Teatro a due.

aprile 3, 2011

 Mi son dimenticato di dire che mesi fa vidi al Teatro Rasi di Ravenna Rumore di Acque di Marco Martinelli ed Ermanna Montanari (Teatro delle Albe) il dramma trattava un tema di grande attualità ossia i migranti fuggenti da Libia e Tunisia le atrocità dei morti il supplizio dei vivi il cinismo degli sfruttatori ho poi letto che la Montanari e il Martinelli sostenevano che questi spettacoli sono utili molto utili molto molto utili perchè smuovono le coscienze italiane dall’apatia e dall’indifferenza poi in televisione ierl’altro ho visto le reazioni degli abitanti di Lampedusa e Manduria in effetti le  coscienze di costoro son smosse di quel po’ per le questioni di Libia e Tunisia anzi adesso son proprio coscienze di persone incazzate nere ma non mi sembra per effetto del dramma teatrale né nel senso auspicato dalla coppietta Montanari & Martinelli sicchè una volta mi chiedevo cosa capisse la sola Montanari adesso mi chiedo cosa capisca anche il Martinelli e non solo di teatro va a finire che andare avanti a due a due è contagioso mica produttivo ad esempio uno dice di rappresentar drammi poi a furia di sorrisini passa all’altro una percezione sballata della realtà e l’altro gliela ripassa sempre a sorrisini vedi  Manfredini e la Gualtieri tanto per dirne un paio caso. Ma sono solo opinioni mie è chiaro.

State bene.

Ghino La Ganga