La grazia di ferragosto.

agosto 16, 2013

 

spiaggia

 

“Oh.”

“Eh.”

“Che hai fatto a ferragosto?”

“Ho scritto la domanda di grazia.”

“Ah. Che grazia?”

“La grazia alla mia ex moglie. Le ho domandato se mi fa la grazia di condonarmi l’assegno mensile. Con un messaggino.”

“Osta. Ti ha risposto?”

“Sì.”

“Cosa?”

“Un vaffanculo. Ripetuto dieci volte. Vaffanculo, vaffanculo, vaffanculo, eccetera. Dieci volte vaffanculo. Dopo un po’ , è arrivato un altro messaggino con altri due vaffanculo: questi sono gli interessi, m’ha scritto.”

“Caz…. allora non te l’ha concessa, ‘sta grazia.”

“No. Però magari più avanti riprovo.L’avvocato mi ha detto che è meglio se provo da solo io, così non debbo pagare parcelle a lui.”

“Bravo. Mi sembra giusto. Hai visto mai.”

“Già. Comunque: che ferie del cazzo.”

“Hai ragione. Che ferie del cazzo. Ci sentiamo, ciao.”

“Ciao.”

(In sottofondo suggerisco: Icona Pop, I love it.  State bene. Ghino La Ganga)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: