Il Gaio Furbetto.

novembre 20, 2015

salah abdeslam

salah abdeslam

 

Salta fuori che pure l’Isis si fa fregare: il Salah Abdeslam non si è fatto esplodere dopo l’azione di Parigi, sicché ora è ricercato dagli armati del califfato. Par di intendere che, insomma, ci sia  un limite  anche a ‘sto osannato martirio islamico. Viene il dubbio che  non sia nemmeno così ben pagato. Sicché qualche prescelto  intasca i pochi maledetti denari ed  arriva sul luogo dell’attentato mitragliando a casaccio: indi, fa ai suoi un rapido gesto dell’ombrello e scappa . Sembra l’applicazione pratica di quel vecchio adagio:  son tutti bravi a fare quella certa cosa, se però quella certa parte del corpo è  degli altri. Eppure, nei locali gay tra Fiandre e Vallonia dicono che stavolta il motto non è così azzeccato.

State bene.

Ghino La Ganga

One Response to “Il Gaio Furbetto.”

  1. Gheddo Says:

    Ora e sempre (purtoppo) Italia maestra di vita: bonjour tristèsse


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: