Difesa di ferro (due).

aprile 14, 2010

 

 

 

 

 

 

 

Dimenticavo: quando poi non eran gli avversari a buttarla dentro, a volte ci scappava pure  l’autorete grossolana; che, magari, avevi appena  allontanato un po’ in pallone dall’area: sicchè non capivi come cazzo era possibile, farla.  Seguiva  un rituale scatenarsi di moccoli assortiti, con orrendi scaricabarile.

State bene.

Ghino La Ganga

P.s.: per una migliore comprensione, suggerisco la lettura del post “Difesa di Ferro” del sette aprile.