Manco con la cipolla.

maggio 13, 2009

Egregio Sig. Cesare Battisti,

ho appreso dai giornali della sua intenzione di suicidarsi.

Pur ritenendo che per tale gesto sia necessario quel coraggio che mi pare gravemente mancarLe, e senza voler intervenire nel merito di scelte personali che,tuttavia, possono risultare financo plausibili a fronte della constata inutilità della propria esistenza – se non nel produrre sofferenze e danni a terzi – Le segnalo che non riuscirò a versare una sola lacrima per l’eventuale compimento del proposito.

Potrà estendere tale segnalazione anche al Suo sodale e testimone Lollo, responsabile del rogo di Primavalle: casomai anch’egli dovesse togliersi la vita,non riuscirò a piangerne nè piangerlo.

Neanche ricorrendo a un trucco da guitto come quello esposto nel titolo del presente post : trucco che sarebbe perfino giustificato,stante il ghigno clownesco che caratterizza stabilmente l’espressione di entrambi Lor signori.

Stiano bene Loro, ed i lettori.

Ghino La Ganga