Epitaffio.

aprile 19, 2011

 

 “Vittorio Arrigoni era capace di interagire con il contadino, ma anche con il medico”: sono parole di Andrea Zanzini, ex assessore riminese all’ambiente, intervistato dal Corriere di Romagna in data 16 aprile ultimo scorso sulla vita e l’opera del ragazzo lombardo, ucciso a Gaza. Pare che solo chi milita a sinistra possa esprimersi adeguatamente, in simili occasioni. Stante la mia incollocabilità politica, sono dunque rassicurato circa il quieto silenzio che caratterizzerà il mio trapasso. Ad ogni buon conto, preciso che se qualcuno – di qualsivoglia parte – si azzarderà a dire una cazzata del genere, mi alzerò dalla bara e lo sparerò. Con il primo Uzi che troverò, tra l’altro.

State bene.

Ghino La Ganga