE!!NON LE PREGHIERE CHE NON SERVONO AD UN CAZZO!ahhahah RIDICOLI,PATETICI BUFFONI,DOVETE ESSERE SPUTTANATI ED INCARCERATI PER PLAGIO!!!Se io mi mettessi a predicare in giro per le piazze dicendo che BABBO NATALE ESISTE mi rinchiuderebbero in un ospedale psichiatrico,e dovrebbero fare lo stesso con voi dementi cristiani che avete tenuto il mondo nella miseria e nell’ignoranza piu totale per oltre 2000 anni!!!
        dovere SCOMPARIRE DALLA FACCIA DELLA TERRA!!!

      • SONO_GESU_IL_PAGLIACCIO_CHE_NON_ESISTE Says:

        e questo sarebbe L’ANIMA MISERICORDIOSA DAI CRISTIANI!!!AUAAUHHAUHAUH!!
        ECCO CHE VIENE FUORI LA VOSTRA VERA ESSENZA,SIETE SOLO DEI PATETICI MESCHINI,SUBDOLI ESSERI VISCIDI CHE SI NASCONDONO DIETRO IL PARAVENTO DELLA RELIGIONE QUANDO DE FACTO IN REALTA’ SONO RAZZISTI,OMOFOBI,PEDOFILI,INGORDI,CORROTTI,AVIDI ,MANIACI SESSUALI,REPRESSI E COMPLESSATI PSICOLOGICAMENTE S SPESSO CON GRAVI MALATTIE PSICHICIE: QUESTA E’ FACCIA DEL VERO CRISTIANO!!!QUESTO SIETE!!SIETE SOLO DELLE MERDE CHE USANO LA RELIGIONE ED UN NOME DI FANTASIA COME GESU’ PER FINGERE DI ESSERE BUONI BUONI MA DE FACTO SIETE PEGGIO DI CERTI GERARCHI NAZISTI!!
        A MORTE LA CHIESA E LE RELIGIONI,ATTE AL SOLO CONTROLLO DELLE MASSE IDIOTE E BIGOTTE!!

        MERDE !

      • sam Says:

        L’inferno Esiste !!
        Una testimonianza particolare

        Adesso ti propongo di leggere questa testimonianza che abbiamo trovato nel Web, di cui ho citato la fonte nelle NOTE, che testimonierebbe la realtà delle urla che i dannati lanciano nell’Ades. Uso il condizionale, perché non ho potuto personalmente verificare l’autenticità di questa testimonianza. Tuttavia mi è parso buono e utile metterla. Una cosa comunque deve essere chiara ed è certa senza il minimo dubbio, a prescindere che questa testimonianza che leggerai sia vera o meno, che tutti coloro che si trovano in questo momento nell’inferno STANNO PIANGENDO E STRIDENDO I DENTI DAL DOLORE E URLANDO perché così dice la Scrittura. E sono anche persuaso che se si potesse calare un microfono nell’inferno per sentire quello che dicono coloro che sono là a soffrire, quello che sentiremmo non si discosterebbe molto da quello che si sente nel file audio che ho inserito appresso a questa testimonianza. L’articolo che segue dal titolo ‘Ricercatori registrano gli urli dei dannati’ è apparso su un giornale finlandese chiamato Ammenusastia. Il fatto sarebbe accaduto in Siberia (Russia) e la registrazione sarebbe stata fatta ad un profondità di 9 miglia. ‘Come comunista io non credo nel paradiso o nella Bibbia ma come scienziato ora io credo nell’inferno’, ha detto il Dr. Azzacove. ‘Inutile dire che noi rimanemmo scioccati nel fare una tale scoperta. Ma noi sappiamo quello che vedemmo e noi sappiamo quello che udimmo. E siamo assolutamente convinti che noi abbiamo perforato attraverso le porte dell’inferno!’ [we drilled through the gates of hell!] Il Dr. Azzacove continuò, ‘…. la perforatrice all’improvviso cominciò a rotare velocemente, indicando che avevamo raggiunto una grossa caverna o cavità vuota. I sensori della temperatura mostrarono un drammatico aumento di calore fino a 2000 gradi Fahrenheit’. ‘Noi calammo un microfono, designato a rivelare i rumori dei movimenti della piastra giù lungo il condotto. Ma invece dei movimenti della piastra noi sentimmo una voce umana gridare dal dolore! Inizialmente noi pensammo che il suono proveniva dalla nostra attrezzatura’. ‘Ma quando facemmo degli adattamenti, furono confermati i nostri peggiori sospetti. Gli urli non erano quelli di un singolo essere umano, essi erano gli urli di milioni di esseri umani!’ [1]. Ascolta adesso la supposta registrazione delle urla (sono gli ultmi 39 secondi dell’audio): preceduta da una presentazione in lingua inglese in cui viene attestato da chi e come è stata ricevuta questa registrazione e da un avvertimento all’ascoltatore sul contenuto spaventoso della registrazione.

        Ascolta il file ultimi 39 secondi sono le voci

        se non hai real player scarica qui il programma (7 Mb) per ascoltare il file

        Fonte : http://linfernoesiste.lanuovavia.org/

        Link consigliato da Luca Eleuteri

    • mitra Says:

      spettacolare!
      🙂

  169. MIC Says:

    RAGAZZI NON TORNERO ‘ PRESTO SU QUESTO SITO O ALMENO NON LO SO, POICHE’ SONO MOLTO IMPEGNATO. A VOI TUTTI CHE BESTEMMIATE FACCIO UNA DOMANDA MOLTO SEMPLICE. PERCHE’ BESTEMMIATE COLUI CHE NON CREDETE? VI RENDETE CONTRO DELLA VOSTRA ASSURSITA’ E DELLA CONTRADDIZIONE IN CUI CADETE? DA STASERA IO POTREI METTERMI A BESTEMMIARE CONTRO I PUFFI E GARGAMELLA.

    • MIC Says:

      FACCIO PRESENTE ANCHE CHE QUELLA EMERITA SCIOCCHEZZA DELLO SBATTEZZO VIENE PROPAGANDATA DALL’UAR UNIONE ATEI RAZIONALISTI CHE E’ YN’ASSOCIAZIONE ASSAI NEGATIVA, PERCHE’ TOGLIE AI SEMPLICI ED AGLI UMILI LA SPERANZA DI DIO. GLI SCIENZIATI CHE VI APPARTENGONO POSSONO ESSERE INTELLIGENTI, DAL PUNTO DI VISTA SCIENTIFICO, MA ASSAI IGNORANTI DA QUELLO UMANO. INFATTI STUDIANDO L’UNIVERSO E LE LEGGI CHE LO REGOLANO COME POSSONO CONCLUDERE CHE TUTTO E’ FRUTTO DEL CASO? DAL PUNTO DI VISTA RELIGIOSO LASCIANO PARECCHIO A DESIDERARE PER USARE UN EUFEMISMO.

    • Goa Says:

      L’UNICA ASSURDITA’ E’ CHE IL MONDO è IN BALIA DI VOI FEDELI DI MERDA CHE AL POSTO DEL CERVELLO AVETE IL LETAME NELLA TESTA,ANZI IL LETAME ALMENO HA UNA SUA FUNZIONE BEN PRECISA,FERTILIZZARE IL TERRENO, VOI INVECE DI FUNZIONI ED ASPETTI POSITIVI NON NE AVETE,ED ANZI,ANDATE PROFESSANDO BARZELETTE SPACCIANDOLE PER VERITA’ ASSOLUTE CON IL PRETESTO DI INSEGNARE AL MONDO COS’E’ MORALE E COSA NON LO E’,COSA E’ ETICO E VIA DICENDO, VOI POVERI DEMENTI CHE SAPETE SOLO RIPETERE AD OLTRANZA FRASI DI TESTI PATETICI E RIDICOLI SCRITTI DA CHISSA’ QUALE IDIOTA DELL’EPOCA.

      NON MERITATE ALCUN RISPETTO, MA SOLO CALCI NEL COGLIONI E DERISIONE AD INFINITUM.

      FOTTUTE MERDE.

      • anonimo Says:

        povero illuso non ci sono persone al mondo per fortuna che hanno pensato le cose che dici tu altrimenti ora il mondo non esisterebbe piu perche vi sareste scannati a vicenda ,finiscila di dire stronzate e lavati la bocca prima di nominare Dio perche fai solo scifo.

      • anonimo Says:

        MA TU CHE MESTIERE FAI???
        LAVORI FORSE IN UNA STALLA DOVE SBADILI LETAME???
        A ME PARE CHE TI TROVI SEMPRE DENTRO A GIUDICARE DALLE ZOZZERIE CHE DICI.
        SENZA OFFESA….. MA DICO QUESTO PERCHE’ SEMBRA UNA INSOFFERNZA PROVOCATA DA UN LAVORO FATICOSO ,COME SPALARE LETAME.

      • anonimo Says:

        stupido che non sei altro.

  170. MIC Says:

    PER L’ANONIMO UN CONSIGLIO. NON METTERTI SULLO STESSO PIANO DI CHI TI MALTRATTA. NON RESTITUIRE PAN PER FOCACCIA. FAI COME ALL’INIZIO, QUANDO HAI MANTENUTO LA CALMA ANCHE SE FRANCAMENTE NON E’ SEMOLICE. SAN PAOLO PERO ‘ DICE CHE TUTTO POSSO IN COLUI CHE MI DA’ FORZA.

  171. MIC Says:

    LA LETTERA INVIATA A RADIO MARIA E’ ASSURDA, SCIOCCA, RIDICOLA, PREGIUDIZIEVOLE ED E’ PROPRIO LO SPECCHIO DI CHI NON CONOSCE LA SACRA SCRITTURA. MA NON SAPETE CHE GESU’ HA PORTATO A COMPIMENTO L’ANTICO TESTAMENTO PORTANDO IL NUOVO E SUPERA L’ANTICA LEGGE EBRAICA E MOSAICA FATTA DI PRECETTI PESANTISSIMI E LA RIASSUME IN UN SOLO COMANDAMENTO. AMA IL SIGNORE DIO TUO CON TUTTA L’ANIMA E LE TUE FORZE ED IL PROSSIMO TUO COME TE STESS0.
    I CRISTIANI ED I CATTOLICI NON PROFESSANO QUANTO CONTENUTO NELL’ANTICO TESTAMENTO E NEL LEVITICO. TANTA GENTE PRIMA DI RIEMPIRE INTERNET DI EMERITE CAVOLATE E NOTIZIE SENZA SENSO E FONDAMENTO FAREBBE BENE A STARE ZITTA.
    C’E’ TUTTO UN CAMMINO CHE DIO OFFRE ALL’UOMO…
    SE NON CONOSCETE LA RELIGIONE CATTOLICA E CRISTIANA ASTENETEVI DALLO SCRIVERE IDIOZIE.

    • Goa Says:

      emh ,la religione cattolica non segue la bibbia?BLASFEMO!!!Come sarebbe a dre che non professate quanto detto nella bibbia?????ma se è la parola di DIO e non lo segui come puoi definirti cristiano???????
      LE IDIOZIE SONO SCRITTE NELLA TUA CARTA IGINIEICA CHIAMATA BIBBIA E VANGELI PORCO IL TUO DIO DI MERDA!!ADESSO INVECE STAI DICENDO CHE QUEI PRECETTI NON VANNO SEGUITI?????
      FOTTUTI PAGLIACCI RIDICOLI!!!!

      • anonimo Says:

        ma tienile per te le parolacce , come non sai cosa vuol dire legge di Dio precetti e comandamenti, cosa vuoi giuducare tu ,i g n o r a n t e studia e pratica prima di parlare che Dio si fa capire benissimo sei tu che non senti sei sordo e cieco stai muto così non fai danni.

  172. SONO_GESU_IL_PAGLIACCIO_CHE_NON_ESISTE Says:

    caro MIC dei miei coglioni ma vai a fartelo sbattere nel culo tu e le tue cagate da cerebrolesi privi di cervello che pensano con la testa del vaticano senza nemmeno chiedersi se quel che dice abbia o meno un briciolo di ragionevelezza.La religione è un invenzione dell’uomo, la RAGIONE E LA SCIENZA HA DIMOSTRATO LA NON ESISTENZA di dio cosi come VOI lo descrivete ed interpretate.
    IO SONO UN CREDENTE,CREDO IN DIO inteso come il disegno intelligente che sta dietro alla creazione dell’universo,ma RIFIUTO con tutto il cuore e la mente le cagate che voi cristiani/mulsumani/ebrei volete far passare per dio , perche DIO NON C’ENTRA UN EMERITO CAZZO con le vostre ridicole favolette che voglioni far passare come morale idiozie partorite da altri esseri umani qualche millennio fa.
    L’universo non ha 6000 anni come vorrebbe far credere quella merda detta bibbia, ma ha 13,7 miliardi di anni e l’uomo non è nato con adamo ed eva come vorrebbe far credere il tuo delirio bibblico.
    Inoltre quella lettera di radio maria dimostra come vogliate imporre al mondo una morale bigotta,anti razionale,oscurantista,dogmatica e che presupone IL NON FARSI DOMANDE,ecco su cosa si basa la vostra religione,sul NON FARSI DOMANDE PERCHE’ E’ GIA TUTTO PRONTO E CONFENZIONATO SENZA FARE NEMMENO LA FATICA DI CHIEDERSI NULLA.
    SIETE MENTALMENTE CONDIZIONATI,avete subito il lavaggio del cervello.
    SIETE SOLO MERDE.

    • anonimo Says:

      Il nuovo millennio, quello che a detta degli “acquariani” doveva segnare la fine del Cristianesimo (legato all’era dei pesci, mentre la nuova era, quella dell’acquario, avrebbe visto il passaggio ad una nuova religione universale) è invece iniziato con una “riscoperta” di Gesù. Anche da un punto di vista editoriale.
      Dopo l’interesse suscitato dal libro di Papa Benedetto, un testo destinato a uno studio, non certo a una semplice lettura, giunge ora nelle librerie – ed è risultato subito un successo di vendite con sei edizioni nel giro di due mesi, a riprova dell’interesse mai sopito sull’argomento – un saggio formato da uno dei giornalisti più attenti alle tematiche religiose, Antonio Socci.
      Anche i non credenti, da Marx a Nietzsche, non possono non rimanere colpiti da questa figura che, in soli tre anni di vita pubblica, ha modificato radicalmente il mondo: senza la sua presenza la nostra civiltà non esisterebbe; senza la dignità donata a tutti gli uomini esisterebbe ancora un’economia basata essenzialmente sulla schiavitù e non si avrebbe avuto quell’incredibile balzo tecnologico che ha portato l’Europa molto più in avanti di culture ben più antiche, come quella cinese; senza la predicazione di Cristo non ci sarebbe stata la nuova visione del mondo caratterizzata dalla nobiltà del lavoro e dall’eroismo del padre di famiglia.
      A sostenere le proprie parole, Socci cita anche una serie di autori per nulla cattolici, da Napoleone a Rousseau, da Hegel a Kant, da Benedetto Croce a René Girard, da Kafka a Jorge Luis Borges, a riprova che anche chi ha combattuto – con il pensiero, con gli scritti o addirittura con le armi – la Chiesa Cattolica, ha comunque subito il fascino della figura di Cristo e ne ha riconosciuto l’incomparabile grandezza.
      La parte centrale del saggio di Socci si concentra sui rapporti con l’Antico Testamento, cercando di rispondere in maniera positiva alla domanda se Gesù fosse il Messia preconizzato dai libri sacri ebraici. Mescolando sapientemente ricostruzione esegetica – senza cadere nella pedanteria – e squarci di grande forza narrativa (come il passo sulla conversione del rabbino di Roma, Israel Zolli, che volle essere battezzato con il nome di Eugenio in segno di riconoscimento a papa Pio XII per tutto quello che egli aveva fatto per salvare gli ebrei dai nazisti), dimostra come la possibilità che 8 profezie messianiche si sarebbero potute verificare tutte assieme, in una sola persona, solo su un caso su miliardi (il calcolo è stato fatto da un matematico americano, Peter W. Stoner, ed è riassumibile in una cifra “astronomica” rappresentata da un 1 seguito da 17 zeri, che divengono addirittura 157 se le profezie prese in considerazione fossero 48!).
      Il fatto è che le profezie messianiche sono addirittura 300, e che tutte si sono realizzate in Cristo. L’autore passa quindi al problema della Resurrezione: si parte, naturalmente, dalla Sindone, di cui si dimostra l’autenticità (il famoso test al radiocarbonio, che avrebbe datato il lino al tardo Medioevo, è inattendibile, e si spiega bene perché), poi si sintetizzano le testimonianze del tempo e si passano in rassegna alcuni studi più vicini a noi, per terminare con una prova estremamente concreta, la presenza di miracoli certi come quelli di Lourdes (bellissima la ricostruzione dell’esperienza avuta dal medico dichiaratamente ateo Alexis Carrel, che nel 1903 assisté ad una guarigione miracolosa avvenuta sotto i suoi occhi, che erano, più che scettici, in atto di sfida).
      Insomma, quella di Socci è una sintesi ottima e soprattutto perfettamente leggibile (elemento che ne spiega l’enorme successo) di molti studi cristologici e una ulteriore conferma del «perché non possiamo non dirci cristiani», come scriveva un altro autore non sospetto di simpatie cattoliche, Benedetto Croce.

      Tratto dalla rivista Radici Cristiane n. 43 – Aprile 2009

      Autore: Gianpaolo Barra (vedi tutte le recensioni)

  173. Goa Says:

    caro MIC dei miei coglioni ma vai a fartelo sbattere nel culo tu e le tue cagate da cerebrolesi privi di cervello che pensano con la testa del vaticano senza nemmeno chiedersi se quel che dice abbia o meno un briciolo di ragionevelezza.La religione è un invenzione dell’uomo, la RAGIONE E LA SCIENZA HA DIMOSTRATO LA NON ESISTENZA di dio cosi come VOI lo descrivete ed interpretate.
    IO SONO UN CREDENTE,CREDO IN DIO inteso come il disegno intelligente che sta dietro alla creazione dell’universo,ma RIFIUTO con tutto il cuore e la mente le cagate che voi cristiani/mulsumani/ebrei volete far passare per dio , perche DIO NON C’ENTRA UN EMERITO CAZZO con le vostre ridicole favolette che volete far passare come morale, idiozie partorite da altri esseri umani qualche millennio fa.
    L’universo non ha 6000 anni come vorrebbe far credere quella merda detta bibbia, ma ha 13,7 miliardi di anni e l’uomo non è nato con adamo ed eva come vorrebbe far credere il tuo delirio bibblico.
    Inoltre quella lettera di radio maria dimostra come vogliate imporre al mondo una morale bigotta,anti razionale,oscurantista,dogmatica e che presupone IL NON FARSI DOMANDE,ecco su cosa si basa la vostra religione,sul NON FARSI DOMANDE PERCHE’ E’ GIA TUTTO PRONTO E CONFENZIONATO SENZA FARE NEMMENO LA FATICA DI CHIEDERSI NULLA.
    SIETE MENTALMENTE CONDIZIONATI,avete subito il lavaggio del cervello.
    SIETE SOLO MERDE.

    • anonimo Says:

      credi in Dio????
      ma come ti rapporti con Dio???
      credi che Dio crea l’uomo e poi lo abbandona???Dio non sa quanto male l’uomo può fare???
      Dio dorme tranquillo????
      Ti crea poi ti dice arrangiati????
      Dio non fa queste cose ,Dio comunica con l’uomo la Sua parola e la Bibbia,chi non crede alla Bibbia non può conoscere Dio.Dio ha parlato, l’uomo sa riconoscere la Sua parola che Dio ha confermato coi profeti e coi fatti accaduti.

      Chi ascolta e salvo chi e sordo e morto e castigato questo insegna la Bibbia.
      Gesù è venuto a confermarci tutto infatti ha detto non sono venuto per annullare la legge dei profeti ma a completarla.
      Ci ha rivelato tutto e noi oggi sappiamo la ragione della nostra esistenza cosa dobbiamo fare per raggiungere la pienezza del disegno di Dio che si è rivelato
      .Non basta dire credo in Dio come forza cosmica di un progetto creativo.

      L’uomo è parte integrante di questo progetto in questo Dio ci rivela che l’uomo è stato creato ad immagine di Dio stesso Genesi 1,26/27,ma ci ha dato precise disposizioni che abbiamo trasgredito Genesi 2,6/7
      ed è per ciò che il tempo attuale serve per redimerci e per continuare il rapporto con Dio,

      purtroppo dobbiamo morire a tutte le nostre miserie e anche fisicamente ma Dio trascende le sue creature che in lui hanno riposto speranza perchè lui ha parlato,attraverso i profeti.

      Ha dato per noi il Suo unigenito figlio Gesù Cristo per il quale ha preparato un Regno che verrà alla fine dei tempi.Tutte le genti si raduneranno davanti a Lui che si riserverà di far entrare nel Suo regno solo chi lo ha riconosciuto in vita.
      Nel senso che ha seguito la Sua legge ed il Suo insegnamento. Avrà il diritto di regnare e sarà il nostro Re per tutti i secoli dei secoli.

  174. Goa Says:

    LA BIBBIA CAPOLAVORO DI ILLOGICITA’

    Oggi sappiamo che la Bibbia è un ammasso di invenzioni ma queste invenzioni tuttavia hanno condizionato le sorti dell’umanità e sono la causa prima di molti dei suoi mali. Dalle origini e sino ad oggi. Per cominciare notiamo il fatto che l’Essere supremo creatore dell’Universo è considerato di genere maschile talché si racconta che egli creò Eva da una costola di Adamo.
    Da ciò è derivato, come prescritto anche da S. Paolo, che la donna per millenni (e sino ad oggi) è stata soggetta all’uomo.
    Ma osservando che tutto ciò che è essere vivente viene generato da un animale femmina io affermerei che l’Essere supremo che ha creato l’universo dovrebbe essere piuttosto di genere femminile: perciò userò spesso l’espressione Eterna Madre.

    Dai due personaggi inventati di Adamo ed Eva discende il racconto ugualmente inventato del peccato originale trasmesso all’intera umanità come una malattia genetica: ciò ha giustificato nel tempo, per miliardi di cristiani, la discesa sulla terra di Gesù Cristo figlio dell’Eterna Madre dal quale è poi derivata l’esistenza della chiesa; essa, dapprima cristiana, si è poi divisa in varie sette che in nome dell’amore predicato da Cristo sono entrate in lotta feroce fra di loro dando vita… a centinaia di migliaia di morti.
    (v. in questo sito: Gesù Cristo è Figlio di Dio?).
    Alla Bibbia si deve anche l’invenzione dello schiavismo, regolamentato addirittura dal Padreterno (v.in questo sito: la Bibbia e lo schiavitù) e la divisione per fatto linguistico degli esseri umani fra di loro a causa della favola della Torre di Babele. (v. in questo sito: la Bibbia e la politica internazionale).

    Malgrado ciò addirittura divertenti sono alcune contraddizioni bibliche: mentre nel secondo libro Esodo Dio impone per il popolo ebraico il divieto di adulterio, nel primo libro Dio stesso viene presentato come uno sprovveduto: infatti Egli stipula una alleanza unilaterale con Abramo, essere spregevole schiavista, che in occasione di un viaggio in Egitto, per salvarsi la vita, spaccia la bella moglie per sorella e la induce a commettere adulterio…

    Inoltre per l’intera umanità viene introdotta la figura del “magnaccia” (sfruttatore di donne). Infatti nel primo libro si racconta che Lot (nipote di Abramo) – per salvare il fondo schiena ai maschi di casa – offre in Sodoma ai sodomiti il libero uso delle proprie due figlie vergini. Inoltre (mentre più avanti si vietano i fatti incestuosi) nel primo libro si racconta che le stesse due figlie ubbriacano Lot ed hanno un rapporto incestuoso con lui restandone incinte…
    E si potrebbe continuare!

    • anonimo Says:

      ai tempi di Abramo Dio non aveva ancora dato la sua legge,
      Le figlie volevano dare una discendenza al padre, per questo lo ubriacarono , poichè era l’unico modo per renderlo incosciente,
      Sodoma è stata cancellata e tutto fu perduto ,Lot perse anche la moglie che disubidì e morì diventando una statua di sale .
      Abramo volle dire al faraone che la moglie era Sua sorella per non essere ucciso ,inquanto il faraone lo avrebbe fatto e sua moglie sarebbe diventata la sua concubina,
      lo stesso ed il faraone lo avrebbe ucciso,ma sua moglie era veramente sua sorellastra di Abramo poichè avevano lo stesso padre ma di madre diversa.
      Comunque il faraone non tocco Sara poichè Dio parlò in sogno al faraone dicendo che se l’avesse toccata sarebbe morto.,poichè Sara era moglie di Abramo.
      Il faraone spaventato chiese spiegazione ad Abramo che si giustificò dicendo che l’avrebbe ucciso.
      Il faraone diede ad Abramo armenti per la sussistenza di lui e del suo seguito il suo popolo.
      Abramo pregò Dio di restituire la salute al faraone e di dare fertilita alle sue mogli divenute sterili per castigo avendo preso con se Sara.A causa di tutto ciò il faraone restituisce la moglie ad Abramo e lo invita ad andarsene dal suo territorio con tutti i suoi armenti e popolo al seguito.

  175. Goa Says:

    IL SESSO NELLE MANI DEI CRISTIANI
    29 maggio 2009

    S. PAOLO S. AGOSTINO S. PIO V

    PAOLO DI TARSO, (S.PAOLO) nacque tra il 5 e il 10 d.C. Nella lettera ai Filippesi (3, 5 e seguenti) egli definì sé stesso elemento di sicura razza giudea (oggi diremmo giudeo d.o.c.). Ma fu veramente tale? Egli dimostrò di essere un tipo veramente estroso tanto che delle norme contenute nei libri dell’Antico Testamento scelse ed applicò solo quelle che corrispondevano al proprio modo di pensare e ne rifiutò invece altre pur se imposte – secondo quanto scritto – direttamente da Dio.

    In particolare rifiutò l’obbligo della circoncisione che per il Padreterno (Genesi 17,11) risultava addirittura discriminante per poter definire un maschio come appartenente al popolo “eletto” (quello dei giudei).

    A distanza di 2000 anni possiamo anche essere d’accordo con lui circa il rifiuto della circoncisione (in quanto pratica insignificante) ma dobbiamo constatare però che – a parte l’anzidetto particolare – egli accettò come verità indiscutibile tutto quanto era scritto nel citato primo libro della Bibbia mentre oggi sappiamo che tale libro contiene un ammasso di invenzioni.

    Egli ritenne pertanto che fossero veramente esistiti Adamo ed Eva e quindi considerò vera la storia del peccato originale da loro commesso. E quella convinzione non risultò cosa da poco in quanto, ritenendo che le conseguenze del peccato originale si fossero trasmesse all’intera umanità a guisa di malattia genetica, si convinse che per redimere l’umanità da tale malattia fosse necessario che venisse sulla terra addirittura il figlio di Dio per morirvi crocifisso. In quell’epoca circolava la voce che Gesù Cristo – del quale si diceva avesse compiuto guarigioni miracolose – fosse risorto dopo morto e che avesse predetto che la fine del mondo era imminente e che essa sarebbe avvenuta entro quella generazione.

    Paolo era giovanissimo quando Cristo morì e non sapeva ciò che Cristo aveva veramente detto e fatto (in quanto i vangeli che ufficialmente ne riferivano furono scritti molti anni più tardi) ma come elemento attivo del proprio gruppo religioso (gruppo dominante in Palestina) perseguitò i cristiani considerandoli giudei sdirazzati e disturbatori (sebbene lui pure fosse nei fatti un giudeo sdirazzato (v. rifiuto della circoncisione).

    LA VISIONE DI PAOLO. Oggi se un tizio afferma di aver avuto una visione considerata molto importante si costituiscono commissioni per appurarne la veridicità; 2000 anni or sono, in epoca di ignoranza e superstizione generalizzata, di fronte ad affermazioni clamorose o a fatti straordinari, chi ne era protagonista veniva senza problemi accettato come elemento di contatto con il mondo soprannaturale.

    E’ ciò che avvenne a Paolo quando sulla via di Damasco ebbe la visione di Gesù Cristo che lo rimproverava per le persecuzioni delle quali rendeva oggetto i cristiani; a séguito di che egli divenne un accanito sostenitore di nuove tesi religiose che dichiaravano Gesù Cristo figlio di Dio venuto sulla terra per redimere l’umanità dal peccato originale commesso da Adamo ed Eva, morto a tal fine sulla croce e resuscitato dopo tre giorni come annunciavano le scritture dell’Antico Testamento.

    E il tutto nella prospettiva che la fine del mondo fosse imminente e dovesse verificarsi nel giro di una generazione.

    Oggi una domanda si impone, ovviamente. Quella che Paolo ha avuto sulla via di Damasco è stata l’apparizione di chi? Non poteva essere quella di Gesù Cristo, poiché oggi sappiamo che G. C. non poteva essere figlio di Dio in quanto il primo libro della Bibbia è inventato, Adamo ed Eva non sono esistiti e che quindi non è stato commesso alcun peccato originale che un figlio di Dio dovesse redimere. In più sappiamo anche che G.C. è stato pure un falso profeta. Da tutto quanto precede si evince che Gesù non aveva alcun titolo per apparire in visione a Paolo.

    Dai risultati catastrofici di quella visione si può invece concludere che in visione gli è apparso piuttosto il Demonio, genio del male, che si è spacciato per Gesù Cristo facendo dire e fare a Paolo cose contro ogni logica (che Gesù nemmeno aveva detto): malgrado la convinzione circa l’imminenza della fine come profetizzato da G. proprio lui ha istituito un po’ ovunque l’embrione di una organizzazione cristiana destinata a durare nel tempo (come poi è avvenuto).

    In pieno contrasto con tale convinzione Paolo ha anche annullato l’antica alleanza fra Dio e i giudei descritta ne la Genesi inventando una nuova alleanza tra Dio e l’intera umanità (Nuovo Testamento).

    Ma nel caso di Paolo si è verificata quella che in medicina sarebbe definita come una metastasi poiché egli ha espresso le sue nuove teorie religiose in numerose lettere che si sono diffuse un po’ ovunque, anche in Africa settentrionale; ad Ippona, trecento anni più tardi, esse capitarono nelle mani di un tipo altrettanto estroso di nome Agostino (n.354 – m.430).

  176. sam Says:

    L’inferno Esiste !!
    Una testimonianza particolare

    Adesso ti propongo di leggere questa testimonianza che abbiamo trovato nel Web, di cui ho citato la fonte nelle NOTE, che testimonierebbe la realtà delle urla che i dannati lanciano nell’Ades. Uso il condizionale, perché non ho potuto personalmente verificare l’autenticità di questa testimonianza. Tuttavia mi è parso buono e utile metterla. Una cosa comunque deve essere chiara ed è certa senza il minimo dubbio, a prescindere che questa testimonianza che leggerai sia vera o meno, che tutti coloro che si trovano in questo momento nell’inferno STANNO PIANGENDO E STRIDENDO I DENTI DAL DOLORE E URLANDO perché così dice la Scrittura. E sono anche persuaso che se si potesse calare un microfono nell’inferno per sentire quello che dicono coloro che sono là a soffrire, quello che sentiremmo non si discosterebbe molto da quello che si sente nel file audio che ho inserito appresso a questa testimonianza. L’articolo che segue dal titolo ‘Ricercatori registrano gli urli dei dannati’ è apparso su un giornale finlandese chiamato Ammenusastia. Il fatto sarebbe accaduto in Siberia (Russia) e la registrazione sarebbe stata fatta ad un profondità di 9 miglia. ‘Come comunista io non credo nel paradiso o nella Bibbia ma come scienziato ora io credo nell’inferno’, ha detto il Dr. Azzacove. ‘Inutile dire che noi rimanemmo scioccati nel fare una tale scoperta. Ma noi sappiamo quello che vedemmo e noi sappiamo quello che udimmo. E siamo assolutamente convinti che noi abbiamo perforato attraverso le porte dell’inferno!’ [we drilled through the gates of hell!] Il Dr. Azzacove continuò, ‘…. la perforatrice all’improvviso cominciò a rotare velocemente, indicando che avevamo raggiunto una grossa caverna o cavità vuota. I sensori della temperatura mostrarono un drammatico aumento di calore fino a 2000 gradi Fahrenheit’. ‘Noi calammo un microfono, designato a rivelare i rumori dei movimenti della piastra giù lungo il condotto. Ma invece dei movimenti della piastra noi sentimmo una voce umana gridare dal dolore! Inizialmente noi pensammo che il suono proveniva dalla nostra attrezzatura’. ‘Ma quando facemmo degli adattamenti, furono confermati i nostri peggiori sospetti. Gli urli non erano quelli di un singolo essere umano, essi erano gli urli di milioni di esseri umani!’ [1]. Ascolta adesso la supposta registrazione delle urla (sono gli ultmi 39 secondi dell’audio): preceduta da una presentazione in lingua inglese in cui viene attestato da chi e come è stata ricevuta questa registrazione e da un avvertimento all’ascoltatore sul contenuto spaventoso della registrazione.

    Ascolta il file ultimi 39 secondi sono le voci

    se non hai real player scarica qui il programma (7 Mb) per ascoltare il file

    Fonte : http://linfernoesiste.lanuovavia.org/

  177. anonimo Says:

    MEDJUGORJE

    Nel 1981, i veggenti abitavano tutti nello stesso quartiere di Bijakovici, ai piedi del Podbrdo. Un pomeriggio Jakov e sua cugina Vicka erano sfuggiti alla sorveglianza generale con uno dei loro trucchi, tornavano da Citluk e decisero di andare nella casa dove Jakov abitava con sua mamma, perché avevano fame. La mamma di Jakov, Jaka, era estremamente povera e tutti e due vivevano in due minuscole stanze, senza acqua corrente, nella scomodità caratteristica del Medjugorje antecedente le apparizioni della Madonna. Vicka e Jakov sono arrivati a casa senza fiato e hanno detto a Jaka che avevano fame. Poi si sono messi in un altro angolo per parlare insieme, mentre Jaka preparava loro un piccolo spuntino frugale: dopo dieci minuti li chiama… nessuna risposta! Erano esattamente le 15,20. Jaka entra nell’altra stanza… nessuno! Il sangue le monta alla testa, perché era impossibile che fossero usciti senza che li avesse visti passare. Ha un bel ripensare a ogni minuto passato dopo il loro arrivo, non serve a niente, è incomprensibile… dovrebbero essere là! D’altra parte li aveva sentiti parlare poco tempo prima. Un abisso di angoscia l’afferra. La milizia… ma no, come avrebbe potuto prenderli senza passare dalla cucina? Esce spaventata e trova la mamma di Ivan che scende per il sentiero.– Non hai visto Jakov e Vicka?– No! –

    Sale per il sentiero e interroga gli altri vicini, arriva fino ai genitori di Vicka. – No… – risponde Zlata, la mamma di Vicka, scotendo la testa. Subito si spande la voce che Jakov e Vicka sono spariti e i cuori si serrano per l’angoscia perché gli abitanti di Bijakovici considerano i veggenti come loro figli, come la pupilla dei loro occhi. Passano i minuti, i ragazzi si sono letteralmente volatilizzati; la madre di Vikia è categorica: non sono passati da qui. D’altra parte non li ha visti nessuno. Jaka rientra a casa sua disperata; gira e rigira per la cucina, poi torna nella camera vuota, là dove erano ultimamente, nell’assurda speranza di ritrovarli, di risvegliarsi dall’incubo. Ma non c’è nessuno! Rimuove i due piatti ormai freddi, sistema la vecchia casseruola, mentre nella sua mente passano velocemente le peggiori scene che un’immaginazione di madre possa concepire. Esce e va a sedersi sotto l’alberello vicino a casa. Da lì potrà spiare… Quando ad un tratto alle 15.50 le sembra di sentire un rumore, Non crede alle sue orecchie, viene dalla casa! – Sei tu Jakov? Jakov salta fuori tutto felice e grida a sua madre:

    – Mamma, mamma! Siamo andati in Cielo! Abbiamo visto il Cielo!

    – Il Cielo?!! No… non è possibile! Non posso credere che siate andati in Cielo. “Jakov , raccontaci…” chiedono i pellegrini.

    – La Gospa (Madonna) è venuta e ci ha portato con Lei. Vicka era con me, andate a chiederle, vi racconterà lei…

    – Vicka non si fa pregare due volte per raccontare il “suo viaggio nell’aldilà”:

    – Non ce l’aspettavamo – dice – la Gospa è venuta in camera mentre la mamma di Jakov ci preparava la colazione in cucina. Ci ha proposto di partire tutti e due con Lei per vedere il paradiso, il purgatorio e l’inferno. Questo ci ha molto sorpresi e in un primo momento né Jakov né io abbiamo detto di si. – Porta piuttosto Vicka con te – le ha detto Jakov – lei ha molti fratelli e sorelle, mentre io sono l’unico figlio di mia madre. – Infatti, dubitava che si potesse ritornare vivi da una simile spedizione! – Da parte mia – aggiunge Vicka , – mi dicevo – “Dove ci ritroveremo? E quanto tempo ci vorrà? “ Ma alla fine vedendo che il desiderio della Gospa era di portarci con se, abbiamo accettato. E ci siamo ritrovati lassù. – Lassù? – ho chiesto a Vickia, – ma come ci siete arrivati? – Appena abbiamo detto si, il tetto si è aperto e ci siamo trovati lassù! – Siete partiti con il vostro corpo? – Si, come siamo ora! La Gospa ha preso Jakov con la mano sinistra e me con la mano destra e siamo partiti con Lei. Per prima cosa ci ha mostrato il paradiso. – Siete entrati così facilmente in cielo? – Ma no! – mi ha detto Vickia – siamo entrati dalla porta. – Una porta come?- Mah! Una porta normale! Abbiamo visto San Pietro vicino alla porta e la Gospa ha aperto la porta… – San Pietro? Come era? – Mah! Come era sulla terra! – Cioè? – Circa sessanta, settant’anni, non molto alto ma nemmeno piccolo, con i capelli grigi, un po’ ricci, abbastanza tarchiato… – Non vi ha aperto lui? – No la Gospa ha aperto da sola senza chiave. Mi ha detto che era San Pietro, lui non ha detto niente, ci siamo salutati così semplicemente. – Non è parso sorpreso di vedervi? – No, perché? Capisci, eravamo con la Gospa. – Vicka descrive la scena come se si parlasse di una passeggiata fatta non più tardi di ieri, con la famiglia, nei dintorni. Non sente nessuna barriera fra “le cose di lassù” e quelle di quaggiù. E’ perfettamente a suo agio fra queste realtà. Stranamente non si rende conto che la sua esperienza rappresenta un tesoro per l’umanità e che il linguaggio del cielo così famigliare per lei, apre una finestra su un mondo completamente diverso per la nostra società attuale,per noi che siamo “non-veggenti”. – Il paradiso è un grande spazio senza limiti. C’è una luce che non esiste sulla terra. Ho visto tanta gente e tutti sono molto felici. Cantano, ballano… comunicano fra loro in un modo per noi impensabile. Si conoscono nell’intimo. Sono vestiti di lunghe tuniche e ho notato tre colori diversi. Ma questi colori non sono come quelli della terra. Assomigliano al giallo, al grigio e al rosso. Ci sono anche degli angeli con loro. La Gospa ci spiegava tutto. “Vedete come sono felici. Non manca loro niente”. – Vicka puoi descrivermi questa felicità che vivono i beati in cielo? – No non posso descriverla, perché sulla terra non esistono parole per dirlo. Questa felicità degli eletti, la sentivo anch’io. Non posso parlartene, non posso che viverla nel mio cuore. – Non hai avuto voglia di restare lassù e di non tornare più sulla terra? – Si! Risponde sorridendo. Ma non si deve pensare soltanto a se stessi! Sai la nostra più grande felicità è quella di rendere la Gospa felice. Noi sappiamo che vuole tenerci sulla terra ancora per un po’ di tempo per portare i suoi messaggi. E’ una grande gioia condividere i suoi messaggi! Finché ha bisogno di me, io sono pronta! Quando vorrà prendermi con sé sarò pronta ugualmente! E’ il suo progetto, non il mio… – I beati, potevano vederti anche loro? – Certamente ci vedevano! Eravamo con loro! – Come erano? – Avevano circa trent’anni. Erano molto, molto belli. Nessuno era troppo piccolo o troppo grande. Non c’erano persone magre o grasse o malate. Tutti stavano molto bene. – Allora perché San Pietro era più vecchio e vestito come sulla terra? – Breve silenzio da parte sua… la domanda non le era mai venuta in mente. – E’ così, ti racconto ciò che ho visto! – E i vostri corpi erano in cielo con la Gospa non c’erano più sulla terra, in casa di Jakov? – No, certo! I nostri corpi sono spariti dalla casa di Jakov. Tutti ci hanno cercato! E’ durato venti minuti in tutto. – Dopo il paradiso, la Gospa ci ha portati a vedere il purgatorio. E’ un luogo molto scuro e noi non potevamo vedere quasi niente perché c’era come un fumo grigio, molto spesso del colore della cenere. Sentivamo che c’era una quantità di gente ma non potevamo vedere i volti per via di questo fumo. Potevamo però sentire i gemiti e le grida. Sono molto numerosi e soffrono molto. Sentivamo anche delle specie di urti, come se persone si scontrassero. La Gospa ci diceva: “Vedete come queste persone soffrono! Aspettano le vostre preghiere per poter andare in cielo”. Dopo il purgatorio – continua Vicka – la Gospa ci ha mostrato l’inferno. E’ un posto terribile. Nel mezzo c’è un gran fuoco, ma non come quello che conosciamo sulla terra. Abbiamo visto gente assolutamente normale, come quelli che si incontrano per la strada, che si gettavano da soli in quel fuoco. Quando ne uscivano assomigliavano a belve feroci che gridavano il loro odio e la loro ribellione e bestemmiavano… Era difficile credere che fossero esseri umani, tanto erano sfigurati, cambiati… Davanti a questo spettacolo eravamo spaventati e non capivamo come una cosa così orribile potesse succedere a quella gente. Fortunatamente la presenza della Gospa ci rassicurava. Abbiamo anche visto una ragazza molto bella gettarsi nel fuoco: dopo sembrava un mostro. La Gospa allora ci ha spiegato quello che avevamo visto e ci ha detto: – Quella gente è andata all’inferno di sua volontà. E’ una loro scelta, una loro decisione. Non abbiate paura! Dio ha donato a ciascuno la libertà. Sulla terra ognuno può decidersi per Dio o contro Dio. Certe persone sulla terra fanno sempre tutto contro Dio, contro la sua volontà, pienamente consapevoli: cominciano così l’inferno nel loro cuore; quando viene il momento della morte, se non si pentono, è lo stesso inferno che continua. – Gospa – le abbiamo allora chiesto – queste persone, un giorno, potranno uscire dall’inferno? – L’inferno non finirà, coloro che sono là non vogliono ricevere più niente da Dio, hanno scelto liberamente di essere lontani da Dio, per sempre! Dio non vuole forzare nessuna ad amarlo. – Allora chiedo a Vicka: – Se Dio ha il cuore buono, non gli importa lasciare che i suoi figli si perdano così, per sempre? Perché non mette una barriera davanti all’inferno, per esempio, o perché non prende nelle sue braccia tutti quelli che si apprestano a gettarsi nel fuoco per convincerli ad andare con lui invece che con Satana? – Ma Dio fa di tutto per salvarci! Tutto! Gesù è morto per ognuno di noi e il suo amore è grande per tutti. Ci invita sempre ad avvicinarci al suo cuore ma cosa può fare quando non si vuole accettare il suo amore? Niente! L’amore non si può imporre! – Alla fine la Gospa affida loro una missione: Vi ho mostrato tutto questo, perché sappiate che esiste e lo diciate agli altri. Come siete tornati a casa? – Nello stesso modo! Siamo ridiscesi attraverso il tetto e ci siamo ritrovati in camera di Jakov!

    L’inferno dogma di fede ribadito a Medjugorje

    Ai primi di novembre del 1981 alcuni veggenti hanno visto l’inferno; padre Bubalo rivolgendosi a Vicka: ad un tratto la Madonna è scomparsa e davanti a voi si è aperto l’inferno. L’avete visto tu, Jakov e Marija. Hai scritto che era spaventoso; sembrava un mare di fuoco; dentro c’era tanta gente. Tutti anneriti, sembravano diavoli. Affermi che nel mezzo hai visto una donnaccia bionda, con i capelli lunghi e le corna, e i diavoli che l’assalivano da tutte le parti. Era orribile e basta. Io ho descritto – spiega Vicka – come ho potuto; ma non lo si può descrivere. La Madonna, vi ha detto perché ve lo ha mostrato? Sì, sì; come no! Ce l’ha mostrato per farci vedere come stanno coloro che ci cadono…. Chi può pensare sempre a queste cose? Però non si può neppure dimenticare quello che abbiamo visto. Verso la metà di novembre 1981 Vicka e Jakov sono stati portati dalla Madonna in cielo. La Madonna “mentre ci mostrava il paradiso e l’inferno – racconta Vicka – guardava dove guardavamo noi. La Gospa ha prima mostrato il purgatorio e poi l’inferno. Dalle parole di Vicka si direbbe che i due veggenti siano stati “portati” all’inferno: Fuoco… diavoli… la gente bruttissima! – ripete Vicka -. Tutti con le corna e con la coda. Sembrano tutti diavoli. Soffrono… Dio ce ne preservi e basta. Solo che ho visto di nuovo quella donnaccia bionda e con le corna. Lei soffre in mezzo a quel fuoco; e i diavoli intorno a lei. Orribile e basta. La Madonna – chiede ancora p. Bubalo – quindi non vi ha proibito di raccontarlo? Non ce l’ha proibito; anzi, ci ha detto di raccontarlo. Più avanti Vicka aggiunge: Credo che sarebbe molto utile che gli uomini non si dimenticassero mai che, un giorno, saremo tutti giudicati da Dio. Esiste una differenza terribile tra il Paradiso e l’Inferno. Io l’ho vista. Che Dio ci salvi dall’Inferno! (da Mille incontri con la Madonna, Janko Bubalo, Ed. Messaggero, Padova 1985, pagine varie). Anche Jakov Colo dice di aver visto l’inferno: Ho visto una grande, grande fiamma e gli uomini dentro. Che faccia avevano questi uomini? Nera. Stanno nella fiamma e quando escono dalla fiamma diventano neri, cambiano. Non sono proprio uomini, sono tra uomini e bestie, una combinazione. E Maria cos’ha detto quando avete visto l’inferno? “Qui arrivano quelli che non hanno seguito la strada di Dio. A Marija Pavlovic è stato chiesto: La Madonna ha detto quando il Satana sarà schiacciato? A me no. Tu hai visto Satana? Sì, nell’inferno. Cosa fa? Alza il fuoco. Che faccia ha? Ha una faccia nera. A noi quando si è presentato, si è mostrato come una ragazza. L’abbiamo visto per un attimo, forse un minuto, come lo spezzone di un film. Era nera, con i capelli lunghi, l’aspetto trasandato, sembrava che sfuggisse una pietra che voleva raggiungerla; lei scappava. Satana fa paura oppure attira a sé? Sicuramente fa paura. Perché fa paura? Non so perché fa paura. Ha una faccia umana Satana? Sì, però spaventosa. Che colore ha la sua faccia? Piuttosto nera, che bianca. Da 12 anni di apparizioni di René Laurentin, stralciamo la parte di un’intervista che Marija rilasciò nel novembre 1986: Nostra Signora vi ha rivelato se un’anima del purgatorio può essere perduta ed andare all’inferno? No, una volta che essi sono in purgatorio, non possono andare che al Cielo. A vostro parere, le persone che costantemente vanno di male in peggio, o dal male al bene, e che tuttavia amano Dio, andranno all’inferno? Io non so. Quando un uomo muore, Dio gli concede delle grazie e benedizioni speciali per decidere egli stesso dove vuole andare. Dio gli concede un’immagine della propria vita e di ciò che ha fatto durante questa vita, e così gli concede la grazia di decidere dove andrà, secondo quale è stata la sua vita. Egli ha libera scelta. Questi raggiunge l’esperienza di alcuni morenti che vedono tutto il loro passato sfilare davanti ai loro occhi, istantaneamente, con un giudizio chiaro del bene e del male. Bene, voi volete evitare l’inferno ed andare al Cielo. Che cosa accade in quel caso. Dio ci concede delle grazie speciali per capire pienamente e rispondere così in tutta verità. Dunque, Egli vi concede molte grazie per dire: ‘Dio, io voglio il Cielo e voglio evitare l’inferno o il purgatorio” (come un siero della verità)? Sì, è così. Voi avete visto l’inferno, avete visto una ragazza che era vicino alle fiamme. Avete visto la sua figura? [Marija aveva parlato di questa ragazza prima dell’intervista registrata]. Noi l’abbiamo vista nell’inferno ed ella era tra le fiamme. Ella uscì ed aveva qualcosa di animalesco nella sua figura. Qualcosa di selvaggio. Nell’inferno, quando voi avete visto questa ragazza, Nostra Signora vi ha detto perché ella si trovava là? Ella non ce l’ha detto. È la sola persona che avete visto? No, c’era molta gente. Ma noi l’abbiamo notata perché si trovava tra le fiamme. Lei soffriva molto? Tutti coloro che sono nell’inferno correvano per evitare le fiamme. Essi soffrono moltissimo. Ma Dio concede a ciascuno la libertà di decidere dove andare. Queste persone avevano scelto l’inferno. Allora Dio non manda nessuno all’inferno, essi decidono per se stessi? Sì, noi siamo giudici della nostra vita. Quando avete visto l’inferno, avete visto altri dèmoni o Satana stesso? Io ho avuto una visione dell’inferno. Ma non mi trovavo lì. Sì, ma durante la vostra visione avete visto dei dèmoni o Lucifero? Noi non potemmo vedere Satana, ma Mirjana, un’altra veggente, che vive a Sarajevo, l’ha visto una volta […] come un bel giovane uomo. Mirjana era a casa sua e la sua porta era chiusa. Improvvisamente apparve un giovane uomo. Egli tentava di convincerla a rinunciare alle apparizioni, promettendole tutti i tesori del mondo se ella avesse rinunciato. Ma ella prese dell’acqua benedetta, si fece il segno della croce e lui sparì. Allora Nostra Signora apparve immediatamente e le parlò. Lei, dunque, si era resa conto che c’era il demonio? Sì. Le promesse di Satana erano vane o lui aveva veramente il potere di compierle? Lei ha pensato che aveva questo potere? Sì, sì, il demonio ha un grande potere. E questa fu una grande tentazione per Mirjana. Ella sentiva che le forze la stavano abbandonando. Così, ella è stata presa da una forte tentazione? Sì, molto grande. Ai veggenti è stato chiesto singolarmente: hai visto qualcos’altro oltre la Madonna e Gesù? Essi hanno risposto: Marija Pavlovic: Abbiamo visto il paradiso, il purgatorio e l’inferno, dove le persone soffrono e penano: è qualcosa di orribile. Vicka Ivanhovic: Abbiamo visto il paradiso e l’inferno: in mezzo c’è un gran fuoco, ma non c’è brace, niente. Solo le fiamme. Molte persone passano una dopo l’altra piangendo… Che Dio ce ne guardi! Ivanka Jvankovic:… l’inferno e il cielo. Mirjana Dragicevic: Sì, ho visto una volta il diavolo. Aspettavo la Madonna e proprio nel momento in cui avrei voluto fare il segno della croce, mi è apparso lui al suo posto. Allora mi sono spaventata. Lui mi ha promesso le cose più belle del mondo, ma io ho detto: No! Allora è scomparso d’un tratto ed è apparsa la Madonna. Mi ha detto che lui tenta sempre di distogliere il vero credente dalla giusta strada.

    Torna alla Home Page

  178. Goa Says:

    auhhauuhauhuhuahu ma dai ma quale testimonianza,,,auahuahhaahu medjugorie,,,,ma per piacereeee uauhaahuua …porca miseria ma veramente credere in quelle cagate??????
    l’inferno esiste pure…..nel 2010 ancora imbecilli simili……

  179. Goa Says:

    ECCO UNA SPIEGAZIONE RAZIONALE ALLE FALSE APPARIZIONI DELLA REGINA DELLA PACE ( PACE DE CHE NON SI SA, VISTI I CENTINAIA DI CONFLITTI PRESENTI SULLA TERRA)

    Sono anni che nessuno ne parla, tranne alcune vere e proprie sette mariane molto pericolose nel contesto laico sociale, mane riporto oggi solo uno dei tanti articoli apparsi sul web in siti stranieri: non mettendo in discussione la bontà di apparizioni e madonne varie comparse in giro per il mondo, il Vaticano non solo non ha mai riconosciuto le apparizioni di Medjugorje ma spesso le ha privatamente “sconsigliate”.

    Le presunte apparizioni di Medjugorje, situata nel sud dell’Erzegovina attuale Federazione Croato-ercegovese (Bosnia), a maggioranza croata, fu un clamoroso strumento di preparazione alla guerra di Croazia messa su al fine di giustificare pretese cattoliche (e dunque croate, paladini della fede romana nell multireligiosa ex Jugoslavia) in Bosnia.

    Allo scoppio della guerra di Bosnia le truppe Croate, che nell’Erzegovina compirono una serie incredibile di crimini di guerra, si ersero a difensori del sacro tempio di Medjugorje (nei pressi di Mostar) soprattutto in contrapposizione all’Armija musulmana, seconda e importante minoranza della zona.

    Il Vaticano mai riconobbe allora e mai ha riconosciuto oggi le presunte apparizioni ed anzi esisterebbe un forte movimento di denuncia interna al Vaticano circa le palesi violazioni della dottrina commesse in Medjugorje.

    Ma allora perché il “caso Medjugorje” è tenuto costantemente “vivo sotto la cenere”?

    La Erzegovina è, ancor oggi, terra di frontiera religiosa. La Federazione Croato Erzegovese (una delle due Repubbliche create artificiosamente dall’amministrazione Clinton) è alle prese con seri problemi di coabitazione e il gioco degli equilibri vede, ovviamente, croati e musulmani continuamente coinvolti in quello che è un vero e proprio gioco di nervi.

    Se è stato implicitamente pattuito che Sarajevo debba essere roccaforte musulmana, i croati pretendono dal canto loro che la Erzegovina (terra storicamente croato-cattolica) sia egemonizzata dalla presenza dei cattolici slavi.

    Un altro punto all’ordine del giorno. Il nuovo e crescente integralismo dell’Islam balcanico porterebbe la chiesa cattolica a tenere ancora “caldo” l’argomento Medjugorje, dimostrandosi ancora una volta eccellenti stratega politico più che pastore di fede.

    Essendo uno dei più ferventi sostenitori della laicità degli Stati mi vedo però costretto a non prendere parte di alcuno visto che ho viisto con i miei occhi a cosa può portare la cieca applicazione della lettera di Mohammed, nel sub-continente slavo. L’integralismo Bosniaco, Kosovaro e di buona parte del Sangiaccato è molto lontano dall’Islam illuminato che si vive e si applica nella gran parte del mondo islamico e che risulta però essere sconosciuto ai più a causa della scarsa conoscenza del tema da parte dei media.

  180. sam Says:

    Ma… l’inferno esiste?

    L’inferno per molti è una parola enigmatica che fa paura. Anche se poi, scherzando, dicono che si starà caldi, si gioca a carte e ci sono le donne più belle, non ci vuole andare nessuno.

    La parola “inferno” deriva da diverse definizioni bibliche, quali in ebraico SCEOL e in greco GEENNA o ADES che tradotto ci dà: soggiorno dei morti, inferi. Dal latino abbiamo INFERNUS, cioè, “luogo di sotto”.

    Biblicamente un chiaro simbolismo di punizione eterna ci viene dalla valle di Hinnom, in pratica l’immondezzaio di Gerusalemme, che si trovava a sud della città.

    Lì gli ebrei avevano commesso un’abominazione, bruciando i propri figli in sacrificio all’idolo di Moloc (Geremia 32:35), “… Cosa”, come dice il Signore in Geremia 7:31, “…che io non avevo comandata e che non mi era venuta in mente”. Lì vi si buttavano pure oltre alla spazzatura, tutti i fornicatori, gli adulteri e gli stregoni che venivano lapidati.

    Un immondezzaio è sempre in combustione, e nel suo bruciare continuo biblicamente viene raffigurato come il luogo di punizione spirituale dell’Aldilà.

    Precisiamo però che detto luogo non era nel piano di Dio (Giovanni 12:42-50). Dio, appunto, non vuole che gli uomini periscono, perciò in Gesù ha provveduto la salvezza eterna. Chi la rifiuta va all’inferno di propria scelta.

    Alcune sette non credono all’inferno, poiché, dicono, sminuisce l’amore di Dio. Ma Dio non è solo amore che salva, ma anche giustizia che condanna. Se molti si scandalizzano di questo, la naturalità della vita c’insegna che è normale per noi portare gli ammalati in ospedale, i morti al cimitero e i criminali in carcere.

    Ancora dicono che l’inferno non è una condanna eterna. Gesù non la pensava come loro è disse chiaramente: “Questi se ne andranno a punizione eterna; ma i giusti a vita eterna” (Marco 9:43/48; Matteo 25:46).

    Religioni e sette insegnano anche che nell’Aldilà vi sono diversi gradi di posizione, ma al Golgota vi erano solo due ladroni a rappresentare l’umanità. Fra credenti e non credenti; fra salvati e perduti, fra chi va in paradiso e chi all’inferno.

    Gesù poi ha sempre insegnato con il simbolismo del grano e le zizzanie, la strada stretta e la strada larga, il paradiso e l’inferno, le pecore e le capre, tra vita e morte, luce e tenebre, che nell’Aldilà vi sono solo due posizioni, nessun altro luogo di mezzo.

    A riguardo, la storia più chiara raccontata da Gesù è quella del ricco e Lazzaro, che troviamo in Luca 16:19-31, che ambedue, seppelliti nel corpo, con l’anima, coscienti, si ritrovarono in due luoghi differenti (nessun luogo di mezzo). Il ricco figura del non credente, si ritrovò in un luogo di tormento, mentre Lazzaro, figura del credente, si ritrovò in un luogo di beatitudine.

    L’inferno però non è il luogo definitivo dei perduti, ma lo è lo Stagno di fuoco dopo il giudizio finale di Apocalisse 20:11-15; 22:7-8. Rifiutare la grazia di Dio equivale quindi a: pene eterne, fuoco inestinguibile, tenebre, in compagnia del diavolo e i dei suoi angeli.

    Oggi, comunque, è tempo di salvezza (Ebrei 3:7), domani è sempre troppo tardi. Gesù dice: “Entrate per la porta stretta, poiché larga è la porta e spaziosa la via che conduce alla perdizione, e molti sono quelli che entrano per essa” (Matteo 7:13).

    Accetterai il consiglio?

    fonte. http://www.incontragesù.it

    • Goa Says:

      abbiamo finito con queste cazzo di idiozie??SONO INVENZIONI,FAVOLE,BARZELETTE,MITI CHIAMALI COME CAZZO TI PARE MA NON HANNO NEMMENO UN BRICIOLO DI VERITA’, SONO AL PARI DI FAVOLETE COME IL SIGNORE DEGL ANELLI O BABBO NATALE.
      QUINDI SMETTIAMOLA DI PRENDERE PER IL CULO LA POVERA GENTE CON QUESTE FALSE SPERANZE E CAGATE DA 2 SOLDI.ù

      -.-

  181. anonimo Says:

    Il nuovo millennio, quello che a detta degli “acquariani” doveva segnare la fine del Cristianesimo (legato all’era dei pesci, mentre la nuova era, quella dell’acquario, avrebbe visto il passaggio ad una nuova religione universale) è invece iniziato con una “riscoperta” di Gesù. Anche da un punto di vista editoriale.
    Dopo l’interesse suscitato dal libro di Papa Benedetto, un testo destinato a uno studio, non certo a una semplice lettura, giunge ora nelle librerie – ed è risultato subito un successo di vendite con sei edizioni nel giro di due mesi, a riprova dell’interesse mai sopito sull’argomento – un saggio formato da uno dei giornalisti più attenti alle tematiche religiose, Antonio Socci.
    Anche i non credenti, da Marx a Nietzsche, non possono non rimanere colpiti da questa figura che, in soli tre anni di vita pubblica, ha modificato radicalmente il mondo: senza la sua presenza la nostra civiltà non esisterebbe; senza la dignità donata a tutti gli uomini esisterebbe ancora un’economia basata essenzialmente sulla schiavitù e non si avrebbe avuto quell’incredibile balzo tecnologico che ha portato l’Europa molto più in avanti di culture ben più antiche, come quella cinese; senza la predicazione di Cristo non ci sarebbe stata la nuova visione del mondo caratterizzata dalla nobiltà del lavoro e dall’eroismo del padre di famiglia.
    A sostenere le proprie parole, Socci cita anche una serie di autori per nulla cattolici, da Napoleone a Rousseau, da Hegel a Kant, da Benedetto Croce a René Girard, da Kafka a Jorge Luis Borges, a riprova che anche chi ha combattuto – con il pensiero, con gli scritti o addirittura con le armi – la Chiesa Cattolica, ha comunque subito il fascino della figura di Cristo e ne ha riconosciuto l’incomparabile grandezza.
    La parte centrale del saggio di Socci si concentra sui rapporti con l’Antico Testamento, cercando di rispondere in maniera positiva alla domanda se Gesù fosse il Messia preconizzato dai libri sacri ebraici. Mescolando sapientemente ricostruzione esegetica – senza cadere nella pedanteria – e squarci di grande forza narrativa (come il passo sulla conversione del rabbino di Roma, Israel Zolli, che volle essere battezzato con il nome di Eugenio in segno di riconoscimento a papa Pio XII per tutto quello che egli aveva fatto per salvare gli ebrei dai nazisti), dimostra come la possibilità che 8 profezie messianiche si sarebbero potute verificare tutte assieme, in una sola persona, solo su un caso su miliardi (il calcolo è stato fatto da un matematico americano, Peter W. Stoner, ed è riassumibile in una cifra “astronomica” rappresentata da un 1 seguito da 17 zeri, che divengono addirittura 157 se le profezie prese in considerazione fossero 48!).
    Il fatto è che le profezie messianiche sono addirittura 300, e che tutte si sono realizzate in Cristo. L’autore passa quindi al problema della Resurrezione: si parte, naturalmente, dalla Sindone, di cui si dimostra l’autenticità (il famoso test al radiocarbonio, che avrebbe datato il lino al tardo Medioevo, è inattendibile, e si spiega bene perché), poi si sintetizzano le testimonianze del tempo e si passano in rassegna alcuni studi più vicini a noi, per terminare con una prova estremamente concreta, la presenza di miracoli certi come quelli di Lourdes (bellissima la ricostruzione dell’esperienza avuta dal medico dichiaratamente ateo Alexis Carrel, che nel 1903 assisté ad una guarigione miracolosa avvenuta sotto i suoi occhi, che erano, più che scettici, in atto di sfida).
    Insomma, quella di Socci è una sintesi ottima e soprattutto perfettamente leggibile (elemento che ne spiega l’enorme successo) di molti studi cristologici e una ulteriore conferma del «perché non possiamo non dirci cristiani», come scriveva un altro autore non sospetto di simpatie cattoliche, Benedetto Croce.

    Tratto dalla rivista Radici Cristiane n. 43 – Aprile 2009

  182. Goa Says:

    NEW DELHI – Una coppia di un villaggio povero dello stato settentrionale dell’India, l’Uttar Pradesh, ha “sacrificato” la figlia di 4 anni a una divinità locale per avere più ricchezza.

    Lo riporta oggi l’agenzia Ians citando fonti della polizia che ha scoperto il corpo senza vita della piccola circondato da incensi, fiori e altri oggetti usati per le cerimonie religiose induiste. Gli investigatori sospettano un caso di sacrificio umano, un fenomeno abbastanza frequente nelle zone più arretrate del nord dell’India.

    La bambina presenta delle ferite su tutto il corpo causate da oggetti appuntiti. Secondo la polizia, è stato un “tantrik” (una sorta di ‘esorcista’ che pratica anche sacrifici) a suggerire alla coppia di uccidere la figlioletta promettendo loro che sarebbero immediatamente diventati ricchi. I genitori, Krishna e Rama Devi, e anche il santone, Shiv Kumar, sono poi fuggiti.

    Alcuni abitanti del villaggio, che sorge a una ottantina di chilometri dal capoluogo di Lucknow, avrebbero sentito le urla della piccola e avrebbero visto il “tantrik” uscire dall’abitazione.

  183. Goa Says:

    IL CRISTIANESIMO HA SOLO COPIATO DA ALTRI CULTI RISALENTI A MIGLIAIA DI ANNI PRIMA DEL VOSTRO PORCO DIO, VE LO VOLETE FICCARE IN QUELLA CAZZO DI TESTA PIENA DI LETAME?PUTTANA LA MADONNA MA E’ POSSIBILE CHE SIATE COSI OTTUSI!!

    Accadici, Semitici, Caldei [modifica]

    Le religioni monoteiste, che oggi sono le più professate al mondo, affondano le loro radici negli antichi culti Accadici, Semitici, Caldei e Assiro-Babilonesi. La cosmogonia e la cosmologia delle 3 grandi religioni deriva, molto probabilmente, dalla regione e dalla popolazione delle Caldea e da lì i Babilonesi la passarono agli Ebrei.

    I reperti oggi decifrati risalgono a circa 3.000 anni fa e raccontano la nascita del mondo, delle cose, degli déi e della lotta tra bene e male in modo estremamente vicino a quello che è familiare a chi professa l’Ebraismo, il Cristianesimo e l’Islam.

    Una leggenda, riprodotta su una piccola serie di sette tavolette, narra che all’inizio dei tempi vi era la dea Tiamtu o Tiamat (che significa “abisso”, “profondità”), raffigurata come il serpente mostruoso, possente e maligno, che spazza il mare ed abita la notte. Tiamtu genera una stirpe di creature mostruose.

    Curiosamente Tiamtu viene vista sia come la generatrice del male e del caos, quanto la grande madre, origine di ogni cosa e degli stessi déi. Tiamtu viene sfidata e vinta da Belus or Bel-Merodach, il dio del Sole.
    Questi sconfigge le orde mostruose di Tiamtu formate da spiriti maligni e dragoni, che oscurano con la loro presenza la Luna. Questa stessa figura simbolica si ritrova nell’Apocalisse di San Giovanni, dove Maria secondo il cattolicesimo, l’organizzazione di Dio, secondo altre fonti, insidiata dal Dragone Satana, ha sotto i suoi piedi la luna ed una corona di stelle in capo. Infine, per assicurare che il creato possa prevalere sul caos di Tiamtu, Bel chiede agli déi di tagliargli la testa, perché il suo sangue si mischi al suolo della terra e crei la stirpe degli animali che la preserveranno dalla distruzione.

    Nello Zoroastrismo, dove è assai più netta la contrapposizione tra Dio del Bene e Dio del male, l’anima del defunto deve passare sopra il cinvato pertush, il ponte di colui che dà il rendiconto, che si stende tra il picco del Giudizio e il sacro monte Alborz, e su questo ponte sarà deciso il suo destino: esso, infatti, si stende sull’abisso degli inferi e si allarga distendendosi ampio quanto 9 giavellotti per i buoni, ma si riduce alla lama come di un rasoio per i malvagi. Caduti nell’abisso, si ritrovano condannati all’Inferno nelle mani di Ahriman, il malefico dio mentitore.

    In tutti questi casi l’Inferno è un luogo sotterraneo, buio, abitato da creature mostruose, sorde ad ogni ragionevolezza e ad ogni bene così come è umanamente concepibile.
    Egiziani [modifica]

    Nei culti egizi antichi l’Inferno è Amenti, ha una valenza duplice e duplice è il ruolo del dio malvagio Seth. Da un lato è il luogo di soggiorno delle anime vuote, malvage. Dall’altro è la sede di creature primordiali e mostruose, prima fra tutte Apep, serpente gigantesco che attacca Ra, per spegnere il Sole e impedire che sorga al mattino. Il ruolo della divinità malefica e distruttrice del male è condiviso da figure molto diverse tra loro. Alle creature caotiche e mostruose di Amenti, il mondo sotterraneo, si contrappone Seth: il dio “del sole che prosciuga”, della sete febbrile che uccide, del tramonto del giorno e della distruzione delle cose.

    Seth è il Signore del deserto, adorato dai carovanieri che si spostavano tra un’oasi e l’altra. Seth è una divinità a tutti gli effetti, di pari potere agli altri e che merita adorazione per la sua possanza. Assolve, inoltre, anche compiti fondamentali: è il dio della guerra e della forza bruta, che insegna ad asservire nella lotta violenta per vincere in battaglia e trovare l’onore.

    Alla morte, la persona passa l’orizzonte occidentale e scende, attraverso Atmu, nell’Amenti, il mondo sotterraneo. La salvezza della sua anima dipende dalla preservazione del suo “doppio” o “altro è”, che risiede nella mummia o in una statua del suo corpo. Per frustrare i tentativi di distruzione e di consunzione di Seth e della sua corte, vengono recitate formule magiche propiziatorie per ingraziarsi il Dio oscuro e vengono inseriti nella tomba cibi e bevande.

    Tuttavia l’anima per salvarsi deve anche aver condotto una vita giusta e devota. Il suo cuore viene pesato nella Sala della Verità per vedere se sia pesante o leggero, mentre il morto dichiara alle divinità: “Non commisi del male, non commisi violenza, non tormentai alcun cuore, non rubai, né feci che qualcuno fosse ucciso col tradimento. Non ridussi i sacrifici, non ferii, non dichiarai il falso né feci piangere alcuno, non mi masturbai né fornicai. Non peccai, o commisi perfidie, non danneggiai la terra coltivata, non fui l’accusatore di alcuno, non mi infuriai senza una buona ragione, non fui sordo alla parola della verità. Non compii stregonerie, né fui blasfemo, non feci che il servo fosse maltrattato dal suo padrone, né rifiutai con odio Dio dal mio cuore”.

    Il cuore è posto sul piatto di una bilancia, e, nel caso sia più pesante della piuma che è posta sull’altro piatto, sarà dato in pasto ad Ammit, (la divoratrice) creatura mostruosa di Amenti, oppure sarà reincarnato in un maiale e rispedito nel suo mondo. Tale rituale mistico è detto “psicostasia”, cioè “pesatura dell’anima”. Tuttavia anche nell’inferno Seth ha una valenza duplice rispetto al concetto di bene e male, perché se da un lato è il Dio della distruzione e della consunzione del duplice della persona morta, dall’altro è uno degli déi che protegge la barca di Ra che, nottetempo, transita negli inferi per risorgere nuovamente il mattino dopo. Ra viene attaccato da Apep, il serpente gigantesco e mostruoso e Seth lo difende, gettando al collo del mostro una catena di ferro, che gli fa rigettare ciò che ha inghiottito nella sua fame mostruosa. Le rare volte in cui non vince, si ha un’eclissi di Sole. Con il passare del tempo il culto di Seth diminuisce, ed egli diviene una divinità minore, realmente crudele e malvagia, che slitterà poi, con la tradizione cristiana, nella figura di Satana.
    Culti pagani [modifica]
    Etruschi e civiltà prelatine [modifica]
    Sezione vuota

    Questa sezione è ancora vuota. Aiutaci a scriverla!
    Greci e Romani [modifica]
    Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi le voci Ade (regno), Mitologia greca e Mitologia romana.
    Orfeo sceso agli Inferi canta al cospetto di Ade e Proserpina, incisione di Virgil Solis per le Metamorfosi di Ovidio, XVI secolo.

    Nella civiltà greca, ed in seguito quella romana, non compare tanto il termine “Inferno”, quanto il termine “Inferi”, per indicare il sotterraneo “regno dei morti”, il cui re è il dio Ade (Plutone o Dite per i Romani) e la cui regina è Persefone (Proserpina per i Romani).

    Ade come denominazione di “regno degli Inferi”, in realtà, è solo una trasposizione che identifica tale regno col suo stesso re e signore.

    Il regno dei morti greco/latino era, al contrario di quello ebraico e cristiano, un vero e proprio luogo fisico, al quale si poteva persino accedere in terra da alcuni luoghi impervi, difficilmente raggiungibili o comunque segreti e inaccessibili ai mortali; nella tradizione greca, per esempio, uno degli ingressi all’Ade si trovava nel paese dei Cimmeri, che si trovava al confine crepuscolare dell’Oceano, e proprio in questa regione remota Odisseo dovette recarsi per discendere all’Ade ed incontrare l’ombra dell’indovino Tiresia; nella tradizione romana, invece, uno degli ingressi infernali si trovava vicino al lago dell’Averno, che poi divenne il nome del regno infernale stesso, dal quale Enea discese insieme alla Sibilla cumana. Per quanto riguarda la geografia e la topografia degli Inferi, Omero (nell'”Odissea”) non gli dà un carattere di vero e proprio “regno” esteso, ma lo descrive solamente come una sfera fisica oscura e misteriosa, perlopiù preclusa ai viventi, dove soggiornano in eterno le ombre (e non le anime) di tutti gli uomini, senza apparente distinzione tra ombre buone ed ombre malvagie, e senza nemmeno un’assegnazione di pena o di premio in base ai meriti terreni. Solo in seguitò si formò il concetto dei “Campi Elisi”, ovvero il luminoso luogo ove soggiornano in eterno le anime pie e virtuose, senza gioia né tristezza, e il concetto del “Tartaro”, cioè il tenebroso e terribile luogo dove in eterno vengono punite le anime dei malvagi; celebri pene del Tartaro sono quelle di Sisifo e di Tantalo. Con Virgilio, poi, che nell’ “Eneide” narra la discesa di Enea agli Inferi, la topografia infernale raggiunge la sua massima espressione, nonché estensione: anche il poeta latino divide gli Inferi tra Tartaro e Campi Elisi, ma aggiunge il “Vestibolo”, l’atrio infero popolato da mostri e demoni vari, e, recuperando la tradizione greco-latina, nomina i fiumi infernali, cioè Stige, Acheronte, Flegetonte, Lete e Cocito. Inoltre, è sua invenzione poetica la ” città di Dite”, ovvero la città del re degli Inferi (Dite, appunto) che verrà ripresa nella “Divina Commedia” da Dante Alighieri come la città del re dell’Inferno, cioè Lucifero. Comunque, le pene del Tartaro o il premio dei Campi Elisi non erano decisi dagli déi, bensì dai 3 giudici infernali Minosse, Radamanto (fratello di Minosse) ed Eaco, che, in base alla condotta morale tenuta in vita dell’ombra, le assegnavano la propria dimora eterna. Per raggiungere il luogo dove i giudici emettevano il verdetto bisognava entrare dall’ingresso guardato da cerbero poi raggiungere il fiume Acheronte e pagare Caronte per essere traghettati dall’altra parte.

    IL CRISTIANESIMO ,DA COME SI EVINCE E DA COME LO CAPIREBBE ANCHE UN BAMBINETTO DI 5 ANNI, HA SOLO COPIATO, SI LO RIPETO E LO SANNO ANCHE I MURI , COPIATO COPIATO COPIATO COPIATO ,DA ALTRI CULTI ESISTITI PRIMA DEL VOSTRO FROCIO GESU DETTO IL PORCO.
    ERGO SIETE SOLO MERDE ANALFABETE.

  184. Goa Says:

    IL CRISTIANESIMO HA SOLO COPIATO DA ALTRI CULTI RISALENTI A MIGLIAIA DI ANNI PRIMA DEL VOSTRO PORCO DIO, VE LO VOLETE FICCARE IN QUELLA CAZZO DI TESTA PIENA DI LETAME?PUTTANA LA MADONNA MA E’ POSSIBILE CHE SIATE COSI OTTUSI!!

    Accadici, Semitici, Caldei [modifica]

    Le religioni monoteiste, che oggi sono le più professate al mondo, affondano le loro radici negli antichi culti Accadici, Semitici, Caldei e Assiro-Babilonesi. La cosmogonia e la cosmologia delle 3 grandi religioni deriva, molto probabilmente, dalla regione e dalla popolazione delle Caldea e da lì i Babilonesi la passarono agli Ebrei.

    I reperti oggi decifrati risalgono a circa 3.000 anni fa e raccontano la nascita del mondo, delle cose, degli déi e della lotta tra bene e male in modo estremamente vicino a quello che è familiare a chi professa l’Ebraismo, il Cristianesimo e l’Islam.

    Una leggenda, riprodotta su una piccola serie di sette tavolette, narra che all’inizio dei tempi vi era la dea Tiamtu o Tiamat (che significa “abisso”, “profondità”), raffigurata come il serpente mostruoso, possente e maligno, che spazza il mare ed abita la notte. Tiamtu genera una stirpe di creature mostruose.

    Curiosamente Tiamtu viene vista sia come la generatrice del male e del caos, quanto la grande madre, origine di ogni cosa e degli stessi déi. Tiamtu viene sfidata e vinta da Belus or Bel-Merodach, il dio del Sole.
    Questi sconfigge le orde mostruose di Tiamtu formate da spiriti maligni e dragoni, che oscurano con la loro presenza la Luna. Questa stessa figura simbolica si ritrova nell’Apocalisse di San Giovanni, dove Maria secondo il cattolicesimo, l’organizzazione di Dio, secondo altre fonti, insidiata dal Dragone Satana, ha sotto i suoi piedi la luna ed una corona di stelle in capo. Infine, per assicurare che il creato possa prevalere sul caos di Tiamtu, Bel chiede agli déi di tagliargli la testa, perché il suo sangue si mischi al suolo della terra e crei la stirpe degli animali che la preserveranno dalla distruzione.

    Nello Zoroastrismo, dove è assai più netta la contrapposizione tra Dio del Bene e Dio del male, l’anima del defunto deve passare sopra il cinvato pertush, il ponte di colui che dà il rendiconto, che si stende tra il picco del Giudizio e il sacro monte Alborz, e su questo ponte sarà deciso il suo destino: esso, infatti, si stende sull’abisso degli inferi e si allarga distendendosi ampio quanto 9 giavellotti per i buoni, ma si riduce alla lama come di un rasoio per i malvagi. Caduti nell’abisso, si ritrovano condannati all’Inferno nelle mani di Ahriman, il malefico dio mentitore.

    In tutti questi casi l’Inferno è un luogo sotterraneo, buio, abitato da creature mostruose, sorde ad ogni ragionevolezza e ad ogni bene così come è umanamente concepibile.
    Egiziani [modifica]

    Nei culti egizi antichi l’Inferno è Amenti, ha una valenza duplice e duplice è il ruolo del dio malvagio Seth. Da un lato è il luogo di soggiorno delle anime vuote, malvage. Dall’altro è la sede di creature primordiali e mostruose, prima fra tutte Apep, serpente gigantesco che attacca Ra, per spegnere il Sole e impedire che sorga al mattino. Il ruolo della divinità malefica e distruttrice del male è condiviso da figure molto diverse tra loro. Alle creature caotiche e mostruose di Amenti, il mondo sotterraneo, si contrappone Seth: il dio “del sole che prosciuga”, della sete febbrile che uccide, del tramonto del giorno e della distruzione delle cose.

    Seth è il Signore del deserto, adorato dai carovanieri che si spostavano tra un’oasi e l’altra. Seth è una divinità a tutti gli effetti, di pari potere agli altri e che merita adorazione per la sua possanza. Assolve, inoltre, anche compiti fondamentali: è il dio della guerra e della forza bruta, che insegna ad asservire nella lotta violenta per vincere in battaglia e trovare l’onore.

