E’ questione di dieta.

aprile 28, 2016

 

La dieta italiana di Lionel Messi:
«Niente zuccheri e verdura biologica»

 

( Il calcio internazionale è divenuto un ricettacolo di avanzi di galera variamente tatuati e pettinati, infestato mai come oggi da squallidi figuri: imparentati o comunque ammanicati con spacciatori, riciclatori di denaro sporco, bagarini di biglietti omaggio, sfruttatori di manodopera minorile, fondatori ed amministratori di società equivoche in paradisi fiscali, finti ambasciatori di buone cause e veri scommettitori su partite nelle quali sono schierati in campo. Per farcelo scordare, ora la buttano a caciara sulla cucina sana: aspettiamoci un masterchef nell’intervallo tra i due tempi. C’è da chiedersi fino a quando continueremo ad accettare la presa in giro: ma la Chiesa Cattolica è lì, a confermarci che una presa in giro può durare molto a lungo. Forse non è un caso che i principali esponenti delle due parrocchie vengano dallo stesso contado. State bene. Ghino La Ganga)