Quel Profumino di Ruanda.

ottobre 20, 2011

 

“Oh.”

“Eh.”

“M’è venuta un’ideina…”

“Di’ un po’….”

“Se rimedi un venti, trentamila euri….”

“E magari te li regalo. Come no. Ma vai a fare in culo…”

“No, pataca. Dicevo: se rimedi un venti,trentamila euri e li investi in dei pronti contro termine….”

“Certo,certo. Originale. Complimenti…”

“Lasciami finire. In pronti contro termine in franchi del Ruanda….”

“Cazzo di moneta è?”

“La moneta del Ruanda. Se si chiama così….”

“Manco sapevo esistesse….”

“Neanche io lo sapevo, e questo è il bello.  Avrà un interesse della madonna svelta, avrà, il Franco del Ruanda. Roba da quaranta percento,se basta. Altro che lire turche dei miei coglioni. Ebbene: te fai ‘sti pronto contro termine, a un interesse della madonna svelta… che viene tassato solo come dividendo, a un cinquepercento scarso….”

“Perchè scarso?”

“Qui viene il bello. Perchè se butta male, diciamo che era un fondo umanitario  per quel povero paese.”

“Osta…quindi…”

“Quindi non risulterà mai un deposito fruttifero, i cui interessi son tassati al 100%, come quei pataca di…hai capito, no? Mai. Alla più puttana, diciamo che era un fondo umanitario per aiutare il Ruanda . Dimmi tu chi oserebbe venire a tassare un fondo umanitario. Per il Ruanda, poi.Se rompono i coglioni, anzi, chiamiamo a testimoniare a nostro favore Gino Strada…”

“Cazzo…ma lo conosci? Lo coinvolgi? Accetta di fare ‘sta porcata…?”

“E’ uno di Pesaro, che conosco, e che si  chiama proprio  Gino Strada. Gli dai cinquecento euro, e sei a posto. Basta solo che, nelle memorie difensive, il primo procuratore della repubblica farlocco che capita legga: “confermato da Gino Strada”, e chiede subito l’archiviazione. Non ti pare?”

“Cazzo…ma è geniale. Dai, mi muovo subito per disinvestire quel che ho e ti richiamo…ciao…”

“Bravo. Vedi che capisci al volo? Dai,muoviti, Ciao.”

 (State bene. Ghino La Ganga)