    Alla morte, la persona passa l’orizzonte occidentale e scende, attraverso Atmu, nell’Amenti, il mondo sotterraneo. La salvezza della sua anima dipende dalla preservazione del suo “doppio” o “altro è”, che risiede nella mummia o in una statua del suo corpo. Per frustrare i tentativi di distruzione e di consunzione di Seth e della sua corte, vengono recitate formule magiche propiziatorie per ingraziarsi il Dio oscuro e vengono inseriti nella tomba cibi e bevande.

    Tuttavia l’anima per salvarsi deve anche aver condotto una vita giusta e devota. Il suo cuore viene pesato nella Sala della Verità per vedere se sia pesante o leggero, mentre il morto dichiara alle divinità: “Non commisi del male, non commisi violenza, non tormentai alcun cuore, non rubai, né feci che qualcuno fosse ucciso col tradimento. Non ridussi i sacrifici, non ferii, non dichiarai il falso né feci piangere alcuno, non mi masturbai né fornicai. Non peccai, o commisi perfidie, non danneggiai la terra coltivata, non fui l’accusatore di alcuno, non mi infuriai senza una buona ragione, non fui sordo alla parola della verità. Non compii stregonerie, né fui blasfemo, non feci che il servo fosse maltrattato dal suo padrone, né rifiutai con odio Dio dal mio cuore”.

    Il cuore è posto sul piatto di una bilancia, e, nel caso sia più pesante della piuma che è posta sull’altro piatto, sarà dato in pasto ad Ammit, (la divoratrice) creatura mostruosa di Amenti, oppure sarà reincarnato in un maiale e rispedito nel suo mondo. Tale rituale mistico è detto “psicostasia”, cioè “pesatura dell’anima”. Tuttavia anche nell’inferno Seth ha una valenza duplice rispetto al concetto di bene e male, perché se da un lato è il Dio della distruzione e della consunzione del duplice della persona morta, dall’altro è uno degli déi che protegge la barca di Ra che, nottetempo, transita negli inferi per risorgere nuovamente il mattino dopo. Ra viene attaccato da Apep, il serpente gigantesco e mostruoso e Seth lo difende, gettando al collo del mostro una catena di ferro, che gli fa rigettare ciò che ha inghiottito nella sua fame mostruosa. Le rare volte in cui non vince, si ha un’eclissi di Sole. Con il passare del tempo il culto di Seth diminuisce, ed egli diviene una divinità minore, realmente crudele e malvagia, che slitterà poi, con la tradizione cristiana, nella figura di Satana.
    Culti pagani [modifica]
    Etruschi e civiltà prelatine [modifica]
    Sezione vuota

    Questa sezione è ancora vuota. Aiutaci a scriverla!
    Greci e Romani [modifica]
    Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi le voci Ade (regno), Mitologia greca e Mitologia romana.
    Orfeo sceso agli Inferi canta al cospetto di Ade e Proserpina, incisione di Virgil Solis per le Metamorfosi di Ovidio, XVI secolo.

    Nella civiltà greca, ed in seguito quella romana, non compare tanto il termine “Inferno”, quanto il termine “Inferi”, per indicare il sotterraneo “regno dei morti”, il cui re è il dio Ade (Plutone o Dite per i Romani) e la cui regina è Persefone (Proserpina per i Romani).

    Ade come denominazione di “regno degli Inferi”, in realtà, è solo una trasposizione che identifica tale regno col suo stesso re e signore.

    Il regno dei morti greco/latino era, al contrario di quello ebraico e cristiano, un vero e proprio luogo fisico, al quale si poteva persino accedere in terra da alcuni luoghi impervi, difficilmente raggiungibili o comunque segreti e inaccessibili ai mortali; nella tradizione greca, per esempio, uno degli ingressi all’Ade si trovava nel paese dei Cimmeri, che si trovava al confine crepuscolare dell’Oceano, e proprio in questa regione remota Odisseo dovette recarsi per discendere all’Ade ed incontrare l’ombra dell’indovino Tiresia; nella tradizione romana, invece, uno degli ingressi infernali si trovava vicino al lago dell’Averno, che poi divenne il nome del regno infernale stesso, dal quale Enea discese insieme alla Sibilla cumana. Per quanto riguarda la geografia e la topografia degli Inferi, Omero (nell’”Odissea”) non gli dà un carattere di vero e proprio “regno” esteso, ma lo descrive solamente come una sfera fisica oscura e misteriosa, perlopiù preclusa ai viventi, dove soggiornano in eterno le ombre (e non le anime) di tutti gli uomini, senza apparente distinzione tra ombre buone ed ombre malvagie, e senza nemmeno un’assegnazione di pena o di premio in base ai meriti terreni. Solo in seguitò si formò il concetto dei “Campi Elisi”, ovvero il luminoso luogo ove soggiornano in eterno le anime pie e virtuose, senza gioia né tristezza, e il concetto del “Tartaro”, cioè il tenebroso e terribile luogo dove in eterno vengono punite le anime dei malvagi; celebri pene del Tartaro sono quelle di Sisifo e di Tantalo. Con Virgilio, poi, che nell’ “Eneide” narra la discesa di Enea agli Inferi, la topografia infernale raggiunge la sua massima espressione, nonché estensione: anche il poeta latino divide gli Inferi tra Tartaro e Campi Elisi, ma aggiunge il “Vestibolo”, l’atrio infero popolato da mostri e demoni vari, e, recuperando la tradizione greco-latina, nomina i fiumi infernali, cioè Stige, Acheronte, Flegetonte, Lete e Cocito. Inoltre, è sua invenzione poetica la ” città di Dite”, ovvero la città del re degli Inferi (Dite, appunto) che verrà ripresa nella “Divina Commedia” da Dante Alighieri come la città del re dell’Inferno, cioè Lucifero. Comunque, le pene del Tartaro o il premio dei Campi Elisi non erano decisi dagli déi, bensì dai 3 giudici infernali Minosse, Radamanto (fratello di Minosse) ed Eaco, che, in base alla condotta morale tenuta in vita dell’ombra, le assegnavano la propria dimora eterna. Per raggiungere il luogo dove i giudici emettevano il verdetto bisognava entrare dall’ingresso guardato da cerbero poi raggiungere il fiume Acheronte e pagare Caronte per essere traghettati dall’altra parte.

    IL CRISTIANESIMO ,DA COME SI EVINCE E DA COME LO CAPIREBBE ANCHE UN BAMBINETTO DI 5 ANNI, HA SOLO COPIATO, SI LO RIPETO E LO SANNO ANCHE I MURI , COPIATO COPIATO COPIATO COPIATO ,DA ALTRI CULTI ESISTITI PRIMA DEL VOSTRO FROCIO GESU DETTO IL PORCO.
    ERGO SIETE SOLO MERDE ANALFABETE!

  185. Goa Says:

    IL CRISTIANESIMO HA SOLO COPIATO DA ALTRI CULTI RISALENTI A MIGLIAIA DI ANNI PRIMA DEL VOSTRO PORCO DIO, VE LO VOLETE FICCARE IN QUELLA CAZZO DI TESTA PIENA DI LETAME?PUTTANA LA MADONNA MA E’ POSSIBILE CHE SIATE COSI OTTUSI!!

    Accadici, Semitici, Caldei [modifica]

    Le religioni monoteiste, che oggi sono le più professate al mondo, affondano le loro radici negli antichi culti Accadici, Semitici, Caldei e Assiro-Babilonesi. La cosmogonia e la cosmologia delle 3 grandi religioni deriva, molto probabilmente, dalla regione e dalla popolazione delle Caldea e da lì i Babilonesi la passarono agli Ebrei.

    I reperti oggi decifrati risalgono a circa 3.000 anni fa e raccontano la nascita del mondo, delle cose, degli déi e della lotta tra bene e male in modo estremamente vicino a quello che è familiare a chi professa l’Ebraismo, il Cristianesimo e l’Islam.

    Una leggenda, riprodotta su una piccola serie di sette tavolette, narra che all’inizio dei tempi vi era la dea Tiamtu o Tiamat (che significa “abisso”, “profondità”), raffigurata come il serpente mostruoso, possente e maligno, che spazza il mare ed abita la notte. Tiamtu genera una stirpe di creature mostruose.

    Curiosamente Tiamtu viene vista sia come la generatrice del male e del caos, quanto la grande madre, origine di ogni cosa e degli stessi déi. Tiamtu viene sfidata e vinta da Belus or Bel-Merodach, il dio del Sole.
    Questi sconfigge le orde mostruose di Tiamtu formate da spiriti maligni e dragoni, che oscurano con la loro presenza la Luna. Questa stessa figura simbolica si ritrova nell’Apocalisse di San Giovanni, dove Maria secondo il cattolicesimo, l’organizzazione di Dio, secondo altre fonti, insidiata dal Dragone Satana, ha sotto i suoi piedi la luna ed una corona di stelle in capo. Infine, per assicurare che il creato possa prevalere sul caos di Tiamtu, Bel chiede agli déi di tagliargli la testa, perché il suo sangue si mischi al suolo della terra e crei la stirpe degli animali che la preserveranno dalla distruzione.

    Nello Zoroastrismo, dove è assai più netta la contrapposizione tra Dio del Bene e Dio del male, l’anima del defunto deve passare sopra il cinvato pertush, il ponte di colui che dà il rendiconto, che si stende tra il picco del Giudizio e il sacro monte Alborz, e su questo ponte sarà deciso il suo destino: esso, infatti, si stende sull’abisso degli inferi e si allarga distendendosi ampio quanto 9 giavellotti per i buoni, ma si riduce alla lama come di un rasoio per i malvagi. Caduti nell’abisso, si ritrovano condannati all’Inferno nelle mani di Ahriman, il malefico dio mentitore.

    In tutti questi casi l’Inferno è un luogo sotterraneo, buio, abitato da creature mostruose, sorde ad ogni ragionevolezza e ad ogni bene così come è umanamente concepibile.
    Egiziani [modifica]

    Nei culti egizi antichi l’Inferno è Amenti, ha una valenza duplice e duplice è il ruolo del dio malvagio Seth. Da un lato è il luogo di soggiorno delle anime vuote, malvage. Dall’altro è la sede di creature primordiali e mostruose, prima fra tutte Apep, serpente gigantesco che attacca Ra, per spegnere il Sole e impedire che sorga al mattino. Il ruolo della divinità malefica e distruttrice del male è condiviso da figure molto diverse tra loro. Alle creature caotiche e mostruose di Amenti, il mondo sotterraneo, si contrappone Seth: il dio “del sole che prosciuga”, della sete febbrile che uccide, del tramonto del giorno e della distruzione delle cose.

    Seth è il Signore del deserto, adorato dai carovanieri che si spostavano tra un’oasi e l’altra. Seth è una divinità a tutti gli effetti, di pari potere agli altri e che merita adorazione per la sua possanza. Assolve, inoltre, anche compiti fondamentali: è il dio della guerra e della forza bruta, che insegna ad asservire nella lotta violenta per vincere in battaglia e trovare l’onore.

    Alla morte, la persona passa l’orizzonte occidentale e scende, attraverso Atmu, nell’Amenti, il mondo sotterraneo. La salvezza della sua anima dipende dalla preservazione del suo “doppio” o “altro è”, che risiede nella mummia o in una statua del suo corpo. Per frustrare i tentativi di distruzione e di consunzione di Seth e della sua corte, vengono recitate formule magiche propiziatorie per ingraziarsi il Dio oscuro e vengono inseriti nella tomba cibi e bevande.

    Tuttavia l’anima per salvarsi deve anche aver condotto una vita giusta e devota. Il suo cuore viene pesato nella Sala della Verità per vedere se sia pesante o leggero, mentre il morto dichiara alle divinità: “Non commisi del male, non commisi violenza, non tormentai alcun cuore, non rubai, né feci che qualcuno fosse ucciso col tradimento. Non ridussi i sacrifici, non ferii, non dichiarai il falso né feci piangere alcuno, non mi masturbai né fornicai. Non peccai, o commisi perfidie, non danneggiai la terra coltivata, non fui l’accusatore di alcuno, non mi infuriai senza una buona ragione, non fui sordo alla parola della verità. Non compii stregonerie, né fui blasfemo, non feci che il servo fosse maltrattato dal suo padrone, né rifiutai con odio Dio dal mio cuore”.

    Il cuore è posto sul piatto di una bilancia, e, nel caso sia più pesante della piuma che è posta sull’altro piatto, sarà dato in pasto ad Ammit, (la divoratrice) creatura mostruosa di Amenti, oppure sarà reincarnato in un maiale e rispedito nel suo mondo. Tale rituale mistico è detto “psicostasia”, cioè “pesatura dell’anima”. Tuttavia anche nell’inferno Seth ha una valenza duplice rispetto al concetto di bene e male, perché se da un lato è il Dio della distruzione e della consunzione del duplice della persona morta, dall’altro è uno degli déi che protegge la barca di Ra che, nottetempo, transita negli inferi per risorgere nuovamente il mattino dopo. Ra viene attaccato da Apep, il serpente gigantesco e mostruoso e Seth lo difende, gettando al collo del mostro una catena di ferro, che gli fa rigettare ciò che ha inghiottito nella sua fame mostruosa. Le rare volte in cui non vince, si ha un’eclissi di Sole. Con il passare del tempo il culto di Seth diminuisce, ed egli diviene una divinità minore, realmente crudele e malvagia, che slitterà poi, con la tradizione cristiana, nella figura di Satana.
    Culti pagani [modifica]
    Etruschi e civiltà prelatine [modifica]
    Sezione vuota

    Questa sezione è ancora vuota. Aiutaci a scriverla!
    Greci e Romani [modifica]
    Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi le voci Ade (regno), Mitologia greca e Mitologia romana.
    Orfeo sceso agli Inferi canta al cospetto di Ade e Proserpina, incisione di Virgil Solis per le Metamorfosi di Ovidio, XVI secolo.

    Nella civiltà greca, ed in seguito quella romana, non compare tanto il termine “Inferno”, quanto il termine “Inferi”, per indicare il sotterraneo “regno dei morti”, il cui re è il dio Ade (Plutone o Dite per i Romani) e la cui regina è Persefone (Proserpina per i Romani).

    Ade come denominazione di “regno degli Inferi”, in realtà, è solo una trasposizione che identifica tale regno col suo stesso re e signore.

    Il regno dei morti greco/latino era, al contrario di quello ebraico e cristiano, un vero e proprio luogo fisico, al quale si poteva persino accedere in terra da alcuni luoghi impervi, difficilmente raggiungibili o comunque segreti e inaccessibili ai mortali; nella tradizione greca, per esempio, uno degli ingressi all’Ade si trovava nel paese dei Cimmeri, che si trovava al confine crepuscolare dell’Oceano, e proprio in questa regione remota Odisseo dovette recarsi per discendere all’Ade ed incontrare l’ombra dell’indovino Tiresia; nella tradizione romana, invece, uno degli ingressi infernali si trovava vicino al lago dell’Averno, che poi divenne il nome del regno infernale stesso, dal quale Enea discese insieme alla Sibilla cumana. Per quanto riguarda la geografia e la topografia degli Inferi, Omero (nell’”Odissea”) non gli dà un carattere di vero e proprio “regno” esteso, ma lo descrive solamente come una sfera fisica oscura e misteriosa, perlopiù preclusa ai viventi, dove soggiornano in eterno le ombre (e non le anime) di tutti gli uomini, senza apparente distinzione tra ombre buone ed ombre malvagie, e senza nemmeno un’assegnazione di pena o di premio in base ai meriti terreni. Solo in seguitò si formò il concetto dei “Campi Elisi”, ovvero il luminoso luogo ove soggiornano in eterno le anime pie e virtuose, senza gioia né tristezza, e il concetto del “Tartaro”, cioè il tenebroso e terribile luogo dove in eterno vengono punite le anime dei malvagi; celebri pene del Tartaro sono quelle di Sisifo e di Tantalo. Con Virgilio, poi, che nell’ “Eneide” narra la discesa di Enea agli Inferi, la topografia infernale raggiunge la sua massima espressione, nonché estensione: anche il poeta latino divide gli Inferi tra Tartaro e Campi Elisi, ma aggiunge il “Vestibolo”, l’atrio infero popolato da mostri e demoni vari, e, recuperando la tradizione greco-latina, nomina i fiumi infernali, cioè Stige, Acheronte, Flegetonte, Lete e Cocito. Inoltre, è sua invenzione poetica la ” città di Dite”, ovvero la città del re degli Inferi (Dite, appunto) che verrà ripresa nella “Divina Commedia” da Dante Alighieri come la città del re dell’Inferno, cioè Lucifero. Comunque, le pene del Tartaro o il premio dei Campi Elisi non erano decisi dagli déi, bensì dai 3 giudici infernali Minosse, Radamanto (fratello di Minosse) ed Eaco, che, in base alla condotta morale tenuta in vita dell’ombra, le assegnavano la propria dimora eterna. Per raggiungere il luogo dove i giudici emettevano il verdetto bisognava entrare dall’ingresso guardato da cerbero poi raggiungere il fiume Acheronte e pagare Caronte per essere traghettati dall’altra parte.

