La raffica.

aprile 9, 2015

omicidio plurimo tribunale di milano

 

Dovrei scrivere qualcosa sui magistrati sempre  in prima linea e sempre  vittime sacrificali. Dovrei scrivere qualcosa sulla morte dell’avvocato, passata in secondo piano dacché la categoria è detestata. Dovrei scrivere qualcosa sul movente del plurimo omicidio, costituito dalla crisi economica che attanaglia gli imprenditori i quali poi compiono gesti estremi. Dovrei scrivere qualcosa sulla vigilanza che non ha funzionato e sui controlli di sicurezza che non controllano. Dovrei scrivere qualcosa sulla metropoli disumana e sul denaro inumano. Dovrei scrivere qualcosa sulla riunione urgente del Csm,  senz’altro utilissima a prendere atto di quanto accaduto. Dovrei. Ma ‘sta raffica di luoghi comuni tutti insieme m’ha tolto la voglia. Capitemi e state bene.

Ghino La Ganga