Ha ragione lei.

ottobre 8, 2012

Nicole Minetti al mare

Ha ragione lei. Per fare politica “non bisogna essere preparatissimi”. Basta darla a intendere . Basta far finta di leggere romanzi best seller in lingua originale. Basta farsi scrivere l’intervento da leggere in pubblico. Oppure,  estrarlo direttamente da qualche tomo che nessuno consulta: un tizio delle mie parti copiò di sana pianta un intervento sulle fondazioni bancarie dal celebrato testo di un luminare, contando sul fatto che  nessuno l’aveva letto. Fu molto applaudito. Sì, ha ragione lei. Non conta essere preparatissimi. Basta ricordare che in questo paese si è preferito esaltare l’ignoranza contadina, spacciandola per cultura, piuttosto che insegnare lettura e scrittura agli analfabeti. Basta ricordare che, in questo paese, chi sa troppo è guardato con sospetto: quando non è schernito o preso in giro come inutile e trombone, pensate alle maschere popolari. Basta ricordare che,  nei governi degli anni ottanta, c’erano ministri che si vantavano di non aver frequentato alcuna scuola: neppure quella d’obbligo.  Basta ricordare le acrobazie di alcuni giornalisti, per nascondere  di non aver conseguito manco un diploma. Sì, riconosciamolo. Ha ragione lei. Lo sappiamo da molto tempo, tra l’altro.

State bene.

GHino La Ganga