Consegna risaputa.

marzo 12, 2010

“Oh.Ciao.”

“Ciao. Hai saputo, vero?”

“Ah…sì…cioè,non so se ho saputo la storia giusta,io…”

“Vediamo se la sai come la so io. Piero s’è preso una fissazione per la Gloria,lo sai…”

“Questo lo so.”

“Ecco. Andiamo avanti: la fissazione era tale,che Piero la pensava di continuo,alla Gloria….”

“Anche questo lo so. Che poi,voglio dire: chi non l’ha pensata almeno una volta,la Gloria…con quelle due tette e quel culo in fuori…. che quando si passa il rossetto sulle labbra si fermano tutti a guardarla …… ”

“Bravo. Fino a qui la sai come me. Procediamo: Piero non ne poteva più. Farei qualunque cosa per andarci a letto….anche una volta sola..,diceva…”

“Anche questo ce l’ho. Lo sapevo. L’ha detto anche due settimane fa,dopo aver visto Avatàr…che l’ho incontrato fuori dal cinema….m’ha fermato per dirmelo….”

“Questa di Avatàr non la sapevo io……ecco,neanche quel film l’ha distratto,vedi. A me l’aveva detto un mese fa,dopo aver bevuto tre birre… comunque, fin qui ci siamo. La fissazione la conosciamo entrambi. “

“Eh.Io però sapevo che era perfino disposto a pagare… perchè lei non lo considerava…. aveva sempre rifiutato d’uscirci,lei, con il Piero….”

“Ah,cazzo, allora la sai proprio come me…… mille euro.Era pronto a pagare mille euro. Che tutti gli dicevano: sei scemo. Ti spacca la faccia,t’ha già detto no, e te ti metti a trattarla da puttana….”

“Fin qui coincide. Sapevo anche io quella cifra. Di più : per evitare la faccia spaccata, lui ha detto: i soldi glieli faccio recapitare con una lettera: cara Gloria,abbi pietà di me, io non ne posso più,ti prego,m’ammazzo di seghe….fai come credi tu,ma concedimi una sola volta . Una roba del genere.”

“Così. Preciso-preciso a come la so io. Un tono pietoso. Con allegate due banconote da cinquecento euri….mandate con il corriere di fiducia suo…quello al quale puoi affidare anche la nonna, che te la recapita dove vuoi…”

“Bravo.Così. Una busta con la supplica, allegate due da cinquecento,mandate con corriere allo studio della Gloria…che ha ricevuto tutto.”

“Esatto.Anche io la so così. Il corriere non c’entra niente. I soldi sono arrivati. Il corriere è un galantuomo,lo conosco anche io “.

“Ecco.Appunto. Perchè il problema è quello lì. Cioè: la Gloria ha telefonato al Piero e gli ha detto tante di quelle porcherie e insulti da ribaltarlo. Gli ha detto che non vuole nemmeno incrociarlo per strada. Lui piangeva, è rimasto lì a belare anche quando lei aveva già chiuso.”

“Eh..certo….solo che resta il dubbio…. dove cazzo son finiti i mille euro? Perchè la Gloria non glieli ha mica rispediti….”

“E il corriere non c’entra niente,lo sappiamo tutti….”.

“Già…..”

“Già. Vedi,la sappiamo nello stesso modo.”

“Ah.Certo. Dì, se so qualche novità ci sentiamo.”

“Va bene. Casomai i mille euro saltassero fuori….hai visto mai…”

“Sì,come no.Più facile che salti fuori un paio di sandali Jimmy Choo addosso alla Gloria,secondo me. “

“Sei cattivo (ridendo)… magari i soldi si son persi,chissà….”

“Se devi sparare una cazzata così,vedi di crederci almeno un po’. Dài. Ciao”

“Eh….è vero.Ciao.”