Affidamento minori.

settembre 29, 2010

 

Nell’intervista rilasciata a un periodico, Kasia Smutniak racconta di come la morte di Pietro Taricone sia stata, per lei, un dolore immenso. Ora lo è ancor di più, dato che ha dovuto spiegare alla figlia come è morto il padre. Osserva, però, che in fondo il suo compagno è morto con il sorriso sulle labbra, facendo quel che gli piaceva. Precisa che ci sono tanti falsi amici che han detto di conoscere lei e lo scomparso compagno, mentre loro non li avevano mai visti. Infine dice: a Pietro la passione del paracadutismo l’ho attaccata io. E’ stato il paracadutismo a farci ritrovare, dopo che ci eravamo lasciati. Io lassù ci voglio tornare. Il cielo fa parte di me.

Poveretta. La figlia, intendo.

State bene.

Ghino La Ganga