American singer.

febbraio 12, 2012

Sì,mi dispiace tanto: era bella, brava, sapeva muoversi, Million Dollar Bill è stato un buon brano anche di recente, eccetera eccetera. Tuttavia non mi si leva dalla testa che anni fa vidi alcuni suoi fan accaniti, ragazzi e ragazze, scegliere come appropriato sottofondo I’m your baby tonight mentre devastavano a tamponate l’auto di un poveretto che, a loro dire, impediva la loro agevole uscita da un parcheggio; e che, in American Psycho di Easton Ellis, il protagonista massacratore è un suo seguace scatenato, tanto da compiere ispirate esegesi del testo di Greatest Love of all  prima di commettere efferati crimini.

Insomma: di Whitney Houston non è che non mi piacessero le canzoni, ma mi inquietava il pubblico che le ascoltava. Un pubblico che sembrava tanto carino e romantico, per poi rivelarsi come il Patrick Bateman del romanzo di Easton Ellis, benissimo interpretato sullo schermo da Christian Bale: una bestia, pronta a far fuori chiunque dietro a un aspetto formalmente impeccabile. E a dimenticarsi prestissimo della cantante che adorava, vien da concludere.

State bene.

Ghino La Ganga

 

Una donna che ha letto molto.

febbraio 12, 2012

Durante un programma televisivo del 2011 su RaiUno, intitolato Canzoni e sfide,  ben ripreso dalle telecamere s’è celebrato un bacio tra il boss Gaetano Marino, seduto in prima fila, e la di lui figlioletta dodicenne Mary, scesa dal palco ove gli aveva appena dedicato una canzone. Il bacio era stato caldeggiato dalla conduttrice della serata, Lorena Bianchetti, che così aveva sollecitato la piccola cantante Mary : vuoi fare una sorpresa a tuo papà? Vuoi dargli un bacino? Dov’è il signor papà?  Tale evento ha molto indignato lo scrittore Saviano, che ha lanciato ampi strali sul suo blog. Debbo confessare che ormai poco o nulla mi stupisce. Tuttavia qualcosa ha colpito anche me: quel signor papà, ad esempio, è micidiale. Però anche in Amore e Ginnastica di De Amicis il protagonista si rivolge a un parente chiamandolo, deferente: signor zio. Vien da pensare che la Bianchetti abbia letto molto De Amicis. O meglio: soprattutto De Amicis.  Ho capito: solo De Amicis,dài.

State bene.

Ghino La Ganga

P.s.: peraltro Amore e Ginnastica di De Amicis non è neanche malaccio, suvvìa. Bisogna vedere chi lo legge,ecco.