E pluribus unum.

dicembre 17, 2015

Licio_Gelli_tessera_fascio

 

Contrariamente a quanto sostiene oggi Massimo Gramellini su La Stampa, penso che l’ignorante Licio Gelli abbia gestito potere in Italia  non perché egli, non possedendo un titolo di studio tale da consentirgli bel altra e ben più alta carriera,  si concentrò solo sul fare il trafficone: bensì perché egli, scoperto d’essere un ignorante in un paese di ignoranti senza grandi titoli di studio, trovò nel territorio di esso un humus perfetto per sua crescita come trafficone. Mi ripeto, a costo di esser noioso: nel nostro paese, due fatti diversi tra loro come  l’organizzare un golpe ed il piazzare il nipote da impiegato alle poste costituiscono, nella percezione popolare, attività di pari livello nel dimostrare di avere  potere. Con una precisazione, valida a chiarire quale ne sia l’applicazione preferita: se il golpe che avevi organizzato è fallito, perché i forestali che avevi utilizzato son rimasti chiusi in ascensore,  vedi almeno di piazzarmi il nipote alle poste. Altrimenti mi rivolgo ad un altro meno sprovveduto. Uno che almeno sa di non abitare in una terra di geni.

State bene.

Ghino La Ganga

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: