Genitori e cattolici.

agosto 27, 2015

Padre Francesco Fissore

Padre Francesco Fissore

L’invito a ridimensionare i toni è arrivato anche da Padre Francesco Fissore che ha officiato la messa: «Le donne dei Casamonica le vedo in chiesa – dice – e tre dei loro bambini vengono a giocare nell’oratorio. Non danno fastidio ed eventualmente giudicarli non spetta a noi».

(E’ un estratto dall’articolo di Silvia Mancinelli sulla messa in suffragio di Vittorio Casamonica, pubblicato stamattina su Il Tempo.it .   Il Clero Cattolico intero sa benissimo che ciò che conta è l’avallo della doppia morale  che da sempre caratterizza il paesello nostro. Quell’avverbio “eventualmente“, poi,  ci sta come il cacio sui maccheroni: la sua esistenza nella lingua italiana rappresenta un chiaro dono dall’Alto. La scissione tra legge dello Stato e pratica cattolica è anche questa: la cagnara vera si fa solo contro le unioni civili, perché ora serve fumo indispensabile a riempir pagine di quotidiani.   Intanto l’animatore turistico argentino, facente da Papa, s’è buttato a dire che mamme e papà meritano il nobel per la matematica. Lo farei parlare con i bagnini di salvataggio di Rimini, circa le improvvise amnesie dei genitori  al momento del bagno dei pargoli: mai come negli ultimi due anni  sull’arenile romagnolo ci furono  tanti difficili salvataggi di infanti. Ah, già: all’oratorio frequentato dalla famiglia dei Casamonica questo non succede. E’ chiaro. State bene. Ghino La Ganga)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: