Il comunismo e la figa (*).

novembre 20, 2013

Raffaele Bucciarelli Consigliere Pdci-Prc  Regione Marche

Raffaele Bucciarelli Consigliere Pdci-Prc Regione Marche

Caro Compagno Raffaele Bucciarelli, è a Te che mi rivolgo. Ho appreso che sei indagato, per aver usato soldi della regione Marche in pagamento del libro intitolato: Il segreto delle donne, viaggio nel piacere. Ebbene, caro compagno Bucciarelli: voglio significarTi il mio totale ed incondizionato appoggio. Il libro tratta infatti di orgasmo femminile,  e di come noialtri poveri maschi analfabeti possiamo suscitarlo in una donna. Esiste un compito più difficile, specie se si parte da una totale mancanza di conoscenza di qualsivoglia aspetto dell’altro sesso? No, caro compagno, non esiste. Impegnati come siamo, tra regolamenti e ordini del giorno, tra mozioni contro i rigassificatori e a favore dei Palestinesi, ogni nostro interesse viene assorbito dal bieco lavoro istituzionale:  non concedendo  spazio alcuno alla conoscenza né della donna, né della di lei parte che più interessa noialtri maschietti, ormai ridotti a meri pitecantropi eretti (nota la rima, compagno). E’ dunque assai  doloroso che la magistratura e la stampa ( il micidiale Resto del Carlino di oggi, ad esempio) sguazzino in questo Tuo modesto ma giusto  interesse conoscitivo, quasi esso costituisse una colossale minaccia  per il  nostro tempo ed il nostro spazio. Perciò ecco che  Ti esorto, caro compagno Bucciarelli: non mollare, resta indifferente alle critiche che giungono da ogni dove. Prosegui la Tua opera di conoscenza dell’organo femminile con ogni Tua forza, fosse anche l’ultima battaglia che conduci, dopo quella per diventare Commendatore della Repubblica. E soprattutto, compagno Bucciarelli, ora che hai letto il libro e ne conosci tutti i segreti, ascolta questo invito: manda qua quel fondamentale testo, che anche in altre regioni ce ne è bisogno, mica solo laggiù nelle Marche. Ti saluto, con il pugno chiuso dove puoi immaginare. Ahimè.

State bene Tu ed i Lettori.

Ghino La Ganga

(*) Omaggio a Remo Remotti.

Annunci

2 Responses to “Il comunismo e la figa (*).”

  1. un tal lucas Says:

    Mi unisco al saluto; nondimeno, dal pugno chiuso alzo un dito: a piacere (della donna).

    • anskijeghino Says:

      per un tal lucas:
      resomi conto della scarsa chiarezza della posizione del pugno chiuso, ho modificato la fine del post sperando che la manovra in corso risulti più chiara.
      Stai bene.
      Ghino La Ganga


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: