Un timido segnale.

gennaio 14, 2016

Massimo Gramellini

Massimo Gramellini

 

 

“Se in Italia procedi con la pesca a strascico, non tiri su la Svezia, ma pur sempre l’Italia. Bisogna avere il coraggio di riconoscere che il governo dell’uomo qualunque è una boiata pazzesca.”

(Estratto dal Buongiorno di Massimo Gramellini su La Stampa di oggi. Finalmente un timido segnale di ripresa da parte di un corsivista che faceva ben sperare, prima di perdersi in una deriva di buoni sentimenti che neanche la prima Lorella Cuccarini, quella senza padre cravattaro. Ora aspettiamo qualche affermazione più consistente. Che so:  Lorenzo Jovanotti è un imbecille, Roberto Benigni  è un trombone, il Piccolo Principe è una cagata pazzesca. Ah, e Fabio Fazio è un opportunista.  Lo so: forse pretendo troppo. Però, avete visto mai. State bene. Ghino La Ganga) 

Advertisements

One Response to “Un timido segnale.”

  1. dmitri Says:

    Sono tutti degli opportunisti, ma il più spregiudicato è quello che ha approfittato di una migrazione di uccelli.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: