La trentacinquesima ora.

agosto 10, 2012

alex schwazer

 

 

Di tutta la vicenda del mentecatto in foto, ciò che mi ha colpito di più è stata la sua frase:  “io non ce la faccio a fare la stessa cosa per trentacinque ore a settimana“. Tale assunto ha chiarito in via definitiva che il problema non è il governo,bensì la popolazione: comprese minoranze etniche, perfino quelle  mezzo tedesche e di confine. Sicchè tireremo presto giù saracinesca, andremo tutti in Turchia ( dove con millecinquecento euro fai quel che vuoi)  e arrivederci a tutti.

State bene.

Ghino La Ganga

2 Responses to “La trentacinquesima ora.”

  1. lector Says:

    E’ brutto quando, volente o nolente, devi prender atto per forza della spietata realtà dei fatti.
    Santi, poeti, navigatori?
    No: minus habentes. Senz’appello.

  2. Dr.Gonzo Says:

    ne sono convinto da parecchio tempo che il problema é la popolazione


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: