Formato BVU.

maggio 28, 2012

E’ notte tardissimo sei sveglio accendi la tele su retequattro replicano uno spettacolo musicale di quasi trent’anni fa l’immagine invertita per non aver problemi di scritte di vecchi sponsor  i colori un po’ impastati  presentano Gabriella Golia e Jerry Scotti il tutto ti pare familiare dopo trenta secondi che guardi senti un brivido alla schiena sulle braccia è la serata di Tutto Musica e Dischi del 1986 al Bandiera Gialla di Rimini eravate un  gruppo seduti  in sesta fila o giù di lì un mese di maggio piovoso fresco con la sequenza di presentazioni formalissime come si faceva allora prima una qualche battuta sulla posizione in classifica o sul cantante poi ecco a voi Tracy Spencer con Run to me ecco a voi Garbo con Il fiume ecco a voi Linda Wesley con Wild on the isle ecco a voi Sandra con Innocent love c’era anche Zucchero che cantava Rispetto ti ricordi che il suo playback si era interrotto aveva dovuto rifare l’entrata e la canzone tre volte tutti ridevano si facevano le pause per preparare già gli spazi per la pubblicità si chiamavano neri pubblicitari sicchè la serata non finiva più quando fermavano la registrazione Jerry Scotti non ripreso faceva battute grevi volgari chiedeva alle prime file con ‘sto microfono non sembro l’inviato di telelecco? Telelecco o telesucchi? Faccio il valletto della Golia o quello che va-a-letto con la Golia? La Golia magra minuta carina carina sui tacchi nelle pause si toglieva le scarpe stava scalza su un lato del palco partivano dalla platea dei gran bona spogliati lei rideva mandava i baci grazie fortuna che c’è ancora qualche signore ogni due minuti ricordavano che erano a Rimini terra del divertimento delle discoteche eccetera eccetera a un certo punto eran saliti sul palco i Gaznevada conciati da postpunk uno seduto  tre file dietro di voi aveva urlato fortissimo mostri andate a cagare! loro impassibili avevano fatto un cenno di ringraziamento e mimato sempre impassibili il playback di Living in the jungle ti ricordi che la serata era finita dopo mezzanotte passata a un certo punto inquadrano le prime file hai come una scossa intravedi te e gli altri con le t-shirt le felpe colorate le giacche con le maniche arrotolate le ragazze con la permanente gli orecchini giganti è un momento un attimo velocissimo passa a razzo diosanto che cazzo è rivedersi ventisei anni fa in un istante velocissimo vorresti telefonare a quelli che c’erano insieme a te non ricordi dove hai messo i loro numeri di alcuni non li hai proprio più poi sono le quattro di notte cazzo telefoni.

(State bene. Ghino La Ganga)

2 Responses to “Formato BVU.”

  1. Stefano Says:

    Brividi. Una parte di me spera che non le (mi) capiti mai un’esperienza simile. Una parte. Molto grande. 🙂

  2. uoitiua Says:

    Chi l’avrebbe mai detto, quel Gerry Scotti!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: