Datagate.

luglio 1, 2013

spia

“Oh.”

“Eh.”

“Dunque, eravamo spiati dagli americani.”

“Già. Ma io lo immaginavo. Ad esempio: come mai quando andavo in banca c’era sempre lì Franco che aspettava fuori?”

“Boh. Lo faceva anche con me, perchè così scroccava il caffè e chiedeva un prestito.”

“Mh. Io dico che ci spiava per conto degli americani.”

“Scusa: ma che gliene fregava agli americani di quando tu ed io andavamo in banca?”

“Gliene fregava, gliene fregava. Così vedevano quante volte andavamo, e sapevano il tenore di vita di due italiani medi.”

“Ah. Beh, allora può essere. Ecco perchè, quando compravo i gratta e vinci, c’era lì sempre qualcuno che guardava se li grattavo subito e se vincevo.”

“Ecco, vedi? Un chiaro modo di tenerci sotto controllo. Ma vincevi?”

“Boh…poco. Pochissime volte. Eran più le bestemmie per i soldi buttati.”

“Vedi? Un’altra conferma. Ci controllavano per conoscere  il nostro livello di incazzatura e il nostro concetto di fede cristiana.”

“Mh. Va a finire che hai ragione. Ora che ci penso, anche quella volta che ho caricato per errore un trans sulla statale c’era lì uno in una macchina, che guardava. “

“Ti stava spiando. Per vedere le abitudini sessuali . Ma con il trans che hai fatto, poi?”

“Ah,niente. Sembrava una gran figa, ma appena ho sentito il vocione, l’ho subito scaricato. Lui s’è incazzato, è sceso, però è subito risalito sulla macchina del tipo che guardava… che adesso non dovrei dirlo, ma io lo so di chi era, quella macchina….”

“Degli americani che controllavano?”

“Ma no, pataca… era la macchina di Marco.”

“Caz… ma sei sicuro?”

“Eh,sì… è sgommato via tutto di corsa….”

“Osta. Ecco, tutto torna. Marco era lì a controllarti.”

“Ah. Ha colto l’occasione, il marrano.”

“Ha colto l’occasione. “

“E pensare che io credevo avesse la passione per i trans.”

“Tutto fumo negli occhi. Era lì a controllarti.”

“Cavolo. Bisogna guardarsi da tutti, qui.”

“Da tutti. E’ pieno di gente che spia per gli americani, qui. Stiamo attenti. Ciao.”

“Hai ragione. Occhi aperti. Ciao.”

 (In sottofondo suggerisco: Was Not Was, Spy in the house of love. State bene. Ghino La Ganga)

 

Annunci

One Response to “Datagate.”


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: