Diversamente.

settembre 30, 2013

angelino alfano

Denis Verdini

“Oh.”

“Eh.”

“Volevo dire: io mi sono rotto i coglioni.”

“Pure io. Però diversamente.”

“Spiega.”

“Ad esempio: tu mi freghi i soldi? Resto tuo amico, ma appena posso te lo metto in quel posto.”

“Cioè: mi freghi i soldi anche tu?”

“No. Te lo metto in quel posto letteralmente. Tu mi hai fregato i soldi ma non ci pensi, ti distrai, ti chini. Zac: te lo metto in culo. Io non rivoglio i soldi ma tu te lo sei preso in culo. Restiamo amici, ma diversamente.”

“Capisco. Dunque,  io oggi mi sono rotto i coglioni di Angelino. Vado, gli mollo quattro schiaffoni, gli faccio notare che lui  non può dire niente e  restiamo amici. Ma diversamente.”

“Certo. Diversamente. E’ un avverbio che puoi usare anche in altri casi. Per esempio, pensa alle banche come quella di Denis. Vai, prendi i soldi, non li restituisci. Se ti chiedono indietro tu dici: io no ve li ridò, perché tanto sappiamo entrambi  da dove li avete presi. Resti correntista della banca, ma diversamente.”

“Ah. Ma se la banca s’incazza e mi fa pestare?”

“Eh, beh, in quel caso devi riprendere il giro e rilanciare diversamente il rapporto. Che so: ti scopi la moglie del direttore. Anzi, meglio: la figlia. Se il direttore ha qualcosa da dire, tu rispondi: caro mio, siamo diversamente conoscenti, dunque ci freghiamo una  volta per uno. Il rapporto prosegue, ma diversamente.”

“Diversamente. Mi piace, questo diversamente. Ora vado a dare quattro schiaffoni ad Angelino, restando un suo diversamente  amico.”

“Bravo. Lui, ad esempio, capisce al volo che per opporsi deve aspettare un altro momento, e resta un tuo diversamente amico. Sta sulle balle a tutti da una vita, è già fortunato che   qualcuno gli gonfi la faccia solo oggi. Io invece vado alla banca di Denis e gli faccio il numero del diversamente correntista. Ci aggiorniamo. Ciao. Oh, quasi dimenticavo: mercoledì ci sei?”

“Cazzo, e ti pare che possa mancare? Certo che ci sono. Dài, ci aggiorniamo. Ciao.”

(In sottofondo suggerisco: ABC, Between you and me. State bene. Ghino La Ganga)

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: