Torna l’ora.

dicembre 16, 2014

romano-prodi

“Oh.”

“Eh.”

“Torna l’ora dell’Olivo!”

“Non si diceva: dell’Ulivo?”

“Sì, vabbé. Comunque: torna l’ora dell’autobus!”

“Non si diceva: del pullman?”

“Anche. In ogni caso: torna l’ora dell’unione di forze straordinarie!”

“Non si diceva: del centro-sinistra?”

“Massì, dettagli. E soprattutto: torna l’ora di unire le due culture più importanti d’Italia!”

“Ma quali?”

“La sinistra e la chiesa!”

“Ah. Allora basta dire: ecco a voi di nuovo i cattocomunisti.”

“Te la passo come  una sintesi alla buona. Ora c’è molto di più”.

“Molto di più? A che ti riferisci, scusa?”

“Ancora non mi è chiaro. Ma se è tornata quell’ora, vuol dire che c’è di più.”

“Mettiamola così: quando hai smesso di tirar quella robaccia col naso, ti fermi un momento a pensare e poi mi chiami. Va bene?”

” Di’, se la metti così… va bene. Ciao.”

“Ecco, bravo. Ciao.”

(In sottofondo suggerisco: Omosumo, Costano le drum machine. State bene. Ghino La Ganga)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: