R.epubblica S.enza M.otori

settembre 9, 2014

 

La Porsche di Fiorenzo Stolfi rimossa

La Porsche di Fiorenzo Stolfi rimossa

 

 

Fiorenzo Stolfi

Fiorenzo Stolfi

 

 

“Oh.”

“Eh.”

“Ma gli han preso anche la Porsche?”

“Sì. In effetti, è la cosa che colpisce di più. Capisco l’arresto, ma la Porsche sequestrata no.”

“Bravo. Quell’auto di lusso imbragata, trasportata via così. Senza rispetto.”

“Senza cura. Quattro cordacce, un camionaccio. Che poca classe.”

“Che poca classe. E poi: che figura brutta, agli occhi del mondo.”

“Ma soprattutto: a Rimini cosa penseranno?”

“E a Riccione? “

“E a Milano Marittima? No, dico: se perdi la faccia in ‘sti tre posti, è chiaro che non hai più credito internazionale.”

“Chiaro come il sole. Puoi anche smettere di far tante manfrine sul Consolato a Londra, rimasto senza Console per due giorni.”

“Cosa ce ne frega poi del Consolato a Londra, a noi. A noi interessa che ci trovino subito un tavolo nei locali al Marano.  A noi. Oh.”

“Ecco. Bisogna avere il coraggio di dire queste cose. Adesso mi metto su internet e lo vedi, cosa dico.”

“Bravo. Anche io. Dài, ci sentiamo. Ciao.”

“Ciao.”

(In sottofondo suggerisco: Federico Consolo, Inno Nazionale della Repubblica di San Marino. Se credete e la trovate, anche nella versione con il testo di Giosuè Carducci.   State bene. Ghino La Ganga)

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: