Dopo il bacio

dicembre 27, 2012

Resto a giocare con gli animali domestici, incompatibili per razza, indole ed età… uniti nello schermarla da quel presente terribile, del bambino che non viene, di uno sbaglio dopo l’altro. Già visti tante volte, poi le stesse parole:

“pensavo mi sarei sposata, pensavo avrei…”

64-1-402

La foto della madre, ancor più bella di lei.

Va detto: sono qui perché è piegata dal dolore.

Altrimenti gli occhi verdi, le spalle delicate, che le tremano… solo in questo posto maledetto che accartoccia i suoi abitanti posso godere del miracolo, dei capelli da ricevimento a Radio City Music Hall, delle sue gambe da dea dei boschi, di questo viso inconcepibile, evocato da un teatro a Wiltshire Blvd.

Vado a casa e penso: è amore?

Ho paura sia anche peggio.

Anskij

2 Responses to “Dopo il bacio”

  1. ruzino Says:

    Se non fosse che ieri sera l’ho trascorsa tra nebbiolo, sangiovese e, per finire, un ottimo cabernet friulano, ti direi di andarcene a fare uno di quello buono finendo con un toscano antico. Te lo riservo per la prox.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: