primavera

 

 

Formigoni dichiara ai giornali che, quando il Papa dava dei ladroni ai politici, non parlava certamente di lui.

Bagnasco dichiara che la Chiesa non denuncerà i pedofili, per salvaguardare la privacy delle loro vittime

Questa primavera cattolica 2014 porta un rinnovamento  travolgente: grazie, Bergoglio.

State bene.

Ghino La Ganga

 

L'uomo nel mirino ( C. Eastwood)

L’uomo nel mirino ( ‘The Gauntlet’, C. Eastwood)

 

Vivere e morire a Los Angeles ( W. Friedkin)

Vivere e morire a Los Angeles ( ‘To live and Die in L. A.’, W. Friedkin)

 

 

 

Ecco il confronto di oggi. Da un lato Clint Eastwood attore e regista della più artistica scena di fucilazione di un autobus, dall’altro William Friedkin capace di trasformare in  popart una scena di fabbricazione di  dollari falsi. Scegliete tra i due il film più sottovalutato. Mi raccomando: votate con un commento, lasciando eventuale ma breve motivazione. Niente pipponi critici stile ‘io sono il nuovo Mollica’, please.

State bene.

Ghino La Ganga

Il Giovedì (Dino Risi)

Il Giovedì (Dino Risi)

La Visita ( Antonio Pietrangeli)

La Visita ( Antonio Pietrangeli)

 

 

La politica del momento è quel che è, la società pure. Resta qualche passatempo. E’ da un po’ che avevo in mente di sottoporre ai lettori di questo blog un concorsino senza ambizioni, avente ad oggetto il seguente tema: quali sono i film più sottovalutati della storia del cinema? Ne proporrò perciò alcuni, a caso, senza alcuna pretesa di totale coerenza per genere o epoca, mettendoli a confronto. Di volta in volta, secondo le Vostre votazioni, avremo il  film (mestamente) vincitore della tornata. Iniziamo, dunque: tra La visita di Antonio Pietrangeli e Il Giovedì di Dino Risi quale, secondo Voi, è stato più sottovalutato? Vi chiedo solo una cortesia: esprimete un voto in un commento. Se proprio volete inserire una motivazione, fate che sia breve: i pipponi  alla Kezich non interessano a nessuno.

State bene.

Ghino La Ganga

Salvo poi.

marzo 25, 2014

Marine Le Pen

Marine Le Pen

 

 

 

Gli entusiasmi italiani per la vittoria di Marine Le Pen? Beh, succede sempre così: in paese straniero ci sono le elezioni e  qualcuno le vince. Entro ventiquattr’ore un qualche partito italiano rivendica il trionfo. Dopo qualche tempo  lo stesso partito prende le distanze da chi ha vinto. Accadde ad esempio con Clinton, salutato come il nuovo che avanzava: salvo poi rivelarsi  un vecchio ancorché simpatico porcaccione  . Poi accadde  con Obama, salutato con tanto di manifesti ad hoc  quale liberatore da tutti i mali dell’umanità : salvo poi  rivelarsi spietato quanto Bush e spregiudicato quanto Nixon. E Tony Blair? Reputato un  ragazzo prodigio, salvo poi rivelarsi il coglione che è  tutt’oggi. Di Aznar si innamorarono fior di moderati, dacchè  egli emergeva quale  affidabile programmatore :  salvo poi rivelarsi un bugiardo depistatore . Zapatero fu considerato  un campione  di freschezza, salvo poi risultare  inetto in materia economica. Ma è per la vicina Francia che nutriamo una vera passione :  Mitterand era un figo salvo poi rivelarsi un tronfio trombone, Chirac un gigante salvo poi rivelarsi un bieco nepotista. Ricordo quando   Le Pen padre  arrivò a contendergli il ballottaggio alle presidenziali del 2002, causa totale débâcle della sinistra di Jospin. Per le vie di Parigi intervistarono una ragazzotta. Dichiarò : avessi saputo che finiva così, sarei andata a votare. Era francese: salvo poi precisare d’essere italiana.

State bene.

Ghino La Ganga

strage di via Fani vista dall'incrocio con via Stresa

strage di via Fani vista dall’incrocio con via Stresa

Forse i due  che il 16 marzo 1978 erano in via Fani  sulla moto Honda han goduto di  pensioni d’oro, e  qualcuno non vuole che siano ridotte.

State bene.

Ghino La Ganga

Stipendi.

marzo 23, 2014

Mauro Moretti

Mauro Moretti

 

 

“Oh.”

“Eh.”

“Ho scoperto che uno che fa il mio stesso lavoro, in Germania prende il triplo di stipendio.”

“Osta. E cosa aspetti ad andare lì? “

“Che mi chiamino. Ho mandato il curriculum tre mesi fa.”

“Ah. T’han risposto?”

“No. Pensare che avrò mandato almeno dieci mail.”

“Mh. Boh, prova a chiamarli.”

” Già fatto, quattro volte. Chiudono sempre il telefono.”

“Boh. Mica si spiega.”

“Davvero. Mica si spiega. Vabbè, ciao.”

“Ciao.”

(State bene. Ghino La Ganga)

 

michelangelo

pollock

 

 

 

 

A me non infastidisce che Renzi usi la casa di Carrai  gratis, ma che la moglie di Carrai organizzi delle mostre stupide a spese pubbliche.

State bene.

Ghino La Ganga

 

primavera 

 

Appena entrati nel locale e arrivati nella zona riservata, ho notato diverse persone, in gran parte uomini e diverse donne, nudi, che si accoppiavano. Sabrina vedendomi agitata mi tranquillizzò e mi spiegò che lì aveva conosciuto il suo ex fidanzato.”

( E’ un estratto – pubblicato a pag. 19 de La Stampa di ieri –  del verbale di Polizia Giudiziaria relativo all’interrogatorio di una delle due studentesse  piemontesi, condotte dall’insegnante – già cubista –  in un club scambista della zona di Ivrea. L’ho postato perchè è come il primo giorno di primavera: tutto mi sembrava grigio, uguale, monotono, e di colpo è arrivato il raggio di sole che ogni cosa riscalda e fa rifiorire. Non ho più bisogno di pensare a che scrivere: è già pronto lì, lo spettacolo della natura. Quella contemporanea, intendo. In sottofondo suggerisco un brano vecchiotto e a mio avviso  sottovalutato: Kirlian Camera, Ocean. State bene. Ghino La Ganga)

Abbottonati.

marzo 19, 2014

abbottonatura renzi

“Oh.”

“Eh.”

“Ci hai provato ?”

“Sì. Tre volte da stamattina. Abbottono la giacca mettendo il secondo  bottone nella terza asola. Ma non succede un cazzo. Niente.”

“Mh. Però mia nonna era sicura che portasse fortuna. Diceva sempre: asola sbagliata, soldo assicurato.”

“Ah. Ma tua nonna era ricca?”

“No.”

“Allora è un detto del cazzo.  Con il dovuto  rispetto per la nonna, sia chiaro.”

“Sì, capisco. Vabbè. Niente, torniamo ad abbottonarci normali, dài.”

“Ecco, bravo. Che io mi sentivo anche un po’ scemo. Ciao.”

“Ciao.”

(In sottofondo suggerisco: David Bowie, Right. State bene. Ghino La Ganga)

Spiegateci chi siamo.

marzo 18, 2014

 colletto da prete

Con una lettera aperta, pubblicata sui quotidiani locali, i parroci di Cervia hanno chiesto ai candidati Sindaci per le prossime amministrative di chiarire quale posizione i politici della zona abbiano su unioni gay, aborto, eutanasia. Un tempo, avrei bollato questa lettera come l’ennesimo esempio di una pedante  invadenza religiosa nella società. Oggi, questa lettera mi fa pena: dimostra che i disgraziati in tonaca non san più che pensare o dire. Cercano dunque interpreti  del pensiero di Papa Francesco, volendosi sincerare se per caso  qualcun altro ci abbia capito qualcosa e, magari, glielo spieghi.  Che  la ricerca parta proprio dall’incasinatissima Romagna è la ciliegina,  ne converrete.

State bene.

Ghino La Ganga