Scalatori di tralicci.

febbraio 28, 2012

 

Quand’ero piccolo, benchè non fossi democristiano, non capivo chi mai si sentisse rappresentato da un editore che scalava tralicci per piazzarvi ordigni esplosivi. Sicchè oggi, anche se avessi i miei buoni motivi per oppormi alla Tav, non so se mi sentirei rappresentato da un agricoltore che scala tralicci per toccare i fili dell’alta tensione.

State bene.

Ghino La Ganga

P.s.: il titolo andrebbe enunciato da Vulvia. Lo so. Ma non scrive su questo blog, accidenti.