Un taglio netto.

maggio 16, 2013

palle in mutanda

 

 

“Oh.”

“Eh.”

“Sono andato dal medico.”

“Ah. Che t’ha detto?”

“Mah… qualche problemino lì, in basso, dove sappiamo. Ma niente di che, robetta.”

“Bene. Non sei contento?”

“Mica tanto.  Io vorrei essere proprio sicuro. Sai, a volte i medici sbagliano. Sicchè, sto pensando di intervenire.”

“Intervenire come?”

“Con un taglio netto. E via.  “

“Osta. Così, netto?”

“Netto. Zac. “

“In effetti, è una cosa che potrebbe darti celebrità.”

“Aprire un dibattito.”

“Scatenare un confronto.”

“Già . Ho solo un dubbio: e se poi anche così non funziona?”

“Eh. Allora son problemi. Se non v’è la sicurezza…ma scusa, non ci sono precedenti?”

“Che io sappia, no. Pare sia una scelta poco seguita. Però è considerata molto coraggiosa. “

“Senz’altro. Ora che ci penso:  c’è Guido che è nelle tue stesse condizioni.”

“Dunque?”

“Dunque,  proponiamogli di partire lui per primo.  Gli creiamo una campagna mediatica ad hoc con articoli, interviste. Lui va in televisione quelle dieci volte, a dire che  intende privarsi coraggiosamente delle sue parti sferiche gemelle.”

“Detto così, risulta poco chiaro.”

“Caro mio, se vai in una trasmissione di fascia oraria pomeridiana, mica puoi dire palle o coglioni. Se sei un uomo educato, devi dire : parti sferiche gemelle. “

“Mh. Forse hai ragione. Però così si rischia di ritardare lo scoppio del caso. C’è gente che mica capisce cosa significa, “parti sferiche gemelle“….”

“A quello si rimedia. Basta che qualche quotidiano a un certo momento sbotti e titoli: si vogliono tagliare i coglioni da soli, ed il gioco è fatto. Ecco che hai il caso in prima pagina per un mese.  La Chiesa Cattolica che interviene, Ruini che dice che così non è bello, Papa Francesco che attacca con i diritti dello scroto,  eccetera…”

“Osta. Vero. Resta un problema: chi chiama Guido?”

“Eh,beh. Devi farlo tu, scusa. Sei tu che hai l’dea del taglio secco.  Gli dici: siamo accomunati dallo stesso problemino, è il momento di decidere. Gli rappresenti i vantaggi…”

“Che ci sono, è innegabile…”

“E’ innegabile. Quindi telefonagli, poi fammi sapere che io subito mi metto in moto.”

“Occhei. Comunque: io me li taglio solo dopo un po’ di anni che abbiamo visto come è andata per Guido, no?”

“Ma certo, scusa. Altrimenti, dove starebbe la logica? Dove starebbe, la sicurezza scientifica? No?”

“Ah, ecco, ora son più convinto. Vado e gli telefono. Ciao.”

“Bravo. Io aspetto notizie. Ciao.”

(Ogni riferimento a quanto riguarda una bella attrice statunitense è del tutto casuale e frutto di mera coincidenza. In sottofondo suggerisco: Jerry Lee Lewis, Great balls of fire. State bene. Ghino La Ganga)

Annunci

2 Responses to “Un taglio netto.”


  1. ti richiamo alla patristica, figliolo. avrai studiato origene, sicuramente…
    ljc


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: