La presenza.

dicembre 2, 2011

Che poi uno si lamenta del vuoto lasciato da  certe assenze, e nota che in zona è annunciato l’arrivo di  certe presenze. Poi quell’uno constata che oggi è venerdì, un giorno nel quale vien spontaneo distrarsi e pensare ad altro: ad esempio, al fatto che la presenza di cui in foto si manifesterà sabato sera. L’unico vero motivo di ostacolo, alla fine, è che la presenza di cui in foto si manifesterà a Riccione: ossia una cittadina  che  provoca effetti strani, perfino nel mero transitarvi senza sostare. Basta infatti  parlare per qualche minuto con un abitante del luogo, anche solo per chiedere la direzione per Rimini o Pesaro: udita l’articolazione della  risposta,  uno si sente subito, minimo, un Gaetano Salvemini. 

Rischi accettabili, alla fin fine. Suvvìa. Ne converrete.

State bene.

Ghino La Ganga

L’assenza.

dicembre 2, 2011

 

 

Dite quel che volete. Sì, lo so: ho dei problemi. Dei problemi seri. Anche più gravi di quel che penso. Quando certe persone spariscono,mi resta un senso fortissimo di vuoto. Incolmabile. Certi possibili sostituti mediatici, ad esempio, risultano   meri surrogati, resi scontati e usurati dal loro stesso apparire sulla scena. Pensate a un Gasparri, tanto per dirne uno. O a un Quagliariello. E la Roccella? E Alfano ? Vogliamo parlarne? No, è inutile. E’ tutto inutile. Sacconi è sparito da poco tempo, ma mi manca tantissimo. Mi ha lasciato un vuoto tremendo. Come direbbe lui: è in gioco la democrazia, perdiana.

State bene.

Ghino La Ganga