Il silenzio dopo la strage.

gennaio 7, 2015

Georges Wolinski ( 1934 - 2014)

Georges Wolinski  (1934 – 2014)

 

Ne hanno ammazzati dodici: uno con tanto di colpo di grazia alla testa filmato con telefonino. Eppure sono certo che presto dovrò sorbirmi qualche testa di cazzo che dirà che è un complotto americano, poi qualche  testa di cazzo che dirà che le copertine satiriche dei giornali provocano certe reazioni, poi qualche  testa di cazzo che dirà che bisogna rispettare anche l’islam violento ( come se ogni tanto se ne manifestasse uno pacifico), poi qualche testa di cazzo che dirà che è colpa di Israele, poi qualche testa di cazzo che dirà che è colpa della mancanza di integrazione in occidente. Nell’attesa, noto un certo silenzio. Che almeno mi permette di ricordare di quando lessi le prime strisce del povero, grande Georges Wolinski su Linus, più di trent’anni fa: all’epoca, quel mensile era considerato un baluardo di libero pensiero. Chissà se prima di parlare qualche testa di cazzo nostrana si ricorderà di averci perfino lavorato.

State bene.

Ghino La Ganga

2 Responses to “Il silenzio dopo la strage.”

  1. MadDog Says:

    Questa non so davvero come metterla via. Provo un senso di gelo interiore come da parecchio non mi capitava.


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: