Io speravo che ce l’avrebbe fatta,ad andare in gita a Praga con gli studenti liceali di Rimini. Invece mi sa che non ce la farà, il buon Samuele Zerbini: e questo mi rattrista. Oggi i giornali locali, Resto del Carlino in testa, lo fanno a pezzi: assessore comunale di Rimini con delega all’istruzione, è stato l’unico di tutta la provincia omonima a non far chiudere le scuole, nonostante la massiccia nevicata già caduta ed ancora in corso.Genialmente ha fondato la sua decisione sulla certezza che, a volere le scuole chiuse, fossero quelli che avevano un compito in classe. I moccoli arrivatigli via internet da studenti e genitori sono notevoli: che ‘sta sua mania di far comparire suoi profili su Facebook fosse pericolosa, del resto, lo sapeva benissimo anche lui , ma non riusciva a fermarsi, il poverino…….eh, beh, che volete farci. Povero Samuele. E pensare che lo sanno tutti: quando nevica, non è che parti in quarta e acceleri per fare il fenomeno, sennò ti infili nel primo fosso melmoso a lato della strada. Samuele, invece, appena vede un po’ di pericolo non rallenta: giù di acceleratore, e chi s’è visto s’è visto. Come fece anni fa, quando riuscì ad avere due incidenti nello stesso giorno, in due rotonde diverse, con il suo motorino (che lui insiste nel chiamare aereo), mentre fumava il suo sigarone ( che lui si ostina a chiamar tizzone). Beh, povero Samuele: sappi che oggi,mentre tutti ti attaccano, questo blog ti tende la mano: i giornali son stati davvero cattivi, con te, che in fondo sei tanto buonino. Però segui un consiglio: levati quel sorrisino dalla faccia, perchè, se arrivi in giunta con quell’espressione felice, poi c’è la conferma, che ti piace vivere pericolosamente.

State bene.

Ghino La Ganga