Appena ci arrivo.

aprile 7, 2016

il culo di Naike Rivelli

Il culo di Naike Rivelli

 

 

Perfino quelli di Podemos ricevevano soldi in nero, perfino quel gran genio di Almodóvar esportava denaro a Panama, perfino David Riondino aveva all’estero capitali che scudò per farli rientrare (e per farseli fregare dal duo Lande e Raspi, ma questa è un’altra storia). Perfino il cattolicissimo a nove figli Delrio andava spesso a Cutro:  solo per venerar madonne, beninteso.  Dal caos di questi giorni ricavo una conferma del mio pensiero cinico e misantropo: chi protesta contro le caste lo fa perché vorrebbe entrarvi, chi critica i privilegi lo fa perché vorrebbe averne, chi prega lo fa per poter peccare più comodamente.  Sia chiaro: la mia sfiducia è nella totalità della razza umana, della quale quella italica  è solo un chiaro paradigma. Trovatemi qualche connazionale che, partito da rivoluzionario e giunto ad una posizione di potere, non ne abbia approfittato arraffando allo spasimo quel che poteva. Non credo dunque avremo cambiamenti, semmai  reiterate conferme: chi dice una cosa ne ha in mente una opposta, ed appena vi metterà  le mani sopra lo dimostrerà. Un esempio? Il recentissimo Gemelli Gianluca: attenzione, non mi riferisco alle sue critiche ai politici che voleva invece avvicinare, ma alle sue reali preferenze femminili. Il nostro si accompagnava infatti ad una severa  ministra votata al martirio, ma via internet stuzzicava Naike Rivelli, lasciando  commenti positivi in calce alle  foto che costei postava a patata ben esposta. “Non sei mai volgare“, le scriveva ammiccante il tombeur de (riche) femmes.  La prendeva solo un po’ più alla larga  che con i dossier su Delrio, insomma.

State bene.

Ghino La Ganga

4 Responses to “Appena ci arrivo.”

  1. Gianni Says:

    ” Appena ci arrivo ” è un vizio comune, difficile resistere. Certo che tra un Gemelli che stuzzica Naike Rivelli ed un Delrio che venera madonne meglio Gemelli.

  2. polemon Says:

    “Trovatemi qualche connazionale che, partito da rivoluzionario e giunto ad una posizione di potere, non ne abbia approfittato arraffando allo spasimo quel che poteva.”
    Pertini?


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: