Per le strade d’Italia.

marzo 15, 2016

 

 

Poi un giorno ti guardi intorno e vedi tante persone senza arte né parte, eppure convinte di essere sottovalutate a causa di oscure macchinazioni a loro danno. Dunque arrabbiatissime,  pronte a trovar colpevoli al primo angolo della strada. E tuttavia quando una di loro commette un errore, anche grave, eccola subito assolversi ed essere assolta dai di lei congiunti: s’apre l’infinita litania che la vuole  persona brava ed ammodo, povera  vittima d’una sicura congiura di circostanze avverse. Sicché il perdono è come la qualifica di intelligente: non si nega a a nessuno, visto che non lo puoi chiamar ritardato.

State bene.

Ghino La Ganga

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: