Alien & Predator vs. Mons. Luigi Negri

Per la prima volta alleate, le due specie extraterrestri si coalizzano contro il parassita più pericoloso dell’universo: la Chiesa Cattolica.

Trama. Durante la loro lotta millenaria, Alien e Predator capitano sulla terra: ovvio che mentre combattono ci scappi anche qualche morto tra gli umani. La Chiesa allora prende posizione: il Papa scrive un’enciclica fumosa nella quale si condannano le violenze, ma né Alien né Predator vengono mai nominati esplicitamente mentre, nell’ombra, Mons. Luigi Negri briga affinché chiunque sia il vincitore tra i due continui a erogare l’otto per mille. Una volta compreso il pericolo, Alien e Predator si uniscono nella lotta: i Predator in particolare, da civiltà superiore quali sono, decidono di estirpare il male alla radice. Finalone con musiche epiche di Vangelis mentre un Predator si reca a Piazza San Pietro in astronave-cargo stile Nostromo, comincia a sganciare il carico che ancora non si vede, si incontra con Don Georg e nella sua lingua gli fa: “Vi appoggio un attimo qui questa Regina Aliena, è incazzata un niente. Poi ripasso”.

 

Scilipoti Holocaust (si ringrazia il Dott. Arch. Castelli per il titolo)

Ritorna anche il buon vecchio cinema di genere in questo episodio del filone “Italo exploitation”.

Trama. Mandati in missione nel Borneo ad esportare la democrazia, i Responsabili iniziano alle pratiche parlamentari un gruppo di cannibali, che iniziano anche ad imparare il politichese acquisendo nuovi vocaboli nella loro lingua primitiva: per esempio “Calearo”, che vuol dire “mettere in culo”; “Moffa”, prendere in culo; “Razzi”, fare gli gnocchi col culo etc. Il film finisce con cannibali e Responsabili insieme che tornano a Roma e appena vedono il Sen. Destro con la mortadella gli si avventano contro e lo smembrano crudo senza motivo mentre le veline di Berlusconi fanno delle coreografie simpaticissime. La situazione sembra senza speranza quando, appena finito con la Chiesa, Alien e Predator capiscono che il loro lavoro non e’ ancora terminato.