    IL CRISTIANESIMO ,DA COME SI EVINCE E DA COME LO CAPIREBBE ANCHE UN BAMBINETTO DI 5 ANNI, HA SOLO COPIATO, SI LO RIPETO E LO SANNO ANCHE I MURI , COPIATO COPIATO COPIATO COPIATO ,DA ALTRI CULTI ESISTITI PRIMA DEL VOSTRO FROCIO GESU DETTO IL PORCO.
    ERGO SIETE SOLO MERDE ANALFABETE.

    TRATTASI DI MITI,DI FAVOLETTE E NON DI FATTI REALMENTE ACCADUTI,SONO SOLO STORIELLE,MITI!!!!!!

  186. Goa Says:

    IL CRISTIANESIMO HA SOLO COPIATO DA ALTRI CULTI RISALENTI A MIGLIAIA DI ANNI PRIMA DEL VOSTRO PORCO DIO, VE LO VOLETE FICCARE IN QUELLA CAZZO DI TESTA PIENA DI LETAME?PUTTANA LA MADONNA MA E’ POSSIBILE CHE SIATE COSI OTTUSI!!
    NON SONO FATTI REALMENTE ACCADUTI, MA SOLO STORIELLE AL PARI DI BABBO NATALE,GLI ELFI ED I NANI.

    FATEVI UNA CULTURA FOTTUTE MERDE FONDAMENTALISTE:

    Accadici, Semitici, Caldei

    Le religioni monoteiste, che oggi sono le più professate al mondo, affondano le loro radici negli antichi culti Accadici, Semitici, Caldei e Assiro-Babilonesi. La cosmogonia e la cosmologia delle 3 grandi religioni deriva, molto probabilmente, dalla regione e dalla popolazione delle Caldea e da lì i Babilonesi la passarono agli Ebrei.

    I reperti oggi decifrati risalgono a circa 3.000 anni fa e raccontano la nascita del mondo, delle cose, degli déi e della lotta tra bene e male in modo estremamente vicino a quello che è familiare a chi professa l’Ebraismo, il Cristianesimo e l’Islam.

    Una leggenda, riprodotta su una piccola serie di sette tavolette, narra che all’inizio dei tempi vi era la dea Tiamtu o Tiamat (che significa “abisso”, “profondità”), raffigurata come il serpente mostruoso, possente e maligno, che spazza il mare ed abita la notte. Tiamtu genera una stirpe di creature mostruose.

    Curiosamente Tiamtu viene vista sia come la generatrice del male e del caos, quanto la grande madre, origine di ogni cosa e degli stessi déi. Tiamtu viene sfidata e vinta da Belus or Bel-Merodach, il dio del Sole.
    Questi sconfigge le orde mostruose di Tiamtu formate da spiriti maligni e dragoni, che oscurano con la loro presenza la Luna. Questa stessa figura simbolica si ritrova nell’Apocalisse di San Giovanni, dove Maria secondo il cattolicesimo, l’organizzazione di Dio, secondo altre fonti, insidiata dal Dragone Satana, ha sotto i suoi piedi la luna ed una corona di stelle in capo. Infine, per assicurare che il creato possa prevalere sul caos di Tiamtu, Bel chiede agli déi di tagliargli la testa, perché il suo sangue si mischi al suolo della terra e crei la stirpe degli animali che la preserveranno dalla distruzione.

    Nello Zoroastrismo, dove è assai più netta la contrapposizione tra Dio del Bene e Dio del male, l’anima del defunto deve passare sopra il cinvato pertush, il ponte di colui che dà il rendiconto, che si stende tra il picco del Giudizio e il sacro monte Alborz, e su questo ponte sarà deciso il suo destino: esso, infatti, si stende sull’abisso degli inferi e si allarga distendendosi ampio quanto 9 giavellotti per i buoni, ma si riduce alla lama come di un rasoio per i malvagi. Caduti nell’abisso, si ritrovano condannati all’Inferno nelle mani di Ahriman, il malefico dio mentitore.

    In tutti questi casi l’Inferno è un luogo sotterraneo, buio, abitato da creature mostruose, sorde ad ogni ragionevolezza e ad ogni bene così come è umanamente concepibile.
    Egiziani [modifica]

    Nei culti egizi antichi l’Inferno è Amenti, ha una valenza duplice e duplice è il ruolo del dio malvagio Seth. Da un lato è il luogo di soggiorno delle anime vuote, malvage. Dall’altro è la sede di creature primordiali e mostruose, prima fra tutte Apep, serpente gigantesco che attacca Ra, per spegnere il Sole e impedire che sorga al mattino. Il ruolo della divinità malefica e distruttrice del male è condiviso da figure molto diverse tra loro. Alle creature caotiche e mostruose di Amenti, il mondo sotterraneo, si contrappone Seth: il dio “del sole che prosciuga”, della sete febbrile che uccide, del tramonto del giorno e della distruzione delle cose.

    Seth è il Signore del deserto, adorato dai carovanieri che si spostavano tra un’oasi e l’altra. Seth è una divinità a tutti gli effetti, di pari potere agli altri e che merita adorazione per la sua possanza. Assolve, inoltre, anche compiti fondamentali: è il dio della guerra e della forza bruta, che insegna ad asservire nella lotta violenta per vincere in battaglia e trovare l’onore.

    Alla morte, la persona passa l’orizzonte occidentale e scende, attraverso Atmu, nell’Amenti, il mondo sotterraneo. La salvezza della sua anima dipende dalla preservazione del suo “doppio” o “altro è”, che risiede nella mummia o in una statua del suo corpo. Per frustrare i tentativi di distruzione e di consunzione di Seth e della sua corte, vengono recitate formule magiche propiziatorie per ingraziarsi il Dio oscuro e vengono inseriti nella tomba cibi e bevande.

    Tuttavia l’anima per salvarsi deve anche aver condotto una vita giusta e devota. Il suo cuore viene pesato nella Sala della Verità per vedere se sia pesante o leggero, mentre il morto dichiara alle divinità: “Non commisi del male, non commisi violenza, non tormentai alcun cuore, non rubai, né feci che qualcuno fosse ucciso col tradimento. Non ridussi i sacrifici, non ferii, non dichiarai il falso né feci piangere alcuno, non mi masturbai né fornicai. Non peccai, o commisi perfidie, non danneggiai la terra coltivata, non fui l’accusatore di alcuno, non mi infuriai senza una buona ragione, non fui sordo alla parola della verità. Non compii stregonerie, né fui blasfemo, non feci che il servo fosse maltrattato dal suo padrone, né rifiutai con odio Dio dal mio cuore”.

    Il cuore è posto sul piatto di una bilancia, e, nel caso sia più pesante della piuma che è posta sull’altro piatto, sarà dato in pasto ad Ammit, (la divoratrice) creatura mostruosa di Amenti, oppure sarà reincarnato in un maiale e rispedito nel suo mondo. Tale rituale mistico è detto “psicostasia”, cioè “pesatura dell’anima”. Tuttavia anche nell’inferno Seth ha una valenza duplice rispetto al concetto di bene e male, perché se da un lato è il Dio della distruzione e della consunzione del duplice della persona morta, dall’altro è uno degli déi che protegge la barca di Ra che, nottetempo, transita negli inferi per risorgere nuovamente il mattino dopo. Ra viene attaccato da Apep, il serpente gigantesco e mostruoso e Seth lo difende, gettando al collo del mostro una catena di ferro, che gli fa rigettare ciò che ha inghiottito nella sua fame mostruosa. Le rare volte in cui non vince, si ha un’eclissi di Sole. Con il passare del tempo il culto di Seth diminuisce, ed egli diviene una divinità minore, realmente crudele e malvagia, che slitterà poi, con la tradizione cristiana, nella figura di Satana.
    Culti pagani [modifica]
    Etruschi e civiltà prelatine [modifica]
    Sezione vuota

    Questa sezione è ancora vuota. Aiutaci a scriverla!
    Greci e Romani [modifica]
    Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi le voci Ade (regno), Mitologia greca e Mitologia romana.
    Orfeo sceso agli Inferi canta al cospetto di Ade e Proserpina, incisione di Virgil Solis per le Metamorfosi di Ovidio, XVI secolo.

    Nella civiltà greca, ed in seguito quella romana, non compare tanto il termine “Inferno”, quanto il termine “Inferi”, per indicare il sotterraneo “regno dei morti”, il cui re è il dio Ade (Plutone o Dite per i Romani) e la cui regina è Persefone (Proserpina per i Romani).

    Ade come denominazione di “regno degli Inferi”, in realtà, è solo una trasposizione che identifica tale regno col suo stesso re e signore.

    Il regno dei morti greco/latino era, al contrario di quello ebraico e cristiano, un vero e proprio luogo fisico, al quale si poteva persino accedere in terra da alcuni luoghi impervi, difficilmente raggiungibili o comunque segreti e inaccessibili ai mortali; nella tradizione greca, per esempio, uno degli ingressi all’Ade si trovava nel paese dei Cimmeri, che si trovava al confine crepuscolare dell’Oceano, e proprio in questa regione remota Odisseo dovette recarsi per discendere all’Ade ed incontrare l’ombra dell’indovino Tiresia; nella tradizione romana, invece, uno degli ingressi infernali si trovava vicino al lago dell’Averno, che poi divenne il nome del regno infernale stesso, dal quale Enea discese insieme alla Sibilla cumana. Per quanto riguarda la geografia e la topografia degli Inferi, Omero (nell’”Odissea”) non gli dà un carattere di vero e proprio “regno” esteso, ma lo descrive solamente come una sfera fisica oscura e misteriosa, perlopiù preclusa ai viventi, dove soggiornano in eterno le ombre (e non le anime) di tutti gli uomini, senza apparente distinzione tra ombre buone ed ombre malvagie, e senza nemmeno un’assegnazione di pena o di premio in base ai meriti terreni. Solo in seguitò si formò il concetto dei “Campi Elisi”, ovvero il luminoso luogo ove soggiornano in eterno le anime pie e virtuose, senza gioia né tristezza, e il concetto del “Tartaro”, cioè il tenebroso e terribile luogo dove in eterno vengono punite le anime dei malvagi; celebri pene del Tartaro sono quelle di Sisifo e di Tantalo. Con Virgilio, poi, che nell’ “Eneide” narra la discesa di Enea agli Inferi, la topografia infernale raggiunge la sua massima espressione, nonché estensione: anche il poeta latino divide gli Inferi tra Tartaro e Campi Elisi, ma aggiunge il “Vestibolo”, l’atrio infero popolato da mostri e demoni vari, e, recuperando la tradizione greco-latina, nomina i fiumi infernali, cioè Stige, Acheronte, Flegetonte, Lete e Cocito. Inoltre, è sua invenzione poetica la ” città di Dite”, ovvero la città del re degli Inferi (Dite, appunto) che verrà ripresa nella “Divina Commedia” da Dante Alighieri come la città del re dell’Inferno, cioè Lucifero. Comunque, le pene del Tartaro o il premio dei Campi Elisi non erano decisi dagli déi, bensì dai 3 giudici infernali Minosse, Radamanto (fratello di Minosse) ed Eaco, che, in base alla condotta morale tenuta in vita dell’ombra, le assegnavano la propria dimora eterna. Per raggiungere il luogo dove i giudici emettevano il verdetto bisognava entrare dall’ingresso guardato da cerbero poi raggiungere il fiume Acheronte e pagare Caronte per essere traghettati dall’altra parte.

    IL CRISTIANESIMO ,DA COME SI EVINCE E DA COME LO CAPIREBBE ANCHE UN BAMBINETTO DI 5 ANNI, HA SOLO COPIATO, SI LO RIPETO E LO SANNO ANCHE I MURI , COPIATO COPIATO COPIATO COPIATO ,DA ALTRI CULTI ESISTITI PRIMA DEL VOSTRO FROCIO GESU DETTO IL PORCO.
    ERGO SIETE SOLO MERDE ANALFABETE.

    TRATTASI DI MITI,DI FAVOLETTE E NON DI FATTI REALMENTE ACCADUTI,SONO SOLO STORIELLE,MITI!!!!!!

  187. anonimo Says:

    Chi non crede in Dio deve assolutamente smettere di leggere cose che non hanno a che fare con Dio poichè i miti non sono Dio, e non servono a nulla,serve invece conoscere la parola di Dio cosa insegna lo Spirito Santo e conoscere che Dio ha un potere Suo assoluto che nessun altro scritto umano può comparare .Quindi persistere in queste testi di di origine letteraria e di fantasia che non portano l’uomo alla conoscenza del vero Dio ma ci limitano a leggere romanzi e niente più.

    La Testimonianza della Profezia Adempiuta

    Nessun profeta eletto dagli uomini ha adempiuto la profezia del suo arrivo. Invece, Gesù, ha adempiuto un numero incredibile di profezie. A meno che Dio stesso ne abbia tessuto la trama, è impossibile che queste profezie si siano realizzate casualmente. Gli autori dei Vangeli fanno allusione a molte di queste profezie del Vecchio Testamento – Luca, Marco, Giovanni e Matteo – e Paolo nel libro degli Atti e nelle sue Epistole. Basterebbe osservare soltanto alcune delle profezie del Vecchio Testamento per persuadere qualsiasi non credente che la mano di Dio dirige la storia:

    Il profeta Michea, che ha profetizzato dal 756 al 697 avanti Cristo ha predetto l’arrivo di un capo in Israele la cui esistenza risaliva ai “giorni dell’eternità”:

    Betlemme-Efrata, tu sei una delle più piccole città della regione di Giuda. Ma da te uscirà colui che deve guidare il popolo d’Israele a nome mio. Le sue origini risalgono ai tempi più antichi. (Michea 5:1)

    Gesù nacque a Betlemme. Suo padre, Giuseppe, era del clan di Giuda. Quando tornerà sarà il capo di Israele, e porterà così a compimento un’altra parte importante della profezia. E poiché è Dio, i suoi giorni sono eterni.

    In Isaia 9:5, scritto intorno al 700 avanti Cristo, egli profetizza: “È nato un bambino per noi! Ci è stato dato un figlio! Gli è stato messo sulle spalle il segno del potere regale. Sarà chiamato: ‘Consigliere sapiente, Dio forte, Padre per sempre, Principe della pace”.

