Ormai c’è la prova. Prendete l’intervista rilasciata da Jovanotti a Piero Negri su La Stampa, pag.39 dell’otto luglio scorso.Eccone alcuni estratti.

 

C’è qualcuno che la convince?

 “Tutti. Leggo Slavoj Zizek, un marxista 2.0, e mi pare stimolante. Poi leggo Malcom Gladwell, gli americani, gli psichiatri cognitivi, quelli che studiano i grandi sistemi di comunicazione, e li trovo interessanti. Mi capita di trovarmi sempre in accordo con chi esprime un’opinione. E di pensare, un secondo dopo, che è vero anche il contrario.”

  

E allora? Come si fa?

 “Non so. So solo che mi ritrovo a scrivere canzoni d’amore, perchè mi attacco alla persona, all’essere umano. Con tutti i pensieri che hai, belli, intelligenti, nella tua vita che cosa hai risolto? Come vivi, come respiri, come digerisci? Che rapporto hai con il cibo? Con il sesso?”

 

 E’ una delle accuse che le rivolgono: fa solo canzoni d’amore. E poi dicono che è buonista.

  “Da bambino passavo ore, alla giostra, a guardare la macchina dello zucchero filato. Ero alto a malapena per guardarci dentro: bastava un cucchiaino, la macchina girava e venivano fuori quei capelli pazzeschi. Una magia. Beh, oggi per me quella è l’esistenza. L’emozione, il mistero. “

 Mi fermo qui, perchè le troppe perle del nostro rischierebbero di farci perdere il tema principale. Che è il seguente : mai avrei creduto di incontrare, in natura, la sintesi del pensiero di due straordinari personaggi dell’arte cinematografica. Uno italiano, l’altro americano: il Carlo Verdone nei panni di Don Alfio in Un sacco bello, e l’Owen Wilson nei panni del modello Hansel McDonald in Zoolander.

State bene.

 Ghino La Ganga

Considerazioni.

luglio 25, 2011

 

 

 

Considero i poliziotti, condannati per i fatti del G8 di Genova, dei criminali.

Considero Carlo Giuliani tutto, fuorchè un martire.

Non considero  Haidi Giuliani, nè la sua presenza in Val di Susa.

State bene.

Ghino La Ganga

Pullulare.

luglio 25, 2011

Siccome qualcuno ieri ha osservato che esageravo, dacchè la densità di teste di cazzo nei paesi scandinavi è assai bassa, segnalo d’aver letto oggi che gli elicotteri della polizia norvegese sono sforniti di armi, poichè il loro scopo è solo quello di osservare dall’alto.  Così possiamo avere delle belle foto dei miei coglioni, come questa qua sopra, ove il killer è appunto osservato dall’alto dall’elicottero della polizia,   nell’atto di ammazzare un disgraziato. E io posso replicare il concetto, facendone addirittura  il titolo.

State bene.

Ghino La Ganga

Ma come, lasciano che un suicida come Mario Cal goda delle
esequie religiose? Eh no, il caso Welby insegna: non solo la vita
e’ un bene indisponibile, ma – come dice Malvino – almeno abbi la
creanza di vegetare per qualche tempo, cosi’ Assuntina Morresi
puo’ sditalinarsi al massimo della foia mentre ti squartano per
idratarti. Non c’e’ un cazzo da fare: noi cattolici veri intuiamo il
travaglio di Anders Behring Breivik per una chiesa del cazzo che
continua a perdere autorevolezza.

La via norvegese.

luglio 23, 2011

                                                                                                                                                                                                                                                                                               

 

Par di capire che puoi anche esser ricco grazie al petrolio e non far parte dell’unione europea, ma pullulare ugualmente di  teste di cazzo.

State bene.

Ghino La Ganga

Dal dito.

luglio 22, 2011

 

 

“Oh…”

“Eh….cosa c’è?”

“Ma…niente,dài. Però ‘sta roba che riconoscono cosa hai fatto, vedendo il dito, mica mi piace tanto.”

“Sì,vabbè…..mica stai alla camera….”

“E’ lo stesso. Han ragione quelli che protestano, secondo me. Non è giusto. Io mica mi sento sicuro.”

“Ma piantala…cazzo avrai fatto….”

“Beh….delle volte uso il bancomat di Guido. Lui manco se ne accorge. Se però uno filma e vede che dito uso….perchè mi sa che Guido usa l’indice sinistro, io il destro…..cioè: uno lo capisce, che non è lui….”

“Ah,bravo. Ma che bella testa di cazzo, che sei…”

“Aspetta….c’è dell’altro…..hai presente la moglie di Franco….”

“Sì…..la Marta…..allora?”

“Beh….le piace molto il mio dito…..sempre il destro…..ma il medio. ”

“Eh? Per fare che?”

“Cazzo, bisogna spiegarti tutto….insomma, modestamente, io con il mio dito medio destro son bravo… son delicato…..lo bagno anche un po’, prima…..lei è contentissima……che Franco mica è tanto capace, m’ha detto….”

“Ma tu senti…..ma quanto sei testa di cazzo…..e allora?”

“E allora….adesso la Marta m’ha detto che sta spingendo Franco a cambiare la tecnica…..e anche il dito……vuole che lui cominci a usare il medio destro, mentre prima faceva tutto con la sinistra…..un vero pasticcione, tra l’altro….. e quindi c’è un problema: e se Franco si insospettisce? “

“No, sentimi un momento: tu ti devi ricoverare. Tu sei matto…..ciao…..”

“Cazzo dici….è una battaglia sulla riservatezza…..sennò ci identificano tutti dal dito, ti rendi conto?….Oh, ma ci sei ancora?…pronto?….”

(State bene. Ghino La Ganga )

Se non fosse.

luglio 21, 2011

 

 

In effetti non è stato male, iersera, sentire a Sky tg24 l’avvocato di Papa dire che il suo assistito stava scegliendo in quale carcere costituirsi ma che lui non sapeva dove era; il giornalista Sky chiedergli ma scusi lei è il suo avvocato e non sa dove è?; il Procuratore Generale affermare in una nota che il carcere al quale Papa è destinato  è Poggioreale, non è che uno va in galera dove vuole, altrimenti lo trasferiscono.

In effetti non è stato male, oggi, udire il dibattito alla camera sulla regolarità del voto, con le contorsioni assurde per farlo ripetere .

In effetti, l’Italia è un paese non male: divertente nella sua bizzarria, simpatico nelle sue mattane, originale nelle sue improvvisate.

Se non fosse che poi bisogna viverci.

State bene.

Ghino La Ganga