Una botta di Ghino.

dicembre 3, 2011

 

Con il potere ho il seguente rapporto : lo osservo e ne parlo, senza avere l’opportunità di esercitarlo. Ed è un bene. Altrimenti, se avessi detta opportunità, dopo quel che è successo all’Ergife di Roma al concorso per insegnanti all’estero organizzato da Formez, il tipo  in foto sarebbe in carcere da settantadue ore, in isolamento diurno e notturno. Dopo le sue prime affermazioni, secondo le quali “i problemi sono avvenuti per mancanza di fondi “ e “i partecipanti al concorso sono stati sobillati”, gli vieterei il  colloquio anche con i difensori. L’unico dubbio che mi porrei sarebbe se mantenere tale stato ad libitum, o farlo sistemare  in cella con cinque pluripregiudicati per delitti sessuali. Sì, dài: è un bene, che io non eserciti il potere.

State bene.

Ghino La Ganga