    Il Salmo 22, che gli Ebrei conoscevano, fu scritto quattrocento anni prima della crocifissione, e descriveva le sofferenze di Gesù sulla croce. In Salmi 22:17 leggiamo: “Un branco di cani mi circonda, mi assedia una banda di malvagi; hanno forato le mie mani e i miei piedi.” (CEI) Era frequente che coloro che crocifiggevano sollevassero il corpo del crocifisso per ritardare l’asfissia spingendo sui loro piedi e le loro ginocchia, cosa che, sostenendo la gabbia toracica, permetteva alla vittima di respirare. Per una morte rapida invece, i soldati spezzavano le gambe della vittima per provocare il collasso dei suoi polmoni. Gesù fu crocifisso il giorno prima del Sabato. Le crocifissioni non dovevano avere luogo, né durare fino all’inizio del Sabato. Mentre si avvicinava il Sabato, i soldati andarono da Gesù per spezzargli le gambe, ma siccome era già morto non fu necessario. Salmi 22:18 dice: “Posso contare tutte le mie ossa”. (CEI)

    Isaia che profetizzò tra il 758 e il 698 avanti Cristo, dichiara: “Invece egli è stato ferito per le nostre colpe, è stato schiacciato per i nostri peccati. Egli è stato punito, e noi siamo stati salvati. Egli è stato percosso, e noi siamo guariti” (Isaia 53:5-6). Solo un Dio che esiste al di fuori del tempo avrebbe potuto dare ad Isaia questa descrizione del suo piano di redenzione, altrimenti Isaia non avrebbe potuto comporre questo cinquantatreesimo capitolo, interamente profetico, e che descrive l’arrivo di Gesù e la sua morte come un sacrificio propiziatorio.

    Il profeta Zaccaria, nato a Babilonia, tornò per ricostruire Gerusalemme con il primo gruppo d’esiliati sotto Zorobabele e Giosué, e fu coinvolto nella costruzione del secondo tempio, egli profetizzò: “Gioisci, sii contenta, Gerusalemme! Esulta di felicità, città di Sion! Guarda, il tuo re viene a te, giusto e vittorioso, umile e sopra un asino, un asinello puledro d’asina” (Zaccaria 9:9). Zaccaria si rallegrò delle visioni che ricevé da Dio. In Zaccaria 11:12-13 (CEI), profetizza:

    Poi dissi loro: “Se vi pare giusto, datemi la mia paga; se no, lasciate stare”. Essi allora pesarono trenta sicli d`argento come mia paga. Ma il Signore mi disse: “Getta nel tesoro questa bella somma, con cui sono stato da loro valutato!”. Io presi i trenta sicli d`argento e li gettai nel tesoro della casa del Signore.

    Giuda Iscariota aveva consegnato Gesù ai Gran Sacerdoti per trenta monete d’argento. Quando Giuda vide che Gesù era stato condannato, ebbe dei rimorsi e restituì le trenta monete d’argento ai sacerdoti e agli anziani, dicendo che aveva peccato, ed aveva denunciato il sangue innocente. Gettò il denaro nel santuario (“nella casa del Signore”). I sacerdoti conclusero che non era permesso rimettere il denaro nel tesoro del tempio, poiché era il prezzo del sangue. È per questo che, con quel denaro comperarono il campo del vasaio per seppellire gli stranieri. Dio lo aveva rivelato a Zaccaria centinaia di anni prima. Tuttavia, Zaccaria non fu ingannato dalle macchinazioni legali dei sacerdoti per evitare la macchia del sangue innocente (la forma contro la sostanza), ma gettò semplicemente il tesoro nella casa del Signore.

    La Bibbia contiene molte profezie, che non si sono ancora realizzate. Solo alcune profezie del libro di Daniele si sono adempiute, e quelle del libro di Apocalisse non si sono ancora realizzate. Le numerose profezie che si sono adempiute danno attendibilità a quelle che ancora non lo sono. Dio solo può vedere chiaramente il passato ed il futuro poiché Egli esiste al di fuori del piano lineare. Soltanto coloro che sono da Lui ispirati possono fare profezie così esatte, che testimoniano la verità del Vangelo di Gesù Cristo.

    Il profeta Michea, che ha profetizzato che un capo sarebbe venuto da Israele (menzionato in precedenza), ha anche profetato:

    Il nuovo capo guiderà con fermezza il popolo, grazie alla forza e alla gloriosa presenza del Signore, suo Dio. Il popolo vivrà sicuro perché egli manifesterà la sua grandezza fino all’estremità della terra e porterà la pace (Michea 5:3-4).

    Questo sembra essere un passaggio profetico adempiuto soltanto in parte. Gesù ha condotto il suo gregge con la forza e la maestà di Dio. L’Anticristo un capo posseduto dal demonio, che secondo la profezia biblica sorgerà negli ultimi giorni, è stato chiamato “l’assiro” o “la bestia”. L’assiro occuperà Israele, ma Israele sarà salvato da un intervento sovrannaturale. “Vidi allora la bestia e i re della terra con i loro eserciti radunati per muover guerra contro colui che era seduto sul cavallo e contro il suo esercito. Ma la bestia fu catturata e con essa il falso profeta che alla sua presenza aveva operato quei portenti con i quali aveva sedotto quanti avevano ricevuto il marchio della bestia e ne avevano adorato la statua. Ambedue furono gettati vivi nello stagno di fuoco, ardente di zolfo” (Apocalisse 19:19-20 CEI).

    “Egli manifesterà la sua grandezza fino all’estremità della terra” fa un parallelo con il suo ritorno sulla terra, descritto in Apocalisse 19:14-15: “Gli eserciti del cielo lo seguono su cavalli bianchi, vestiti di lino bianco e puro. Dalla bocca gli esce una spada affilata per colpire con essa le genti. Egli le governerà con scettro di ferro e pigerà nel tino il vino dell’ira furiosa del Dio onnipotente.” (CEI) Questo passaggio si riferisce ad un intervento celeste, che deve ancora accadere nella storia umana.

    Anche Zaccaria 12:8-10 profetizza un evento che deve ancora avvenire, descrive un attacco contro Israele condotto da molte nazioni, che farà comprendere ai suoi abitanti chi è Gesù Cristo:

    In quel tempo proteggerò gli abitanti di Gerusalemme. I più deboli tra loro diventeranno forti come Davide, e i suoi discendenti li guideranno come l’angelo del Signore, come Dio stesso. “Allora distruggerò tutte le nazioni che verranno ad assalire Gerusalemme. Diffonderò fra i discendenti di Davide e gli abitanti di Gerusalemme uno spirito di preghiera e di umiltà. Si rivolgeranno verso di me a causa di colui che hanno trafitto. Lo piangeranno come si piange la morte del figlio unico, si lamenteranno amaramente come quando si perde il primogenito.

    La profezia è costantemente presente nel Vecchio e nel Nuovo Testamento, essa testimonia l’esistenza di un essere intelligente, che progetta il corso degli eventi umani. L’adempimento della profezia è la prova che il messaggio contenuto nel Vecchio e Nuovo Testamento è veritiero e non è semplicemente un’altra mitologia umana. Il gran numero di profezie che si sono già adempiute costituisce un buon fondamento alle verità esposte nella Bibbia, ed affermano la loro autorità sovrannaturale. È impossibile che Gesù, come uomo, abbia potuto “mettere in scena” l’adempimento delle profezie che riguardano la sua nascita, la sua missione, la sua natura, la sua personalità, la sua morte, ed il sua resurrezione.

    Come Dio, avrebbe certamente potuto farlo, e lo ha fatto. Ha scritto il copione. Quale altro “grande maestro” è stato preceduto sulla scena umana migliaia di anni prima da profezie indipendenti, che indicano il luogo di nascita, la personalità del “maestro”, la sua missione, il modo in cui sarebbe morto, il mezzo di trasporto che avrebbe utilizzato, per quale somma di denaro sarebbe stato tradito, ecc. Basta semplicemente leggere i dettagli in Isaia 52:13-15 ed Isaia 53 per apprezzare l’esattezza di queste profezie.

    Infine, quale “grande maestro” è risuscitato dalla morte, ha aiutato i suoi amici a prendere pesci (Giovanni 21:6) e li ha mangiati con loro in due diverse occasioni?

  188. Goa Says:

    anonimo porco il tuo dio lurido smettila con quelle seghe mentali dei tuoi preti pedofili con le favolette del vangelo, sei solo un demente.

    • anonimo Says:

      VAI A DORMIRE E PREGA—– DIO E PIU VICINO DI QUELLO CHE CREDI.
      GLI UOMINI GLI SONO COSTATI SANGUE E LUI CHE VUOLE FARTI SAPERE CHE DEVI AMARLO PERCHE’ E QUESTA LA VERA REALTA.

  189. Goa Says:

    la vera realtà ahahhhhaah ma ti rendi conto che preghi qualcosa che NON ESISTE????

    IDIOTA!

  190. anonimo Says:

    esisti solo tu? non esiste colui che ti ha creato???
    non vedi oltre il tuo naso,
    noi cristiani diamo la vita per la fede ed anch’io sono pronto a darla perchè????

    perchè il mio intelletto mi indica la strada quella della verità so distinguere la verità dalla menzogna
    lo Spirito Santo esiste ed è Dio che ha creato tutto compreso il nostro cervello ,
    se il cervello fosse in difetto non conoscerebbe la verità ma siccome Dio ha fatto bene tutte le cose ecco che l’uomo può capire dov’è la verità che ci fa conoscere il nostro creatore
    Altrimente Gesù per chi avrebbe predicato e perchì avrebbe dato la vita per gente che non capisce il significato degli eventi???
    chi ha fede sa che la verità non sono le scememenze che scrivi tu
    Dio è onnisciente cioè entra (Spirito Santo) nel cervello e ti istruisce.Ma tu vuoi credere alle storie del passato
    e non vuoi credere invece ad una verità che sta sotto gli occhi di tutti. Popoli interi si convertono al cristianesimo tu credi che si poteva inventare una storia come quella di Gesù senza che gli uomini
    storici scoprissero che era falso??
    Falso e colui che ti ha fatto credere le cose sono contro Gesù. Lui ha parlato in modo che tutti potessero capire le parole dette da Gesù non possono essere inventate da nessuno perchè nessuno poteva avere una Luce come la Sua.
    I dubbi che hai li puoi cacciare istruendoti proprio sul fatto che credi falso il creistianesimo,ascoltando però cosa dicono storici credenti che spiegano i fatti con discernimento perchè parlano per dire la verità.
    La menzogne le hanno sempre scritte ma la verità sta sempre a galla, potete continuare a dire che Gesù non è esistito mentre assisti a che si fa ammazzare per Lui per le sue parole di vita e di speranza che
    ci donano uno scopo in questa vita di uomini in corsa,verso
    dove andranno??
    conosci un posto sicuro e migliore di quello che Gesù ci ha rivelato???
    conosci uno scopo per vivere la vita nella fratellanza onesta ecc. ecc.,che porta il tuo spirito ad un’elevazione da farti sentire già in cielo anche se sei sulla terra???
    Queste cose le ha rivelate Gesù gli uomini che sperimentano tale Spirito di vita sanno che Gesù e vero e vivo.
    Lui ci ha rivelato il Padre,ci ha aperto
    le porte del cielo ,solo Lui poteva farlo, perchè
    in Lui l’uomo e stato redento dal peccato.

    Domandati invece se per la fede che non hai non sarebbe meglio che tu legga storici cristiani e ti informi invece del motivo ed il perchè le altre religioni del passato avessero similitudini con quello che poi accadde nella venuta di Gesù???
    L’uomo che attendeva il Salvatore sin dalla creazione forse ha inconsciamente profetizzato questa venuta il tempo non era quello ma loro si erano creati una storia simile forse perchè lo Spirito di Dio è sempre lo stesso e nella mente umana già aleggiava tale evento futuro che doveva verificarsi ,questa e un’ipotesi mia personale
    ma che ho anche letto in qualche informazione sul web.
    sono figlio di Dio non mi sento idiota mi sento invece un fedele vero.

  191. MIC Says:

    IL CRISTIANESIMO DERIVEREBBE DA ANTICHI MITI E LI AVREBBE COPIATI. CHE CAVOLATE!!! COME SPIEGHIAMO ALLORA IL FATTO CHE ANCORA OGGI UNA MIRIADE DI PERSONE SULLA TERRA RINUNCIANO A TUTTO QUELLO CHE HANNO PER ASCOLTARE LA VOCE DI GESU’ E SEGUIRLO. SONO TUTTI DEMENTI? sPRECANO IL LORO TEMPO? PER VOI CHE SIETE AL MOMENTO SPIRITUALMENTE CIECHI E SORDI MAGARI SI, MA IN REALTA’ NON E’ AFFATTO COSI’. VI AUGURO, E NESSUNO MI PROIBISCE DI PREGARE ANCHE PER VOI, CHE VI RISVEGLIATE DA QUESTO TERRIBILE SONNO SPIRITUALE CHE AFFLIGGE LA VOSTRA ANIMA, PERCHE’ DALLE PAROLACCE E DAGLI INSULTI CHE SCRIVETE SOLO UN ORBO NON VEDREBBE CHE VOI NON CE L’AVETE SOLO A MORTE CON I CATTOLICI, CON I CREDENTI CON IL VATICANO, MA IN REALTA’ ODIATE IL MONDO INTERO. IN UNA PAROLA SOLA SIETE SCONTENTI E SE ANCHE E’ DURA AMMETERLO AVETE SCHIFO DI VOI STESSI.

    • MIC Says:

      CONTINUATE A CHIDERE PROVE TANGIBILI DELL’ESISTENZA DI DIO CHE TRASCENDE NOI , MA SI PUO’ ARRIVARE A DIMOSTRARNE ALMENO L’ESISTENZA COME LA FILOSOFIA CI HA INSEGNATO ANCHE A SCUOLA (PROVA ONTOLOGICA ECC.).
      SE VOI MI DITE CHE NON POSSIAMO DIMOSTRARE L’ESISTENZA DI DIO CONCRETAMENTE ALLORA IO VI FACCIO UN ‘ALTRA DOMANDA?
      CHI PUO’ PROVARE CONCRETAMENTE CHE LA TEORIA ATEA SIA QUELLA VERA? CHI VI DA’ LA CERTEZZA DI QUESTA EMERITA ASSURDITA’ MESSA IN GIRO NELLA STORIA DA CHI SOLO SI E’ PREOCCUPATO DI AVERE LA PANCIA PIENA? RIPETO GUARDATE I POPOLI ANTICHI CHE CREDEVANO NELLE DIVINITA’ SENZA CHE NESSUNO AVESSE PARLATO LORO DI DIO. COME CI SONO ARRIVATI? CHI GLIELO HA DETTO? QUESTO DIMOSTRA CHE L’UOMO E’ UN ESSERE RELIGIOSO PER SUA STESSA NATURA, CHE HA IN SE LA NATURA DIVINA. LA TEORIA FREUDIANA DI UN UOMO CHE INVENTA DIO PER SOSTITUIRE LA FIGURA DEL PADRE E’ ASSURDA.

      • MIC Says:

        A VOI CHE SIETE CONTENTI (LO DITE VOI) CHE DIO NON ESISTE E CHE DICHIARATE DI STAR BENE SENZA DI LUI CHIEDO PROVE CONCRETE CHE MI DIMOSTRINO IL FONDAMENTO REALE DELLA BUGIA MARXISTA DELL’ATEISMO.

  192. MIC Says:

    NOI CHE CI SFORZIAMO DI ESSERE CATTOLICI NON RIPETIAMO A VANVERA QUELLO CHE DICE IL VATICANO, PERCHE’ SAPPIAMO CHE LA RIVELAZIONE DI GESU’ E’ VERA DALL’ESPERIENZA DIRETTA E CONCRETA DELLA NOSTRA VITA. SENTIAMO DENTRO DI NOI LA PACE NONOSTANTE I NOSTRI LIMITI E DIFETTI. QUESTO E’ IL VERO MIRACOLO, NON SIAMO AFFATTO PAPPAGALLI. CHI FA ESPERIENZA DI GESU’ VIVO NON LO LASCIA PIU’. E’ QUELLO CHE AUGURO A TUTTI.

    • Goa Says:

      esperienza di gesu vivo???Ma che cazzo ti sei fumato??dovreste essere incarcerati per truffa ai danni dell’umanità!! gesu vivo…è come dire che i 7 nani hanno salvato l’umanità dal peccato…peccato de che poi??????????
      FOTTUTE MERDE CATTOLICHE.

      • anonimo Says:

        io ho fatto esperienza di Gesu Vivo confermo quanto detto da MIC — Gesu’ è risorto e tutto vero.
        Dio ci dona il Suo Spirito per questo lo sentiamo e se lo sentiamo cosa dire— uno solo si può sbagliare– ma miliardi di persone non credo proprio.