Vette incomprensibili.

giugno 24, 2013

Gran Zebrù

Gran Zebrù

Io confesso di non arrivare a capire perchè, ad ogni disgrazia, tutti dicono  che i deceduti erano espertissimi, bravissimi, preparatissimi, che le condizioni meteo erano difficili ma non impossibili, dunque si è trattato di  fatalità; poi però dicono anche che è meglio farsi guidare da gente qualificata, e tentare la scalata solo  in giornate con tempo ottimo. Indi capita  un’altra disgrazia, dopo la  quale tutti dicono che  i deceduti erano espertissimi, bravissimi, preparatissimi, guidati da gente qualificata , le condizioni meteo perfino ottime: ma che forse proprio la gente qualificata non ha calcolato i rischi,  proprio il caldo ha fatto sciogliere la neve e provocato il suo distacco, dunque si è trattato di  fatalità. E via daccapo. Io confesso di non arrivare a capirle,  certe vette. Pure certe persone. Non arrivo nemmeno a capire  perchè le chiamano fatalità. Scusate.

(Aggiunta del pomeriggio casomai non si fosse inteso, evidenzio che  non arrivo a capire neppure il perchè di tutta ‘sta smania di scalar vette. Scusate.)

State bene.

Ghino La Ganga

Annunci