Belìn, o l’è Francesco!

settembre 4, 2013

Banca Carige

papa francesco

 

 

“Oh.”

“Eh.”

“Io stavolta, a Papa Francesco, gli ho scritto. Vuoi che non telefoni?”

“Forse stavolta sì. Ma gli hai messo dentro la busta l’estratto conto della Banca?”

“Eh,sì. “

“Allora stavolta telefona. Anzi: secondo me chiama direttamente  la Banca.”

“Dici?”

“Dico. Come minimo chiede un fido.”

“Quello riservato agli amici.”

“Quello. Con tanti saluti a Bankitalia. A quel punto, chiamo e dico che lo vogliamo anche noi.”

” Giusto. Se lo danno a lui, lo devono dare anche a noi. Lui, con quella smania di telefonare che gli è presa, fa da solo da apripista.”

“Certo. Lui telefona e basta. Vabbè, se chiama, ci sentiamo.”

“Certo. Restiamo in attesa. Ciao. Alegru.”

“Ciao. Alegru.”

(Ogni riferimento a un noto gruppo bancario ligure è del tutto casuale, non voluto, frutto di mera coincidenza.  State bene. Ghino La Ganga )