Pop crimes.

marzo 2, 2016

Non saprei dare una spiegazione logica del delitto Rosboch non saprei darla perché in effetti non lo so fare non so capire cosa spinga una maestra cinquantenne che tiene la biografia di Del Piero sul comò a dare quasi duecentomila euro ad un ventenne che si veste da donna e millanta di portarla con sé in fuga  in Francia mentre lesto se ne va con i soldi di lei al casinò vestito glamour pizzetto giacca coda di capelli raccolti accompagnato da un quasi sessantenne ma bambino dentro che fa tutto quello che il ventenne gli dice di fare come ad esempio girare con una mini gialla  così anche le telecamere di una rotonda stradale la inquadrano meglio mentre va a commettere un crimine in modo che quel crimine sia glamour contemporaneo anzi all’avanguardia nello stile perché poi anche se cambi macchina sul luogo del delitto prima e dopo devi mantenere un certo tono sicché la tua 500 cabrio la porti dal meccanico così non ti sgamano in realtà forse è perché hai paura che si sporchi con il cadavere della morta insomma è proprio brutto quando i cadaveri sporcano specie dopo che hai preso tutte le precauzioni apprese a quarto grado segreti e delitti storie maledette chi l’ha visto? dove i delitti sono tutti uguali ma quelli glamour insomma possono risultare più interessanti  perché fatti con stile dunque anche tu è bene se scegli una voce femminile sexy per simulare la direttrice di banca che dice alla futura morta che i suoi soldi sono al sicuro poi però la falsa direttrice è una vera cameriera che si cala fin troppo nella parte e quando butti lì che vorresti comprare un albergo costoso lei in banca ci va davvero sventolando la busta paga e chiede un fido dunque le ridono in faccia anche perché adesso con tutti i cazzi che hanno le banche ci mancano solo le cameriere imprenditrici per tacere della mamma infermiera che sa di telefonia più di un centro tim la frega solo il figlio minore rompipalle che mentre lei è a fare la complice  del delitto la whatsappa di continuo mamma dove cazzo sei? con toni che davvero sono poco glamour insomma è tutta una questione di glamour l’ha capito benissimo anche l’altra maestra quella che ha solo due scolari in classe l’hanno perfino invitata a San Remo dopo che aveva convissuto con il ventenne travestito da donna a casa di lui con la di lui mamma infermiera nella stanza a fianco però lei ha saputo come uscirne in tempo ha avuto la sua apparizione televisiva in un grande show di prima serata ed adesso è una pop star che non è mica giusto insomma uffa.

(Un grazie a Babilonia Teatri e ai Pet Shop Boys per l’ispirazione. State bene. Ghino La Ganga)

Annunci

5 Responses to “Pop crimes.”

  1. mauro Says:

    bravo,ghino!
    aldo nove sarebbe orgoglioso di te!

  2. Antonio Says:

    Tutto il resto è glamour; però quello che non mi spiego è cosa spinga un incensurato colpevole di appropriazione indebita e forse di circonvenzione d’incapace, reati per i quali rischia la condizionale, ad ammazzare la vittima di questi reati che tra l’altro nemmeno l’aveva denunciato.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: