Paparini.

marzo 7, 2011

“Uh.”

“Eh.”

“Saputo dell’Eleonora?”

“Racconta un po’….”

“Mah….quel Massimiliano le ha chiesto di sposarsi.”

“Osta. Bene. Sarà contenta…”

“Lei sì. Le mamme delle due figlie di Massimiliano, un po’ meno…”

“Immaginavo. Del resto,che ci vuoi fare……a quest’età, trovare uno che non ha un passato, mica è facile…”

“Sì. Vero. Eppoi, Massimiliano cosa avrà mai fatto,di male? Ha solo avuto due figli da due donne diverse. Dài, c’è di peggio.”

“Vero. Prendi Carletto….lui ne ha avuti quattro da tre donne diverse…… e con la mamma degli ultimi due, che son gemelli, Carletto c’era stato solo una sera, dopo la discoteca…….”

“Però è stato un signore. Per lui la famiglia è sacra: lei non ha dovuto penare granchè. Ha dovuto solo fargli scrivere dall’avvocato. Lui li ha riconosciuti subito, i gemelli. Se non è amore questo….”

“Già….che poi, voglio dire: anche se adesso l’avvocato gli deve scrivere quasi ogni mese, perchè lui si scorda di pagare l’assegno di mantenimento, cosa mai vuoi che significhi? Resta l’amore grande, per i figli, che vengono prima di tutto…..”

“Verissimo. Carletto lo sa bene. Per andare in vacanza, infatti, fa il finanziamento. Se lui è rilassato grazie alla vacanza, i figli ne risentono positivamente….. lo capiranno anche loro, prima o poi, che è meglio un papà rilassato di uno puntuale con i pagamenti…..”

“Come hai ragione. Senti……e hai saputo di Guido?”

“Ah….sì,m’han detto…eh…un tantino imbarazzante,no?”

“Eh…mah…non saprei…..che ci vuoi fare…….se una sera vai in un locale, vedi una bella figa, ma di quelle proprio belle, quelle giovani-giovani che son proprio, ma proprio fighe, cosa ti vien da fare?”

“Eh…da provarci subito, che domande……”

“Già….ti viene da far così. Mica lo sai, che quella lì, quella gran figa, è una tua figlia…. che non la vedeva da non so quanti anni,lui…..mica se la ricordava…..”

“Già. Neanche di pagarle gli alimenti, s’era ricordato…..solo che adesso lei l’ha denunciato…”

“Osta. Per il mancato pagamento?”

“No,no…per molestie da parte di un familiare…..che pare sia l’unico modo per rompere i coglioni davvero a uno….”

“Cazzarola…..ma non ha modo di provare che non lo sapeva, che era sua figlia? Che in fondo non è che si vedessero proprio tutti i giorni in famiglia? Dài….da quanto sarà, che non vede neanche la madre, di quella lì……”

“Boh. Saran poi cazzi suoi e del suo avvocato,eh? No?”

“Come sempre. Dài,ci sentiamo. Ciao.”

“Ciao.”

 (State bene. Ghino La Ganga)