Nuove risacche della merda cattolica

agosto 28, 2009

Allora, ricapitoliamo per i piu’ piccini.

Avvenire, quotidiano dei vescovi, dice per pararsi il culo, nelle pagine interne, che Berlusconi almeno deve contraffare le carte di identita’ delle sue mignottelle minorenni, altrimenti il gregge perde l’orientamento, diventa depresso e smette di pascolare beato.

boffo

Il Giornale, foglio della servitu’ di corte, fa presente che il direttore di Avvenire Dino Boffo, che dio l’abbia in gloria, oltreche grande difensore della famiglia naturale e dei valori cattolici e’ un condannato dal Tribunale di Terni per molestie fatte alla moglie di un uomo con il quale intratteneva una relazione omosessuale.

Il direttore del quotidiano dei vescovi e’ un omosessuale che non solo, ricorda il maestro Malvino, rompe i coglioni a chi abortisce e a Beppino Englaro al fine di “indagare le ultime cause” e “scandagliare l’anima”, no, e’ pure un omosessuale che dirige il giornale dei vescovi e rompe il cazzo a Berlusconi che scopa eterosessualmente.

Ma non c’e’ contraddizione, perche’ Dino Boffo e’ un cattolico. Osservante. Come d’altronde Silvio Berlusconi. Infatti, si sono avute rassicurazioni sul fatto – garantisce Padre Livio Fanzaga, quindi dev’essere vero – che quando Boffo lo piglia o lo mette in culo, il mettinculo o prendinculo di Boffo non usa il preservativo. Il che, in questi tempi di crisi di valori, laicismo galoppante e relativismo a garganella, e’ gia’ qualcosa, voi mi insegnate. Ah, nemmeno Silvio Berlusconi usa il preservativo.

Vedete dunque quanto e’ attaccato alla famiglia: gia’ ne ha due e quasi quasi e’ sempre sul punto di metterne su una terza. 

Il quale Silvio Berlusconi, per giocarsela in casa, si nega a Sua Eccellenza e alla marcia o quello che cazzo e’ della perdonanza manda Marisa, ovvero Gianni Letta. Che pero’ e’ la seconda scelta, infatti il premier avrebbe voluto mandare direttamente Patrizia d’Addario con in regalo una miniatura del lettone di Putin (quello con le tendine) a Sua Eccellenza Mons. Bertone, o’ malamente di Santa Romana Chiesa.

La rinnovata armonia tra gli altissimi prelati e l’altissimo castigatore dalla corta fava verra’ celebrata sul corpo dei morenti con una bella legge sul fine vita che, se nel lungo periodo fara’ la fine della legge 40, nel breve consente almeno qualche squartamento con successiva intubatura di semi-cadaveri devastati dal cancro, schiere di moribondi in stato vegetativo permanente etc. C’e’ da festeggiare, ne converrete con me.

In quesi frantumi di bocchini, inculate e pisellate negli occhi stona, come sempre, la posizione del Partito Democratico: ma come, mi venite a difendere un omosessuale pervertito e conclamato come il Boffo, senza porvi a scudo del difensore della cristianita’ , il grande appoggiatore di nerchie virili nonche’ Don Sculacciabuchi Silvio Berlusconi? Come direbbe La Voce di Rimini, non siete altro che dei “moralisti islamisti”. Eccazzo. E nell’attesa, speriamo che tutto l’otto per mille gli vada in trapianti, chemioterapia e riscatti.

About these ads

2 Responses to “Nuove risacche della merda cattolica”

  1. Alfa Says:

    Per quanto se ne dica i maggiori moralizzatori son di norma i primi puttanieri. Che agli italiani della morale non ne fotte un cazzo. Tromba quel che vuoi quando vuoi.
    Poi la domenica ti presenti in chiesa con il vestito buono e va tutto bene.

  2. Sincreti2012 Says:

    Dopo tanti anni di frequentazione e di cattiverie e tentativi di lavaggio del cervello da parte dei miei fratelli in Cristo della Chiesa Cattolica, sono giunto alla conclusione che abbandorala, oggi per mè la cosa migliore da fare visto anche la mia situazione psicofisica. Vorrei però sottolineare che il problema non è la religione di per sè ma sempre gli esseri umani che ne fanno parte, e che comunque plasmano ogni giorno una ideologia e modi di comportamento che costituiscono la religione. Ma la religione con Dio non centra proprio nulla. Dio esiste e Cristo esiste ma la religione non è altro che un gruppo di professionisti che guida un gruppo di fedeli e che insieme costituiscono una chiesa, religione, setta etc. La salvezza, l’unione con il Divino, la libertà, la Santità, la realizzazione, il Nirvana o l’evoluzione dell’uomo verso Dio, l’incontro con Cristo, sono da tutt’altra parte, ossia nel cuore di ogni essere umano, nelle sue emozioni, nei suoi pensieri e nei conseguenti modelli comportamentali.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: