Senilità confermata.

marzo 18, 2011

Lette in parte le ultime intercettazioni, rilevo che il signore qua sopra nella foto risulta definitivamente un poro disgraziato senza più arte né parte. Non solo è spiazzato circa il che fare col colonnello che pareva sì spacciato, ma ha ancora il carrarmato. Non solo si fa sbattere la porta in faccia dal Presidente della Repubblica sia quando gli propone a sottosegretario il primo voltagabbana che lo vota, sia quando tenta di recuperare un palese portasfiga come Scaiola. Non solo si fa raggirare da un direttore di telegiornale che salvò dall’oblìo, e che per riconoscenza si trattiene percentuali su regalie a terzi. Non solo è incapace di spiaccicare quattro parole di senso compiuto in cerimonie ufficiali: tant’è che ieri son risultati persin più facondi certi leghisti, che pure eran semiammutoliti dalla calca. Nossignori, non solo. Adesso salta fuori che le signorine che frequentavano Arcore lo fregavano senza alcun timore, entrando a due per volta nella sala pagamento, laonde esser compensate in euri entrambe, sebben che solo una gli avesse offerto le terga a pecorina: e nemmeno per rapporti avvenuti lì per lì, ma almen tre sere dianzi e forse più. Magari, alla prossima intercettazione, salterà fuori che l’avevan pure schivato con abile manovra del bacino, rendendo vana la penetrazione. Senza che il Silvio s’accorgesse, ovviamente.

State bene.

Ghino La Ganga

Annunci