La scatenata.

agosto 2, 2012

letizia moratti

Fu presidente rai, e andò come andò. Quale ministro della pubblica istruzione, finì come finì. Disoccupata per breve periodo, si infilò nei cda di varie società: perfino nel gruppo Carlyle, dove pare si tocchino se sentono il suo nome. Poi ce la ricordiamo, quando fu sindaco di Milano,no? Come dicevano Franco e Ciccio: meglio soprassedere. Ora che s’è issata sullo scranno di San Patrignano, è volata nella Londra olimpica per promuovere colà insediamenti antidroga. A suo dire, i trattamenti inglesi di recupero dalle droghe sono infatti molto strani, perchè durano poche settimane, mentre quelli di San Patrignano sono completi, durano anni, coinvolgono tutte le famiglie di chi deve essere recuperato. Eh,certo. A conferma della validità dei suoi assunti, cita indagini di ben tre università italiane (Urbino compresa, udite udite), dalle quali si evince che il 72% di chi esce (sic) da San Patrignano è a posto: lo conferma il test del capello. Ora che ci penso, mi sa che nessuno ha mai analizzato uno dei suoi. Sarebbe anche ora.

State bene.

Ghino La Ganga