Saprete senz’altro di quel ritardato mentale che a Roma ha ucciso se stesso, ferito gravemente quattro bambini, devastato il suo appartamento e mezzo palazzo con i quindici chili di petardi e botti che aveva recuperato per capodanno: dopo che gliene avevano sequestrati altri trenta, da lui argutamente nascosti nella tromba dell’ascensore. Saprete senz’altro  che i suoi parenti hanno cercato di aggredire gli infermieri delle ambulanze accorse, nonchè i giornalisti. In cuor Vostro, saprete senz’altro  che in tali casi ci vorrebbe non l’intervento di un singolo, ma di un’intera squadra spedita  in loco, per l’opportuna opera di rieducazione familiare.

 Beh, che aspettate ? Sceglietela.

State bene.

(p.s.: dopo attenta riflessione, ho aggiunto gli ingloriosi bastardi di Tarantino. Se credete, ri-scegliete.)

Ghino La Ganga