Almeno i mediatori.

novembre 17, 2010

Sicchè a Brescia morirono tutti di sonno, quel giorno di maggio 1974 a Piazza della Loggia. E se l’allora Capitano Francesco Delfino diede ordine di lavare subito la Piazza, fu perchè era un po’ sporca, non per altro. Un po’ come quando gli trovarono un miliardo di lire sul conto corrente, e si beccò una condanna : era stato una sorta di mediatore nel sequestro Soffiantini. Tutto un equivoco, sosteneva la sua difesa. Del resto, come è noto, le mediazioni si pagano. Nulla di così rilevante, insomma. Nemmeno nelle parole dell’ex ministro Giovanni Conso, in fondo, c’è nulla di che da osservare. Lui stesso, ierl’altro, ha riferito ai giornali che nel 1993 non prorogò l’applicazione dell’articolo 41-bis per alcuni detenuti, e subito smisero d’esploder bombe mafiose: ma chi si azzarda a collegar le due cose, sia chiaro, non ha capito nulla. Sì, è vero: siamo noi che non capiamo. Se magari ci dicessero le cose come stanno, però, la smetteremmo di incazzarci. Una fatica risparmiata, ecco.

State bene.

Ghino La Ganga

Annunci