Senza andare a Medjugorie.

marzo 8, 2011

Dopo aver visto a teatro Il signore del cane nero due sabati fa, sono andato a rileggermi Petrolio. L’avevo comprato e letto nel 1996. Edizioni Einaudi tascabili. E’ come mi ricordavo: incasinato. Pasolini ci scrisse e riscrisse sopra, fino a pochi giorni prima della morte ai primi di novembre 1975. Alcuni brandelli sono geniali, come la descrizione delle delegazioni dei partiti . Altri non leggibili. Lo scorro velocemente. Più di cinquecento pagine. Vado verso la fine. Le note.

 Pagina 542. Riga diciannove e seguenti:

Finito di fare l’amore,i giovani vanno verso le loro case: ma abitano tutti nello stesso quartiere: uno di loro ha deciso di buttare una bomba nella stazione Termini”.

C’è una correzione a mano, di Pasolini. Al posto di Termini ha scritto : di Bologna.

 Prosegue, alla riga 23 e seguenti:

La bomba è fatta scoppiare: un centinaio di persone muoiono,i loro cadaveri restano sparsi e ammucchiati in un mare di sangue, che inonda, tra brendelli di carne, banchine e binari.”

 Pagina 546. Nota Carlo primo donna. Le ultime due righe:

La bomba viene messa alla stazione di Bologna. La strage viene descritta come una visione.”

Pagina 547. Nota Nomi di numi fascisti. Una serie di nomi. Poi la frase:

Ognuno consiglia uno degli attentatori ( della fica fascista) e tutti in gruppo distraggono i poliziotti della stazione di Bologna,creando la complicità non detta,ecc. Gli attentatori hanno tutti nomi di gerarchi o di martiri fascisti, ma sono tutti molto moderni (alcuni avranno nomi di canzonettisti)”.

Io non ho ben capito perchè la gente va ai santuari. O dal mago. Basta rileggersi Pasolini. Magari anche solo le sue note del 1975. Dài.

State bene.

Ghino La Ganga

3 Responses to “Senza andare a Medjugorie.”

  1. schatten Says:

    standing ovation

  2. uoitiua Says:

    Oooh.
    Venerdì sono già che bello che in libreria.

  3. anskijeghino Says:

    per schatten:
    grazie, troppo buono.
    Stai bene.
    Ghino La Ganga

    per Uoitiua:
    Ah. Beh,rassegnati tuttavia a una lettura assai difficoltosa. Le parti buone ci sono,ma sono in mezzo a tanti abbozzi e a porzioni piene di voli pindarici.
    Eppoi: manca sempre quel famoso capitolo, che Dell’Utri sosteneva di avere trovato…..mah.
    Stai bene.
    Ghino La Ganga


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: