Il segno.

agosto 25, 2015

Renzi

“Oh.”

“Eh.”

“Proprio quando è arrivato alla Fiera di Rimini, è venuto giù un diluvio.”

“Universale?”

“No. Però pioveva forte.”

“Mh. Vabbè. Ma l’ha almeno inondato?”

“L’ha bagnato.  Però poco, c’erano dei gran ombrelli.”

“Ah. E dopo?”

“Dopo niente. Ha smesso di piovere.”

“E lui?”

“Boh. Camminava. Parlava. Sparava cazzate.”

“Mh. Dunque neanche quel segno lo ha smosso.”

“Mi sa di no.”

“Boh. Vabbè, ciao.”

“Ciao.”

(In sottofondo: Synapson, All in You. State bene. Ghino La Ganga)

Annunci

2 Responses to “Il segno.”

  1. Antonio Says:

    ciao.
    rimanendo in argomento meeting.
    Ieri Fantinati è salito sul palco del meeting e ha detto in faccia ai ciellini che sono delle merdacce (ultrasemplifico che non ho voglia di scrivere un papiro).
    Siccome era quello che avrei voluto sempre fare io sono stato contento senza lasciarmi particolarmente sconvolgere dal fatto che Fantinati sia un deputato del m5s.
    Poi ieri sera ho fatto un giro su facebook ed ho letto una serie particolarmente ampia di commenti “denigratori” nei confronti di Fantinati da parte di gente che fino a ieri sarebbe stata felice se avesse avuto la possibilità di dire in faccia ai ciellini che sono delle merdacce.
    Siccome i commenti sono tanti tanti a me è venuto il dubbio di stare sbagliando.
    Ho bisogno della tua visione disincantata per rassicurarmi o per farmi capire definitivamente che devo diventare ciellino anche io

    grazie

    • anskijeghino Says:

      @Antonio:
      mettiamola così. Se Vittadini o Lupi fossero andati ad un’assemblea nazionale cinquestelle e, invitati a parlare, avessero detto che il movimento grillino è una strana accolita di gente incazzata per i più disparati motivi, così implotonata da accettare discutibili selezioni via computer e così dissociata da non avere una linea univoca su immigrazione, infrastrutture e perfino sui giorni di chiusura dei negozi, e subito Casaleggio avesse zittito i fischi della platea dicendo che alle assemblee dei cinquestelle si può dire tutto, avresti letto un florilegio di post e commenti entusiasti della rinnovata democrazia grillina. A rendere speciali certi eventi non è la dimensione dei partecipanti ( sono quasi sempre un branco di smidollati che appunto vale solo in quanto branco, senza distinzione tra cl, cinquestelle o altri) ma la dimensione di sacralità da funzione religiosa che essi assumono: sicchè chi la interrompe risulta un povero idiota a prescindere, sebben che dica il vero, e tutti lo compatiscono in quanto squallido peccatore che abusa della libertà di pensiero concessagli. La dannosa radice cattolica di questo paese non va dimenticata: ricordala sempre e capirai molte cose. Come il fatto che viviamo in un brutto paese, ad esempio: sicché Ti esorto a restare Te stesso e a non farTi nè ciellino, nè grillino, nè altro.
      Non so se Ti sono stato utile.
      Stai bene.
      Ghino La Ganga


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: