Stesso sangue.

agosto 7, 2013

furto

 

Il giorno dopo che hanno svaligiato casa dei tuoi ti ritrovi con tua sorella lì  a fare il sopralluogo con i carabinieri i vostri genitori in un angolo tristi tremanti piangenti pure l’argento della nonna si sono presi ‘sti maiali il maresciallo scrolla le spalle chissà dove sono già finiti ‘sti animali in casa sembra appunto un porcile con i cassetti rovesciati la cassaforte tagliata come burro fuso i cuscini senza fodera forse usata per fare da sacco i vetri sfondati per terra un casino del porcomondoporco fogli dappertutto piatti spaccati quadri a terra  una mazza ferrata in un angolo sembra l’unica cosa in ordine l’han lasciata i ladri  un carabiniere si avvicina dice secondo me son stati dei nomadi e se può consolarvi a casa mia son venuti tre volte in due anni e mi han pure fregato la macchina per istinto tua sorella gli dà una surreale carezza sul viso e lui fa un mezzo sorriso c’è anche il medico a tener calmi i tuoi tua sorella ti fa segno la segui fuori ti dice sia chiaro se uno di noi due arriva e li becca ancora che rubano  li deve ammazzare non ci sono santi io li inseguo con la macchina li schiaccio mi faccio male ma li ammazzo tu dici stai tranquilla lo stesso vale per me una testa di merda  in meno mi fa solo star bene li schiaccio finchè non sento lo sterzo che balla poi il problema è far sparire il cadavere o come finirli se non sono ancora morti il maresciallo si avvicina chiede scusate di cosa state parlando tua sorella gli dice niente maresciallo ogni tanto mio fratello mi fa arrabbiare perchè fuma troppo lo stavo sgridando sa la tensione in  questi momenti lui sorride triste dice capisco si allontana è allora che vi guardate dite insieme ci siamo intesi   il fatto non è che tua sorella è un po’ di destra e forse anche tu  il fatto è che siete fratelli non ci sono cazzi.

(In sottofondo suggerisco: Calibro 35 (Franco Micalizzi), Italia a mano armata. State bene. Ghino La Ganga)

Advertisements

One Response to “Stesso sangue.”

  1. Pritcher Says:

    Occhio dopo a imboscare bene il cadavere, che sennò poi si rischiano guai


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: