LibStup.

maggio 6, 2011

 

                                                                                                                                                                             

 

Ti impunti che vuoi cambiare la legge elettorale inglese : sei infatti scandalizzato, perchè il sistema uninominale non sempre premia chi prende più voti. Come progetto sostitutivo, tra tutti quelli possibili, vuoi copiare la legge elettorale australiana: una specie di casino mascherato da proporzionale, nel quale l’elettore deve indicare col voto la classifica di quelli che nella lista gli piaccion di più, dal primo all’ultimo. Se poi nessun partito ha la maggioranza assoluta, allora si elimina l’ultimo candidato, e le preferenze di questi vengon distribuite tra quelli che lo precedono in classifica; si va avanti così, eliminazione dopo eliminazione, finchè uno dei candidati non ha la maggioranza assoluta.Ti fanno notare che è una legge così cretina che perfino gli Aussie di Sydney la vogliono cambiare: funziona giusto da loro, cioè in un paese dove fin dalla nascita apprendi che, per vivere lì e godere della migliore tutela ambientale del mondo, ti devi però armare di santa pazienza e rassegnarti alle cazzate altrui. Lo sanno perfino gli aborigeni. Ti fanno altresì notare che la riforma che proponi costerebbe una roba come 250 milioni di sterline: quella specie di spunta paesana, sarebbe infatti opportuno eseguirla con dei computerini costosetti, dacchè in passato, tra Canberra e Perth, a usar carta e penna ebbero parecchi problemi. Non vuoi sentire ragioni. Il tuo partner di governo, il conservatore Cameron dalla moglie senza berretti, ti dice che una cazzata così grossa non è sostenibile: vota NO al referendum abrogativo che hai proposto. Te la pigli nel fiocco ovunque: alle amministrative è una scoppola mai vista, mentre il NO avanza compatto. Dichiari che non ti hanno capito. A parte che ti cerchi un vaffanculo stellare, fai emergere un vero dramma : ossia il terrore che l’idiozia di Tony Blair non sia stata un caso isolato. Cosa c’entra la ragazza? Beh, pare che i lettori del Sun la votino sempre come una delle migliori di pagina tre. Impara, pirla.

State bene.

Ghino La Ganga