Cecile Kyenge

Cecile Kyenge

Fossi in questa donna, non chiederei l’intervento di alcuno. Farei invece garbatamente notare che, in quello  zoo di partito che si chiama Lega, ormai tutti si esibiscono nel noioso numero della scimmietta ammaestrata: peraltro così male, che non viene nemmeno da tirar  noccioline ai pochi e disgraziati iscritti rimasti. Poi, su questo argomento mi godrei il silenzio. Non interrompendolo più.

State bene.

Ghino La Ganga  

papa francesco

 

Solo un maldestro cattolico argentino, in effetti.

State bene.

Ghino La Ganga

L’originale scomparso.

luglio 29, 2013

Monsignor Ersilio Tonini

Monsignor Ersilio Tonini

La fede è un dono. La natura è bella. Il sole è caldo in estate. D’inverno a volte nevica. Chi va troppo veloce in auto, se va a sbattere, si fa male. Chi va piano, va sano e va lontano. L’uomo e la donna sono diversi. I bambini sono innocenti. Le bambine sono indifese. Le discoteche sono pericolose. Due più due fa quattro. Tre per tre fa nove. I giovani non devono bere troppo. Marilyn Monroe non era una buona attrice. Dopo la pioggia viene il sereno. Il matrimonio è importante. I sacerdoti è meglio se  non vanno a donne. La fedeltà dei coniugi è indispensabile. Il potere esiste ma non bisogna abusarne. Davanti a Dio siamo tutti uguali. Bisogna confessare i propri peccati. Non bisogna commetterne altri, però. Non ci sono più le mezze stagioni. Oggi se uno sa usare il computer sa fare tutto . L’arte va tutelata, specie se sacra. La fame nel mondo è un problema. Una raccomandata non può metterci sei giorni da Bologna e Roma. Meglio evitare le partenze il trentun luglio. Trenta giorni ha novembre, con april, giugno e settembre. Con Galileo abbiamo sbagliato. La morte è triste. La nascita è bella. La mezza età è carina. La giovinezza non va sprecata. Le gite al mare sono belle, ma ricordatevi della campagna. Non trascurate la montagna, che con le sue vette avvicina al cielo. La povertà è un’occasione, bisogna saperla vivere. La ricchezza è un privilegio, bisogna saperlo cogliere. Ricordatevi di pregare tanto, anche la notte, anche in spiaggia, anche in balera. La televisione è bella se la sai usare bene. Che dimenticavo? Ah,già: droga, no! Droga, no: brutto! (cit.)

(State bene. Ghino La Ganga )

Tutti al Bandiera.

luglio 26, 2013

 bandiera gialla

 

 

Fine luglio ottantatrè maturità data da poco come si dice in spiaggia a Rimini stasera tutti al Bandiera che ha aperto da poco così pieno di gente che più non si può sul palco c’è Ivan Cattaneo  fa un casino della miseria discute con il pubblico zompa si agita mentre esegue la scala ascendente di Ho in mente te quando finisce attacca la discoteca in pista la folla esegue coreografie guidata da Persuader che fa ritmare oh-ohohoh-oh , oh-oh di Vamos a La Playa la alterna a Tropicana rimette su Vamos a La Playa anche tre volte in una serata come la mette la pista si riempie ancor di più sei lì con tutti i tuoi compagni di classe ma proprio tutti è una cosa stramba ma da una settimana non fate altro che uscire tutte le sere tutti insieme come se aveste bisogno di star vicini come se aveste paura di perdervi se non vi vedete sempre alcuni in bermuda e scarpe bicolori da barca a momenti all’ingresso facevano storie cazzo qua si entra solo con i pantaloni lunghi poi però delle tipe sono entrate praticamente in costume da bagno intero e quelli all’ingresso non hanno più avuto da eccepire dunque siete lì nel casino totale in un momento di pausa a bordopista uno di voi dice pensare che balliamo una canzone che parla di una bomba nucleare gli altri lo bloccano stai zitto pataca pensa a divertirti pensa a ballare cazzo.

(In sottofondo: beh, vedete un po’ voi. State bene. Ghino La Ganga.)

Diffidenze e differenze.

luglio 25, 2013

Dino Grandi

Dino Grandi

 

Il Duce non diffidava di me, ma delle mie idee.”

(E’ una frase di Dino Grandi, tratta dall’intervista rilasciata nel 1983 al Resto Del Carlino ed oggi ripubblicata dallo stesso quotidiano, nell’anniversario del 25 luglio 1943. Mi accusano spesso di essere un pedante pessimista: sono infatti  persuaso che l’Italia sia popolata di persone bizzarre, certe che la logica sia un fatto personale, dunque adattabile ad ogni bisogna. Non da oggi, aggiungo. Se possedete elementi di prova contraria, segnalateli pure: sarò contento di essere smentito. State bene. Ghino La Ganga)

Buy-back.

luglio 24, 2013

anello

 

“Oh.”

“Eh.”

“No, dicevo: io adesso riacquisto le azioni della società, e in cambio do agli azionisti le merci che produciamo.”

“Geniale. Siccome produci scarpe, gli rifai qualche collezione autunno/inverno per il guardaroba di casa.”

“Precisamente. E mica tutte dello stesso tipo: si va ad esaurimento merce. Quindi, quando le nuove son finite, agli ultimi  rifilo anche roba degli anni passati.”

“Beh, è splendido. Tanto, le scarpe vanno sempre.”

“Vanno sempre. Mica si può obiettare. E poi, scusa, i miei azionisti dovrebbero essere contenti: pensa se dovesse farla Guido, una roba così….”

“Eh, beh, lui  ha quella catena di autospurghi…cosa gli dà in cambio delle azioni, ai soci? Della gran merda?”

“Bravo. Hai centrato il punto. Voglio proprio vedere se qualcuno si azzarda a dire che non posso farlo, il riacquisto azioni proprie contro scarpe. Voglio proprio vedere.”

“Bravo. Vedrai, nessuno dirà nulla. Ciao.”

“Sono convinto. Ciao.”

(Ogni riferimento a un certo parere chiesto da una certa casa produttrice di gioielli alla Consob è del tutto, ma del tutto, ma del tutto casuale ed assolutamente non voluto. In sottofondo suggerisco: Via Verdi, Diamond. State bene. Ghino La Ganga)

Sollievo.

luglio 23, 2013

Marte Dalelv

Marte Dalelv

 Quando penso che dei paesi arabi non condivido nulla, perchè nulla ne capisco, accade un fatto strano : anzichè sentirmi in difetto, provo un forte  sollievo.  

State bene.

Ghino La Ganga